Piranha 3D

Media utenti
MMJ Davinotti jr
Titolo originale: Piranha
Anno: 2010
Genere: animali assassini (colore)
Note: Remake del famoso piranha dantiano.
Numero commenti presenti: 53
Papiro: elettronico

LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Alexandre Aja recupera stile e intendimenti del primo storico Piranha per girarne un remake (alla lontana) che si diverte a ironizzare sul genere senza negarci una buona dose di quel sano splatter che è ingrediente fondamentale di certo cinema. Aja, che di sangue a fiumi ne regala fin dai tempi di ALTA TENSIONE, si trattiene a fatica per metà film per prepararsi al bagno rosso che tutti aspettano travolgendoci con effetti speciali in alcuni casi davvero ben fatti e sanguinari. A non convincere semmai sono i piranha preistorici, liberati grazie a un sisma dal lago sotterraneo in cui erano rinchiusi dai tempi del pleistocene (così almeno...Leggi tutto ci dice Christopher Lloyd, che a tutti noi sembra ancora il Doc di RITORNO AL FUTURO): animati ovviamente in computer graphic evidenziano i tipici movimenti innaturali che affliggono gran parte dei recenti prodotti sul tema, risultando il più delle volte poco più che pasticci artificiali buoni giusto per contribuire alla risata da esagerazione poco elegante. Lo spirito eighties emerge in pieno, sia nella scelta di certi volti (in primis Elisabeth Shue e Jerry O’Connell, più noto come Ultraman) che nell’esibizione ostentata e gratuita di nudi femminili, con la comparsa di due vere pornostar (Riley Steele e, in un cameo splatter, Gianna Michaels) e di varie trovate assolutamente pretestuose come quella di miss maglietta bagnata (presenzia il regista Eli Roth). La conseguenza è che quando l’interesse viene chiaramente indirizzato verso altro, a farne le spese è il film in sé. Non a caso quando mancano sangue, corpi in evidenza e pesci killer c’è poco da star allegri: soggetto e sceneggiatura sono solo abbozzati e la regia di Aja fa poco per dare sostanza al prodotto (a causa anche di un casting deficitario). Si procede un po’ a tentoni da una scena madre all’altra, notando comunque la fantasia degli autori, indubbiamente in grado di colpire chi è ormai assuefatto alle produzioni televisive o straight to video che infestano da anni il genere tra squali giganti e mostruosità digitali. Non può non saltare agli occhi la presenza della splendida top model Kelly Brook, protagonista con la citata Riley Steele di una danza subacquea senza costume che diventerà inevitabilmente un po’ l’emblema del film, mentre O’ Connell pare un po’ tirato nella parte del manager di conigliette. Da dimenticare il protagonista maschile e la sua controparte femminile, personaggi di rara debolezza e inconsistenza, che ci conducono a un finale per il quale scomodare l’aggettivo inverosimile pare davvero il minimo; ma d’altronde siamo di fronte a una grande giostra splatter senza alcuna pretesa: chi può si diverta, perché nel genere, ultimamente, è difficile trovare di meglio. Poco aggiunge il 3D invece (tranne in qualche bella soggettiva subacquea), che talvolta può apparire persino fastidioso.
Marcel M.J. Davinotti jr.
Chiudi
TITOLO INSERITO IL GIORNO 19/09/10 DAL BENEMERITO MCO POI DAVINOTTATO IL GIORNO 5/03/11
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Puppigallo 23/12/10 20:35 - 4508 commenti

I gusti di Puppigallo

L'inizio è incoraggiante, con Dreyfuss canticchiante sulla barchetta e... Dopodichè si viene investiti da un mare, anzi, vista l'ambientazione, da un lago di gnocca, che fa anche piacere, ma toglie spazio ai voraci predatori dentuti del pleistocene (praticamente, i piranha delle caverne). Gli attori qui contano poco, sono quasi tutti carne da macello, esclusi un paio, anche perchè, appena questi autentici mostri ittici entrano in azione, rubano subito la scena, mordendo, smembrando e accanendosi fino alle ossa. L'attacco globale è di eccezionale ferocia, con molte trovate splatter. Non male.
MEMORABILE: La grotta subacquea con uova e genitori; Il multiattacco (un massacro); Capelli nell'elica con estirpazione facciale; Piranha dalla bocca.

Mco 19/09/10 18:59 - 2149 commenti

I gusti di Mco

In Arizona si sta preparando tutto per festeggiare nel miglior modo possibile il 4 luglio, ma purtroppo non si era previsto partecipassero anche alcuni voracissimi piranha preistorici. Aja rilegge il tema dei cari pesciolini carnivori come sa fare lui, mescolando il torbido (il filmetto sexy da girare in barca) con il gore (gli effetti sono davvero splendidi) dando uno scossone al genere. Il divertimento è assicurato e... via dall'acqua please!
MEMORABILE: L'attacco "al sangue" ai malcapitati bagnanti.

Greymouser 1/11/10 11:05 - 1458 commenti

I gusti di Greymouser

Pur essendo notoriamente ostile ai remake (ma questo non è proprio tale), ho apprezzato molto la rivisitazione di Aja, che si mangia l'originale di Dante (o Cameron?) per ferocia e cinismo, nonchè per le soluzioni registiche sempre vivaci. Notevole soprattutto l'impianto metaforico-concettuale, che ci offre in premessa una visione edonistica di giovani corpi vigorosi, carne fresca apparecchiata per una delle più efferate mattanze cinematografiche mai viste, una vera tonnara umana, potente e allucinata come un quadro di Bosch.

