Pochi dollari per Django

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 26/04/07 DAL BENEMERITO IL GOBBO
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Il Gobbo 26/04/07 18:52 - 3011 commenti

I gusti di Il Gobbo

Django Regan è un bounty killer che, quasi suo malgrado, diventa sceriffo di una cittadina in balìa di allevatori rapaci... Firmato da Leon Klimovsky per esigenze produttive, è stato in realtà diretto da Enzo G. Castellari, di cui rappresenta quindi l'esordio (in incognito). Il "Castellari's touch" si intravede qua e là in taluni tagli d'inquadratura, per il resto è un bel western di impianto robusto e di derivazione leoniana. Steffen sui suoi standard, ma è Frank Wolff come suo solito a dominare il film.

Homesick 7/06/07 18:39 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

Western piacevole, basato su false identità e doppi ruoli affidati allo statico ma convincente Anthony Steffen e al poliedrico Frank Wolff; sempre efficace Ennio Girolami (aka Thomas Moore), ex bullo da spiaggia nei film del padre e poi cattivo d’ordinanza nei film del fratello Enzo G. Castellari, qui co-regista. La trama svelta, il finale tragico e la non eccessiva insistenza sui luoghi comuni del genere rendono il film meritevole di almeno una visione.
MEMORABILE: «Un bandito e un bounty killer: una bella coppia per far trionfare la legge a Miles City!»

Cangaceiro 3/08/10 22:14 - 982 commenti

I gusti di Cangaceiro

Django apocrifo di discreta fattura diretto, pare, da Enzo G. Castellari, ufficialmente accreditato come aiuto regista. In ogni caso le immagini svelano poco o nulla di quelli che saranno i suoi marchi di fabbrica a venire, eccetto alcune inquadrature tipiche, per lo più nelle fasi iniziali. Le sparatorie sono confuse e di modesto impatto visivo/emotivo. De Teffè sfrutta umilmente la sua vaga somiglianza con Nero. Nota a parte per Wolff: messi da parte vezzi ed esagerazioni qui dà corpo, con mirabile misura, a un personaggio enigmatico e malinconico.

Pinhead80 23/10/12 16:48 - 4118 commenti

I gusti di Pinhead80

Nonostante le buone intenzioni Castellari esordisce con uno spaghetti western non molto convincente. La sceneggiatura è poco curata e ben presto si fa una gran confusione a capire le varie azioni dei coloni e degli allevatori. Steffen è davvero pessimo nella parte di Django e del cast l'unico a salvarsi è Frank Wolff. Scenografia povera ed eccessiva ripetitività nelle scene d'azione fanno il resto. Molto deludente.

Lupoprezzo 30/10/12 23:44 - 635 commenti

I gusti di Lupoprezzo

L'esordio "nascosto" di Castellari avviene con questo spaghettone decisamente impreciso e poco convincente. Lo script è probabilmente l'ultimo dei problemi: a non funzionare sono le scene d'azione, sciatte e mal condotte da una regia rustica che sembra arrangiarsi alla bell'e meglio. Alla scarsa riuscita aggiungiamoci anche la prova incolore e insalvabile di un marmoreo e pessimo Anthony Steffen, nei panni del mitico bounty killer Django. L'unico ad offrire una prova gagliarda è il sempre bravo Frank Wolff.

Panza 15/02/13 19:11 - 1559 commenti

I gusti di Panza

L'inizio, con alcune costruzioni registiche davvero notevoli per un prodotto di "consumo", fa subito capire lo stile di Castellari. Il film prosegue in modo naturale sviluppando la trama fra vaqueros e spartizioni di terreni riuscendo a essere piacevole. Il cast e la recitazione sono poco centrati, le sparatorie sono poco interessanti e prive d'inventiva. Interessanti invece i brevi ma non disprezzabili siparietti comici affidati a un vecchio e tardo sceriffo. Appare anche, non accreditato come attore, Castellari.

B. Legnani 17/04/14 01:27 - 4956 commenti

I gusti di B. Legnani

Oltre alle pecche segnalate da Giusti (interni lindi irreali, problemi di continuità e scarso cast di contorno) vanno segnalate situazioni attorialmente goffe e sviluppi illogici nello svolgimento della vicenda (per quale dannato motivo i due ricercati nel finale vengono allo scoperto???). Inquadrature curate si mescolano a riprese caotiche, con scavalcamenti di campo che disorientano non poco. Sballati i tentativi umoristici e doppiaggio altalenante: dall'ottimo livello dovuto a Cigoli (che dà ulteriore tono a Wolff) a vocette insignificanti.

Saintgifts 2/04/15 16:51 - 4098 commenti

I gusti di Saintgifts

Si prende in prestito molto da altri lavori a partire dai dollari del titolo, dalle musiche agli spari con l'eco, al vecchietto che controlla la prigione; ma uno spaghetti western non può prescindere da certi stilemi che deve rispettare. Si tratta poi di vedere il vero contenuto, come si muove il Django di turno e il relativo vilain immancabile. Django è discreto, i cattivi sono diversi e nella norma, spicca Wolff per la sua bravura e per l'interessante personaggio. Male le sparatorie, dove chi si deve far uccidere si mette troppo in mostra.

Deepred89 4/04/15 10:07 - 3392 commenti

I gusti di Deepred89

Piccolo western registicamente piuttosto trasandato ma tutto sommato guardabile grazie a una storiella di sceriffi e bounty killers (in questo caso la stessa persona) semplice ma godibile e ad alcuni piacevoli tocchi di ironia. Bravo Frank Wolff, Steffen mette la sua inespressività al servizio di un personaggio a cui le si addice e funziona. Musiche di routine, tuttto sonmato non disprezzabili. Scalcinato ma onesto e piacevole, pure con qualche sorpresina qua e là.

Faggi 11/01/19 18:55 - 1517 commenti

I gusti di Faggi

Tra i primi dei vari Django apocrifi. È uno spaghetti western senza vero lirismo emotivo e visuale, paradossalmente schematico poiché confuso nelle azioni. Un bandito (Wolff) e un bounty killer (Steffen) uniti nella giusta causa si muovono ambigui (ma non abbastanza da magnetizzare inesorabilmente) nei codici di genere (retaggi del passato, identità doppie e misteriose, sveltezza nell'usare la pistola, voglia di giustizia). L'insieme lascia trasparire qualcosa di trasandato più che di squinternato. Lo si segue ma non esalta.

NELLO STESSO GENERE PUOI TROVARE ANCHE...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Homevideo Il Gobbo • 5/06/09 08:57
    Contratto a progetto - 771 interventi
    Disponibile in dvd Minerva Video
  • Musiche Lucius • 1/11/17 18:19
    Scrivano - 8615 interventi
    Direttamente dalla prestigiosa collezione Lucius, il 45 giri originale:

    Ultima modifica: 2/11/17 08:16 da Zender