Piedone a Hong Kong

Media utenti
MMJ Davinotti jr
Anno: 1975
Genere: commedia (colore)
Note: sequel di "Piedone lo sbirro". Seguito da "Piedone l'africano", "Piedone d'Egitto"
Numero commenti presenti: 21
Papiro: elettronico

LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Seconda avventura per il commissario Rizzo della narcotici di Napoli dopo il successo di PIEDONE LO SBIRRO. Ritenendo evidentemente che un'altra indagine all'ombra del Vesuvio potesse rischiare di risultare troppo ripetitiva, gli autori spostano il nostro in Oriente dando il via alle trasferte di Piedone all'estero che caratterizzano la serie di qui in avanti. E l'idea è vincente, perché prima Bangkok, poi Hong Kong e Macao vengono tutte riprese con esterni suggestivi dando allo spettatore la sensazione di un viaggio turistico al quale viene abbinato un intreccio poliziesco classico da seguire senza molte difficoltà. Piedone è sulle tracce...Leggi tutto di un traffico di droga che parte dall’Oriente e fa leva su un infiltrato inseritosi nientemeno che nel commissariato di Napoli. E’ per conoscerne il nome che Bud Spencer si invola per Bangkok, dove ritroverà Frank Barella (Al Lettieri), gangster italo-americano interessato al medesimo traffico per tutt'altro motivo. I due formeranno una coppia insolita, con il brigadiere Caputo (Enzo Cannavale) rimasto a Napoli e di fatto fuori scena dopo la prima mezz'ora. Steno dirige con buona verve aiutato dalle musiche dei fratelli De Angelis e da un montaggio azzeccato, riuscendo a rendere il suo film piacevole e superando i troppi momenti stanchi del primo capitolo con il fascino delle ambientazioni. Non manca qualche bella scazzottata, ovviamente, con orde di cinesi urlanti trasformati in carne da macello lanciata all'assalto del grosso (e bravo, va sottolineato) Bud Spencer. Che fa tenerezza quando si prende cura di un bambino cinese orfano girando con lui per Hong Kong. Un po' troppo lungo.
Marcel M.J. Davinotti jr.
Chiudi
TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

G.Godardi 21/03/07 18:46 - 950 commenti

I gusti di G.Godardi

Seconda sortita per Piedone, che qui prende le tipiche caratteristiche dell'eroe buono che piace tanto ai più piccoli. Infatti gli viene affiancato subito un bambino di cui prendersi cura. Erano gli anni in cui impazzavano i kung fu movie, e per questo l'azione viene spostata a Hong Kong. Aumentano le scazzottate e i numeri comici di Cannavale. Tuttavia non è ancora quel tipo di prodotto per famiglie come diverrà nei due film successivi, quanto piuttosto il trait d'union tra il prototipo e gli ultimi episodi.

Il Gobbo 19/06/07 11:18 - 3011 commenti

I gusti di Il Gobbo

Nell'era delle mani che stritolano e delle dita che frantumano Steno esporta a Hong Kong gli sganassoni del bravo Bud, con esiti ancora digeribili per chi ha più di otto anni. Ne viene fuori una cosa a metà strada fra il poliziesco serio e Crash! Che botte, ovviamente retto dalle capaci spalle del nosro eroe. Aiuta però un contraltare come Lettieri, grande "faccia" del bis e dell'action americano.

Lovejoy 24/12/07 14:10 - 1824 commenti

I gusti di Lovejoy

Secondo divertente capitolo delle avventure del gigantesco commissario dalle mani dure e dal cuore d'oro, sempre diretto da Steno. Qui le avventure, pur trasferendosi ad Hong Kong, sono prevedibili, a tratti anche banali, ma il ritmo rimane comunque elevato e le scene d'azione riscattano in parte la banalità del soggetto. Ottimo il cast, con Spencer e Cannavale che riprendono i loro ruoli alla perfezione. Tra gli altri spicca Al Lettieri in uno dei suoi ultimi film (morirà infatti di lì a poco, purtroppo).