Undying 13/11/10 15:47 - 3840 commenti

I gusti di Undying

L'etichetta di remake va stretta a Piranha 3D, poiché in questo caso i pesci assassini (motivazione più debole dell'originale) arrivano direttamente da 2.000.000 di anni fà, grazie ad una scossa tellurica che apre un varco nel fondo delle acque. Pur essendo un brillante lavoro ricolmo di sex & violence il film tradisce lo spreco di un regista, Alexandre Aja, decisamente superiore alla media ed in grado di dare corso a talentuose sequenze di rara efficacia. I momenti più belli di Piranha, infatti, esulano dall'azione dei pesci (leggete le note). Comunque un notevole film d'intrattenimento.
MEMORABILE: Il cavo d'acciaio che seziona in due una ragazza in bikini; l'impaurito ragazzo in fuga con motoscafo che maciulla i bagnanti aggrediti dai piranha.

Jena 20/11/10 13:48 - 1189 commenti

I gusti di Jena

Il film funziona. E non è cosa da poco se teniamo presente che sul tema, dopo Lo squalo e il primo Piranha, di film ne sono stati fatti a bizeffe. Aja ci mette una buona dose di sesso per tenere desta l'attenzione nella tradizionale prima parte preparatoria, poi si scatena nella seconda con una vera e propria macelleria dal sapore biblico: la tremenda punizione acquatica che si abbatte sui "peccatori": e l'acqua si tinge di rosso. Non è un capolavoro ma alto intrattenimento di genere questo sì!
MEMORABILE: Il tipo col motoscafo che fa a pezzi gli amici, Derrick spolpato dai piranha, il finale a sorpresa.

Daniela 29/12/10 10:25 - 9376 commenti

I gusti di Daniela

Meno "politico" del predecessore, incomparabilmente più popputo e splatteroso. Nonostante l'antipatia che suscitano quasi tutti i personaggi (si salvano solo Dreyfuss e Rhames), per non parlare delle figure di contorno, è davvero impossibile fare il tifo per pesciolini tanto brutti e cattivi, per cui la scena della tonnara, in cui alla ferocia della natura dà un bell'aiuto l'imbecillità umana, fa comunque una certa impressione empatica. Aja ci sa fare, ma sarebbe il caso che smettesse di limitarsi a remekare - sia pure dignitosamente.
MEMORABILE: Le due sirene volteggianti in apnea (tette di marmo ma anche polmoni di acciaio)

Jandileida 14/01/11 23:28 - 1253 commenti

I gusti di Jandileida

Ci si diverte parecchio con questo splatterone ambientato in un lago dove tutti pensano solo a spassarsela, a girare gonzo movie e a ubriacarsi: un mondo di plastica, dai canotti alle tette passando per i cervelli. Evidentemente i piranha non badano al silicone e si mangiano tutto e allora via con una carneficina ben girata e con parecchie scene divertenti, che riesce a coinvolgere anche chi con gli animali assassini non ha un ottimo rapporto (io) e che fa esclamare "che deficienti, se lo meritano!" contriubuendo così ad una piacevole serata.
MEMORABILE: "Wet t-shirt, wet t-shirt" le ultime alte parole del mio amico Ultraman.

Markus 5/03/11 10:59 - 3292 commenti

I gusti di Markus

Del Piranha di Dante c'è poco; giusto a grandi linee la vicenda, ma se l'originale prendeva spunto dai film catastrofici in voga in quel periodo, questo "remake" gira a vuoto perché i generi ormai sono difficilmente standardizzati; infatti, Aja inserisce delle componenti sexy abbastanza volgari ma confacenti al prodotto. Una prima parte tediosa ma preparatoria e una seconda splatter di ottima fattura e incredibilmente divertente. Una buona dose di macelleria e dialoghi risibili fanno sì che lo spettatore assetato di trash possa essere soddisfatto.

Federico 3/03/11 10:24 - 37 commenti

I gusti di Federico

Ma quanto mi sono divertito! Ne uscisse almeno uno all'anno di horror come questi. Altro che remake, Aja impacchetta un film di puro intrattenimento, si diverte a omaggiare tutti quei cliche anni 70/80 presenti nel genere e ci regala uno dei "beast movie" più belli di sempre. La mattanza è notevolmente orchestrata con trovate davvero geniali. Ancora bellissima la Shue, mentre Lloyd è una sorta di Doc Brown ittiologo. Divertenti i camei, si va da Eli Roth alla pornodiva Gianna Michaels, a Richard Dreyfuss che canticchia la stessa canzoncina de Lo squalo.
MEMORABILE: La mattanza.

Galbo 6/03/11 08:33 - 11382 commenti

I gusti di Galbo

Un pò remake, un pò sentito omaggio al film di Dante, Piranha 3D di si colloca nel mare magnum dei film di intrattenimento, abbandonando la vena di critica ambientale e fantapolitica del predecessore. Qui contano lo spettacolo (garantito soprattutto nell'ultima parte),gli effetti speciali che fanno egregiamente il loro lavoro e il talento visivo del regista viene fuori prepotentemente in alcune scene (peraltro paradossalmente proprio in assenza dei pesci assassini). Qualche riserva sugli inconsistenti giovani protagonisti. Discreto.

