Mission: impossible 3

Media utenti
MMJ Davinotti jr
Titolo originale: M:I:3
Anno: 2006
Genere: action (colore)
Note: sequel de "Mission: impossible" (aka Mission impossible III)
Numero commenti presenti: 20
Papiro: cartaceo

LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Clicca qui per leggere il papiro di Marcel M.J. Davinotti Jr.
PAPIRO DAVINOTTICO INSERITO IL GIORNO 1/08/06
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

G.Godardi 6/03/07 19:16 - 950 commenti

I gusti di G.Godardi

Sempre più sulle orme di Bond questa terza avventura di Mission Impossibile. Anzi, se accostato al recente Casinò Royale, l'agente segreto paratelevisivo di Cruise è ancora più Bond del Bond originale. Alla regia c'è Abrams, vecchia volpe della nuova via del telefilm (Lost e Alias), il quale questa volta sfrutta la sua voglia di cinema sul grande schermo. Incisivo Seymour Hoffman nella parte del cattivo, mentre la bella di turno è un clone della moglie di Cruise... Sarà un caso? Comunque il film funziona.

Red Dragon 20/03/07 23:07 - 125 commenti

I gusti di Red Dragon

Cinema d'azione di puro e semplice intrattenimento. Ma di alto livello. Rispetto ai precedenti episodi qua c'è meno impronta stilistica (d'altra parte questo per Abrams è il primo lungometraggio), meno ironia ma c'è più carne al fuoco. Il film scorre piacevole, cocacola, pop-corn e tanta adrenalina. Peccato per Hoffman, sfruttato troppo poco, ma tra incursioni in Vaticano, missili sul ponte e voli sui grattacieli me ne sono accorto solo alla fine. Hunt seriosissimo, Overdrive sempre inserito.

Galbo 17/10/07 15:32 - 11310 commenti

I gusti di Galbo

Qualitativamente collocato tra il secondo (migliore) e il primo episodio,MI:3 vede l'esordio registico del creatore di Lost e Alias. Abrams confeziona un film nelle sue corde: molta azione (le scene più dinamiche sono indubbiamente ben realizzate; il ritmo si mantiene alto durante tutto il film) e qualche guizzo recitativo affidato al premio Oscar Seymour Hoffman. Praticamente inconsistente lo spazio dedicato agli altri attori, a partire dalla bella di turno che non lascia traccia. Divertimento di classe.

Schramm 28/11/07 19:27 - 2412 commenti

I gusti di Schramm

Uno dei rari casi in cui il terzo sequel soprassa a destra e a sinistra i precedenti due. Meno stilizzato e più adrenalinico del pur ottimo De Palma. Riesce ad essere pienamente avvincente e convincente là dove Woo aveva fatto ridere i polli e sbadigliare i contadini.

Keoma 15/12/07 09:08 - 34 commenti

I gusti di Keoma

Dopo l'ottimo e definitivo Mission impossible 2 la saga para televisiva di Ethan Hunt poteva solo finire o trovare strade diverse. J. J. Abrams tenta la strada di Alias, il serial che con Lost gli ha dato fama in tutto il mondo, con un inizio al fulmicotone e intrighi inverosimili, ma sulla carta adrenalici. Invece siamo nel piattume televisivo più deprimente con Tom Cruise ai minimi storici e una storia che fa sbadigliare. Peggio di De Palma non si poteva fare? J. J. Abrams ha compiuto la sua missione impossible. Woo, dove sei?

Flazich 18/06/08 13:03 - 658 commenti

I gusti di Flazich

Il migliore dei tre episodi sia per intensità sia per trama. La tensione rimane alta per tutto il film. Le scene inverosimi si sprecano ma ci stanno, in un action di questo tipo. Tom è il solito Tom ma si sa, la recitazione non conta molto quando le pallottole, gli inseguimenti, gli intrighi sono le star principali. Belle anche le ambientazioni (in particolar modo quelle cinesi). Film godibilissimo.

Supercruel 3/09/08 16:22 - 498 commenti

I gusti di Supercruel

Visivamente eccellente, girato molto bene e dal ritmo a tenuta stagna. Pecca per la seconda parte che, raffrontata alla prima fino all'incursione dei nostri a Roma (momento migliore), è qualitativamente peggiore e meno interessante. Abrams punta tutto su azione e intreccio spionistico. L'unico personaggio al quale viene lasciato un certo qual spazio "artistico" è quello interpretato da Hoffman, d'altronde miglior interprete a disposizione del futuro papà del megasuccesso Lost. Poco impegnativo e divertente.

