Ratched (8 episodi)

Media utenti
Titolo originale: Ratched
Anno: 2020
Genere: fiction (colore)
Regia: Vari
Note: La serie è basata sul personaggio del libro (e del film) "Qualcuno volò sul nido del cuculo" (1975).
Numero commenti presenti: 3

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 20/09/20 DAL BENEMERITO IRA72
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Ira72 20/09/20 16:42 - 952 commenti

I gusti di Ira72

Direttore di clinica psichiatrica bisognoso di assistenza al pari dei pazienti, coadiuvato da falsa infermiera dal passato turbolento, immersi in splendide ambientazioni, con costumi ricercati e una fotografia curata. Sono le premesse per questa serie Netflix da guardare tutto d'un fiato. Ottimi intrecci e grande originalità nello sviluppo degli accadimenti, in cui non manca nulla: dallo splatter "di classe" al grottesco, dal giallo all'horror. Sempre, comunque, molto pulp. Decisamente esplicito nelle scene (astenersi stomaci deboli). Notevoli anche le interpretazioni.
MEMORABILE: Meritevole la Stone: eccentrica, raffinata, sofisticata e nevrotica.

Kinodrop 30/09/20 20:29 - 1538 commenti

I gusti di Kinodrop

All'interno della clinica psichiatrica "Lucia" ruota un'umanità sofferente e inquietante a un tempo, malati, medici e infermiere che si portano dietro un passato drammatico che si riverbera in comportamenti spesso estremi. Un'ambientazione molto raffinata in stile anni '50 e una cura scenografica per interni ed esterni, per una narrazione che alterna morbidezze e fluidità a momenti di sadismo e violenza fino allo splatter. Tesissimi gli itrighi, l'arrivismo e la perversione che incollano allo schermo, sostenuti da uno script e da un cast di alto livello. Fascinosa la musica.
MEMORABILE: Edmund folle o serial killer?; L'idroterapia e la lobotomia; Il teatrino-biografia di Mildred; Il dr. Richard e il figlio di Lenore; Gwendolyn.

Cotola 18/10/20 11:24 - 7556 commenti

I gusti di Cotola

A livello narrativo, le prime cinque puntate sono da incorniciare: tese, avvincenti, sorprendenti. Dalla sesta in poi c'è un evidente calo a causa degli eccessi melodrammatici legati al passato ed ai destini dei vari personaggi. Tecnicamente i livelli sono ragguardevoli con uno stile visivo da stropicciarsi gli occhi: si notino in particolare i cromatismi, le scenografie della clinica, la cura dei particolari e l'uso delle musiche omaggianti Bernard Hermann che non sono le uniche reminiscenze hitcockiane. Una serie da vedere, ma peccato per le ultime puntante. Probabile un seguito.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Galbo • 22/09/20 07:36
    Gran Burattinaio - 3763 interventi
    Gli episodi della prima stagione sono 8, il numero 18 si riferisce ad una ipotetica seconda stagione che non è stata ancora realizzata. La serie è basata sul personaggio del libro (e film) Qualcuno volò sul nido del cuculo.