LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 5/10/11 DAL BENEMERITO GIùAN
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Giùan 5/10/11 09:29 - 3125 commenti

I gusti di Giùan

Un prete missionario trova la sua Africa tra gli scugnizzi della tormentata Napoli post guerra. Primo lungometraggio dell'allora documentarista Comencini. Pur muovendosi nel solco neorealista, mostra già la peculiare sensibilità del regista milanese: attenzione al mondo dei più piccoli (ritratti in maniera aderente e non conformista), un cattolicesimo antimanicheo e problematico, la tendenza a stemperare i toni più drammatici in un ironico ottimismo di fondo. Nel reparto attoriale, assieme a ragazzi di vicolo, Celi quasi esordiente e la immensa Tina Pica.

Cotola 16/01/13 23:44 - 7690 commenti

I gusti di Cotola

Visto con gli occhi di oggi, appare se non altro ingenuo quando non eccessivamente ottimistico. Il film però va inquadrato nell’epoca della ricostruzione post-bellica e gli va riconosciuto uno sguardo sinceramente e genuinamente positivo, che a tratti si fa quasi documentaristico nel descrivere alcune zone di Napoli e della sua popolazione, senza per questo fare del moralismo. Fu l’esordio di Comencini che dimostra grande attenzione ai bambini che saranno protagonisti di tante sue pellicole. Buono con qualche riserva.

Neapolis 5/03/13 19:55 - 176 commenti

I gusti di Neapolis

Comencini, con stile crudo e quasi documentaristico, ci rende un bel ritratto della Napoli prima della ricostruzione post-bellica. Quello che appare interessare al regista è la condizione dei bambini abbandonati a loro stessi e costretti a rubare per sopravvivere. La figura di "Zi prevete" è abbastanza emblematica: ripone tutta la sua fede e speranza nella divina Provvidenza mentre sono gli stessi ragazzi, anche se illegalmente, a far realizzare il suo progetto e quando lo scopre sviene.

Paulaster 24/05/18 09:48 - 2907 commenti

I gusti di Paulaster

Missionario viene derubato prima della partenza e rimarrà a sostenere alcuni scugnizzi abbandonati. Ambientazione fondamentale in una misera Napoli post-guerra dove i bambini sbarcano il lunario tra furtarelli. Attenzione all’umanità di un prete più padre che religioso (a volte ingenuo però) con l’obiettivo di dare speranza ed educazione. Celi, che viene doppiato, ha la corporatura adatta del buon pastore e la Pica aiuta coi suoi modi diretti.
MEMORABILE: Il pazzariello; I bambini scalzi per tutto il film; La disinfestazione col DDT.

Zampanò 2/12/20 17:46 - 252 commenti

I gusti di Zampanò

Istruttivo osservare il primo passo di un grande e prolifico regista italiano. Qualche ubbia schematica c'è ma si nota anche una fluidità tecnica a tratti persino rifinita. Furoreggiano gli scugnizzi, che poco neo-realisticamente parlano tra loro anche in italiano. La coralità, di non facile gestione, si mantiene nell'ammuina controllata à la Sciuscià: la bravura di Comencini coi ragazzi inizia presto. Cecchi d'Amico dà una grande mano nella resa del prete (Celi ventiseienne) e del mondo adulto e smagato rispetto al "miracolo" educativo. Il sole di Napoli rischiara le macerie.

NELLO STESSO GENERE PUOI TROVARE ANCHE...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Neapolis • 7/03/13 14:03
    Fotocopista - 2103 interventi
    Nell'ultima foto del post in verificate del 24 novembre 2011, viene inquadrata (indicata con la lettera B) la Chiesa di Santa Maria di Portosalvo che, come si nota dal post del film, fu gravemente danneggiata dai bombardamenti durante la seconda guerra mondiale. Successivamente la Chiesa fu risparmiata dallo scempio edilizio avvenuto in via Nuova Marina ed attualmente funziona da spartiacque del traffico lungo quella strada. Segnalo nel cortile esterno la bella "Fontana della Maruzza" risalente al Cinquecento. (trad. maruzza=lumaca)

    Fontana della maruzza: http://goo.gl/maps/DIl4V
    Ultima modifica: 7/03/13 14:19 da Neapolis
  • Discussione Zender • 7/03/13 15:11
    Consigliere - 43914 interventi
    Ma la fontana si vede nel fotogramma? Io non la vedo...
    Ultima modifica: 7/03/13 15:30 da Zender
  • Discussione Neapolis • 7/03/13 15:18
    Fotocopista - 2103 interventi
    E' quella tra le due palme raffigurante la lumaca ma non c'è lo zampillo.

    http://it.wikipedia.org/wiki/File:Fontana_Maruzza.jpg
    Ultima modifica: 7/03/13 15:20 da Neapolis
  • Discussione Zender • 7/03/13 15:34
    Consigliere - 43914 interventi
    Ok, lascerei perder la fontana perché nel film non si vede. Ho aggiunto invece l'appunto riguardante la chiesa.