LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 9/04/18 DAL BENEMERITO GABRIUS79
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Gabrius79 9/04/18 22:41 - 1183 commenti

I gusti di Gabrius79

Una commedia culinaria esile ma piacevolmente diretta da Francesco Falaschi che mescola sentimenti e qualche sorriso. Vinicio Marchioni funziona bene e i momenti migliori sono i suoi duetti con uno straordinario Luigi Fedele nei panni di un ragazzo affetto da sindrome di Asperger. Solarino un po' in ombra, Haber in un cameo che lascia il segno. Il film scorre liscio ma forse tende a sciuparsi nel finale; difetto comunque quasi ininfluente, perché comunque lo spettacolo è godibile.

Nando 7/05/19 09:31 - 3454 commenti

I gusti di Nando

Un collerico chef stellato, un'affascinante psicologa e un ragazzo autistico aspirante cuoco, una pellicola piacevole e al tempo stesso semplice che descrive il mondo particolare di un giovane e la sua scalata verso l'integrazione. Appropriati gli interpreti, con Marchioni e Fedele in evidenza ben coadiuvati dal solito Haber. Finale forse troppo telefonato ma va bene così.

Piero68 26/06/19 11:52 - 2752 commenti

I gusti di Piero68

L'intelligenza nell'usare due argomenti attualissimi (culinaria + diversità), fondendoli in una sceneggiatura che scivola in maniera tutto sommato scorrevole, non dà alla fine i risultati sperati. Colpa di una regia assolutamente anonima e del cas, con un Marchioni mai veramente in parte e un Fedele incapace di vestire fino in fondo i panni di un ragazzo autistico. La Solarino si limita al compitino e fa bene. Non bastano le buone intenzioni e la tipologia di argomento trattato: serve sostanza!
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Kaciaro • 3/08/18 11:41
    Galoppino - 485 interventi
    scusate ma c'e qualche figlio di grandi produttori affetto da sindrome di Asperger.????come mai se ne parla cosi' tanto in ambito cinematografico???non capisco
  • Discussione Cotola • 3/08/18 12:28
    Consigliere avanzato - 3606 interventi
    La disabilità fa parte delle nostre vite quotidiane. Il cinema, spesso, parla di vita vera. Perché non se ne dovrebbe parlare molto? Ammesso poi che se ne parli così tanto. Sono davvero così tanti i film che parlano di autismo e sindrome di Asperger? Secondo me ben vengano le pellicole che ne parlano, purché sappiano farlo in modo corretto, sobrio e sicuramente non pietistico e qualunquistico. Come titoli a me vengono in mente, oltre a questo, Vengo anch'io e Atypical la serie con Jason Leight.
    Ultima modifica: 3/08/18 12:29 da Cotola
  • Discussione Kaciaro • 3/08/18 18:55
    Galoppino - 485 interventi
    Cotola ebbe a dire: La disabilità fa parte delle nostre vite quotidiane. Il cinema, spesso, parla di vita vera. Perché non se ne dovrebbe parlare molto? Ammesso poi che se ne parli così tanto. Sono davvero così tanti i film che parlano di autismo e sindrome di Asperger? Secondo me ben vengano le pellicole che ne parlano, purché sappiano farlo in modo corretto, sobrio e sicuramente non pietistico e qualunquistico. Come titoli a me vengono in mente, oltre a questo, Vengo anch'io e Atypical la serie con Jason Leight. ma certo fa' bene parlarne ma perche' solo di questa singola malattia ce ne sono tantissime purtroppo...se ne parla nella serie tv Tutto puo' succedere...
  • Discussione Galbo • 4/08/18 06:32
    Gran Burattinaio - 3745 interventi
    Anche le protagoniste di The Bridge, serie americana e svedese, sono affette dalla sindrome....