Lo trovi su

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 3/06/10 DAL BENEMERITO GIùAN
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Giùan 27/07/11 16:46 - 3296 commenti

I gusti di Giùan

Sequel girato quasi per coercizione da Comencini, visto il successo clamoroso del primo episodio. Ma se per il precedente il marchio di "neorealismo rosa" poteva esser a giusta ragione considerato spregiativo e limitativo nei riguardi della complessità della pellicola, qui invece l'esigenza commerciale porta produttori, regista e sceneggiatori a calcar la mano sugli equivoci sentimentali e poco più. Anche il cast fa il bis ma è decisamente meno frizzante: De Sica, la Lollo, Tina Pica valgon comunque sempre la visione. La Loren e Risi ridaranno verve.

Galbo 26/11/12 07:07 - 11612 commenti

I gusti di Galbo

Sequel di un film dallo straordinario successo popolare, è affidato allo stesso regista e al medesimo gruppo di interpreti. Solo la performance del cast (strepitoso De Sica) vale la visione anche se il film non ha la compattezza del precedente e si perde un po' troppo nelle gag da commedia degli equivoci, curando meno la caratterizzazione dei personaggi.

Rambo90 25/11/12 23:40 - 6731 commenti

I gusti di Rambo90

Seguito dalla sceneggiatura leggermente forzata ma ugualmente frizzante e divertente come il prototipo. Inoltre c'è il coraggio di aggiungere anche un tocco drammatico in più (probabilmente è la mano di Eduardo fra gli sceneggiatori). Straordinari come sempre gli interpreti: De Sica e la Lollobrigida affiatatissimi, Riento, Carotenuto e la Pica esilaranti, un po' troppo patetica invece stavolta la Merlini. Inaspettato cameo finale della Sanson, notevole.

Graf 24/09/13 03:05 - 708 commenti

I gusti di Graf

Anche nel piccolo e apparentemente spensierato paese di Sagliena arrivano la gelosia, il sospetto, la diffidenza... Ma solo un po’, giusto quel pizzico che serve a giustificare il sequel. Film più articolato e più aggrottato del precedente dove i protagonisti come la Bersagliera, il carabiniere Stelluti, il Maresciallo Carotenuto e l’ostetrica Annarella assaggiano le pene e le penitenze dell’amore e dove il senso drammatico della vita dello sceneggiatore Eduardo De Filippo affianca l’afflato ottimista e fiducioso del soggettista Margadonna. Notevole.

Minitina80 6/12/16 19:29 - 2552 commenti

I gusti di Minitina80

Prosegue sulla stessa falsariga del predecessore ma con un maggiore accento sugli intrighi amorosi (a volte un po’ banali) e una minore introspezione dei personaggi. Perde quindi leggermente in spessore, sebbene il carisma di De Sica sia talmente strabordante da distogliere l’attenzione altrove. Fortuna vuole che gli interpreti siano praticamente gli stessi e ci si diverta comunque a seguire le vicende che animano il paese in una rappresentazione spensierata di vita quotidiana riportata sullo schermo.
MEMORABILE: De Sica diviso tra i due pranzi battesimali!

Paulaster 16/01/19 16:01 - 3146 commenti

I gusti di Paulaster

Prosieguo delle vicende nel piccolo comune abruzzese di Sagliena. Le tinte divengono più rosa parlando qui perlopiù di sposalizi e battibecchi amorosi. De Sica umanizza il suo personaggio militaresco e il suo tempo lo passa sempre dietro a qualche gonnella. La gelosia del titolo è ovviamente figlia dei tempi (comunque si parla anche di ragazze madri) e la Lollobrigida tiene banco con un'interpretazione accorata e vispa a tratti. Divertente la presenza dell’insolente bambino e girato bene il balletto solitario. Conclusione con un tocco di amaro.
MEMORABILE: De Sica che fa ginnastica; La pallonata al bambino; La Lollobrigida che balla la saltarella e che fa la sciantosa; L’asino zoppo.

Pinhead80 9/07/19 18:53 - 4089 commenti

I gusti di Pinhead80

Si ritorna a Sagliena proprio dove ci eravamo lasciati, con le avventure amorose del Maresciallo e della bella "Bersagliera". Siamo nello stile della classica commedia degli equivoci in cui tutto sembra come non è. Questa volta il terremoto arriva sul serio, in una delle scene più esilaranti con la mitica Tina Pica che passa di braccia in braccia da un carabiniere all'altro. Balli, risate e anche tanta nostalgia in un film che non perde lo smalto rispetto al precedente.

Gottardi 9/04/21 12:06 - 104 commenti

I gusti di Gottardi

Dopo il meritato boom del primo film della trilogia questo sequel viene girato un po' in fretta e furia per sfruttarne l'onda lunga ma perdendo in freschezza e originalità. La scrittura infatti è meno scoppiettante e i medesimi personaggi del primo film sono indotti dalla sceneggiatura a calcare un po' troppo le schermaglie amorose che costitiscono riduttivamente il corpo del film, ma lo salvano grazie alla loro abilità. Al punto che la produzione sentì il bisogno di far precedere il film da un cartello "pistolotto" censorio al fine di precisare e salvaguardare l'integrità dell'Arma.
MEMORABILE: La Lollo che balla una tarantella indiavolata.

Luigi Comencini HA DIRETTO ANCHE...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Rambo90 • 26/11/12 02:19
    Pianificazione e progetti - 348 interventi
    E' a tutti gli effetti un seguito di "Pane, amore e fantasia"