LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 22/11/19 DAL BENEMERITO XAMINI
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Xamini 23/11/19 00:00 - 991 commenti

I gusti di Xamini

Non è la prima volta che un film rimanda a un videogioco, né la prima che faccia pensare a "The Last of Us", ma ipotizzare che Casey Affleck non ci abbia giocato è francamente difficile (si vedano personaggi, dinamiche, colori). In un futuro distopico, un virus decima il genere femminile; un padre e una figlia provano a sopravvivere. Affleck sceglie la via intimista anziché lo spettacolo, esagerando tuttavia in dialoghi e appesantendo tutto con una lentezza che atterrisce lo spettatore sin dai primi, estenuanti, 15 minuti. Stile e recitazione di grande livello, ma davvero troppo noioso.

Hiphop 25/11/19 17:00 - 34 commenti

I gusti di Hiphop

Misteriosa epidemia distrugge il genere femminile. La figlia del nostro eroe è immune e non subisce il contagio. Clamorosamente copiato dal ben più valido e strutturato The road, il film sceglie una via intimista e poco spettacolare per annoiarci oltre ogni dire. Qualche bel paesaggio, pochi sussulti e poche idee. La piccola protagonista risulta finanche poco simpatica. Sconsigliato.

Daniela 23/03/20 11:47 - 9095 commenti

I gusti di Daniela

Un uomo vaga in una zona boschiva in compagnia della figlia, rifuggendo la compagnia dei suoi simili. Il perché lo scopriamo dai dialoghi e da alcuni flashback: una epidemia ha sterminato quasi tutta la popolazione femminile e, lasciati a se stessi, i maschi sono regrediti ad uno stato semi-primitivo... Inevitabile il confronto con The Road, a scapito di questa mesta ode sull'amore paterno penalizzata da una sceneggiatura scarna di eventi, resa soporifera dal ritmo dilatato inframezzato da interminabili dialoghi. Promosso anche qui come attore, Affleck è rimandato alla prossima come regista.

Bubobubo 8/03/20 16:19 - 1151 commenti

I gusti di Bubobubo

Il cinema di Affleck è, per molti versi, speculare al suo modo di affrontare una storia dal versante attoriale: intimista, introspettivo, dilatato. In un reticolo di sguardi, sensazioni, detti-non detti si snoda questo post-apocalittico ginocentrico che, se da un lato deve molto alla trasposizione cinematografica di The road (il déjà vu dei flashback familiari è abbastanza pervasivo), dall'altro permette una più interessante elaborazione del rapporto padre-figlia alle soglie dell'adolescenza. Disomogeneo, ma interessante.
MEMORABILE: Come nascono i bambini; L'assalto finale.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.