Quartet

Media utenti
Titolo originale: Quartet
Anno: 2012
Genere: commedia (colore)
Note: Tratto da una pièce teatrale di Ronald Harwood, che è anche lo sceneggiatore del film.
Numero commenti presenti: 4

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 18/02/13 DAL BENEMERITO SAINTGIFTS
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Saintgifts 19/02/13 00:02 - 4098 commenti

I gusti di Saintgifts

Dustin Hoffman debutta alla regia dimostrando, una volta di più, allo stesso modo degli interpreti del suo film, che l'età anagrafica non è di nessun ostacolo per nuove iniziative e anche per "ricominciare" a vivere. Inquadrature che fondono scenografie di eleganti interni vittoriani con l'aspetto dignitosamente vissuto degli interpreti, artisti due volte, ed esterni autunnali spenti ma ancora caldi, in tema con un tramonto ormai prossimo ma ancora da vivere. Qualche calo di tono c'è, forse inevitabile, ma in complesso più che dignitoso.
MEMORABILE: Cissy Robson (Pauline Collins) poco prima di entrare in scena esce di testa.

Galbo 25/07/13 06:58 - 11453 commenti

I gusti di Galbo

Per il suo debutto da regista cinematografico, Dustin Hoffman sceglie una storia ambientata in una casa di riposo per musicisti. Nulla di eclatante, ma una vicenda semplice che da modo al regista di rappresentare con sincerità di ispirazione un mondo poco conosciuto, con personaggi ben carattterizzati dal punto di vista psicologico, una bella e suggestiva ricostruzione ambientale e soprattutto lasciare il giusto spazio ad un eccellente gruppo di attori.

Beffardo57 9/11/13 23:06 - 262 commenti

I gusti di Beffardo57

Il contributo di Dustin Hoffman francamente non si avverte: è il solito film inglese (prodotto dalla BBC) molto professionale, con splendida location (magione aristocratica immersa in una campagna da sogno), uno stuolo di vecchie glorie tra gli interpreti, script di derivazione teatrale. Qualche battuta moderatamente divertente, qualche concessione a un misurato sentimentalismo: a tratti riuscito, quasi sempre inutile. Geriatrico, ma all'acqua di rose, senza odori sgradevoli: consolatorio e fasullo.

Nando 17/02/14 23:12 - 3496 commenti

I gusti di Nando

L'esordio registico di Hoffman vede una casa di riposo per vecchie glorie della lirica come palcoscenico. Una commedia garbata con qualche lieve venatura melodrammatica e un finale buonista. Ottime scenografie con ambientazioni curate. Il tutto appare comunque leggermente manieristico. La Smith è glacialmente regina ed è ben coadiuvata.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.