Porci con la P.38

Media utenti
MMJ Davinotti jr
Anno: 1978
Genere: poliziesco (colore)
Note: Aka "Porci con la P38" o "Porci con la P 38".
Numero commenti presenti: 13
Papiro: cartaceo

LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Clicca qui per leggere il papiro di Marcel M.J. Davinotti Jr.
TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Fauno 5/06/10 10:29 - 1919 commenti

I gusti di Fauno

Un pallino in meno per un lieto fine alquanto stonato. Il profittatore dei misfatti avrebbe dovuto vender più cara la pelle e regalare qualche emozione in più. Per il resto un ottimo hard boiled, poca poesia, nessun rispetto e soprattutto nessuna pietà da ambo le parti. Memorabile la scena dell'ago, i pestaggi, molto realistici e gli impulsi bestiali del sicario. Simpatici i titoli di coda con le immagini sovrastanti delle vittime del film.

Nando 24/09/10 17:57 - 3475 commenti

I gusti di Nando

Poliziesco di pseudo-ambientazione americana ma realizzato con Fiat posticce e luoghi tipicamente italiani. La trama, benchè scontata, offre qualche spunto con Porel poliziotto tosto e leale pronto a sgominare un gang di spacciatori. Svariate scene di nudo integrale ed altrettante iniezioni di droga. Inseguimenti carenti e finale scontatissimo.
MEMORABILE: Le autovetture della Polizia sono delle Fiat 131 sulle cui fiancate è applicata la scritta Police.

Daidae 30/01/11 21:25 - 2738 commenti

I gusti di Daidae

Ha una buona colonna sonora, il cast funziona ed è rodato, ma il film non ingrana mai. Vuoi per l'ambientazione che sa di falso fin dai primi fotogrammi, vuoi per la storia che non regge granché, vuoi per la regia non eccezionale. Film che possiamo considerare tra le fregature del poliziesco all'italiana (e non sono poche).

Uomomite 4/09/13 05:21 - 174 commenti

I gusti di Uomomite

Avvincente (anche se scontato) poliziottesco che vanta svariate scene divertenti, soprattutto quelle dove il commissario picchia fortissimo gli spacciatori e quelle in cui i tossici si bucano, ascoltando musica indiana con gli sguardi persi nel vuoto. Finale azzeccato (bella location, discreto ritmo). Bravissima (e inquietante) Lea Lander nei panni della supercattiva. Interessante la colonna sonora di Pippo Caruso. Ambientazione misteriosa: sulle Fiat 131 della polizia c'è scritto "Police". Boh!

Trivex 29/01/15 11:15 - 1489 commenti

I gusti di Trivex

Per cercare un poco di visibilità si mette dentro di tutto: pestaggi, nudi integrali, ragazzi strafatti, rapimenti... non manca nemmeno qualche nota di "gore", inaspettata ma inutile. Ci sono anche momenti thriller, con delitti tipici di questo genere, ma il film riesce solo a distinguersi per l'atmosfera malsana e degradata nella quale si sviluppa, senza contare che tecnicamente non raggiunge la sufficienza (pessimo il montaggio). Ambientato in un luogo imprecisato (forse in un'America fatta in economia), spara le ultime cartucce del poliziottesco italiano.

Nicola81 8/02/15 16:37 - 1956 commenti

I gusti di Nicola81

Il titolo è decisamente pessimo, l'ambientazione pseudo americana palesemente finta, ma il film nel complesso, pur appartenendo alla serie B, non è malaccio. Storia abbastanza canonica ma piacevole per chi (come il sottoscritto) ama il genere, infarcita di violenza, sesso e sguardi impietosi sul mondo della droga. Porel non si scompone, Ferzetti gigioneggia, apprensiva la Belli, simpatico Pellegrin, bella e spietata la Lander. Discrete le musiche di Pippo Caruso.
MEMORABILE: L'agguato; I pestaggi degli spacciatori; L'omicidio attraverso la porta; Il finale.

Markus 30/01/17 08:21 - 3294 commenti

I gusti di Markus

Il titolo riprende furbamente il ben più celebre (almeno allora) Porci con le ali, uscito nel 1977. Dalle ali, quindi, alla famigerata P. 38 il passo è breve. Ultimi scampoli del poliziottesco con venature noir, con il bello e maledetto Marc Porel - sempre sul pezzo - inserito nel contesto del solito stuolo di volti "giusti" (piccola parte anche per Ferzetti). Un po' di violenza, qualche nudo gratuito e una vicenda che non scorre via veloce ma che in definitiva non annoia.

