LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 10/02/09 DAL BENEMERITO B. LEGNANI
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Cotola 11/02/09 14:05 - 7564 commenti

I gusti di Cotola

Divertentissimo western che si incentra per lo più su una partita di poker (che si allunga notevolemente causa diversi imprevisti) e che riesce a coinvolgere in maniera davvero notevole per tutta la sua durata grazie ad un bel ritmo narrativo. Il cast è di altissimo livello. Consigliato anche a chi non ama il genere poiché non si tratta certo di un western allo stato puro.

Renato 13/02/09 12:56 - 1582 commenti

I gusti di Renato

Si tratta di un western solo fino a un certo punto, nel senso che l'ambientazione è quella mentre la storia ha ben poco a che fare con gli schemi tipici del genere. Ottimamente scritto e ben recitato da un pugno di attori di prima categoria, si fa seguire con piacere fino al beffardo finale, e non mancano dei momenti molto divertenti soprattutto grazie al personaggio di Jason Robards.

Saintgifts 18/11/09 23:13 - 4098 commenti

I gusti di Saintgifts

Il film prende veramente il via quando al tavolo verde si siede la moglie di Fonda (la Woodward), infatti il titolo originale è "A big hand for the little Lady", una Lady che tutto è fuorchè piccola. A Dodge City una volta l'anno si gioca una grossa partita a poker tra ricconi nell'hotel di Sam e tutto il paese è in subbuglio. Questa volta qualcosa però cambia e il piatto importante sale di molto. Film molto divertente e originale, western solo perché il posto e l'epoca sono quelli, ma non ci sono né banditi né indiani, solo furbi personaggi.
MEMORABILE: La passeggiata dei giocatori per recarsi nella banca di fronte all'hotel.

Giacomovie 21/07/10 12:58 - 1352 commenti

I gusti di Giacomovie

Difficile concepirlo come western, di cui ha solo l’ambientazione scenografica. È invece una commedia con un soggetto ben concepito che intrattiene con un’apprensione basata sul doppio filo della tensione umoristica, con piccola sorpresa finale nella trama. Nonostante sia un film da camera, il perfetto montaggio contribuisce a dargli un ritmo elevato. Gli attori recitano con grinta interpretativa, anche se con qualche (perdonabile) enfasi caricaturale negli atteggiamenti di certi personaggi. ***!

Galbo 21/08/12 19:05 - 11424 commenti

I gusti di Galbo

Commedia western incentrata su una partita di poker. Film gradevole e divertente, con una regia che mantiene un ritmo sempre elevato. I personaggi sono ben caratterizzati e la vicenda scorre piacevolmente con un'impennata di interesse finale. Ottima la prova del cast. Buono il doppiaggio italiano.

Rambo90 9/06/16 23:29 - 6402 commenti

I gusti di Rambo90

Scaltra commedia western, quasi tutta ambientata in una stanza, dai dialoghi vivaci e i personaggi simpatici, che non stanca e anzi "rilancia" verso la fine con alcuni riusciti colpi di scena. Il cast è grandioso: Fonda e la Woodward si danno la staffetta come ottimi protagonisti, circondati da comprimari e caratteristi di primo livello. Il ritmo non langue e l'ambientazione western aiuta a creare un'atmosfera non indifferente. Notevole.

Nicola81 9/11/16 10:18 - 1981 commenti

I gusti di Nicola81

Del western ha soltanto l'ambientazione, quindi chi si aspetta il classico film di cowboy, indiani e sparatorie farà bene a stargli alla larga. Si tratta, invece, di una gustosa commedia brillante incentrata su una partita a poker dagli sviluppi imprevedibili e che, nonostante l'impostazione teatrale, riesce a mantenere un buon ritmo, che si impenna quando diventa protagonista una bravissima Woodward. Personaggi e dialoghi piuttosto divertenti, bravi attori e una sorpresa finale che oggi, forse, non sorprenderà più di tanto.

