Nove regine

Media utenti
Titolo originale: Nueve reinas
Anno: 2000
Genere: commedia (colore)
Note: Film argentino, nel 2004 ne è stato fatto un remake negli USA dal titolo "Criminal".
Numero commenti presenti: 8

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 11/02/09 DAL BENEMERITO DANIELA
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Daniela 11/02/09 10:20 - 10118 commenti

I gusti di Daniela

Il navigato Marcos ed il più giovane ed inesperto Juan, piccoli truffatori che vivono alla giornata, si associano per mettere a segno un colpo grosso, riguardante la vendita di una serie di francobolli rari (le 9 regine). Naturalmente le cose non andranno secondo le previsioni. Commedia piacevolissima, ricorda Mamet (La casa dei giochi) e cita la commedia all'italiana. Punti di forza sono l'elegante sceneggiatura ad incastro, l'ambientazione inedita (almeno per noi) ed un cast affiatato, in cui spicca il fenomenale Darin nel ruolo di Marcos.
MEMORABILE: Le "lezioni" di Marcos a Juan.

Pinhead80 29/05/11 11:18 - 4062 commenti

I gusti di Pinhead80

Un titolo che all'apparenza non significa nulla, si rivela invece essere il punto d'arrivo di una vicenda interessante e intricata. Le nove regine (sono francobolli) rappresentano il colpo della vita per due truffatori di strada. Tra colpi di scena e situazioni al limite, la vicenda arriverà a una conclusione totalmente inaspettata. Bellissimo l'intreccio che è stato creato apposta per disorientare lo spettatore in più di una situazione. Peccato per la prematura scomparsa di questo regista, che prometteva veramente bene.

Galbo 6/06/11 07:06 - 11574 commenti

I gusti di Galbo

Sebbene la storia non sia particolarmente originale (la storia di una truffa che ha come oggetto una serie di rarissimi francobolli) Nove regine è un film molto gradevole che deve la sua riuscita anzitutto ad una sceneggiatura ottimamente scritta che privilegia il movimento ma non dimentica una buona caratterizzazione dei personaggi. Il regista dimostra di conoscere bene i modelli di riferimento del genere e dirige con grande maestria. Infine non si può non citare la bella prova di un cast ben assortito.

Capannelle 30/11/11 10:10 - 3838 commenti

I gusti di Capannelle

Classico intreccio di pacchi e contropaccotti in salsa argentina basato essenzialmente sui dialoghi e su una galleria efficace di personaggi. Darin è il pezzo più pregiato ma anche gli altri se la cavano discretamente. La regia asseconda la storia, è pulita senza ricercare o palesare particolari virtuosismi. Si potevano curare meglio la fotografia e gli effetti sonori di fondo.

Coyote 10/10/12 16:26 - 185 commenti

I gusti di Coyote

Non c'è nulla di particolarmente straordinario in questo film: dai personaggi principali alle peripezie che affrontano, dalla trama ai colpi di scena tutto sommato prevedibili. Eppure c'è un quid, qualcosa che rende la pellicola fresca, divertente, persino appassionante. Tanto che si può anche perdonare al regista la scelta di concludere con un finale così farlocco. Darin, nel ruolo di uno dei due truffaldini protagonisti, si conferma attore molto espressivo.

Tarabas 28/07/14 09:25 - 1762 commenti

I gusti di Tarabas

Stangata porteña con sorpresa, interpretata da un bel duo di attori, tra i quali spicca il sempre bravo Ricardo "Segretodeituoiocchi" Darin. Truffatori da pochi pesos si trovano davanti l'occasione della vita, quella che ti sistema per sempre. Non necessariamente nel senso buono. Si aggiungono complicazioni familiari, compari da assoldare nei ruoli minori, percentuali da "smezzare". La trama ha una struttura nota ma ben costruita, i colpi di scena non mancano e il ritmo è sempre efficace. Per gli ispanofoni, il parlato originale è un plus da non perdere.

Graf 4/01/16 21:25 - 708 commenti

I gusti di Graf

Il fulcro estetico che assicura l’esito eccellente di questo film è posto nel fecondo conflitto tra una trama che concentra inganni, raggiri e una super-truffa nello spazio temporale di 24 ore e il ritmo disteso, quieto e quasi sereno attraverso il quale le vicende fraudolente sono raccontate. Imbrogli e severo vaglio psicologico degli imbroglioni, stangate e tragedie familiari in sottofondo, vena beffarda e retrogusto amaro. Carrellate curvilinee, fotografia morbida e luminosa che sfuma verso il crepuscolare, attori convincenti, finale spiazzante.
MEMORABILE: Il tormentone della canzone cantata da Rita Pavone e intitolata "Il ballo del mattone".

Anthonyvm 25/02/21 15:53 - 2543 commenti

I gusti di Anthonyvm

Deliziosa commedia noir a base di truffe e raggiri, dinamica e sorprendente al punto giusto. I dubbi circa la sincerità più o meno dissimulata dei protagonisti, come spesso accade nei film di tale categoria, non mollano mai la presa sullo spettatore, che si prepara a incassare l'irrinunciabile coup de théâtre conclusivo in grado di ribaltare l'intero corso degli eventi. In effetti è proprio ciò che accade, ma la soluzione è assai meno prevedibile di quanto ci si aspetti. Ottima sceneggiatura e regia adeguata. Nel cast si fa notare il Darín de Il segreto dei suoi occhi. Consigliato.
MEMORABILE: La disastrosa truffa iniziale nel minimarket; L'inseguimento dei rapinatori motomuniti coi francobolli; L'assalto alla banca; Il big reveal finale.

POTRESTI TROVARE INTERESSANTI ANCHE...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.