Ciavazzaro 24/09/08 16:30 - 4754 commenti

I gusti di Ciavazzaro

La stessa minestra riscaldata rimane sempre la solita minestra purtroppo. Cruise anche se invecchia non matura di certo come attore (la sua recitazione è sempre ai minimi storici): Ok, effetti speciali, ma a tutto c'è un limite. Non funziona e non funziona.

Lucius 11/03/12 09:47 - 2819 commenti

I gusti di Lucius

Per me migliore del primo e del secondo. Se non fosse per la defaillance finale, questo terzo capitolo sarebbe stato promosso a pieni voti. Un Cruise in magnifica forma in una pellicola adrenalinica, ricca di azione e colpi di scena. Roma splendidamente illuminata. Abilmente confezionato (anche se non tutte le ciambelle riescono col buco). Autoriale.

124c 27/04/09 12:27 - 2755 commenti

I gusti di 124c

Col primo film si cercava di ammiccare alla serie, tagliando i rami secchi (Phelps, ormai sorpassato), col secondo si è tramutato il tutto in un rumoroso film d'azione, col terzo si è cercata una strada nuova, con un regista tv di culto, che purtroppo non va più in là dell'episodio tv allungato in 35 millimetri. Con questa "zampa di coniglio" pretesa da un sudato terrorista Philiph Seymour Hoffman e la sottotrama del matrimonio di Ethan Hunt, la saga impossibile di Cruise affonda nel banale.
MEMORABILE: L'interrogatorio fra Hoffman e Cruise.

Ale56 21/05/09 13:34 - 225 commenti

I gusti di Ale56

Uno dei migliori blockbuster hollywoodiani degli ultimi anni. Mission Impossible III è divertente, spettacolare e fantastico. Ci catapulta in un mondo di agenti segreti con un Tom Cruise bravino nella parte ma con un'espressione sempre stucchevole sul viso. Effetti speciali degni di nota, la ormai consolidata colonna sonora ed alcuni attori nella media. Un bel film da vedere se si vuole passare una serata "adrenalinica".
MEMORABILE: "Dobbiamo far saltare quest'auto" (Tom Cruise), "Ma è così bella" (l'agente). Bum!

Siregon 1/03/10 15:23 - 353 commenti

I gusti di Siregon

Seymour-Hoffman è bravissimo. Uno dei migliori attori in circolazione. Regala un cattivo memorabile, folle ma controllato, pieno di sfumature anche con poco spazio a disposizione. Il resto è fracassone, con scene d'azione molto ben dirette, effetti speciali ottimi e molta noia. Cruise recita sempre se stesso ed è insopportabile: relega tutto il resto in secondo piano con il suo divismo. Buone le ambientazioni, macchinoso e noioso il finale. Speriamo non ne facciano altri.

Rambo90 30/01/12 19:13 - 6273 commenti

I gusti di Rambo90

Migliore sia del secondo che del primo per certi aspetti: Abrams riesce a dare un ritmo serrato e tanta adrenalina alle avventure di Ethan Hunt. La storia è un po' complessa, ma una volta entrati nel vivo diventa giusto un pretesto per tante scene action ben realizzate. Cruise al suo meglio (più bravo rispetto ai film precedenti), Hoffman è un cattivo d'eccezione e il cast di contorno brilla come sempre (Rhames e la squadra si fanno ricordare). Notevole.

Enzus79 14/01/13 15:28 - 1734 commenti

I gusti di Enzus79

Non siamo ai livelli né del primo né del secondo, ma comunque MI:3 diverte e non mancano le scene da "brividi" e gli inseguimenti da urlo. J. J. Abrams con Lost ed Alias aveva dimostrato di essere un buon regista e questa è la conferma. Hoffman è un ottimo cattivo.

Nando 15/12/13 12:26 - 3453 commenti

I gusti di Nando

Action movie abbastanza consueto ma provvisto di una ricca base adrenalinica con la solita narrazione ricca di colpi di scena in cui Cruise si destreggia discretamente e il suo antagonista lotta da par suo. L'inverosimilitá regna sovrana, ma la pellicola è un fumettone ben girato da puro intrattenimento.