Puppigallo 7/04/19 19:06 - 4515 commenti

I gusti di Puppigallo

Buon western semiserio, che basa tutto sulla partita, dove la posta in gioco è altissima. Attenzione però, perchè nella vita si può bluffare anche al di fuori del gioco. L'ironia non manca, i personaggi anche, soprattutto chi siede al tavolo, che sa di giocarsi molto, se non tutto; e la parte dove viene spiegato il poker alla "quasi vedova", con conseguenze inaspettate e colpi di scena, fa sì che lo si segua la vicenda, senza particolari problemi, fino all'epilogo, anch'esso in linea con quella che si può definire una commedia western riuscita.
MEMORABILE: Al dottore, sull'infartato "Sarà in grado di finire la mano?"; Il padre dice della figlia "Brutta come una mela secca e velenosa come sua madre".
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Curiosità R.f.e. • 28/08/09 15:05
    Call center Davinotti - 854 interventi
    Questo film potrebbe essere considerato una "strana" curiosità nell'ambito del doppiaggio, anche se chi non se ne intende farà fatica a capirne il perchè. Infatti, fra il 1966 e il 1967 il famoso doppiatore Emilio Cigoli lasciò la celebre cooperativa C.D.C., ma prima di passare alla S.A.S. ebbe, diciamo, un periodo di interregno (ovvero, gli capitò né più né meno quanto era accaduto, esattamente dieci anni prima, a Stefano Sibaldi) durante il quale fece lavori come questo: qui, infatti, Cigoli doppia Henry Fonda, ma le voci di contorno sembrano inconsuete se accostate alla sua (per esempio, c'è Angiolina Quinterno che doppia la Woodward). In effetti, la compagnia che curò il doppiaggio di questo film dovrebbe essere (difficile stabilirlo con certezza) la C.I.D. o la A.R.S. o addirittura la SINC Cinematografica di Mimmo Palmara (che fu fondata nel 1967, quindi occorrerebbe stabilire con certezza "quando" esattamente questo film uscì in Italia). E per chi è abituato ad ascoltare Cigoli o "circondato" dalla classiche voci della C.D.C. o da quelle della S.A.S. o SincroVox, beh, fa uno strano effetto sentirlo in questo contesto...

    Scusate... era proprio una curiosità da iper-specialisti, da conoscitori sfegatati del mondo del doppiaggio italiano. Agli "altri" non importerà davvero nulla...
  • Discussione Zender • 28/08/09 16:35
    Consigliere - 43622 interventi
    R.f.e. ebbe a dire nella sezione curiosità:
    Questo film potrebbe essere considerato una "strana" curiosità nell'ambito del doppiaggio, anche se chi non se ne intende farà fatica a capirne il perchè. Infatti, fra il 1966 e il 1967 il famoso doppiatore Emilio Cigoli lasciò la celebre cooperativa C.D.C., ma prima di passare alla S.A.S. ebbe, diciamo, un periodo di interregno (ovvero, gli capitò né più né meno quanto era accaduto, esattamente dieci anni prima, a Stefano Sibaldi) durante il quale fece lavori come questo: qui, infatti, Cigoli doppia Henry Fonda, ma le voci di contorno sembrano inconsuete se accostate alla sua (per esempio, c'è Angiolina Quinterno che doppia la Woodward). In effetti, la compagnia che curò il doppiaggio di questo film dovrebbe essere (difficile stabilirlo con certezza) la C.I.D. o la A.R.S. E per chi è abituato ad ascoltare Cigoli o "circondato" dalla classiche voci della C.D.C. o da quelle della S.A.S. o SincroVox, beh, fa uno strano effetto sentirlo in questo contesto...

    Scusate... era proprio una curiosità da iper-specialisti, da conoscitori sfegatati del mondo del doppiaggio italiano. Agli "altri" non importerà davvero nulla...

    Sicuramente per capire a fondo le implicazioni legate a una curiosità simile c'è da essere fortemente appassionati di doppiaggio, ma io me la son letta divertendomi a pensare cosa si cela a volte dietro un doppiaggio. E dire che fino a pochi mesi era già tanto se conoscevo Ferruccio Vernellone... D'accordo, adesso sto esagerando, ma certo la mia conoscenza in materia mi accorgo fosse altamente, drammaticamente deficitaria.
    Ultima modifica: 28/08/09 16:36 da Zender
  • Discussione Undying • 28/08/09 16:36
    Scrivano - 7630 interventi
    R.f.e. ebbe a dire nella sezione CURIOSITA':
    (...)

    Scusate... era proprio una curiosità da iper-specialisti, da conoscitori sfegatati del mondo del doppiaggio italiano. Agli "altri" non importerà davvero nulla...


    Scusate?
    Spero tu stia scherzando...

    E' un bel piacere leggere notizie specifiche, anche se particolarmente tematiche come questa.

    Grazie R.f.e., per il continuo contributo che dai alla sezione delle curiosità...
    Ultima modifica: 28/08/09 16:38 da Undying
  • Curiosità Ciavazzaro • 30/08/09 19:03
    Scrivano - 5604 interventi
    Un ottima curiosita' in ogni caso per noi appasionati.
  • Homevideo Noncha17 • 8/11/16 20:30
    Magazziniere - 1073 interventi
    Uscito in dvd per la A&R: