LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 7/03/09 DAL BENEMERITO RENATO
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Renato 7/03/09 13:42 - 1648 commenti

I gusti di Renato

Poliziesco girato interamente in Turchia da Guido Zurli, è un prodotto povero ma tutto sommato potabile. Certo il cast non è il massimo della vita, ma la storia accumula abbastanza stranezze (o assurdità) per diventare quasi interessante. Il protagonista Piero Fabiani, che somiglia non poco a Glauco Onorato, inizia con l'ammazzare un paio di persone quasi per caso e da lì evidentemente ci prende gusto. Finale brusco, quasi una cesura. Onestamente temevo di peggio, via.

Fauno 11/03/09 15:51 - 2007 commenti

I gusti di Fauno

Titolo assolutamente fuori luogo. Molto più azzeccato quello alternativo, "Faccia da ladro". Istanbul è ben delineata, il personaggio è brutto, sporco e cattivo, alcuni strumenti essenziali li abbiamo già visti in altri film drammatici o poliziotteschi. Tutto sommato ha il merito di non essere sfasato e di coinvolgere abbastanza chi lo vede. Alcune ridicolate però ci scappano eccome...
MEMORABILE: Le banconote, l'acquario e la ragazza di lui.

Furetto60 18/02/13 12:52 - 1129 commenti

I gusti di Furetto60

Titolo fuorviante in quanto la polizia pare più incompetente che altro. Una mezza tacca, Cimice, che all'inizio suscita pure simpatia (e tenerezza), poi "sbrocca" completamente divenendo, lui sì, selvaggio. Cimice è il vero protagonista del film, mentre il solito poliziotto sturm und drang è molto legnoso, a cominciare dalla recitazione. Pur nei limiti del film, girato con evidente scarsità di mezzi, non ci si annoia, anche perchè, essendo una rarità, un minimo di curiosità la suscita.
MEMORABILE: Vuole un giocattolo? Guardi c'è questo, arrivato ieri dal Giappone, è particolare (e inquadrano un... orsacchiotto, sic!).

Digital 1/09/14 16:27 - 1153 commenti

I gusti di Digital

Un criminale ruba una valigetta contenente un’ingente quantità di denaro, dopodiché uccide il suo proprietario. Braccato dalla polizia, trova riparo in una casa. Il polo d’attrazione di questo poliziesco anni settanta è senza dubbio la figura del ladro mentalmente instabile, ben interpretato da Piero Fabiani. Come molte coproduzioni tra Italia e Turchia risente di un budget modesto il che, tuttavia, non lo limita più di tanto, dato che il ritmo è elevato e la violenza abbondante. Se non si hanno molte pretese può agevolmente sollazzare.

Markus 30/08/15 11:49 - 3432 commenti

I gusti di Markus

Film italo-turco ambientato a Istanbul, dove si consuma l'ennesimo poliziottesco con venature de L'ultima casa a sinistra. La fotografia, che più squallida non si può, non aiuta certo a rendere attraente la città ospitante di questo prodotto (forse pensato più per un pubblico che bada alla sostanza che all'aspetto), ma va dato atto a Zurli d’aver donato alla pellicola un certo ritmo narrativo che, in un ambito di visione disimpegnata, può anche funzionare. L'Alain Delon turco Tarik Akan è lì per assecondare il pubblico femminile.

Alex75 2/09/15 09:29 - 733 commenti

I gusti di Alex75

Nutrito campionario di stereotipi del poliziottesco, il cui motivo d’interesse sta soprattutto nell’ambientazione inconsueta, teatro dell’escalation criminale di una sorta di Giulio Sacchi del Bosforo (l’istrionico Fabiani), braccato da un “commissario di legno” (Tarik Akan, che mantiene la stessa espressione per tutto il film). Malgrado l’evidente povertà di idee e di mezzi e una fastidiosa abbondanza di violenza gratuita, Zurli coinvolge e diverte lo spettatore imprimendo un buon ritmo.
MEMORABILE: Le banconote; L’assalto alla villa, con violenze e morbosità assortite; I ceffoni del commissario alla “fidanzata” di Cimice; Il brusco finale.

Daidae 25/05/16 05:51 - 2859 commenti

I gusti di Daidae

Mi aspettavo il solito film mediocre, viste alcune discutibili coproduzioni italo-turche del 70... invece questo si salva e se si riesce a sorvolare su alcune sciocchezze di troppo e su un andamento non sempre lineare ci si diverte pure. Bene la prova di Fabiani, un po' meno quella dell'Alain Delon turco (monocorde stile Chuck Norris per tutto il film), un po' in ombra Ardisson. Belle le ambientazioni turche, piacerà.
MEMORABILE: Il tentativo col tappo di bottiglia; I dollari con sorpresa.