Rebis 10/03/11 15:49 - 2088 commenti

I gusti di Rebis

Qualcuno ha fatto notare come il 3D appiccicato con lo sputo amplifichi l'estetica (ricercata) da grindhouse scalcinato: sarà, ma la frode ai danni dei consumatori resta. Il macello comunque è promesso e mantenuto, ed è un pregio. Il film di Dante invece non c'entra nulla, a partire proprio dai piranha la cui origine semmai riprende l'idea del cult di Arnold (citato). Il ritmo galoppa, le facce (e i corpi) sono quelli giusti, i cammei (Dreyfuss e Llyod) adorabili, le riprese acquatiche discrete; ma è sulla spiaggia che Aja mostra il suo talento: ed è ora che lo dedichi a qualcos'altro.

Ale nkf 11/03/11 12:22 - 803 commenti

I gusti di Ale nkf

Un animali assassini memorabile. Alexandre Aja riesce a dare spettacolo (se si ha la fortuna di vedere il film in 3d, a volte è impressionante); nessuna scena è fine a se stessa, non ci sono momenti morti, ritmo notevole e grafica curata ottimamente. Molte le scene di sangue, molte anche quelle sexy ma non troppo volgari... insomma il film è indirizzato maggiormente ad un pubblico di ragazzi. Ad averne, di horror come questo...

Stubby 12/03/11 11:52 - 1147 commenti

I gusti di Stubby

Film abbastanza godibile cha fa riassaporare un po' di quell'aria retrò dei film del terrore anni 80, sullo stile di Creepshow. Aja gioca subito "sporco" dando in pasto a noi (i veri piranha) tette e culi in abbondanza; poi, chiaramente, come per quasi ogni pellicola del genere, per un buon 50 minuti accade poco o nulla, difatti si rimane sui temi della commediola americana. Tutto ad un tratto però si assiste ad una mattanza vera e propria dove sono i pesci a farla da padrone.
MEMORABILE: Il caro vecchio Jerry O'Connell (Il mio amico Ultraman, ricordate?)

Vawe 13/03/11 20:00 - 61 commenti

I gusti di Vawe

Aja, promessa dell'horror moderno, sforna il suo terzo remake che in parte risulta efficace (grazie al trucco di Greg Nicotero) e in parte banale e volgare per dialoghi, situazioni. Piranha 3D differisce dal capostipite di Joe Dante, basato sul concetto ambientalista. Aja elimina questo pensiero affidandosi all'impatto visivo sullo spettatore. Che il significato sia che, stavolta, siamo noi ad essere solamente carne da maciullare e mangiare per il mondo animale? Simpatici camei di Dreyfuss e di Christopher Lloyd, odioso il personaggio di O'Connell.
MEMORABILE: L'inizio, col cameo di Richard Dreyfuss. Il folle egoista che fuggendo col motoscafo crea ulteriore strage di ragazzi in acqua.

Cotola 14/03/11 10:30 - 7513 commenti

I gusti di Cotola

Simpatico e rinfrescante tuffo nelle acque degli anni Ottanta: tette (di silicone), culi, teen e personaggi idioti ed antipatici e, naturalmente, l’immancabile e gustoso splatter. I primi due terzi del film non sono che una fase preparatoria all’incredibile orgia di sangue degli ultimi 20-25 minuti. Pochi spaventi, tutto già visto, eppure gradevole e divertente. Però la domanda sorge spontanea: se Aja è così bravo come dicono, perché spreca il suo talento in operazioni del genere?

Inseminoid 14/03/11 13:45 - 32 commenti

I gusti di Inseminoid

Mannaggia sti Piranha dell'anno 2011. Sono grossi, irreali e poco poco divertenti. Quello che sorprende è il livello di ignoranza di questi film che sono misogini (tutte le tettone fanno fini orribili) e assolutamente superficiali. Per fortuna che c'è Elisabeth Shue che ci riporta ai sereni e fracassoni anni ottanta. La prima mezz'ora è buona, poi scatta il delirio che lascia il tempo che trova. Quando arriva il cameo di Eli Roth si capisce che i veri piranha del cinema di oggi sono Aja, Roth e compagnia. Beceri e senza idee ma bravi tecnicamente. Il 3d è superfluo.

Blutarsky 14/03/11 19:29 - 353 commenti

I gusti di Blutarsky

Aja realizza con l'aiuto di un consistente budget un ottimo prodotto di pura exploitation, remake dell'originale di Dante più nello spirito (comune a certi prodotti anni ottanta) che nella storia (parecchio improbabile e demente a onor del vero). I personaggi sono un accessorio inutile, infatti i veri protagonisti sono i floridi corpi del cast femminile nella prima parte e il sangue e budello nella divertente mattanza finale. Un prodotto senza ambizioni ma per questo alla fine divertente. Peccato per un 3D inutile e una computer grafica deludente.
MEMORABILE: I poliziotti che cercano di ammazzare i pirahna a colpi di fucile! Ving Rhames e il frappe di pirahna; la danza subacquea.

124c 14/03/11 20:09 - 2770 commenti

I gusti di 124c

Un horror che non lesina scene sexy e commedia, con due ex-adolescenti degli anni '80/90 (Elisabeth Shue e Jerry O'Connell) ripescati assieme ai vecchi Richard Dreyfuss e Christopher Llyod. Piranha 3D ha il pregio d'anticipare la nostra voglia di vacanze, anche se quest'estate nuoteremo sicuramente in acque più tranquille, dove ci saranno solo pesci innocui. Veramente mostruosi questi piranha, resi ancor più mortali dalla tridimensione. Occhio fan di Baywatch, siete stati avvisati!
MEMORABILE: Richgard Dreyfus spolpato vivo a inizio film.

