Non ci sarà domani

Media utenti
Titolo originale: Kiss Tomorrow Goodbye
Anno: 1950
Genere: gangster/noir (bianco e nero)
Note: Aka "Non ci sarà un domani". Soggetto dal romanzo "Kiss Tomorrow Goodbye" dello scrittore americano Horace McCoy pubblicato nel 1948.
Numero commenti presenti: 3

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 28/08/11 DAL BENEMERITO COTOLA
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Cotola 28/08/11 01:20 - 7459 commenti

I gusti di Cotola

Colpisce per l’audace (vista l’epoca) descrizione di un mondo impastato di male in cui tutti, a partire anche da chi l’ordine e la legge dovrebbe difenderli (poliziotti e avvocati), sono disposti a venderli al miglior offerente. In questo modo viene evitata la solita manichea divisione tra buoni e cattivi. Per il resto, la storia non è male e riesce ad essere discretamente avvincente e piacevole, pur senza provocare brividi veri. Cagney è sempre bravo.

Daniela 3/01/17 18:37 - 9224 commenti

I gusti di Daniela

Nell'aula di un tribunale, attraverso varie testimonianze vengono ricostruite le imprese di Ralph Cotter dal momento dell'evasione dai lavori forzati, nel corso della quale non esita a uccidere il compagno di fuga... Film che, rispetto ad altri analoghi ritratti criminali del periodo, si segnala per il pessimismo sulla natura umana con cui sono rappresentati tutti i personaggi: se il protagonista è malvagio fino al midollo, i suoi complici sono meno spietati solo perché più pavidi e meno determinati di lui, i poliziotti corrotti, gli avvocati disonesti, le donne pronte a farsi abbindolare.
MEMORABILE: Lo sguardo folle di Cagney mentre preme il piede della ragazza sull'acceleratore; Il lancio del caffé, del latte, dello zucchero

Nicola81 24/03/20 18:45 - 1925 commenti

I gusti di Nicola81

Rispetto ad altri noir dell'epoca è contraddistinto da un pessimismo che va oltre l'ambiente criminale, estendendosi anche a quella che oggi chiameremmo società civile. Se Cagney (perfetto tranne quando fa lo sciupafemmine) interpreta un gangster meno schizzato rispetto a La furia umana ma non meno spietato, attorno a lui ruotano complici vigliacchi, donne ingenue e personaggi che cedono facilmente alla corruzione, che siano poliziotti (un Ward Bond in veste insolita), avvocati o guardie carcerarie. Douglas dirige con l'abituale mestiere.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Curiosità Daniela • 9/02/17 10:07
    Consigliere massimo - 5071 interventi
    Ad un certo punto del film, Cagney, fra un'impresa criminale e l'altra, sposa in segreto una giovane ereditiera.
    Il padre della ragazza, venuto a conoscenza della cosa, si precipita dalla coppia, facendo irruzione nella camera da letto e sorprendendo i due... ciascuno disteso nel proprio lettino.

    Quello di mostrare sempre le coppie, anche regolarmente sposate, dormire in letti gemelli singoli è una delle tante conseguenze delle strettoie imposte all'industria cinematografica dal “Production Code”, meglio conosciuto come Codice Hays dal nome del suo promotore Will Hays, entrato in vigore nel marzo 1930 e imposto, con sempre maggior difficoltà, fino alla fine degli anni '50.