Per il re e per la patria

Lo trovi su

Volti del cinema italiano nel cast VOLTI ITALIANI NEL CAST Volti del cinema italiano nel cast

LE LOCATIONLE LOCATION

TITOLO INSERITO IL GIORNO 5/12/07 DAL BENEMERITO COTOLA
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Cotola 5/12/07 22:13 - 8313 commenti

I gusti di Cotola

Losey ci regala uno splendido e straordinario film di guerra assolutamente atipico in cui, infatti, non viene sparato alcun colpo (o quasi) nè mostrata nessuna violenza esplicita. Tuttavia la tesi del regista è assolutamente chiara: la guerra è una sporca e violenta faccenda corroborata dal volto folle, spietato e ipocrita (vedi il finale) delle gerarchie militari. Nonostante la chiara origine teatrale il film crea un clima avvolgenete, teso e claustrofobico che si scioglierà solo nel finale. Bravo, come al solito, Dirk Bogarde.

Daniela 8/01/10 22:46 - 11453 commenti

I gusti di Daniela

Prima guerra mondiale, fronte francese, fra le trincee fangose delle retrovie in attesa di tornare in prima linea, un soldatino inglese (il volto è quello proletario di Tom Courtenay, commovente umiliato ed offeso), accusato di diserzione, viene sottoposto ad un processo già segnato in partenza, mentre un ufficiale incaricato della sua difesa (Bogarde, impeccabile) cerca di dimostrare la sua momentanea incapacità mentale. Al pari del capolavoro di Kubrick, implacabile atto d'accusa contro il militarismo, in cui la guerra è mostrata pochissimo.
MEMORABILE: Il doppio processo (all'imputato, al topo) - la doppia esecuzione - l'ultimo sguardo di Courtenay

Lucius 22/09/12 16:31 - 2953 commenti

I gusti di Lucius

In un consunto bianco e nero un piccolo capolavoro targato Losey: un sordido e singolare processo a un soldato accusato di diserzione il quale prova a spiegare i motivi del suo gesto che sono da imputare al tradimento della sua donna, tradimento che gli avrebbe fatto perdere ogni ragione. I dialoghi hanno la parte primaria nel film, sono taglienti e scritti con intelligenza. Il clima è quello giusto. La posta in gioco è l'esecuzione. Ottimo.

Deepred89 2/07/15 11:35 - 3488 commenti

I gusti di Deepred89

Grandissima perla sottovalutata, un La parola ai giurati in trincea che, ottimizzando i mezzi magari non elevatissimi, crea un universo guerresco claustrofobico e marcissimo, quasi monolocation e tutto basato sugli effetti, tra dolore, sangue, attacchi di incontinenza, topi e interni minuscoli e ributtanti. Bogarde eccellente, ma questo è scontato. Seppur non del tutto originale, una delle vette del genere, non indegno delle più note trincee kubrickiane.

Giùan 3/09/20 18:04 - 3670 commenti

I gusti di Giùan

Monumento in pellicola ai caduti e sommersi dalla invisibile, incessante pioggia di mota melmosa di ogni stramaledetta guerra. Losey innesta le sadiche dinamiche dei rapporti di potere interpersonali de Il servo sulla struttura esemplare della sopraffazione dell'uomo sull'uomo: l'esercito, la gerarchia militare, la ragion di stato senza anima. Film piccolo, angusto, le cui livide gocce entrano nel sangue gelandolo. Indimenticabile confronto tra Bogarde e Courtenay, in grado con due interpretazioni "subconsce" di alludere a un rapporto classista di spietata tenerezza omoerotica.
MEMORABILE: L'interrogatorio dell'ufficiale medico (McKern); Dopo aver comunicato la notizia della sua esecuzione a Hamp, Hargreaves barcolla e cade nel fango.

Caesars 24/01/22 11:00 - 3340 commenti

I gusti di Caesars

Efficace film antimilitarista, firmato da un buon Joseph Losey (belle alcune scelte registiche). Il film può essere considerato stretto parente del capolavoro kubrickiano, anche se tratto da un'opera teatrale (e la cosa è molto evidente), e pur senza raggiungere le vette artistiche di quel lavoro, riesce a colpire duramente l'anima dello spettatore. Ad aiutare il regista ci sono sicuramente i due interpreti principali, Bogarde e Courtenay, entrambi davvero bravissimi nei loro ruoli. Bella la fotografia in bianco e nero.

Dirk Bogarde HA RECITATO ANCHE IN...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.