Lone Wolf and Cub: Baby Cart at the river Styx

Media utenti
Titolo originale: Kozure Ôkami: Sanzu no kawa no ubaguruma
Anno: 1972
Genere: arti marziali (colore)
Note: Secondo capitolo della serie cominciata con "Lone Wolf and Cub: Sword of vengeance" (1972).
Numero commenti presenti: 4

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 22/06/07 DAL BENEMERITO IL GOBBO
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Il Gobbo 22/06/07 19:35 - 3011 commenti

I gusti di Il Gobbo

Sempre in fuga dal clan Yagyu che lo vuole morto, Ogami Itto e il piccolo Daigoro proseguono sul "sentiero dell'inferno", dove affrontano oltre ai sicari yagyu una banda di temibili donne ninja... Secondo film del ciclo dedicato al boia dello Shogun, vieppiù costellato di sanguinosissimi e spoettacolari duelli regolarmente vinti, fra abbondantissimi geyser emoglobinici, dall'eroe impersonato straordinariamente da Tomisaburo Wakayama, non certo un adone, ma attore di grande carisma. Occhio al carretto, che non serve solo a portare il bimbo...

Wangyu 21/10/12 07:41 - 93 commenti

I gusti di Wangyu

il film è assolutamente incredibile fin dall'inizio, l'atmosfera è tesa perchè il pericolo è costante, le sequenze di combattimento sono eleganti e gli spargimenti di sangue sono tra i più impressionanti mai portati sullo schermo. Il ruolo di Daigoro è diventato più attivo in questa seconda parte della serie e partecipa ad alcuni dei trucchi astuti nei combattimenti di suo padre. Altra caratteristica interessante è che i due protagonisti parlano raramente ma si capiscono al volo.

Leandrino 9/01/21 22:15 - 106 commenti

I gusti di Leandrino

Secondo film della serie, che si rivela praticamente identico al predecessore a livello di cura al dettaglio - quasi maniacale - e costruzione stilistica. Cifra distintiva quella del silenzio, che si impone paradossalmente durante le scene di lotta e che caratterizza l'intensità del rapporto Lone Wolf/Daigoro. Il silenzio che precede il colpo finale e l'attesa della morte: dicotomia principale nella vita errante dei protagonisti e orologio che batte il ritmo del racconto.
MEMORABILE: La mutilazione del ninja da parte delle mistress; Il finale nel deserto.

Jena 23/01/21 15:56 - 1258 commenti

I gusti di Jena

Secondo capitolo sul ronin Lupo solitario e figlio, ancora più riuscito del primo per bellezza dei combattimenti e ricchezza delle trovate. Già dalla prima cruenta sequenza si capisce dove si andrà a parare ed i duelli si susseguono incessanti e sanguinosissimi con geyser di sangue a getto continuo. In più c'è una setta di feroci donne ninja che il nostro massacra imperturbabile nel pieno rispetto della parità di genere, nonché tre super guerrieri identici a quelli di Grosso guaio a Chinatown. Tra i massacri, spunti poetici, immagini raffinate e riflessioni in puro stile Japan.
MEMORABILE: Il massacro delle saltimbanche e quello delle ortolane; Il carretto a lame rotanti; Il geyser di sangue dal collo; La morte della leader delle ninja.

POTRESTI TROVARE INTERESSANTI ANCHE...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.