Max fait du ski

Media utenti
Titolo originale: Max fait du ski
Anno: 1910
Genere: corto/mediometraggio (bianco e nero)

LE LOCATIONLE LOCATION

TITOLO INSERITO IL GIORNO 9/05/22 DAL BENEMERITO CAESARS
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Caesars 9/05/22 13:54 - 3392 commenti

I gusti di Caesars

Il nostro Max questa volta è alle prese con gli sci. Abbastanza ovviamente decide di indossarli già nella sua camera d'albergo, con tutte le complicazioni che ne seguiranno per guadagnare l'uscita. Una volta fuori, le cose non andranno molto meglio. La prima parte, ambientata in hotel, è quella migliore, anche se discretamente scontata; quando Linder esce sul manto nevoso non succede niente che possa stupirci fino all'epilogo. L'attore è sempre valido, e rimane il motivo per cui vale la pena vedere il corto.

B. Legnani 9/05/22 14:18 - 5233 commenti

I gusti di B. Legnani

Max è in montagna e gli portano - nella sua camera d'albergo - gli sci, che lui ha la bella pensata di indossare prima di uscire dalla camera, con le prevedibili conseguenze. Qui Max dà prova del suo talento, con mosse e trovate divertenti (da notare che non porta, comperensibilmente, il consueto cilindro, bensì una candida cuffia). Il resto della comica dice poco, presentando solo una serie di capitomboli sul manto nevoso. In ogni caso è un corto (poco meno di quattro minuti) guardabile senza problemi, in virtù della prima parte.
MEMORABILE: L'impossibilità di arrivare con la mano alla maniglia della camera d'albergo.

Alex75 24/06/22 14:06 - 788 commenti

I gusti di Alex75

Brevissima comica con Max Linder alle prese con lo sci. La parte migliore è l’inizio, col baffuto ed elegante protagonista che si allaccia gli sci nella stanza, con inevitabili conseguenze; il seguito, sulle piste, è sicuramente più banale, anche se all’epoca poteva avere un suo perché dato che gli sport invernali, allora pionieristici, destavano curiosità. Nel complesso, un corto che lascia ben poca traccia.

Pigro 24/07/22 10:45 - 8871 commenti

I gusti di Pigro

Qualche impiccio con gli sci e qualche capitombolo: l’avventura sciistica di Max è tutta qui, ed è davvero poca cosa, complice anche una brevità eccessiva della pellicola che non aiuta. La prima parte comprende perlomeno una gag simpatica, quando lui cerca goffamente di uscire dalla camera con gli sci ai piedi. Poi, sui campi innevati, trionfa la banalità delle cadute: solo alla fine la scena si movimenta un po’ ma è troppo tardi. Una comica sostanzialmente fatta di nulla e trascurabile, soprattutto in rapporto con le potenzialità del soggetto.

Louis J. Gasnier HA DIRETTO ANCHE...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.