Manowar79 15/03/11 15:27 - 309 commenti

I gusti di Manowar79

Avevo sempre sospettato che i dietologi avessero torto nel prescrivere frequenti pasti a base di pesce: quando il troppo stroppia, infatti, neanche l'assuefazione ci può salvare. Un film come questo ha più o meno lo stesso valore di uno di quei porno americani caciaroni con party collegiali e gang-bang, non riuscendo neanche ad assumere spessore quando la furia ittica scatena un gorefest senza precedenti. Inutili citazioni (Ghost Ship, Lake Placid ecc.), falso erotismo e assoluti apici trash contribuiscono al fallimento totale. Banalmente brutto.
MEMORABILE: Il piranha che rigurgita... un pene; la "nuotata saffica".

Harrys 2/04/11 14:35 - 682 commenti

I gusti di Harrys

Un frullato di tette, culi e gore, condito da una costantemente aleggiante goliardia di fondo: il mix perfetto per un amante dell'horror. A maggior ragione se in cabina di regia siede uno che non le manda certo a dire: Alexandre Aja, cugino d'oltralpe di quell'ondata gigioneggiante capitanata da Quentin Tarantino e protratta da Eli Roth (qui presente in un gustoso cameo). Dato il chiaro assunto, si transige persino sul posticcio design dei carnivori protagonisti, a metà tra il cyborg e l'alieno. Ludico, irriverente e dichiaratamente vintage. ***

Lupoprezzo 10/04/11 11:33 - 635 commenti

I gusti di Lupoprezzo

Alexandre Aja sta cominciando a stancarmi. Dopo Alta tensione e il remake de Le colline hanno gli occhi le aspettative erano alte e invece cosa mi tira fuori? Un film leccatissimo che offre tette e culi a profusione (e fino a lì...), con tanto di giovinastra mattanza, che non spaventa e che non diverte. Certo, la bravura è innegabile, ma lo è altrettanto la delusione nel veder buttare a mare un talento del genere.

Nando 14/04/11 22:54 - 3471 commenti

I gusti di Nando

Un film di puro intrattenimento che mostra splendidi e sodi corpi femminili, una notevole dose di splatter puro e una trama che non gode di grande originalità. Il risultato è fatto per non pensare ma solo ed esclusivamente per bearsi delle patinate riprese e di qualche orrifica quanto originale morte. Il fallo che fluttua nell'acqua, viene azzannato da un vorace pesce e in seguito risputato, entra di diritto nella storia del trash ai massimi livelli.

Pol 5/05/11 13:03 - 589 commenti

I gusti di Pol

Come ringiovanire un plot con più di trent'anni sulle spalle ed innumerevoli tentativi di imitazione? Aja adotta una formula vecchia ma sempre efficace: sex & violence. Il sesso rimane nella sua dimensione più ludica (culi, tette e goliardia) ed è più che altro espediente per tenere sempre alta l'attenzione, mentre la violenza si concentra soprattutto nell'ormai famoso bagno di sangue finale, la prova definitiva che Aja sarà pure un furbetto ma sa molto bene come si gira un film horror.
MEMORABILE: La tonnara umana: viulenza!

Rambo90 22/06/11 17:39 - 6343 commenti

I gusti di Rambo90

Divertente pastrocchio tra splatter e tette a volontà. Aja confeziona un film carente dal punto di vista della tensione ma più che accettabile sotto il lato azione ed effettacci. La scena di distruzione di massa nel lago è talmente folle e ben fatta da meritare da sola la visione (insieme alla nuotata della Brook e della Steele), così come il cast è composto da buoni e simpatici attori (la Shue, O'Connell, Rhames, Lloyd fino al cameo iniziale di Richard Dreyfuss). Indubbiamente uno spasso per chi cerca un film senza pretese.

Digital 18/07/11 19:20 - 1119 commenti

I gusti di Digital

Più che un remake del film di Dante mi è sembrata un parodia - perfettamente riuscita - del genere animali assassini. Nella prima parte succede ben poco e l'attenzione è tutta catalizzata sui procaci corpi delle numerose ragazze in bikini, ma nel finale, con le persone che vengono (giustamente) massacrate dai piranha, il divertimento aumenta in modo esponenziale. Effetti speciali ben curati e di ottimo impatto visivo. Well done Aja!

Ccm66 2/09/11 10:30 - 18 commenti

I gusti di Ccm66

Che brutto film! Per recuperare due (considerando l'esordio di Cameron) b-movie, Aja ha confezionato una pellicola di livello inferiore farcendola con pochissima tensione, tanto (troppo) sangue, troppe (troppissime) scene inutili. Peccato che la presenza di Dreyfuss sia limitata ai primi minuti di proiezione. Ridateci Dante e Cameron!

Didda23 4/04/12 03:42 - 2287 commenti

I gusti di Didda23

Fisici mozzafiato, orge splatter succulente e ottima conoscenza del ritmo sono gli elementi di rilievo di questo buon prodotto di intrattenimento firmato dal telentuoso Aja, che dimostra di possedere le carte in regola per ritagliarsi un ruolo di tutto rispetto nel mondo dell'horror contemporaneo. Qualche caduta di stile, inevitabile, viene evidenziata dalla banailtà disarmante della sceneggiatura. Da vedere con il cervello scollegato.