Piero68 7/01/14 15:17 - 2750 commenti

I gusti di Piero68

Nonostante questo terzo episodio sia il meno passato dalle Tv commerciali è senza dubbio il migliore della serie insieme al primo, anche se per motivi diversi. Segno che la regia di Abrams funziona meglio di qualche altra visto che J. J. è un regista che non lesina in azione e adrenalina ma almeno ha il pregio di cercare sempre soluzioni "fattibili" a differenza di altri, che badano solo al senzazionalismo e all'esagerazione. Ma quello che fa grande questo film è il cattivo di turno, un ottimo Hoffman. Poco fisico e molto mentalist.

Furetto60 22/12/14 11:09 - 1129 commenti

I gusti di Furetto60

La saga non delude gli amanti dell’action neanche al terzo episodio, grazie a ingredienti collaudati e ancora una volta preparati con precisione certosina: tanta adrenalina, location fascinose (i cunicoli del Vaticano) che si alternano con velocità, situazioni spinte oltre l’estremo. Nel cast si distingue un perfido Seymour cui il ruolo permette di sfoggiare le proprie doti; poco spazio per gli altri.
MEMORABILE: La scena dell’assalto sul ponte.

Pinhead80 12/05/18 15:32 - 3830 commenti

I gusti di Pinhead80

Dopo il passo falso del secondo capitolo, in questo si torna a livelli più che accettabili. Il valore aggiunto del film lo ritroviamo nel cattivissimo di turno che è il solito eccellente Philip Seymour Hoffman nei panni di un sadico senza scrupoli. Adrenalina a fiumi e una marea di scene d'azione cullano fino alla fine lo spettatore in cerca di un discreto intrattenimento.

Minitina80 30/11/18 16:05 - 2268 commenti

I gusti di Minitina80

Lo si potrebbe paragonare a un’iniezione monodose di adrenalina, talmente il ritmo è forsennato. È concentrato nelle scene d’azione nelle quali ovviamente spinge al massimo della spettacolarità, tralasciando l’aderenza al reale. L’antagonista di turno è l’elemento migliore del film, anche se il suo potenziale non viene sfruttato appieno, preferendo dare maggiore sostanza a una storiella d’amore scadente e con delle parentesi piuttosto ridicole. Potrà pure intrattenere, ma dopo una visione i dubbi restano e il ricordo svanisce poco dopo.

Puppigallo 12/01/20 10:17 - 4485 commenti

I gusti di Puppigallo

Buon action adrenalinico, con un Cruise in palla e una squadra, che lo supporta, all'altezza della situazione. Alla fine, gli elementi fondamentali perchè una simile pellicola funzioni sono questi. Il ritmo è pressochè costante, gli avversari sono cattivi e rancorosi al punto giusto (in quanto a rancore anche il protagonista non scherza). E se si esclude un epilogo esagerato persino per un titolo con "Impossible" (la Rambizzazione per amore...), il resto è piuttosto godibile, anche grazie a quell'ironia che, qua e là, stempera giustamente.
MEMORABILE: Ethan tenta di salvare la collega con una bomba nel cervello; Ethan, alterato, interroga il cattivo sull'aereo; L'attacco sul ponte; Sul palazzo.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Curiosità Ciavazzaro • 11/07/09 11:21
    Vice capo scrivano - 5595 interventi
    Kenneth Branagh fu scritturato nel ruolo del cattivo,ma si dovette ritirare a causa delle riprese di un altro film.
  • Homevideo Gestarsh99 • 12/11/11 14:56
    Scrivano - 13772 interventi
    Disponibile l'intera trilogia in edizione Blu-Ray Disc dal 06/12/2011 per Paramount/Universal: DATI TECNICI * Formato video 2,35:1 Anamorfico 1080p * Formato audio 2.0 Stereo Dolby Digital: Portoghese 5.1 Dolby Digital: Italiano Inglese Francese Spagnolo Ceco Russo 5.1 DTS HD: Inglese * Sottotitoli Inglese Italiano Svedese Danese Norvegese Finlandese Olandese Francese Spagnolo Portoghese * Extra Commenti audio Speciali Featurette Spot TV Galleria di Immagini Trailer cinematografici
  • Curiosità Lucius • 11/03/12 09:39
    Scrivano - 8423 interventi
    Purtoppo ad inficiare questo bel film, un errore madornale in una delle sequenze finali.Al termine di un'estenuante corsa, Tom Cruise appare e parla senza il minimo fiatone.