Gestarsh99 8/07/19 17:03 - 1391 commenti

I gusti di Gestarsh99

Sotto un nom de plume americanoide l'agile Zurli porta in sala il primo dei due "istanbulizieschi" girati sul formicaio litoraneo del Bosforo, con l'obbligatoria passerella sul Galata Bridge e le sagome dei minaréti intravedibili ovunque. Una vicenda di sequestri a domicilio e valigette milionarie in cui tenzonano il barbuto Fabiani, spiantato malvivente senza scrupoli e il divo turco Akan, tenentino belloccio dal cazzotto facile. Le ingenue, quasi bambinesche e spesso imprevedibili superficialità di sceneggiatura fanno simpaticamente ruzzolare il film sui luoghi altri del "so bad it's good".
MEMORABILE: Colette Descombes affogata nell'acquario domestico...

Reeves 7/09/21 16:14 - 670 commenti

I gusti di Reeves

Titolo falsificante per un film turco in cui azione e un po' di umorismo dovrebbero coesistere. Gli italiani del cast (in particolare Giorgio Ardisson) sembrano un po' spaesati, ma in compenso il protagonista turco è davvero statico (come poche altre volte si è visto al cinema). Comunque un film divertente, nel suo essere indubbiamente poveristico. Guido Zurli ha fatto di meglio, ma anche di peggio...

Edilio Kim HA RECITATO ANCHE IN...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Homevideo Deepred89 • 8/09/12 00:28
    Comunicazione esterna - 1446 interventi
    Ho il film nella versione italiana ma non l'ho mai visionato, ma mi pare di aver letto che la versione turca aggiunge una sequenza d'apertura e un'altra lunga sequenza nel finale.
  • Discussione Markus • 30/08/15 11:50
    Scrivano - 4812 interventi
    Titolo turco "Cani":

    http://www.sinematurk.com/film/7075-cani/
  • Discussione Digital • 30/08/15 11:52
    Portaborse - 3222 interventi
    Meraviglioso il titolo Turco! HAHAAH!
  • Homevideo Alex75 • 15/02/16 17:38
    Call center Davinotti - 658 interventi
    L'ho visto tre volte su un'emittente privata. Dovrebbe essere la versione italiana, perché c'erano le scene citate da Ciavazzaro e inoltre il finale è diverso.
    SPOILER
    Il poliziotto raggiunge il protagonista nella stiva di una nave e lo invita ad aprire la valigia con la refurtiva. Il "Cimice", all'apertura della valigia, ha una brutta sorpresa che gli provoca una crisi isterica. Il poliziotto, non contento, gli spara alla nuca. Bang! Schermo nero, titoli di coda (con tanto di ringraziamento a un negozio di articoli sportivi di Roma!)
    Ultima modifica: 15/02/16 17:39 da Alex75
  • Musiche Alex75 • 15/02/16 17:42
    Call center Davinotti - 658 interventi
    Due estratti della colonna sonora, firmata da Gino Peguri:

    https://www.youtube.com/watch?v=XVS055iecmg
    https://www.youtube.com/watch?v=Gg4DAspugPw
  • Homevideo Mco • 15/02/16 20:14
    Scrivano - 9856 interventi
    Ottimo Alex, per caso hai visto il film de quo sull'emittente abruzzese AbChannel?
  • Homevideo Ciavazzaro • 15/02/16 22:20
    Scrivano - 5623 interventi
    Interessa molto anche me, il finale della versione turca non l'ho apprezzato molto, vorrei proprio vederlo il finale alternativo italiano !
  • Homevideo Alex75 • 16/02/16 17:39
    Call center Davinotti - 658 interventi
    Mco ebbe a dire:
    Ottimo Alex, per caso hai visto il film de quo sull'emittente abruzzese AbChannel?

    No, lo vidi una volta sulla defunta Retemia e due volte su Telenuovo Verona. Purtroppo la qualità del video era mediocre.
  • Homevideo Mco • 16/02/16 19:21
    Scrivano - 9856 interventi
    Grazie della risposta Alex, non avevo idea che fosse passato su Retemia.
    Mamma mia, se ripenso a quei tempi e a quanti film avrei potuto archiviare mi vien male. Ma, purtroppo, da me l'emittente si vedeva maluccio.
  • Discussione Alex75 • 17/02/16 17:43
    Call center Davinotti - 658 interventi
    Markus ebbe a dire:
    Titolo turco "Cani":

    http://www.sinematurk.com/film/7075-cani/


    Suggerirei di aggiungerlo nelle note. Comunque dovrebbe pronunciarsi "Ciani" o "Giani". Col titolo "Gizli Kuvvet" è noto anche un film del 1983 con Gordon Mitchell, che è un rifacimento di un film di Gianni Crea ("Avventura in Oriente")