Lucius 26/04/12 23:16 - 2819 commenti

I gusti di Lucius

Poco più di un videogioco farcito di tanti culi e tette al vento e una voglia di divertimento così eccessiva da risultare artificiosa. Sono presenti alcune buone trovate, ma lo splatter è eccessivo: una vera e propria carneficina che non lesina allo spettatore bulbi oculari, scalpi, corpi smembrati e perfino un pene evirato. Il mare ritoccato al computer poi è degno del miglior centro pubblicitario di computer grafica delle Bahamas. Contaminato dal trash ma in grado di offrire un buon intrattenimento. Ritmo sostenuto e un finale povero di di idee.
MEMORABILE: L'attacco principale del branco di pirahna.

Hackett 8/05/12 06:59 - 1725 commenti

I gusti di Hackett

Dove finisce l'omaggio e inizia un film senza personalità? Aja ci aveva abituato un po' maglio, ma in questo caso sforna un prodotto senza un briciolo di originalità o impronta personale. Gustoso solo il cameo iniziale di Dreyfuss, il resto sono solo (bei) corpi straziati, sangue a fiumi e una trama esilina già raccontata da tutti i film di terrore balneare. Funzionale solo al 3d.

Mickes2 20/06/12 15:50 - 1668 commenti

I gusti di Mickes2

Film di genere tutto sommato simpatico, giustamente goliardico e incoraggiante nei confronti di un regista talentuoso che - purtroppo - in questa situazione spreca buona parte del proprio talento sopra un "remake" tutto fondischiena e corpi scolpiti imbevuti nello splatter/gore più sguaiato. Vistosi problemi di pacing misti a una sceneggiatura piuttosto vuota non gli permettono di elevarsi, anzi, sono solamente le uccisioni "madri" il vero motivo di interesse con conseguente sollazzo per i fan. Una cosa è certa: rivoglio l'Aja di Alta tensione.
MEMORABILE: La ragazza con i capelli impigliati nell'elica del motoscafo e strappati con cuoio capelluto annesso.

Cloack 77 24/06/12 17:56 - 547 commenti

I gusti di Cloack 77

Fosse stato girato 30 anni fa e soprattutto senza digitale (la rovina dell'horror moderno) sarebbe divenuto certamente un cult. Infatti non si può non provare "simpatia" per scene come quella del massacro, splatter oltre ogni dire, o per la morale del "pene". Gli effetti digitali, purtroppo, danno un colpo fatale, rendono tutto finto, ridicolo, sciocco... il film diviene una barzelletta e non si assiste neppure ad un videogame, per quanto è fatto male.

Piero68 18/07/12 08:51 - 2755 commenti

I gusti di Piero68

A cavallo tra remake e citazionismo, questo ennesimo film sui piranha non può non considerarsi un classico b-movie di animali assassini. E poco importa se ha il 3D o sufficienti effetti splatter. Il problema è che sceneggiatura, regia e cast viaggiano su quei binari. Inoltre c'è pure l'aggravante che i primi 2/3 del film hanno l'unico scopo di essere propedeutici agli ultimi 15-20 minuti, quando cioè scoppia la strage e il sangue gira a fiumi, anzi... a lago. Metto due pallini per qualche trovata divertente e per i camei.

Gugly 28/08/12 10:22 - 1015 commenti

I gusti di Gugly

Mostrini preistorici, tette e sangue: ecco gli ingredienti di questo film, divertente a suo modo se non si pretende il capolavoro autoriale! Detto ciò, rilassiamoci sgranocchiando dei pop corn e godiamoci immersioni in grotte, assalti di pesci che dovevano essere estinti da quel dì e parties estivi americani con donzelle rigorosamente nude, alla fine letteralmente, visto che vengono pure spolpate! I topoi ci sono tutti (lo sceriffo, l'arrapato, il ragazzo...). Apparizione di Lloyd, invecchiato, ma era sul punto di esclamare "Grande Giove!"
MEMORABILE: La mattanza durante la mega festa, con teste scalpate e frullati di pirahnas!

Mota 7/10/12 02:21 - 59 commenti

I gusti di Mota

Piranha preistorici affamati scatenano il panico tra i numerosi ragazzi che affollano il Lake Victoria. Il film scorre bene ed è anche ben interpretato, ma il punto debole è la sceneggiatura che, nonostante buone trovate (i capelli impigliati nell'elica su tutte), spesso fa sembrare il film tutt'altro che un horror. Il divertimento che latita all'inizio comincia a crescere invece nella seconda metà, con le sanguinose carneficine ben realizzate anche sul piano degli effetti speciali. Da vedere senza pretese.

Werebadger 7/11/12 23:00 - 270 commenti

I gusti di Werebadger

Filmaccio che utilizza i pesciacci del titolo come pretesto per mostrare fiotti di sangue e grazie femminili in abbondanza: le tre protagoniste femminili, Brook, Steele e Szohr, pur nella loro avvenenza, sono inespressive, volgari e odiose e anche il resto del cast si mostra insopportabile (con la sola eccezione del grande Christopher Lloyd, relegato però a un ruolo piuttosto marginale). Gli SFX in CGI sono pessimi e il 3D puerile. Clamoroso scivolone per l'un tempo ottimo Aja.
MEMORABILE: Il piranha che rigurgita il pene con un potente rutto: vorrebbe far ridere, risulta solo patetico.

