Lo trovi su

Volti del cinema italiano nel cast VOLTI ITALIANI NEL CAST Volti del cinema italiano nel cast

LE LOCATIONLE LOCATION

TITOLO INSERITO IL GIORNO 3/07/08 DAL BENEMERITO AMMIRAGLIO
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Ammiraglio 3/07/08 16:41 - 150 commenti

I gusti di Ammiraglio

La storia di Carl Brashear, primo uomo di colore a diventare Master Chief Diver nella storia della US Navy. Vidi al cinema questo film quando uscì, 8 anni fa. Ricordo bene che allora non mi aveva entusiasmato. Oggi, dopo averlo rivisto, ho capito perché. Mai durante tutta la durata del film si ha la sensazione di "capire" Brashear, di vivere con lui l'angoscia, le sue sfide, il suo desiderio di vincere. E questo è, per un film del genere, un grave errore di sceneggiatura.

Galbo 30/07/08 15:08 - 11878 commenti

I gusti di Galbo

Dedicato alla vera storia del primo sommozzatore afroamericano della storia della marina degli Stati Uniti, Men of honor è un film decisamente vecchio stampo. Molto curato nell'ambientazione e nella ricostruzione storica, si affida ad una sceneggiatura che fa perno sui buoni sentimenti a volte celebrati con troppa enfasi ed eccessiva retorica. E' comunque uno spettacolo godibile grazie anche alle buone prove degli attori impegnati.

Pigro 21/11/08 09:22 - 8809 commenti

I gusti di Pigro

Storia vera (e sofferta) del primo sommozzatore nero negli Usa. Davvero incredibile, coinvolgente e con discreti colpi di scena è la biografia del sommozzatore che riesce nell'impresa che la cinica ostilità di un capitano ben interpretato da De Niro cerca di ostacolare. Il film rimane superficialmente sui binari classici del conflitto interno all'istituzione militare in cui qualcuno lotta per affermare sé stesso e vincere le diffidenze, con ampie spruzzate di retorica e buonismo. Ma è fatto bene e merita la visione.

Ciavazzaro 10/12/09 16:23 - 4774 commenti

I gusti di Ciavazzaro

Film che non sono mai riuscito a digerire. De Niro è un bravo interprete, leggermente meno Cuba Gooding, jr. Il film però risulta molto banale, assai poco originale, vedendolo risulta noioso e ripetitivo. Francamente vi sconsiglio la visione.

Enricottta 4/12/09 16:08 - 507 commenti

I gusti di Enricottta

La storia vera è curata nei particolari, con suspance giusta, attore protagonista giusto, ambientazione azzeccata. Se bastasse solo questo direi che è un buon film, invece per mia sfortuna capisco di cose del mare e, a me è sembrato che i due (De Niro soprattutto) il mare non lo amassero per nulla. Il film comunque è da vedere perché racconta con discreta "retorica" la vicenda.

Caesars 11/12/09 10:07 - 3366 commenti

I gusti di Caesars

Per me questo film è stato una mezza delusione. La storia, tratta da un fatto reale, sulla carta era buona e il cast di tutto rispetto. La realizzazione però è troppo retorica e non riesce a far appassionare alle vicende raccontate. Gli attori forniscono una prova più che dignitosa ma ciò non basta a far guadagnare alla pellicola più di due pallini.

Rigoletto 17/10/12 15:06 - 1730 commenti

I gusti di Rigoletto

Il film aveva tutti gli ingredienti per cucinare la ricetta del successo: un ottimo soggetto, ottimi attori i quali avrebbero anche compensato eventuali buchi di sceneggiatura... salvo poi accorgersi che i buchi di sceneggiatura erano delle voragini così ampie da ingoiarsi regista, attori e quant'altro e ci è voluto un signore con gli attributi quadrati come De Niro per buttare fuori ampie secchiate di acqua gelata entrata dalle famose "falle della sceneggiatura" e per trainare un Cuba Gooding bravo sì, ma senza passione. ***
MEMORABILE: Jo: "Perchè ci tieni tanto a quel brevetto?". Carl: "Perchè dicono che non ne ho diritto!".

Trivex 10/05/13 10:08 - 1630 commenti

I gusti di Trivex

Storia di un "primo capo" davvero palombaro speciale all'interno di un "quadro" che appare adesso incomprensibile e assurdo. Pensare a questa forma di discriminazione nel dopoguerra in uno stato che già vantava con tutti la sua democrazia lascia basiti. Comunque raccontare una storia vera è meno semplice che buttarne giù una di fantasia, perché le implicazioni sono maggiori e se si sgarra si paga. Ma la stesura appare buona e ho trovato solo qualche eccesso nella parte seguente al fattaccio. Ma se è tutto vero, davvero onore al merito!
MEMORABILE: La marcia del "capo" e del "primo capo": sincronizzata e con i gradi gialli e rossi che si muovono insieme.

Lythops 14/05/15 06:45 - 982 commenti

I gusti di Lythops

Prendi una situazione realmente accaduta, una di quelle "storie vere" che uomini altrettanto veri sono in grado di portare avanti e costruisci abilmente un polpettone fatto di buoni sentimenti ed esaltazione della vita militare: ci sono i buoni e i cattivi, è vero, ma alla fine si è sempre premiati. Film perfetto per i militari americani che infatti dettero la disponibilità - senza nulla lesinare - di mezzi e ambienti. Film che può soddisfare per gli attori presenti, ma guardando i contenuti si viene colti da tristezza e irritazione.

Nando 16/09/16 17:41 - 3644 commenti

I gusti di Nando

Classico film in cui il mito americano viene evidenziato con grande enfasi. Tratto da una vicenda reale, lo stesso ha comunque il merito di denunciare certe situazioni che coinvolgevano gli Stati Uniti dopo la II guerra mondiale in cui notevoli opportunità erano precluse agli uomini di colore. Valido il ritmo ed emotivamente coinvolgente la narrazione. De Niro è perfetto nella parte dell'istruttore severo, dedito al bere ma sostanzialmente umano, Gooding recita con il pilota automatico ma emoziona, la Theron è affascinante.

George Tillman Jr. HA DIRETTO ANCHE...

Piero68 17/10/16 11:42 - 2877 commenti

I gusti di Piero68

La storia del primo palombaro afro-americano nella marina Usa resa però, purtroppo, con l'eccessiva retorica ed enfasi che caratterizza questo genere di film. Ottimo il cast, dove svettano su tutti De Niro e Cuba Gooding jr., antagonisti prima e sodali poi. Lo svolgimento della storia è classico: cattivo contro buono che però quando arriva uno ancora più cattivo si allea col buono per vincere insieme. Manicheo in troppe circostanze, romanzato in altre, ha dalla sua un ottima confezione e una convincente ricostruzione dell'epoca.
MEMORABILE: "Forza culo nero"; "Un palombaro non è un combattente ma un esperto in ricerca e soccorso".

Minitina80 27/07/18 11:15 - 2742 commenti

I gusti di Minitina80

Un film basato su una storia vera in cui orgoglio e tenacia sono le motrici trainanti da cui trarre la forza necessaria per raggiungere obiettivi insperati. Non si evoca soltanto il coraggio e la determinazione di un marine di colore, ma anche il senso di appartenenza al corpo della Marina e di rimando agli Stati Uniti. Ragion per cui, a tratti, potrebbe sembrare troppo di parte, utilizzando i pregiudizi e l’ottusità di taluni come specchietto per le allodole. Non ha colpi di scena né sussulti e si attesta su di un’onesta sufficienza.
MEMORABILE: L’incontro con il sommergibile russo; I 12 passi finali.

Puppigallo 16/04/20 18:57 - 4883 commenti

I gusti di Puppigallo

Pellicola interessante dal punto di vista della descrizione di uno dei mestieri più pericolosi: il palombaro della Marina Militare. L’addestramento e le difficoltà da superare del protagonista (anche per il colore della pelle) sono infatti più genuine del rapporto, a dir poco complicato, con l’istruttore capo (un De Niro che sfiora spesso la caricatura, risultando meno credibile che in altri ruoli). Comunque, nonostante non ci siano particolari guizzi registici, nel complesso non è male, grazie anche alla convincente interpretazione di Cuba.
MEMORABILE: Taglio della borsa con i componenti durante il test; Cuba: "Perché vuole aiutarmi?". E De Niro: “Mi piace rompere il cazzo”; I 12 passi.

Gordon 1/09/21 10:59 - 236 commenti

I gusti di Gordon

Come da tradizione hollywoodiana, si prende una storia strappalacrime, si aggiunge un cast di tutto rispetto e un'accurata ricostruzione storica così da impacchettare il solito film da mandare in sala. Purtroppo, in questo caso, pur avvalendosi di attori del calibro di De Niro, di Gooding jr. e della Teron (un po' sprecata, a essere sinceri), la pellicola non riesce proprio ad avvincere lo spettatore, il quale deve sorbirsi oltre due ore di retorica a profusione sulla marina, sul razzismo... Peccato.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Homevideo Gestarsh99 • 19/08/11 01:23
    Vice capo scrivano - 20321 interventi
    Disponibile in edizione Blu-Ray Disc per 20th Century Fox:



    DATI TECNICI

    * Formato video 2,35:1 Anamorfico 1080p
    * Formato audio 5.1 DTS: Italiano Spagnolo
    5.1 DTS HD: Inglese
    * Sottotitoli Italiano Inglese Spagnolo
    * Extra Commento audio
    Curiosità
    Trailers
  • Homevideo Xtron • 5/03/12 17:03
    Servizio caffè - 1993 interventi
    Il dvd 20th Century Fox Edizione speciale ha una durata di 2h03m32s

  • Musiche Samuel1979 • 17/10/12 10:58
    Call center Davinotti - 3569 interventi
    Fa parte della colonna sonora il brano "Blue Yodel #4", eseguito da Bill Monroe.