Quei temerari sulle macchine volanti

Media utenti
MMJ Davinotti jr
Titolo originale: Those magnificent men in their flying machines
Anno: 1965
Genere: commedia (colore)
Note: Aka "Those Magnificent Men in Their Flying Machines or How I Flew from London to Paris in 25 hours 11 minutes".
Numero commenti presenti: 2
Papiro: elettronico

LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Sulla scia del celebre QUESTO PAZZO, PAZZO, PAZZO, PAZZO MONDO, che due anni prima aveva ottenuto un notevole successo lanciando sulle strade americane un gruppo di persone (tra le quali il qui presente Terry-Thomas) alla caccia senza regole di un misterioso tesoro, Ken Annakin (e Jack Davies, con lui autore della sceneggiatura), dà vita a una nuova sfida tutti contro tutti. Siamo nel 1910, agli albori del volo aereo. Il Daily Post organizza una gara che premierà chi per primo riuscirà ad arrivare via aria a Parigi partendo da Londra. Vi si cimenteranno in moltissimi, da ogni parte del mondo. Ci sono gli italiani (Alberto Sordi, con famiglia numerosa al seguito...Leggi tutto tanto per celebrare un po' di luoghi comuni), i francesi (Jean-Pierre Cassel, che trascorre il tempo a corteggiare ogni donna gli capiti a tiro), i tedeschi (Gert Fröbe, fresco Goldfinger nel classico bondiano), gli americani (Stuart Whitman, direttamente dall’Arizona, rude e di buon cuore), i giapponesi e naturalmente gli inglesi (il succitato Terry-Thomas e il più anonimo James Fox, che contende a Whitman la mano della giovane Sarah Miles). Questi i più in vista, con Whitman e Terry-Thomas che con Sarah Miles si prendono più spazio di tutti. Una commedia corale messa in scena con grande dispendio di mezzi (spettacolari le sequenze in volo e la ricostruzione delle “macchine volanti”), ma che - causa anche l'eccessiva lunghezza (2 ore e 10!) - viene appesantita da noiose scene erotiche che vorrebbero ottenere un effetto comico francamente assente. La gara vera comincia solo a mezz'ora dalla fine, e arrivare fin lì senza sbadigli è dura. Sordi non ha modo di brillare, Benny Hill è alla “torre di controllo”. Due i vincitori: uno reale e uno morale.
Marcel M.J. Davinotti jr.
Chiudi
TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

B. Legnani 30/01/08 22:38 - 4717 commenti

I gusti di B. Legnani

Tediosa baracconata, la cui rara banalità (non ci viene neppure risparmiato un arrivo in volata) è direttamente proporzionale ai cospicui mezzi a disposizione. Caso infrequente di commedia che non diverte, basata com'è su tritissimi stereotipi nazionali, al punto che ciò che è spettacolare, depresso dal contorno, puo parere solo cartolinesco. Funziona solo il grande Robert Morley, mentre gli altri paiono fare di tutto per risultate antipatici. Si salva Sordi. L'analogo film del 1969 è un pochino meglio (o meno peggio: fate voi).
MEMORABILE: "Il guaio di queste gare internazionali è che ci vogliono i forestieri".

Rambo90 23/04/15 16:57 - 6343 commenti

I gusti di Rambo90

Una simpatica baracconata in stile La grande corsa, con cast internazionale di gran classe e alcune sequenze particolarmente divertenti. La durata è un po' eccessiva ma non ci si annoia, grazie anche ad alcune sequenze che ancora oggi possono risultare discretamente spettacolari. I momenti più divertenti sono affidati a Frobe, al nostro Sordi e al sempre spassoso Thomas. Notevole.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Homevideo Gestarsh99 • 19/12/11 00:16
    Scrivano - 14433 interventi
    Disponibile in edizione dvd dal 22/12/2011 per Koch Media:



    DATI TECNICI

    * Lingue Italiano , Inglese
    * Schermo Anamorfico 16:9
    * Audio Dolby Digital 2.0
  • Curiosità Zender • 29/01/17 17:08
    Consigliere - 43496 interventi
    Dalla collezione "Sorprese d'epoca Zender" il flano del film: