LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 3/06/17 DAL BENEMERITO XAMINI
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Xamini 3/06/17 19:48 - 1043 commenti

I gusti di Xamini

Con qualche richiamo a Viaggio a Tokyo, questo ritratto familiare è una riflessione tutta giapponese sull'hic et nunc, che prova a trovare il senso di una vita apparentemente fallita. Su scenari urbani del Giappone periferico contemporaneo si muovono tre protagonisti di indubbia bellezza: se alla ex moglie spetta lo scettro, è sulle spalle della signora Toku che cadono i migliori momenti di ironia e leggerezza. Decisamente un bel film.

Taxius 11/06/17 12:55 - 1651 commenti

I gusti di Taxius

Il film è il ritratto di una comune famiglia giapponese e di tutti i problemi che possono cogliere una qualunque famiglia di un qualunque posto del mondo come la separazione, i figli, nuovi compagni e difficoltà varie. L'ambientazione è quella di un Giappone periferico e umile, lontano dalle luci e dalla modernità tanto che potrebbe essere benissimo un film girato negli anni 50. Molto belli tutti personaggi.

Cotola 23/06/17 00:06 - 7749 commenti

I gusti di Cotola

Koreed torna a scandagliare i rapporti familiari e continua a farlo con grande delicatezza e pudore. Rispetto ad altre opere però, qui manca quel coinvolgimento umano verso le vicende che racconta ed i personaggi che le vivono. Forse perché è difficile empatizzare col protagonista che è sostanzialmente una figura per certi versi abbastanza squallida e poco positiva, sostanzialmente immatura e viziata che solo alla fine, forse, riesce a capire lo stato delle cose. Un buon film a cui, a mio avviso, mancano le vere emozioni. Un gradino sotto rispetto ad altri film del regista.

Lou 23/08/17 10:11 - 1007 commenti

I gusti di Lou

Quello di Koreeda è un cinema delicato, che affronta con la tipica lentezza giapponese una storia di sofferti rapporti familiari. Il tema centrale è lo sforzo per riscattarsi dai propri fallimenti e per accettare una vita diversa da quella desiderata. L'inettitudine del protagonista Ryota, che non riesce a rassegnarsi alla separazione dalla bella moglie e dal figlio, non è però senza speranza e la notte passata a casa della madre con la famiglia durante un tifone lo aiuterà almeno a ritrovare lucidità e consapevolezza.
MEMORABILE: La vita è semplice se si riesce a lasciarla andare.

Giùan 8/11/18 09:45 - 3181 commenti

I gusti di Giùan

Koreeda prosegue con convinzione e peculiare etica cinematografica il suo rispettoso aggiornamento dello Shomin-geki, col racconto pervicacemente piatto della "banalità" del quotidiano, ancora identificata nelle nuove forme di dissoluzione familiare. Il tono è quello di un minimalismo capace di ridurre drasticamente (pur senza eliminarle) le scorie dell'artefatto, lasciando emergere in progressione reiterata i personaggi: lo scrittore infantile e indolente, l'ex moglie volitiva e seria, il bambino costretto a crescere, la nonna consapevole (splendida Kiki).

Kinodrop 8/05/19 20:45 - 1732 commenti

I gusti di Kinodrop

Un individuo egocentrico e immaturo (anche se con vena creativa) cerca di cambiare propositi e riconquistare gli affetti della sua problematica famiglia. Storia giapponese che gioca sulla “maggiore veridicità” data dai tempi lunghi nel ritrarre la banalità del quotidiano, cercando di fornire un ritratto sincero di una famiglia comunque in crisi. Si avverte il rischio di una certa ripetitività e inconsistenza, anche se puntellate da una sceneggiatura significativa e da una buona scelta attoriale. Interessante ma non entusiasma.

Galbo 3/07/19 05:57 - 11546 commenti

I gusti di Galbo

Hirokazu Koreeda dirige un film su una famiglia "irrisolta", colta nella sua problematica quotidianità, ma è in grado come spesso capita nel suo cinema di orientare l'empatia dello spettatore verso figure fragili (come quella del padre scrittore) che tentano il riscatto personale. Il tutto in un contesto di dolorosa malinconia, evocato dalle belle prove di tutti gli attori. Funzionale il contesto ambientale, quello dell'anonima periferia di una metropoli giapponese. Un buon film.

Lily Franky HA RECITATO ANCHE IN...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.