Furetto60 25/03/13 10:48 - 1129 commenti

I gusti di Furetto60

Con un un titolo così e il ricorso, nel cast, a due pornodive, è evidente l’intento di un horror che non vuole prendersi sul serio, ma quel che rende originale l’opera è il ribaltamento dei ruoli: NON sono i terribili pesci i veri mostri, bensì il mucchio selvaggio di una gioventù tanto appariscente quanto sbandata, vuota, superficiale. Quando i piranha cominciano la mattanza, è un inevitabile contrappasso dantesco, la giusta punizione divina che al posto di Sodoma e Gomorra ha il convegno annuale di Gnoccolandia on the lake. Leggero, divertente.
MEMORABILE: La fine dell’odioso regista porno, di cui un piranha schifa perfino il pene; Il bagno di sapore saffico delle due attricette.

Saintjust 13/06/13 17:36 - 111 commenti

I gusti di Saintjust

Ho approcciato questa pellicola con la speranza d'un bello spettacolo, vista la presenza di Aja alla regia; speranza disattesa già dopo 20 minuti. Si è imbastita una storiella debole con carnazza, bambini e sangue. Tutta quell'esibizione di bellone, benché inserite in chiave ironica, m'ha infastidito; la famosa scena sottomarina con Delibes in sottofondo credevo evolvesse in maniera truce, invece nulla, solo nudità gratuite. Per il sangue si deve aspettar troppo; la storia della famigliola è insipida e il finale è scontato e irrealistico.
MEMORABILE: Roth che incita la folla durante il concorso; La ragazza "scalpata" dal motoscafo; La scena finalissima.

Belfagor 16/02/14 17:47 - 2623 commenti

I gusti di Belfagor

Un tuffo nelle acque che tempo fa furono infestate da Joe Dante per approdare all'exploitation più goliardica: teenager antipatici, poppe al silicone, tanta CGI (a volte eccessiva) e piranha preistorici che divorano chiunque incontrino. Nonostante l'impostazione becera, questa volta la macelleria funziona e ci scappano anche delle risate. Meglio i comprimari che i protagonisti, da O'Connell a Roth. Lloyd, inutile dirlo, con un paio di scene ruba il film a tutti.
MEMORABILE: La lunga scena saffica subacquea; I capelli incastrati nel motore.

Herrkinski 1/05/14 02:18 - 5123 commenti

I gusti di Herrkinski

Remake (ed omaggio) al film di Dante da parte del talentuoso Aja, che però non mi ha convinto come fece col remake de Le colline hanno gli occhi. Il francese si svende alla CGI da baraccone come nella moltitudine di straight-to-video in stile eco-vengeance usciti negli ultimi 10 anni, con risultati di poco migliori; si salva la scena madre del party funestato dai piranha, con reminescenze catastrofiche alla Final destination, il resto è fuffa in cui compaiono più tette siliconate e insopportabili teenager che scene splatter. Mezza delusione.
MEMORABILE: Gianna Michaels mangiata dai piranha; La demenziale scena del pene mangiato e rigurgitato dal piranha, fiera della più becera CGI.

Pinhead80 21/07/14 12:30 - 3942 commenti

I gusti di Pinhead80

Più che Piranha 3d sarebbe stato meglio intitolarlo poppe 3d vista l'enorme presenza di abbondanti seni al vento. Detto questo il film è davvero poca cosa, sia a livello di sceneggiatura che di effetti speciali. Da Aja mi aspettavo molto di più e la delusione è tanta. Poteva essere l'occasione per consacrarlo tra i big del cinema horror, ma ha fallito in pieno. Da evitare.

Almicione 13/06/15 02:13 - 765 commenti

I gusti di Almicione

Brutto e volutamente trash; presenta un'idea e una sceneggiatura probabilmente proposte da un bimbo, nonostante su Wikipedia risultino almeno quattro le mani. Tette e culi provvedono ad accalappiare il pubblico maschile, la festa nel lago quello giovanile. Effetti speciali per niente soddisfacenti, una carrellata di scene prevedibili, una spiegazione scientifica ridicola e una grossolanità generale che non può essere affatto scusata. Guadagna qualche misero punto solo come ipotetica parodia dello Squalo. Massacrante.
MEMORABILE: I piranha che vengono uccisi col motore della barca da Ving Rhames.

Pumpkh75 10/07/15 21:44 - 1313 commenti

I gusti di Pumpkh75

Una rutilante orgia di sederi, seni, arti masticati e spruzzi di sangue: i tre pallini li giustifico così, anche perché è sempre più difficile trovare una tale mattanza (spudorata ma di classe, si veda la buona regia di Aja e la notevole fotografia) e divertirsi senza il minimo pudore. Del cast non parlo solo perché assolutamente secondario, sebbene faccia piacere imbattersi in Christopher Lloyd o la svenevole Kelly Brook. Di Dante restano solo le vestigia dei voraci pesciolini, ma non gli è di tanto inferiore.

Jurgen77 7/01/16 08:54 - 630 commenti

I gusti di Jurgen77

Tette, culi e splatter a go go per questo divertente horror che riprende l'opera iniziata tanti anni fa (in maniera molto più seria) da Joe Dante. Storia nonché attori improbabili e alla fine, grazie a SFX di ottima fattura e a una dose di "splatter demenziale" ci si diverte alla grande. Senza tanta suspance si arriva quasi subito al "macello" dei baldi lussuriosi giovanotti.
MEMORABILE: I piranha uccisi con l'elica del motore del motoscafo che ricorda molto Splatters - Gli schizzacervelli.

