Mai così vicini

Media utenti
MMJ Davinotti jr
Titolo originale: And So It Goes
Anno: 2014
Genere: sentimentale (colore)
Regia: Rob Reiner
Numero commenti presenti: 12
Papiro: elettronico

LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Non si può dire che Carl Reiner azzardi il colpo a sorpresa: MAI COSI' VICINI è a solita storia degli anziani che si fanno stregare dalla dolcezza di una ragazzina per accorciare le distanze che li separano, vicini di casa dall'approccio diametralmente opposto alla vita. Il problema è più che altro di Oren (Douglas), agente immobiliare inacidito che non riesce a vendere la splendida villa dove ha abitato. Dopo aver assistito per due anni la moglie morta di cancro, ha comprato intanto una piccola casa con giardino a fianco di Leah (Keaton), cantante di night ormai in età che però ha una visione decisamente più positiva e "normale" della quotidianità, nonostante abbia perso...Leggi tutto anche lei il coniuge per malattia (aneurisma). A sparigliare le carte arriva la piccola Sarah (Jerins), dieci anni, nipotina di Oren, che suo padre consegna al nonno prima di andarsene a scontare qualche mese in galera. Oren sulle prime non ha alcuna intenzione di accettare e anzi fa di tutto per impedire al figlio (ex tossicodipendente) di lasciarla a lui, ma Leah interviene nella desolante disputa per accogliere Sarah in casa propria. Da qui in avanti tutto si fa ampiamente prevedibile, con l'inevitabile carrellata di buoni sentimenti ad annacquare lo sprezzante cinismo di Michael Douglas che, lo sappiamo tutti, per ruoli simili è nato. E infatti se in qualche rozzo modo il film funziona è grazie a un Douglas che sfrutta al meglio un copione comunque non qualsiasi, che pur nella povertà d'idee generale, nel ricalco pedissequo di modelli già abusati, qualche colpo ad effetto lo infila. C'è il gusto di scoprire qua e là l'acume di dialoghi ben studiati, che provano a dare un senso alla rovinosa carica di commovente, lacrimevole complicità che si stabilisce tra Oren, Leah e la piccola Sarah. Fin quando è insopportabilmente egocentrista e sgarbato (senza mai trascendere, ben s'intenda) Oren è un personaggio che diverte, che sa come accattivarsi la nostra simpatia. Non c'è la carica autentica dei film più riusciti nel campo e molte delle minuscole gag nascoste portano al massimo al sorriso, eppure si avverte una brillantezza non comune, negli scambi. Naturale che il confronto tra i due protagonisti lo vinca Douglas, considerata la maggiore singolarità del personaggio, ma la Keaton sa in ogni caso dare sfumature di qualità al suo, confermandosi attrice di rango. Reiner, che di ottime commedie ne ha dirette molte, conosce i tempi e sa come rendere il film comunque piacevole al di là della scontatezza che lo permea tutto. Individua qualche personaggio secondario efficace (la sfacciata collega anziana di Oren interpretata dalla Sternhagen) e per il resto si affida al mestiere della coppia protagonista, ottenendo probabilmente più o meno quello che si proponeva.
Marcel M.J. Davinotti jr.
Chiudi
TITOLO INSERITO IL GIORNO 12/07/14 DAL BENEMERITO RAMBO90 POI DAVINOTTATO IL GIORNO 19/03/21
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Rambo90 12/07/14 01:43 - 6876 commenti

I gusti di Rambo90

Commedia sentimentale nel tipico stile di Reiner, con una coppia di vicini ormai anziani ma che si punzecchiano a vicenda fino ad arrivare all'inevitabile innamoramento. A tenere banco in maniera straordinaria sono ovviamente i grandi Michael Douglas e Diane Keaton, aiutati anche da una bella sceneggiatura vivace, con scambi brillanti di battute. Nella seconda parte si scivola spesso verso il lacrimevole ma non tanto da infastidire e il mestiere dell'esperto regista sa come coinvolgere lo spettatore, anche in presenza di banalità. Notevole.

124c 28/07/14 13:27 - 2817 commenti

I gusti di 124c

Storia d'amore fra un burbero venditore di case in calo (Douglas) e una problematica cantante di night club (Keaton), ormai vecchietti ma sempre vitali. In mezzo arriva la "tradizionale" bamnina che li unisce come se fossero veri nonni. Commedia agro-dolce, con due divi ancora in gamba, accompagnati da comprimari più o meno azzeccati. Niente di nuovo, solo la consueta commedia con bambini, dove esordisce un Michael Douglas settantenne ma sempre pieno di vitalità. Diane Keaton è ottima pure come cantante. Adatta solo per una serata retrò.

Galbo 7/11/14 18:54 - 11702 commenti

I gusti di Galbo

Specializzatosi recentemente nelle commedie "geriatriche", il regista Rob Reiner persevera con un film che combina toni brillanti e sentimentali, come nella migliore tradizione del suo cinema e che è interpretato (splendidamente) da due attori "attempati", ma in grande forma. Se la Keaton è una certezza, sorprende per la naturalezza dimostrata Michael Douglas. Pur alle prese con un copione non eclatante per inventiva e originalità, la performance dei due protagonisti rende la pellicola meritevole di visione.

Vitgar 14/07/15 11:44 - 586 commenti

I gusti di Vitgar

Gradevole commedia sentimentale in stile tipicamente americano, costruita sui due protagonisti principali: Douglas e la Keaton sembrano fatti apposta per la loro parte. Dialoghi scorrevoli e non banali, ritmo narrativo senza intoppi. Il film delle ultime occasioni vissute senza malinconia. Da vedere con la giusta ironia.

Nando 23/07/15 01:00 - 3584 commenti

I gusti di Nando

Classica vicenda sentimentale di una coppia matura spesso litigiosa ma unita da una giovane adolescente. Sviluppo narrativo alquanto telefonato con situazioni abbastanza prevedibili, tuttavia la maestria dei due interpreti, un Douglas sorprendente e una simpatica Keaton, rendono il film gradevole.

Capannelle 28/10/15 18:20 - 3930 commenti

I gusti di Capannelle

Riuscita questa commedia dove a Douglas viene data licenza di fare il burbero sboccato e la Keaton riesce a sostenere un personaggio a rischio antipatia per la sua indolenza. Lo sviluppo non riserva sorprese ma il mestiere del regista e l'affiatamento degli attori, oltre che una confezione tecnica di livello, permettono di vivere le sperate emozioni.

Il ferrini 13/04/16 19:57 - 1903 commenti

I gusti di Il ferrini

Mi ha divertito molto il burbero personaggio interpretato da Michael Douglas, che ha senz'altro le migliori battute dello script (quando interagisce col cane è fantastico) e mi ha piacevolmente colpito la Keaton che canta. La storia è gradevole, pur non presentando particolari guizzi di genio, ed è complessivamente recitata molto bene, anche dalla bambina (la Constance di World War Z). Un buon film, che non pretende di essere più di quello che è: una commedia brillante.
MEMORABILE: Douglas che si rivolge al cane: "Che tipo di malattia è la tua, che ti fa cacare sempre sulle mie proprietà?"

Gordon 14/06/17 10:28 - 223 commenti

I gusti di Gordon

Buona commedia sentimentale che si regge molto sulla verve dei due attempati attori principali (Douglas, agente immobiliare in declino e la Keaton, cantante di night club), che sembrano fatti uno per l'altro e duettano magnificamente. Nonostante la storia sia un po' banale il film risulta comunque godibile e non mancano momenti divertenti. Anche la regia nel complesso non delude.
MEMORABILE: La cattiveria di Douglas nei confronti dei vicini; Douglas che interagisce col cane.

Didda23 17/01/18 15:06 - 2324 commenti

I gusti di Didda23

La Keaton in ruoli del genere sa dare il meglio di sé (vedasi la grande prova in Tutto può succedere) ed è affaincata da un cinico Douglas convincente e sorprendente nel ruolo. La regia del veterano Reiner cucisce le inquadrature sui personaggi senza perdersi in orpelli formali, mettendosi al completo servizio della narrazione. La sceneggiatura, seppur prevedibile, offre momenti più che riusciti spaziando dal drammatico alla commedia, non disdegnando neppure qualche spruzzata di comico. L'intrattenimento è garantito.
MEMORABILE: Il rapporto fra Douglas e il figlio; Le cure della Keaton per la bambina; La Keaton, che dopo aver cantato si emoziona.

Kinodrop 12/05/18 17:33 - 1996 commenti

I gusti di Kinodrop

Due anziani vicini di casa, lui burbero e scostante, lei nostalgica e svampita, si frequentano tra punzecchiature varie. Come finirà? Una commedia dell'ovvio e del banale, confezionata in modo che le cose si sistemino "hollywoodianamente", con espedienti veramente insulsi (i figli difficili, vecchi rancori e idiosincrasie assortite, una nipotina che trasforma i protagonisti in una pseudo coppia di nonni). Persino due mostri sacri dello schermo inciampano in questo gerontofilo parco dei luoghi comuni. Sceneggiatura dolciastra e buonista fino al midollo.

Sterling Jerins HA RECITATO ANCHE IN...

Bruce 10/09/18 10:54 - 1006 commenti

I gusti di Bruce

Commedia sentimentale nostalgica, protagonisti due anziani vicini di casa, vedovi, che finiscono per intrecciare necessariamente le proprie vite. Michael Douglas e Diane Keaton reggono bene la parte e contribuiscono alla riuscita del film con le loro solide interpretazioni, la Keaton anche cantando in modo apprezzabile. Qualche passaggio comico in una sceneggiatura ben scritta. Adatto per una serata in famiglia.

Ultimo 23/09/18 10:14 - 1488 commenti

I gusti di Ultimo

Una commedia americana niente male, a tratti divertente ma perlopiù a sfondo sentimentale, riuscita soprattutto grazie ai due ottimi protagonisti, Michael Douglas e Diane Keaton. Appare molto curata la caratterizzazione dei loro personaggi, cosicché il film scorre liscio, verso un finale indubbiamente scontato ma logico, ai fini della trama. La prova del resto del cast appare al contrario inferiore. Consigliato.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.