Lo sciame

Media utenti
Titolo originale: La nuée
Anno: 2020
Genere: animali assassini (colore)
Note: Aka "The Swarm".
Numero commenti presenti: 6
Lo trovi su

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 6/08/21 DAL BENEMERITO ANTHONYVM
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Pesten 29/11/21 09:06 - 682 commenti

I gusti di Pesten

Presunto horror che nasconde una trama più seria, in cui si puntano i riflettori su trame familiari difficili per via di problemi nei quali molti spettatori possono ritrovarsi, come la perdita di un genitore, la difficoltà di comunicazione con i propri figli, il mondo del piccolo commercio in caduta libera. ll film nel complesso è abbastanza lento e dilatato, ma riesce comunque a generare uno stato di ansia continuo, più per quello che potrebbe succedere che per quello effettivamente mostrato. Peccato per il finale, non in linea con il resto.
MEMORABILE: Il rumore crescente delle locuste; Le inquadrature specifiche sugli insetti.

Anthonyvm 6/08/21 15:01 - 3398 commenti

I gusti di Anthonyvm

Allevatrice di cavallette scopre che una dieta a base di sangue rende gli insetti più prolifici. Da qui a La piccola bottega degli orrori il passo è breve, ma il peggio è che, come i gatti antropofagi di The corpse grinders, le locuste si fanno aggressive. Buon dramma psicologico-orrorifico di stampo "materno", con gli animaletti carnivori che, alla stregua di un Babadook, incarnano le ombre e i conflitti interiori della brava Brahim, consunta da duro lavoro, vedovanza e incomunicabilità con la prole. Peccato solo per un finale risolto troppo in fretta e immeritatamente rassicurante.
MEMORABILE: Il primo "assaggio" di braccio; La figlia scopre la madre che "si sacrifica" alle cavallette; Il cagnolino; I cadaveri mangiucchiati; Il mega-sciame.

Kinodrop 7/08/21 20:29 - 2091 commenti

I gusti di Kinodrop

Una donna rimasta vedova, con due figli adolescenti, per tirare avanti si dedica ostinatamente all'allevamento di cavallette per vari usi. Quando si accorge che il sangue è l'unica "medicina" per rinvigorire gli insetti, comincia un'ossessione sempre più inquietante per procacciarselo, indifferente a ciò che ha intorno, figli compresi. Un efficace e serrato sguardo sulla persistenza di una biblica piaga, in un contesto di alterazioni e di mutamenti forzati, ma anche di turbamenti e nevrosi, reso con un giusto crescendo di tensione (tranne il finale poco coerente col resto).
MEMORABILE: Quando si dice svenarsi per il proprio lavoro; La capretta; Il ronzio persistente; L'incendio e lo sciame assassino.

Voloerrand 8/08/21 22:17 - 28 commenti

I gusti di Voloerrand

In apparenza un buon horror  (superiore a molti recenti), una sorta di codipendenza vampiresca antropo-entomologica, in realtà una metafora sulla tragedia umana di molte famiglie che il mercato globale, il crollo della sussistenza minima e del piccolo commercio, la prevaricazione travolgente di multinazionali contro i piccoli produttori, la disoccupazione, rendono vittime sacrificali in preda alla consunzione. 
MEMORABILE: Quale profonda disperazione porta sino al sacrifico del migliore amico dell'uomo?; Il perenne frinire sempre più forte e insistente.

Daniela 9/08/21 00:03 - 11076 commenti

I gusti di Daniela

Vedova allevatrice di locuste in difficoltà causa scarsa produzione scopre che gli insetti diventano più grossi e prolifici se nutriti con il sangue... Il titolo richiama un catastrofico anni '70, ma qui la prospettiva è quella di una deriva familiare: invece di puntare sugli aspetti orrifici, più suggeriti che mostrati, la narrazione si concentra sulla donna sempre più ossessionata dal lavoro e sul rapporto problematico con i figli trascurati. Nonostante qualche incongruenza, la tensione è ben gestita ma l'epilogo risulta frettoloso e troppo conciliatorio. Brava la protagonista.

Capannelle 21/08/21 10:28 - 3994 commenti

I gusti di Capannelle

Interessante variazione sul tema, è un film che tecnicamente procede bene, dal ritmo non proprio alto ma sostenibile e con un cast di attori funzionale inc ui la migliore è forse la figlia. D'altro canto non riesce a dare tutte le emozioni attese, specie nella seconda parte e anche l'epilogo può apparire frettoloso. A suo merito anche il gusto di certe inquadrature delle creature e delle attrezzature usate dall'allevatrice, in cui la produzione ha dimostrato di non lesinare sforzi.

NELLO STESSO GENERE PUOI TROVARE ANCHE...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.