Galbo 1/01/08 08:47 - 11344 commenti

I gusti di Galbo

Seconda avventura del ciclo dedicato al commissario Rizzo, stavolta in trasferta nella metropoli asiatica. Benchè divertente e onesto film di intrattenimento (anche stavolta affidato alla regia del grande professionista Steno) il film non riesce a recuperare quella intelligente commistione tra poliziesco e commedia tipica del film precedente e si perde in una serie di scene d'azione spesso piuttosto fini a sè stesse. Comunque gradevole.

Cangaceiro 23/05/08 19:29 - 982 commenti

I gusti di Cangaceiro

Degno sequel del primo episodio che si mantiene in pieno nel solco del poliziesco (ci sono infatti diverse uccisioni in più rispetto a 2 anni prima). Bud ci mette il cuore, l'anima e finalmente anche la voce e quando la scena si sposta in Oriente Steno sale in cattedra mostrandoci suggestive panoramiche di Bangkok e Hong Kong a scapito però del ritmo, che rallenta. Sono bravissimi gli attori di supporto, soprattutto Lettieri e De Rosa (e c'è anche Pizzuti!). Riuscito.

Markus 22/04/09 12:31 - 3257 commenti

I gusti di Markus

Secondo capitolo della saga "piedoniana". Il film è diverso rispetto al precedente, da cui tutto sommato prende le distanze (anche geografiche, visto che dal sole di Napoli ci trasferiamo nell'umida Hong Kong). Per via delle ambientazioni e di alcune scene "action" appare quasi un film con James Bond. Si ride abbastanza e all'epoca era un film formidabile per i bambini, nonchè per gli adulti che volevano passare un paio d'ore spensierate. Una bella pellicola, dotata anche di una stupenda colonna sonora.

Rambo90 15/01/10 02:06 - 6317 commenti

I gusti di Rambo90

Dopo il grande successo del primo film, Bud Spencer reinterpreta Rizzo, il commissario dalle mani pesanti; e ancora con buoni risultati. La storia questa volta si svolge per metà in trasferta (formula che verrà ripresa dai vari film con Nico Giraldi) e per la precisione a Hong Kong, affiancando al protagonista nuovi personaggi fra i quali quello delizioso del bambino cinese. Scazzottate ovunque, anche in acqua!

Herrkinski 7/03/11 23:06 - 5036 commenti

I gusti di Herrkinski

Tutto sommato ancora un buon prodotto; personalmente gli preferisco il prototipo, ma questo sequel si attesta comunque su un livello dignitoso e di poco inferiore. Continua la commistione tra commedia e poliziesco, con una propensione per il secondo. Bud Spencer offre una buona prova e fa piacere rivedere anche i personaggi più significativi del primo episodio. Solida la regia di Steno, spigliata nelle scene d'azione; calzanti le musiche dei De Angelis e ben fotografate le location esotiche. Qualche lungaggine di troppo, ma godibile.

Matalo! 14/03/11 19:03 - 1368 commenti

I gusti di Matalo!

Spencer regge anche da solo e se rinascessi vorrei essere lui. Il film è parrocchiale e lo dico carezzando il capo a questa pellicola poliziottesc+callaghan+trinità+kungfu movies, ovvero tre piccioni con una fava. Spencer mena sganassoni incruenti quando serve, affida un bambino giapponese (sic) a marinai americani, sistema un giro di narco guidato da un papavero della polizia. Con lui il mitico Lettieri di Getaway, emigrato in Italia per finire la carriera (Bordella). Inutile infierire su film del genere; son cretinate ma se non esistessero sarebbe peggio.

