LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

La prima serie tratta da un romanzo di quel geniaccio di Harlan Coben è francese, come lo era il primo film, NON DIRLO A NESSUNO. Dietro a un titolo italiano tremendamente anonimo si nasconde un thriller coi fiocchi, caratterizzato come prevedibile (considerato l'autore) da un intreccio assai complicato che prevede una bella serie di colpi di scena nel finale e divagazioni solo apparentemente estranee al filo principale. Una storia che comincia con la protagonista, Alice Lambert (Lamy), centrata da un colpo di pistola alla schiena mentre sta preparando il biberon alla figlia. Crollata a terra, si risveglia in ospedale dopo un coma di otto giorni scoprendo che suo marito...Leggi tutto (a casa con lei nel momento dello sparo) è stato ucciso e la bambina presumibilmente rapita, di certo scomparsa. Il tema immancabile, in Coben, della scomparsa, riguarda quindi qui una bimba e ossessiona la madre senza sosta nei mesi a venire: Alice dovrà capire cosa sia successo quel giorno senza poter contare troppo sull'aiuto della polizia, al solito inconcludente o quasi. Le sta vicino Richard (Elbé), agente della finanza con qualche scheletro nell'armadio, mentre quando salta fuori il riscatto da pagare (un milione di dollari!) gli unici a poterle dare una mano saranno i genitori del marito defunto, non certo entusiasti della piega presa dalla vicenda dopo la morte del loro figlio. Niente polizia, è la ovvia richiesta dei rapitori, ma viene invece allertata una task force che all'ombra della Tour Eiffel si prepara a bloccare i responsabili. Non sarà così facile, però, e infatti siamo solo all'inizio di una vicenda che tuttavia, nelle prime due puntate, mostra una sorprendente linearità, al punto che si rischia quasi di scambiare UNE CHANCE DE TROP per un tradizionale giallo televisivo appena qualitativamente superiore. Sbagliato, perché si arriverà poi a un punto in cui ogni ipotesi verrà ribaltata e la traccia principale sarà stravolta con l'inserimento di spunti provenienti da ogni direzione nonché personaggi che s'inseriranno a movimentare il tutto. Alexandra Lamy, scelta espressamente da Coben che pur di averla (l'aveva apprezzata in J'ENRAGE DE SON ABSENCE) ha riscritto il soggetto cambiando il sesso del protagonista, è effettivamente molto credibile nel ruolo e uno dei punti di forza della serie. Alice lavora in ospedale ma capisce che non potrebbe vivere senza essere certa di avere fatto tutto ciò che era in suo potere per capire almeno se sua figlia è ancora viva o meno. Non tutto nell'insieme centra il bersaglio, si divaga talvolta appesantendo il ritmo (che comunque rimane sostenuto per le intere sei puntate, di quasi un'ora ciascuna), la fotografia smunta non si presenta come valore aggiunto, ma ad esempio il lungo finale è umanamente molto coinvolgente e interessante, per le riflessioni a cui porta. Anche se poi è naturale che la riuscita dell'operazione poggi sul virtuoso gioco a incastri di cui Coben è maestro. Si rileva una certa superficialità nell'approccio, ma forse anche per questo la serie fluisce bene, può contare su interpretazioni sufficienti quando non eccellenti ed è ripresa classicamente, senza troppi fronzoli. Attanagliante, pur con qualche cedimento nella parte centrale e qualche passaggio un po' forzato che in Coben è una costante, dovendo gestire una tale mole di incroci improbabili, la serie già mette in mostra le qualità che promuoveranno il suo creatore a figura tra le più importanti nel campo del giallo-thriller moderno portato su schermo.
Marcel M.J. Davinotti jr.
Chiudi
TITOLO INSERITO IL GIORNO 17/10/21 DAL DAVINOTTI

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.