Pessoa 31/01/17 23:06 - 1159 commenti

I gusti di Pessoa

Poliziesco ambientato nel mondo del cinema di serie C dove le Fiat 131 hanno la scritta Police, le donne escono dalla doccia con i capelli asciutti e pettinati, le pistole sparano all'infinito senza dover essere ricaricate. Un film quasi fatto in casa dalla storia improbabile e la sceneggiatura imbarazzante. Ma fra le tante cose che Pagani fa in questo film quella che gli riesce peggio è il montaggio. La Belli sembra l'unica con qualche velleità recitativa e l'ultima mezz'ora salva parzialmente il film. Comunque molto poco!
MEMORABILE: Le macchine della polizia.

Mco 13/07/17 15:33 - 2150 commenti

I gusti di Mco

Titolo che presagisce fuoco e fiamme di genere. Premesse che, in verità, non sono pienamente soddisfatte dallo svolgimento di un film che si trascina tra eliminazioni mirate, sangue e buchi nel braccio. Droga e prostituzione al centro di una lotta al potere per accaparrarsi le glorie di un clan criminale senza più vertice. Porel si muove senza troppa convinzione, meglio di lui Pellegrin e l'enigmatica Lander. Location funzionali sebbene falsamente estere, nudi come se piovesse e una colonna sonora non così malvagia. Per chi vuole veder tutto.
MEMORABILE: La facilità con cui l'accendino viene fatto sparire dal cassetto.

Homesick 17/09/17 08:27 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

Scritto, diretto e montato da Gianfranco Pagani, suscita interesse per i suoi omicidi di marca thriller e il fiero atteggiamento anti-buonista, non ultimo nel presentare come mente criminale e senza scrupoli una donna. I panni del poliziotto hard-boiled sono tagliati su misura per Marc Porel: volto impassibile quando impugna la pistola e ghigno compiaciuto quando massacra di botte i delinquenti. Svogliatissima l'ambientazione, che ha l'ardire di spacciare per statunitensi paesaggi prealpini, auto e insegne di negozi italiani.
MEMORABILE: Il macchiettistico personaggio del borsaiolo "Mani di fata"; Le iniezioni di droga; La resa dei conti nella cava.

Rufus68 5/01/18 09:23 - 3086 commenti

I gusti di Rufus68

Uno degli ultimi rantoli del poliziottesco. Avvilente l'ambientazione misera e posticcia (il posto di polizia pare un condominio) e confusa la progressione drammaturgica nonostante alcuni rassicuranti schematismi buono-cattivo. Tutto sa di già visto, a sazietà e non è di grana fine (il ladruncolo, il superiore bonario, la bimba in pericolo). Si salvano i due protagonisti (Porel più disinvolto del solito) e il finale davvero scorretto e inaspettato.

Berto88fi 19/06/18 09:30 - 199 commenti

I gusti di Berto88fi

Poliziesco a forti tinte drammatiche, ma decisamente di serie C: malrecitato da quasi tutto il cast (Porel in primis), brave invece la Lander e la Belli. Montaggio inesistente "fatto con l'accetta"; insipide (e anche indefinite) le location spacciate per americane. Si riprende un po' nella parte finale, anche se l'epilogo è tirato via; ottima l'ost di Caruso.
MEMORABILE: Le ridicole targhe delle auto.

Myvincent 10/04/20 07:54 - 2551 commenti

I gusti di Myvincent

Inizia discretamente, finisce miseramente, potremmo dire sintetizzando al massimo. Tutto è fuori fuoco, dalle scazzottature improvvisate alla recitazione imbarazzante di alcuni attori marginali; e poi c'è la solita trama "polizia-droga-rapimenti" che è un must di quegli anni di piombo (sebbene il film non sia ambientato in Italia!). Fra i tanti spicca un Marc Porel, l'unico che pare impegnarsi professionalmente in tutto il progetto.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Homevideo Zender • 8/04/09 10:27
    Consigliere - 43514 interventi
    Ancora dalla inesauribile Geppo collection di Germania ecco la rarissima fascetta VHS "Olympia" di PORCI CON LA p. 38

  • Discussione Fauno • 4/06/10 12:19
    Compilatore d’emergenza - 2533 interventi
    Aggiungo che l'ago nello spioncino mi ricordano i film Opera,con la pallottola,e La terza mano aka Schizoid dove però la vittima,sempre con uno spillone, vien presa alle spalle.FAUNO.
    Ultima modifica: 5/06/10 10:31 da Fauno
  • Homevideo Buiomega71 • 17/05/13 17:51
    Pianificazione e progetti - 21905 interventi
    Direttamente dalla collezione privata di Buiomega71, la vhs Domovideo

    Ultima modifica: 17/05/13 18:45 da Zender
  • Discussione Digital • 9/09/16 21:34
    Segretario - 3035 interventi
    I porci in 16:9 vedibile gratuitamente qui :
    https://www.youtube.com/watch?v=8mSNdHq5YNQ