Mota 27/01/12 03:04 - 59 commenti

I gusti di Mota

Seconda avventura con protagonista il commissario Rizzo le cui indagini lo porteranno da Napoli fino ad Hong Kong. Bud Spencer strepitoso e Cannavale ottimo! Buona la regia di Steno e come nel primo film un'eccellente colonna sonora. Il ritmo è abbastanza alto e tra scazzottate e risate non ci si annoia mai. Quasi al livello del precedente!

Nicola81 4/05/12 16:23 - 1925 commenti

I gusti di Nicola81

Rispetto al precedente è meno realistico ma più divertente e con un ritmo più elevato. La trama si lascia seguire con discreto interesse, le ambientazioni esotiche funzionano e malgrado le numerose scazzottate (una persino in acqua!), il film è ancora permeato da quella serietà che nei due capitoli successivi verrà definitivamente abbandonata. Bud è ancora una volta in gran spolvero e anche qui viene affiancato da un notevole cast di contorno (c'è anche Robert Webber). Tre pallini.

124c 25/07/12 12:29 - 2762 commenti

I gusti di 124c

Ambientato soprattutto ad Hong Kong, dove c'è il compianto caratterista Francesco de Rosa (che Steno riutilizzerà l'anno seguente in Febbre da cavallo), nei panni d'un ladruncolo italiano che fa da Cicerone a Bud. È il primo film dove Carlo Pedersoli si doppia da solo e dove il suo personaggio adotta un bambino straniero, proteggendolo dai cattivi. La coppia Bud Spencer/Al Lettieri funziona; buona anche la prova del severo Robert Webber, mentre Enzo Cannavale non è ancora co-protagonista.

Rigoletto 31/01/13 16:29 - 1502 commenti

I gusti di Rigoletto

Ottimo sequel di Piedone lo sbirro che non ha nulla da invidiare al capostipite; anzi, la nuova location asiatica e le continue schermaglie con Al Lettieri (già Virgil Sollozzo ne Il padrino) danno un nuovo sapore alla pellicola, pur mantenendola ancora in ambito poliziesco. Nel complesso non si poteva chiedere di più a un film "leggero" per natura, anche se si notano dei segni che anticipano l'evoluzione nel tono generale che verrà poi impresso alle pellicole successive. ***
MEMORABILE: La splendida performance di Francesco de Rosa che da vita a Mani d'Oro: bravissimo.

Saintgifts 19/11/14 01:06 - 4098 commenti

I gusti di Saintgifts

Per il commissario Rizzo è facile buttare fuori dal cerchio del dohyo anche un lottatore di Sumo (per non parlare di come riesce a stendere almeno sei pugili di Thai boxe). Infatti, questa volta, è in oriente la trasferta di Piedone, commissario dal cuore d'oro ma inesorabile con i cattivi. A rendere godibile il film non c'è solo Bud Spencer, ma anche una serie di attori come Al Lettieri, Enzo Cannavale, Francesco De Rosa. In più abbiamo la professionale regia di Steno. Le musiche dei fratelli De Angelis completano il divertimento.

Brik94 1/08/15 07:40 - 68 commenti

I gusti di Brik94

Secondo film della saga di Piedone, in cui Bud, non doppiato, può finalmente dar libero sfogo alla sua parlata verace. Dopo un super inizio nel capoluogo campano, il film si sposta in Oriente dove perde un po' di valore. Bud qui è affiancato da un ricco cast: Cannavale, Lettieri e De Rosa gli fanno da spalla a turno, Weber è un buon cattivo e Scarpa una presenza sempre gradita. La trama può ricordare un po' 007 ma è comunque un film godibile fino alla fine.
MEMORABILE: L'inizio fino ai titoli di testa (inclusi).

