Old man & the gun

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 21/12/18 DAL BENEMERITO DIGITAL
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Rambo90 31/12/18 03:33 - 6426 commenti

I gusti di Rambo90

Commiato di un gigantesco Redford in un film che vive letteralmente della sua interpretazione e della sua aura di icona. Pur girato in modo raffinato e dalla trama simpatica, infatti, il film non va oltre un compito ben svolto, a cui si aggiunge la perla dell'interpretazione finale di questo grande artista. Ottimo anche il cast di contorno tra Affleck, Glover, Waits e una dolcissima Spacek. Buone le musiche, discreto il ritmo.

Digital 21/12/18 12:07 - 1122 commenti

I gusti di Digital

La vera storia di Forrest Tucker, rapinatore seriale dai modi gentili. Ciò che colpisce favorevolmente è l’ottima interpretazione del veterano Redford, qui al capolinea attoriale, capace di dare spessore a un personaggio carismatico. Una regia elegante, priva di sbavature, riesce al contempo a smuovere il sorriso ma anche, soprattutto nel finale, a commuovere. Nell’ottimo cast, oltre al grande Robert, trovano spazio un’intensa Sissy Spacek e Casey Affleck, caparbio ispettore di polizia. Notevole la colonna sonora, esattamente come la fotografia.

Lou 29/12/18 00:15 - 981 commenti

I gusti di Lou

Testamento celebrativo del grande Redford, che nella parte di un anziano rapinatore seriale di banche si mostra appagato dalla vita che ha scelto. Proprio questo è il tema centrale, l’importanza di vivere con passione la vita che si è scelta, “non guadagnarsi da vivere ma vivere”, come recita una battuta del film. Però, tolta l’idea di fondo e l’omaggio alla carriera dell’attore, l’andamento è lento e la storia appare inconsistente e anche un po’ patetica; peccato.

Caesars 3/01/19 13:23 - 2761 commenti

I gusti di Caesars

La pellicola vive soprattutto su Robert Redford, infatti la regia si concentra al massimo sul grande attore regalando numerosi primissimi piani che colgono l'inesorabile trascorrere del tempo, evidenziato anche da foto ed estratti da vecchi film (La caccia) da lui interpretati; buone anche le prove dei comprimari. Per il resto siamo di fronte a un'opera discreta e nulla più, che risente in più punti di una certa lentezza narrativa. Con un po' di generosità, visto che si tratta dell'ultima interpretazione di Redford, si può arrivare a ***.

Magi94 4/01/19 23:30 - 701 commenti

I gusti di Magi94

Film di poche pretese che si dichiara fin dal principio costruito su misura su Redford, che inevitabilmente intreccia la sua figura e carriera d'attore con la vita del protagonista e relativa carriera da evaso. Proprio l'avere poche pretese è qualità essenziale dell'opera, che scorre tranquilla senza farci aspettare molto, ma senza deludere neanche, narrando una storia graziosa e simpatica. Ritmo un po' lento, parti più buone e altre meno riuscite, ma d'altra parte perché dovrebbe essere altrimenti? Buona uscita di scena di Redford.

Paulaster 4/02/19 12:29 - 2861 commenti

I gusti di Paulaster

Rapinatore seriale di banche conoscerà una donna. Film dalle cadenze morbide ed elegante nei modi, con un cast di giovanotti settantenni. Ladro gentiluomo, calmo poliziotto, Spacek sorridente e compari ironici (Waits è sempre un piacere), tutti per una trama dove è inevitabile provare empatia per il protagonista in una sfida basata sul rispetto. Seconda parte che diviene più didascalica e meno creativa (la fuga in macchina). Affleck ogni tanto scade nel depresso.
MEMORABILE: Il racconto di Natale di Waits; Le foto segnaletiche; L’incontro in bagno tra i protagonisti; Gli esempi delle fughe (con citazioni).

