Machan - La vera storia di una falsa squadra

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 26/10/08 DAL BENEMERITO DEEPRED89
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Deepred89 26/10/08 14:13 - 3332 commenti

I gusti di Deepred89

Simpatica commedia ispirata (pare) ad un fatto realmente accaduto, che tratta il tema dell'immagrazione con ironia e leggerezza. La sceneggiatura si rifà ad un certo cinema popolare italiano e a film come Full Monty e Chi non salta bianco è (in parte) e riesce a costruire una serie di personaggi simpatici e interessanti. Meno riuscite le parentesi malinconiche ed evitabili alcune assurdità nella storia. Buono il cast.

Daniela 22/12/08 09:08 - 9825 commenti

I gusti di Daniela

Alcuni disgraziati, che non riescono ad emigrare legalmente, si spacciano per squadra nazionale di pallamano dello Sri Lanka (sport inesistente in questo paese) per poter essere invitati ad un torneo in Germania. Questa bella commedia, esordio alla regia di Uberto Pasolini, già produttore di Full Monty, ne riprende il tono fra il malinconico e il divertente, riuscendo a far affezionare lo spettatore ai molti personaggi e alle loro storie di povertà e speranze. Le didascalie finali ci informano che si tratta di un fatto realmente accaduto.
MEMORABILE: Il gol.

Brainiac 6/01/09 18:13 - 1083 commenti

I gusti di Brainiac

Commedia divertente soprattutto nella seconda parte, quando un gruppo di disperati, vistisi respinti dalle verie ambasciate straniere, riescono ad approdare in Germania costituendo un'improbabibilissima squadra nazionale di pallamano (dello Sri Lanka). Da quando questo scalcinato manipolo approda in terra bavarese il film decolla, sviluppando tutto il suo potenziale comico. Purtroppo, prima di arrivare a quel momento, tocca sorbirsi un'ora e passa di melodrammone equo-solidale. Per carità, temi sacrosanti ma descritti con poca incisività. Buonista.

Galbo 13/01/09 07:12 - 11517 commenti

I gusti di Galbo

Per il suo debutto da regista, Uberto Pasolini scegli una storia (pare vera) di povertà e disperazione raccontata però con una cifra di umorismo amaro e malinconia. I personaggi di Machan sono reietti della società ma trovano la forza di affrontare con coraggio e (nei limiti del possibile) con il sorriso il proprio destino. E' proprio la caratterizzazione dei personaggi il punto di forza di un film che ha il suo limite in una sceneggiatura non sempre adeguatamente sviluppata.Buono il cast.

Puppigallo 13/03/11 11:12 - 4545 commenti

I gusti di Puppigallo

A Colombo, in Sri Lanka, la gente vive nella povertà con la P maiuscola, ma lo fa con dignità e uno spirito fuori dal comune, che porterà i protagonisti a imbarcarsi in un'assurda avventura piena di ostacoli, pur di avere il visto e poter cercare fortuna all'estero (si inventano squadra nazionale di pallamano. Peccato che non sappiano di cosa si tratti e continuino a ignorarlo fino al giorno del match in Germania "E adesso che cazzo facciamo?"). Questo regista ha dei numeri; dirige con mano ferma quando serve e leggera quando bisogna sdrammatizzare. Ci sono rallentamenti, ma resta un buon film
MEMORABILE: Se non paghi l'affitto ti portano via il tetto, che di solito è poco più di una tettoia; "Sai cos'è la pallamano?". "Uno di quegli oggetti sessuali?".

Cotola 14/03/11 10:59 - 7692 commenti

I gusti di Cotola

Tratta da una storia vera è una pellicola che mescola dramma e commedia ed in cui sono più i momenti “tristi” che quelli puramente divertenti. Fa riflettere e testimonia di una realtà che fa impallidire il nostro concetto di povertà, eppure ho avuto il sospetto che l’operazione non fosse sorretta da una completa e totale sincerità. Inoltre mi è sembrato che la vis puramente comica del film sia abbastanza fiacca e non riesce a divertire nemmeno nei momenti più spensierati che vorrebbero far sorridere.

Qpossum 24/11/13 11:59 - 37 commenti

I gusti di Qpossum

Va detto: si poteva fare di meglio. Dove Machan vuol far ridere in genere fa solo sorridere; dove vuol commuovere, risulta spesso forzato. Insomma, un film non riuscitissimo. Detto questo, i pregi: l'idea di base è buona, nelle scene con tutta la squadra l'ensemble funziona (memorabili le foto di gruppo e la "lite" su chi deve andare a chiedere il visto) e in genere la storia ha più alti che bassi. Merita una visione (soprattutto da chi apprezza la pallamano, visto che sembra sia il primo film a parlarne).
MEMORABILE: Stanley valuta l'idea di vendere un rene; Lo scavafosse parla a Piyal dello sterminio della sua famiglia; "Buonanotte Stanley".

Saintgifts 7/02/14 19:40 - 4098 commenti

I gusti di Saintgifts

Il film non mi ha colpito particolarmente nella sua struttura da commedia, che richiama vagamente i primi lavori di Kusturica, musica compresa; mi ha molto interessato invece entrare nelle vite non solo dei protagonisti, ma di quel paese, nelle "case" povere ma tenute con dignità, nelle burocrazie locali ma anche in quelle fredde e spietate delle ambasciate. Ho trovato quasi più interessanti i personaggi di contorno, i vecchi, i bambini, la loro filosofia e la loro scaltrezza. Prima promettente regia di Uberto Pasolini.

POTRESTI TROVARE INTERESSANTI ANCHE...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.