Rufus68 28/08/17 18:46 - 3050 commenti

I gusti di Rufus68

Prevedibile e, perciò, rassicurante come la serqua di ceffoni che il Nostro ammannisce a mani chiuse e piene. Spencer, grazie ai suoi sbuffi e alle occhiatacce torve e bonarie, ci fa trangugiare il consueto tritume: il colore napoletano, la nonnina contrabbandiera, il finto cieco, sino alla più superficiale rappresentazione dello scaltro levantino. Ma va bene così, egli ci vendica di ogni torto, mai tradisce, è una quercia invincibile che non teme il vento della doppiezza e del tradimento: una forza popolare, non certo l'attore d'un film.

Nando 29/11/18 14:08 - 3458 commenti

I gusti di Nando

Seconda avventura per il bonario Commissario Rizzo in trasferta nel Sud est asiatico per sgominare un traffico di droga e risolvere qualche omicidio eccellente. Solita trama ricca di scazzottate, addirittura in acqua. Nel complesso nulla di nuovo rispetto al primo episodio nonostante il mestiere di Steno e la simpatia di Spencer. Simpatico il bimbo cinese.

Puppigallo 17/07/19 19:04 - 4499 commenti

I gusti di Puppigallo

Non male il secondo episodio di Piedone, poliziotto dalla mano pesante e dal grande cuore, qui in trasferta per sgominare un traffico di droga. L'aggiunta di un pregiudicato, anche lui in grado di menare forte, che gli darà una mano, dà quel po' di ossigeno in più in grado di far mantenere alla pellicola un discreto ritmo. Bud, naturalmente, tra una scazzottata, una nuotata, con immersione (era un campione di nuoto) e una battuta, risulta simpatico come sempre.
MEMORABILE: La figura del mariuolo italiano, La fuga dal carcere, con l'aiuto dei detenuti, suoi amici.

Domila1 10/08/19 10:57 - 48 commenti

I gusti di Domila1

Partendo dal fatto che il primo Piedone è insuperabile, questo secondo film resta validissimo. Bello l’inserimento della vera voce di Spencer, le scazzottate migliorano e a partire dall’arrivo a Hong Kong il film acquista un bel ritmo (le scene a Bangkok sono un po’ lente), specie nei momenti con solo Spencer e Al Lettieri. Carinissimo il bambino giapponese Yoko.

Alex75 14/08/19 13:54 - 667 commenti

I gusti di Alex75

Dopo il buon successo di due anni prima, Steno ripropone il commissario Rizzo, spostando l’azione in Estremo Oriente. Rispetto al precedente viene introdotto qualche elemento di commedia in più (con la presenza del giapponesino Yoko) su un impianto ancora poliziesco. Per quanto prolisso e non originalissimo, il risultato è più che discreto, sia dal punto di vista tecnico (per fotografia e musiche), sia da quello attoriale (in particolare è felice la scelta di affiancare Lettieri a Spencer).
MEMORABILE: L’evasione dal carcere.

Lupus73 16/06/20 11:45 - 551 commenti

I gusti di Lupus73

Primo e più riuscito sequel, ai livelli dell'esordio di Piedone (se non superiore). Dopo una prima parte a Napoli ci si sposta a Hong Kong sulle tracce di un traffico di droga e di un poliziotto corrotto. Innumerevoli le situazioni e le ambientazioni orientali in una sceneggiatura sempre all'altezza che non stanca mai, azzeccate le accoppiate di Piedone con "il gangster americano" Barella, il ladruncolo napoletano, e il bambino orientale (poi sostituito da Bodo). L'atmosfera da poliziottesco settantiano è ancora ben presente, smorzata da simpatiche gag da commedia. Bud in gran forma.
MEMORABILE: Lo scontro con il lottatore di Sumo; I pugni in acqua; La fuga di Rizzo dal carcere; La scazzottata finale al mercato di Napoli.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Homevideo Xtron • 8/03/12 16:19
    Servizio caffè - 1829 interventi
    C'è il dvd Medusa

    1h50m01s
  • Curiosità Zender • 25/05/15 18:19
    Consigliere - 43520 interventi
    Dalla collezione "Sorprese d'epoca Zender" il flano del film: