LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 3/09/07 DAL BENEMERITO CIAVAZZARO
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Ciavazzaro 3/09/07 15:25 - 4758 commenti

I gusti di Ciavazzaro

Ottimo drammone a tinte gialle con la straordinaria performance di Laura Turner. Buoni anche gli attori secondari (tra cui la Grey e Forsythe), ottime musiche, finale che non lascia indifferenti; la regia di Rich, poi, è impeccabile. Buona la confezione, che comprende un'ottima fotografia.

Enrichetta 12/05/09 19:48 - 2 commenti

I gusti di Enrichetta

Ottimo esempio di grande cinema: ben diretto, coinvolgente e strappalacrime. Stupenda Lana Turner, davvero brava nell'interpretare praticamente due personaggi in uno. Dramma familiare e sociale, denuncia quanto il potere possa influenzare e rovinare una vita. Si parla tanto di amore materno e forse questo film ce ne dà una reale visione senza mezze misure.

Stefania 7/06/11 00:13 - 1600 commenti

I gusti di Stefania

Solido e granitico come una vecchia magione coloniale: tanto solido da essere superficiale e monocorde, da non poter essere vibrante, nervoso, sfaccettato come tanti grandi melò dei decenni precedenti (uno per tutti: Lo specchio della vita, ma lo cito ad esempio soltanto perché la protagonista è sempre la Turner). Marchingegno strappa-lacrime, strappa-sospiri, strappa-compassione, la lunga odissea di Holly Parker, costretta a diventare Madame X, ma incapace di essere altro che la signora Anderson! Soap-operistico più che melodrammatico, anche se filmato con impeccabile cura.
MEMORABILE: La Turner morente al figlio: "Mi raccomando, quando ti sposi, vai a vivere solo con tua moglie!" Beh, con tutto quel che le ha combinato la suocera...

Cotola 11/08/12 16:55 - 7453 commenti

I gusti di Cotola

Melodramma solido ma anche banalotto: la storia scorre via così come deve e come ci si aspetta. Rispettare le regole di genere non è un difetto, ma qualche guizzo di inventiva non avrebbe guastato. Tra tanta medietà spiccano le interpretazioni della Turner e di Burgess Meredith, nonché la fotografia, con ottimo uso del colore, di Russell Metty. Se vi piace il genere andate a colpo sicuro. In caso contrario non è nulla di imperdibile.

Galbo 31/12/12 19:21 - 11343 commenti

I gusti di Galbo

Diretto da David Lowell Rich è un melodrammone alla Douglas Sirk. La storia ruota intorno ad una donna (la Madame X del titolo) dalla vita tormentata. Come da tradizione per i film del genere, la sceneggiatura è ricca di avvenimenti e ovviamente poco improntata alla sobrietà. Scene e costumi curatissimi, ma il pezzo forte è la recitazione, sopra le righe ma assai efficace, di una magnifica Lana Turner. In scena anche ottimi caratteristi. Non male il doppiaggio.

Faggi 24/04/18 15:08 - 1486 commenti

I gusti di Faggi

Melodramma lineare, fluido, formalmente ineccepibile ma senza vero splendore poetico da eroico condottiero del genere. Se non siamo vicini alla profondità del pathos e all'acutezza figurativa di Douglas Sirk gli stilemi meló, comunque, ingranano e funzionano: buone interpretazioni, morbidi e scientifici movimenti di macchina, fotografia preziosa (in certe scene i colori ammaliano). Il punto debole è la semplificazione psichica diffusa e di fondo; che comunque non deturpa la visione (e il film naviga imperterrito sul fiume dell'artificio).

Nicola81 17/11/19 19:47 - 1924 commenti

I gusti di Nicola81

Melodramma che sfida a più riprese la credibilità ma che riesce appieno nel suo intento, ovvero quello di rendere lo spettatore partecipe dell'odissea vissuta dalla protagonista e magari strappargli anche qualche lacrima. Poco incisiva la regia, ma confezione di lusso (splendida la fotografia di Russell Metty) e una Lana Turner che in certi ruoli aveva poche rivali e che qui è affiancata da comprimari eccellenti (per la Bennett fu l'ultimo film). Convincente la virata processuale dell'ultima parte, preludio allo struggente epilogo.
MEMORABILE: Il ricatto della Bennett alla Turner; La parentesi felice in Danimarca; Il processo; Il finale.

Siska80 4/07/20 12:32 - 507 commenti

I gusti di Siska80

La favola di Cenerentola si trasforma in tragedia nel momento in cui la commessa sposata col milionario osa tradirlo e la suocera scopre tutto...Vicenda figlia di un maschilismo aberrante narrata in maniera cruda ma toccante, con un buon ritmo e un valido cast. La scelta della bravissima Turner si rivela azzeccata e forse non casuale poiché  la drammaticità di alcuni fatti narrati richiama "l'affare Stompanato" che la vide protagonista anni addietro. Finale inverosimile ma intenso.
MEMORABILE: L'ultima chiacchierata tra Holly e il figlioletto Clay.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Homevideo Gestarsh99 • 13/06/11 01:02
    Scrivano - 14030 interventi
    Disponibile in edizione dvd dal 28/06/2011 per Flamingo Video:



    DATI TECNICI

    * Formato video 1,85:1 Anamorfico
    * Formato audio 2.0 Mono Dolby Digital: Italiano Inglese
    * Sottotitoli Italiano Italiano NU
  • Homevideo Stefania • 13/06/11 01:56
    Portaborse - 606 interventi
    Dal 28 giugno 2011? Veramente, io l'identica edizione ce l'ho in casa da almeno tre settimane...
  • Discussione Galbo • 31/12/12 19:24
    Gran Burattinaio - 3746 interventi
    Nella scheda del cast manca la grande Constance Bennett, peraltro al suo ultimo film.
  • Discussione Nicola81 • 17/11/19 19:48
    Formatore stagisti - 522 interventi
    Bisognerebbe aggiungere anche Keir Dullea, che interpreta il figlio della Turner.
  • Curiosità Siska80 • 4/07/20 20:35
    Servizio caffè - 300 interventi
    È stato l'ultimo film interpretato da Constance Bennett, la quale morì il 24 luglio 1965 per un'emorragia cerebrale poco dopo la fine delle riprese, all'età di 60 anni. A causa del tragico avvenimento, l'uscita del film venne rimandata all'anno successivo, cioè nel 1966.

    Fonte: Imdb