LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 18/05/07 DAL BENEMERITO IL GOBBO
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Il Gobbo 18/05/07 19:31 - 3011 commenti

I gusti di Il Gobbo

Nella città di Santa Ana, tiranneggiata dallo spietato El Diablo, arriva la cantante Lola... Folle spaghetti-western con Lola Falana scritto tra gli altri da Fernando Di Leo non accreditato! L'aspetto folle è che, pure se la bella Lola canta (rhythm and blues!) non è un musicarello-western ma un western serio, con punte di iper-violenza alla Di Leo (è financo violato il tabù-ammazzamento di bambino)! Nonostante alcune vaccate (in un flash-back la Falana bambina...è bianca!) si lascia guardare.

Homesick 24/07/07 15:41 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

Western musicale caratterizzato dalla vivace presenza di Lola Falana che inserisce nella storia molte canzoni che invero ben poco hanno a vedere con lo spirito della vicenda, sostanzialmente simile a quanto si vede di norma nel genere. La sceneggiatura non risparmia violenze (c’è pure la morte di un bambino) e si fa promotrice di un appello antirazzista. Accanto a periti del western italico come Martell, Cobos e Daddi, la Falana in versione cowgirl non sfigura affatto, ma neppure la Schurer, innamorata gelosa e derelitta.
MEMORABILE: Le vittime fatte saltare con l’esplosivo.

Matalo! 16/06/10 10:28 - 1368 commenti

I gusti di Matalo!

In realtà l'operazione non ha nulla di folle; cosa c'è di strano se una cantante ("canzonettista" nel film... sic), fermatasi per necessità in un paese tiranneggiato da un bruto, aizza la popolazione (tra cui un laureando in medicina di bell'aspetto) ad insorgere? Una cosa però forse qualcosa di strano la ha: la Falana che in saloon canta nel più puro stile r'n'b-soul! Il film è un semplicissimo spaghetti, a livello puerile, senza alcuna particolarità a parte che la Falana era una gnocca stratosferica. Veicoli per divi dell'epoca di questo tipo si usavano spesso, non sempre funzionanti.

B. Legnani 19/06/10 12:51 - 4746 commenti

I gusti di B. Legnani

Un pelino sopra l'insalvabile. Trama di assoluta puerilità, con svolgimento e dialoghi ricchi di goffaggine (si pensi alla sparatoria che si vede quando Daddi, ferito, rientra alla base). Paesaggi agresti un po' troppo da Centro Italia per essere sufficientemente credibili. Poco da salvare: la bellezza della Falana, lo sguardo di Martell, la classe di Felleghy. Grande ruolo per il CSC Scratuglia, con bombetta, farfallino e bretelle. Con un po' di generosità, e con la consapevolezza che c'è di peggio, può valere *½

Galbo 2/04/13 20:20 - 11417 commenti

I gusti di Galbo

Uno strano ibrido tra spaghetti western e film musicale, interpretato dalla star televisiva (dell'epoca) Lola Falana. Purtroppo la curiosità si ferma alla contaminazione dei generi. Il film è infatti irrimediabilmente trash e peraltro realizzato con due lire. Personaggi puerili e storia banalissima. Ambientazione oltremodo squallida.

Il Dandi 24/08/13 16:18 - 1817 commenti

I gusti di Il Dandi

Western poveristico con pochi motivi di curiosità se non quello di avere come protagonista un'eroina femminile. Tra ingenuità che fanno sorridere (dialoghi ridicoli e la presenza di un mezzo sosia di Rascel nel ruolo del prete) e momenti drammatici (l'uccisione di un bambino, topos destinato a diventare la goccia che fa traboccare il vaso in molti polizieschi del decennio successivo) si arriva senza troppe fatiche ai titoli di coda. Guardabile.
MEMORABILE: L'incredibile anacronismo dei numeri musicali di Lola Falana, che canta in un saloon su basi Rythm and blues.

Panza 12/12/13 17:25 - 1501 commenti

I gusti di Panza

Lola Falana, diva dell'epoca dotata di una straordinaria e innegabile bellezza, viene lanciata come attrice in un western serissimo per sfruttarne la popolarità. Naturalmente il doppiaggio la salva e non si perde l'occasione per propinarci qualche canzone blues (in un saloon ai tempi del Far West?). Purtroppo il film soffre di una sceneggiatura che si perde in spiegazioni eterne segno di scarso sviluppo della trama affidata invece a risse a suon di cazzotti abbastanza prive d'inventiva. Sin sprecate le musiche di Continiello. Pesante.

Vitgar 9/02/16 10:54 - 586 commenti

I gusti di Vitgar

Veramente brutto, credo uno dei peggiori del filone spaghetti western in assoluto. Lola Falana è stucchevole e orribili sono anche le canzoni che le fan cantare. La trama è imbarazzante, le ambientazioni poco credibili e il livello medio degli attori è al minimo sindacale. La visione può peraltro essere utile per capire come non fare certi film.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Curiosità Matalo! • 16/06/10 10:31
    Call center Davinotti - 620 interventi
    pablito,il piccolo dai capelli rossi è il sempiterno Enzo Santaniello di C'era una volta il west. Anche lì come qui muore, il bambino più sfigato della storia del cinema
  • Curiosità Guru • 22/10/10 19:48
    Servizio caffè - 472 interventi
    Parteciparono anche i Roll's 33 gruppo musicale beat anni 60-70.
  • Musiche Panza • 12/12/13 14:16
    Contratto a progetto - 4960 interventi
    Le canzoni del film:

    Lola Falana, Scrivimi il tuo nome (Pace - Panzeri)
    Lola Falana, Uno come te (Pace - Panzeri)