LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 16/06/15 DAL BENEMERITO DAIDAE
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Daidae 16/06/15 21:36 - 2738 commenti

I gusti di Daidae

Un film insensato, di una noia micidiale. Confuso come pochi, non si capisce dove voglia andare a parare. Peccato perché il cast non sarebbe affatto male e le ambientazioni ormai lontane degli anni '70 conservano sempre il loro fascino. Purtroppo la regia e una trama decisamente banale rovinano tutto. Consigliatissimo se non riuscite a prendere sonno.

Homesick 26/09/15 10:49 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

La Tattoli appartiene alla scuola di Bellocchio e come lui attacca con duro sarcasmo: il bersaglio è la cultura maschilista che avvelena ogni strato della società - incluso l'ipocrita Pci - costringendo la donna ad asservirsi all'uomo con la dipendenza economica, il matrimonio e la gravidanza. Decostruzione del piano temporale, flash surrealisti (la mucca, lo scambio degli occhi) e brutali inserti documentaristici (il parto con sgradevoli dettagli anatomici) definiscono uno stile eclettico e talvolta frastornante. La voce di Nando Gazzolo è più protagonista dell'attore che doppia, Mario Piave.
MEMORABILE: "Chi ha detto che la donna è fatta per generare, chela maternità rappresenti il suo trionfo, che non le è riservata opera più grande? Che assurdità!".

Fauno 29/11/15 21:58 - 1919 commenti

I gusti di Fauno

Tutti gli elogi alla Moratti, mai così protagonista e così brava, mentre alla regista dico "eccellente" per aver enunciato in modo straordinario quello che le donne in passato avrebbero sempre voluto e che noi, ahimè, non abbiamo mai accettato (finché non se lo sono preso con la forza creando ai giorni nostri un rimedio ben peggiore del male). Per la componente politica non vado a fondo, ma se già dopo la morte di Stalin e Togliatti la sinistra aveva mandato a pallino la lotta alla borghesia come status, figurarsi cosa avrebbe fatto poi...
MEMORABILE: L'indottrinamento dalle monache per diventare una brava moglie; La lezione sul marxismo agli operai; La cena con le mogli dei parlamentari.

Marcolino1 11/07/17 15:36 - 503 commenti

I gusti di Marcolino1

Curioso ibrido tra storia d'amore, documentario storico-ideologico e un pizzico di surrealismo. La tecnica del flashback è insolita, con la voce dell'io narrante che si sovrappone sincronicamente a quella dei personaggi per attualizzare i ricordi. Il didascalismo palese sull'emancipazione femminile è comunque spunto per riflessioni valide anche oggi. Le ideologie con le loro contraddizioni sono rappresentate come simulacri, comparse, statue museali dimesse; di conseguenza le idee di libertà e uguaglianza sono "purificate" dalle prese di posizione.
MEMORABILE: La lezione fallimetare di marxismo del professore, incapace di gestire il divario culturale con i lavoratori.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.