Maik271 18/01/16 16:43 - 436 commenti

I gusti di Maik271

È vero, non l'ho visto in 3D e quindi mi sono sicuramente perso parecchio dello spettacolo che il titolo evocava, ma alla fine sono si fa per dire contento così. Il film è divertente grazie agli effettacci di computer grafica più originali che abbia mai visto e dimostra come i piranha non gradiscano evidentemente i piselli (non parlo della verdura) e le protesi mammarie. Fortunatamente la durata non eccessiva e la generosa quantità di epidermide femminile messa in mostra aiutano a terminarlo. Peccato non aver mai visto un pesce vero.
MEMORABILE: Il banchetto sulla spiaggia; L'affettamento della bagnante e il generoso parasailing.

Lòpe 23/08/16 14:22 - 14 commenti

I gusti di Lòpe

Remake lontano anni luce dall'originale; trama abbastanza anni 80 (l'immancabile festa di teen-agers lungo il fiume con totale assenza di persone oltre i 30 anni) che dà un senso di prevedibilità totale all'evolversi del film. Scene splatter e 3d calcatissime che portano un effetto più comico che horror. Forse uniche note positive le performance erotiche delle varie bellone di turno che riescono a far mantenere gli occhi fissati sullo schermo. Ottimo film da blockbuster per rompere la noia del venerdì sera.
MEMORABILE: Le diverse performance acquatiche e non delle attrici; Il poliziotto con il motorino tritapesci.

Gabigol 1/09/17 16:29 - 417 commenti

I gusti di Gabigol

Un buon remake che omaggia l'originale di Dante e utilizza la consolidata formula "tette+sangue" per portare a casa il risultato. Il discorso è sempre quello: zero critica (sociale o ambientale che sia) e 100% intrattenimento di bassa tacca, l'obiettivo minimo che si dovrebbe prefissare un B-movie; altro non c'è, complice una sceneggiatura davvero basilare che non lascia margine di manovra per nessun tipo di guizzo (rimanendo in tema col film).
MEMORABILE: Gianna Michaels con il paracadute; La scena lesbo sott'acqua (campionesse di apnea); La strage durante il party; La sequenza finale.

Il ferrini 12/07/18 02:15 - 1680 commenti

I gusti di Il ferrini

Per un'oretta ci sono decisamente più seni che pesci, ma nel finale si ristabilisce l'ordine con un vero bagno di sangue. Molte sequenze ricordano Final destination (il corpo segato a metà dal cavo ma anche i capelli impigliati nell'elica). Il film ha il pregio di non prendersi mai sul serio e ciò rende più sereno il giudizio; in quest'ottica vanno viste anche le divertite partecipazioni di Dreyfuss (che di pesci se ne intende) e di "Doc" Lloyd. La trama ricalca quella dell'originale di Dante ma più che un remake ne è una caricatura.
MEMORABILE: Lo sceriffo (Elisabeth Shue) che spara ai piranha col taser.

Anthonyvm 8/08/18 23:46 - 1919 commenti

I gusti di Anthonyvm

Autentico bagno di sangue in cui il bravo ma un po' imborghesito Aja ha la possibilità di sbizzarrirsi con effettacci splatter, scene di nudo più o meno audaci, tanta confusione giovanile e una stereotipata (ma quasi obbligatoriamente) famigliola protagonista. Al di là del gore (che in fatto di scarnificazioni in silicone e lattice è molto riuscito), gli effetti speciali digitali, pensati ovviamente per il 3D, rendono veramente poco e i piranha preistorici sanno troppo di CG poco curata. Lo spettacolo c'è, la durata è breve. Nulla di speciale.
MEMORABILE: Il piranha che ingoia un fallo, lo mastica e poi lo sputa davanti all'obbiettivo; Il poliziotto che tritura pesci come Lionel in Splatters; Il finale.

Pesten 30/09/18 19:37 - 638 commenti

I gusti di Pesten

A metà tra un remake del film di Dante e scopiazzatura del primo Squalo, questo film a un primo sguardo può sembrare essere parte di quel filone trash sui mostri acquatici. Trash lo è, ma tirando le somme è forse uno dei pochi ad avere un senso, grazie all'ottima azione e alle scene violente, che vanno a pareggiare personaggi quasi nulli e alcuni effetti inguardabili (ma molti sono ottimi). La quantità di tette e fondoschiena al vento è, come direbbero negli Usa, "huge" e strappa anche un sorriso. Incredibile a dirsi, ma funziona!
MEMORABILE: Il cameo di Dreyfuss; Il massacro alla festa; Buona parte degli effetti speciali.

Gestarsh99 1/09/19 16:57 - 1321 commenti

I gusti di Gestarsh99

Aja, che dolor! La Drive-in Commedia di Dante più "mordace" che ci sia rieditata secondo gli accorgimenti digitalizzati del cinema 3D e rimpacchettata nello sfavillìo quasi instagrammesco della sàpida fotografia di Leonetti. Nel recinto di una enorme caldèra vulcanica, il ballonzolìo "tettonico" delle tante sventolone sculettanti sarà l'antipastiera aperitiva di un gran piranha-magna splatter, a tinger di marasca le acque alcoliche e festanti dello spring break primaverile. Al suo terzo remake, il gornografo parigino ha ancora cartucce esplosive nel caricatore con cui farci secchi (di sangue).
MEMORABILE: La ragazza scalpata dall'elica del motoscafo; La pornostar Gianna Michaels "sgambizzata" dai piranha; Il pene di O'Connell risputato con disprezzo...

Rocchiola 3/09/19 09:57 - 864 commenti

I gusti di Rocchiola

Reboot del piccolo cult di Joe Dante. I piranha originali fanno quasi tenerezza al confronto con queste macchine divoratrici di uomini digitalizzate in 3D. Aja dirige un prodotto da Playstation privo di qualsiasi contenuto. Eliminato ogni ammiccamento socio-politico, resta solo una noiosa attesa del massacro finale all’insegna di un sadismo pornografico che non ha nulla dell’ironia dantesca. Certo il corredo di formose fanciulle seminude attizza lo spettatore giustificandone lo sfogo nel copioso gore finale. Inutile e deleterio.
MEMORABILE: Il pene del regista porno sputato dal pesce (e se questo è il clou del film pensate un po' al resto)!

Lupus73 16/04/20 03:01 - 591 commenti

I gusti di Lupus73

Lungi dall'essere un revival o un puro remake, questo giocattolo si ispira al film di Joe Dante trasformandolo in spettacolo moderno e godereccio con tanta gnocca, seni siliconati (cameo di pornostar), bikini, clima festaiolo da spiaggia, scenette soft lesbo e filmatini "golosi" da yacht. Certo non mancano le scene da vera e propria carneficina con i noti pesci spolpatori (molta CGI), ma il clima è sempre sex & gore (con confezione sgargiante e solare) ed è ovvio che la regia usi molto l'ironia (e l'intrattenimento c'è). Popcorn-movie.
MEMORABILE: La scena delle due pin-up che nuotano nude sott'acqua; Christopher Lloyd esperto ittiologo; Il finale grottesco (quasi comico).

Maurizio98 6/08/20 23:33 - 21 commenti

I gusti di Maurizio98

Richard Dreyfuss, nell'incipit iniziale tra Il Vecchio e il Mare di Hemingway e l'eroe dello Squalo di Spielberg, è già una spiazzante sorpresa con la fragile barca nelle acque torbide e maligne. E il film, nella somma totale, non è niente male, con l'impietoso contrasto tra attrici vere come Elisabeth Shue e altri interpreti decisamente non all'altezza. Splatter à  gogo ed effetti speciali notevoli, comprese le nudissime Kelly Brook e la splendida pornostar Riley Steele che danno vita a una scena acquatica iconicissima.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Markus • 15/06/12 18:31
    Scrivano - 4789 interventi
    Zender ebbe a dire:
    voci di corridoio dicono che il puppigallo se lo sia visto e che a breve entrerà in database...

    Maledetto Puppi ;DD
  • Discussione Markus • 15/06/12 18:33
    Scrivano - 4789 interventi
    Zender ebbe a dire:
    Markus ebbe a dire:
    Molto bene! Gli animali assassini-movies sono sempre ben accetti (sperando che esca da noi al cinema).

    PS Ma Spiders 3D? che fine ha fatto? Bah..

    Check the summer cinemas. Mi sa molto di fondo di magazzino ideale per qualche multisala a corto di materiale horror.


    Ma... lo spero!
  • Discussione Buiomega71 • 15/06/12 18:52
    Pianificazione e progetti - 21885 interventi
    Markus ebbe a dire:
    Molto bene! Gli animali assassini-movies sono sempre ben accetti (sperando che esca da noi al cinema).

    PS Ma Spiders 3D che fine ha fatto? Bah...


    Mmmm, mi puzza molto di Straight to video...Ma si sa mai...
  • Discussione Greymouser • 15/06/12 19:33
    Capo call center Davinotti - 561 interventi
    Zender ebbe a dire:
    voci di corridoio dicono che il puppigallo se lo sia visto e che a breve entrerà in database...


    Mi accingo anch'io a vederlo appena avrò un attimo di respiro in questi giorni scrutinosi ed esamosi, ma lascerò volentieri a Puppigallo l'onere dell'inserimento (quando si può evitare un po' fatica...) :D
  • Discussione Didda23 • 15/06/12 19:34
    Comunicazione esterna - 5716 interventi
    Tu e Puppi frequentate gli stessi lidi..Immaginavo che fosse una delle tue prossime visioni ;)
  • Discussione Buiomega71 • 30/06/12 00:12
    Pianificazione e progetti - 21885 interventi
    Piccola "svista" nel commento di Vawe, che scrive:
    Aja, promessa dell'horror moderno, sforna il suo secondo remake ...

    In realtà è il terzo...
  • Discussione Zender • 30/06/12 07:30
    Consigliere - 43501 interventi
    In effetti è vero! Dopo l'esordio quest'uomo vive di remake...
  • Discussione Buiomega71 • 30/06/12 10:54
    Pianificazione e progetti - 21885 interventi
    Zender ebbe a dire:
    In effetti è vero! Dopo l'esordio quest'uomo vive di remake...

    Toglierei "uomo" e metterei GENIO! ;)
  • Discussione Zender • 30/06/12 17:56
    Consigliere - 43501 interventi
    Io preferirei "uomo qualunque" :)
  • Discussione Buiomega71 • 30/06/12 18:00
    Pianificazione e progetti - 21885 interventi
    Zender ebbe a dire:
    Io preferirei "uomo qualunque" :)

    Se un uomo qualunque fà un remake come quello delle Colline..., ebbene, gli uomini qualunque sono dei GENI! ;)