Bubobubo 15/03/19 12:08 - 1231 commenti

I gusti di Bubobubo

L'atto di addio alle scene di Redford si materializza in una sottile commedia d'azione che, a partire dallo strano triangolo imbastito dal protagonista con Jewel (una discreta, ma ancora meravigliosa Spacek) e il detective Hunt (Affleck, fedelissimo del regista Lowery), ragiona sul senso dell'esistenza umana e sui cambi di prospettiva che la vecchiaia e il declino in essa insito porta con sé. Il film rimane comunque piuttosto lento, convincente solo a tratti e penalizzato da una seconda parte un po' ripetitiva. Utile vederlo assieme a Lucky.

Capannelle 3/09/19 11:18 - 3742 commenti

I gusti di Capannelle

Lowery e Redford vanno in controtendenza: in un universo filmico fatto di inseguimenti e adrenalina scelgono una via più compassata per raccontare una storia che ha dell'incredibile, anche per il numero di evasioni del tipo (descritte però solo nei titoli di coda). Il focus è più sulla personalità gentile dell'uomo (con appiccicato il personaggio di Affleck) ma, seppur raccontata con un certo garbo e stile, non basta a dare vigore al film, per cui più si procede più si ha la sensazione che manchi qualcosa che lo renda meritevole.

Puppigallo 12/04/20 14:53 - 4524 commenti

I gusti di Puppigallo

Storia vera, anche se romanzata, dell’attempato rapinatore gentile seriale (rapinadipendente, perché farlo lo faceva sentire vivo). Redford ci mette la faccia e l’indubbio peso attorico acquisito in carriera, mentre i due compari aggiungono più che altro la simpatia. Il poliziotto invece, complice anche un doppiaggio da ultradebosciato (ha 40 anni ma pare un novantenne stanco), sembra più un’aggiunta quasi senza peso; e il ritmo qua e là piuttosto blando non ne facilita sempre la visione. Nel complesso però non è male, grazie anche al rapporto tra il rapinatore e la donna incontrata per caso.
MEMORABILE: La casa davanti al cimitero; Lei al protagonista “Tu non sei mai esattamente dove dovresti essere”; Le molteplici evasioni.

Piero68 2/01/20 08:38 - 2780 commenti

I gusti di Piero68

Pellicola abbastanza sconclusionata che si regge esclusivamente sulla bella interpretazione di Redford e sulla presenza di un inossidabile Tom Waits. Per il resto è la solita minestra riscaldata, con la solita "storia vera" alle spalle e una sequenza temporale che soffre di un montaggio abbastanza approssimativo. Si fatica ad arrivare alla fine senza ricorrere al fast forward, viste le innumerevoli scene noiose e forse inutili. Casey Affleck fatica ad avere visibilità e in più è davvero doppiato male.

Galbo 3/10/20 19:44 - 11446 commenti

I gusti di Galbo

Sebbene sia dedicato ad un rapinatore di banche (peraltro realmente esistito), un film che mostra pochissima azione e si concentra maggiormente sulla caratterizzazione del personaggio principale interpretato da un crepuscolare Robert Redford. La pellicola ne mostra lo spirito profondamente anarchico, l'irriducibilità e la bontà di fondo riconosciuta anche dai suoi avversari. Un film che celebra il grande attore ed è meno proiettato sulla storia, davvero minimale. Di alto livello le interpretazioni di tutto il cast.

Josephtura 23/10/20 12:37 - 158 commenti

I gusti di Josephtura

Redford si congeda (forse) dal cinema trovando un soggetto che idealmente potrebbe essere la continuazione del "Sundance kid". La vita al tramonto di un criminale gentile che delinque per passione e con stile. Sullo sfondo un'ottima colonna sonora che in qualche modo sembra sottolineare i caratteri della storia; a cominciare da "30 Century Man" per passare al "disagio" della modernità con "Lola" dei Kinks. Un film quindi old man & old style di buon gusto e eleganza. Purtroppo rovinato da un'inutile e inappropriata esposizione di sottotitoli finale.
MEMORABILE: Le parti dei vecchi film in cui Redford era giovane.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.