Lettere d'amore

Media utenti
Titolo originale: Stanley & Iris
Anno: 1990
Genere: commedia (colore)
Note: Aka "Stanley and Iris"
Numero commenti presenti: 5

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 23/12/07 DAL BENEMERITO GALBO
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Galbo 24/12/07 06:54 - 11520 commenti

I gusti di Galbo

Un cuoco perde il lavoro perchè non sa leggere e scrivere; sarà aiutato da un'operaia vedova della quale si innamorerà. Bel film diretto da Martin Ritt che ha il merito di affrontare un tema insolito per il cinema hollywoodiano, l'analfabetismo, vera e propria piaga sociale di dimensioni insospettate. Il film affronta il problema con incisività ma anche con molto pudore grazie ai due grandi attori impiegati che offrono un'ottima recitazione senza clamori ma piuttosto su toni lievi e discreti. Regia diligente

Saintgifts 3/03/14 01:35 - 4098 commenti

I gusti di Saintgifts

L'analfabetismo di Stanley è quasi incredibile e Iris lo scopre altrettanto incredibilmente. Il resto della storia poggia da una parte sulla stereotipata famiglia di Iris e dall'altra sulla più originale famiglia di Stanley, rappresentata solo dal padre, amato nonostante sia indirettamente la causa dei guai del figlio (ma altrettanto indirettamente la causa della sua genialità). La commozione è sempre pronta a far capolino, anche se fin dall'inizio si sa già come andrà a finire; non che questo tolga meriti, semmai a farlo sono le eccessive sdolcinature.

Nando 17/10/14 11:03 - 3498 commenti

I gusti di Nando

Solida commedia sentimentale ben interpretata da due mostri sacri di Hollywood che si rivelano appropriatissimi. Situazioni sicuramente poco originali ma realizzate con valido mestiere miscelando commozione con momenti più leggeri in cui si osserva un normale spaccato americano.

Minitina80 17/02/18 22:12 - 2460 commenti

I gusti di Minitina80

Commedia romantica dai toni garbati e leggeri, mai scomposta o sopra le righe. Non c’è nulla di eclatante in essa poiché racconta una storia come tante ce ne sono in giro, facendo leva sull’analfabetismo e le difficoltà quotidiane in cui in molti possono identificarsi. Ruota tutto attorno al dualismo tra De Niro e Fonda perché il resto serve solo a fare da sfondo. Ritt decide di chiudere in maniera prevedibile e un po’ ruffiana, ma si intuisce dall’inizio che l’intento è di lasciare un messaggio positivo.

Giacomovie 18/07/18 14:59 - 1357 commenti

I gusti di Giacomovie

Stanley non sa leggere e viene licenziato; chiede aiuto alla vedova Iris, che accetta di dargli lezioni. Lento ma non monotono, è un film dal romanticismo atipico dal quale emergono sentimenti delicati e maturi in una storia realistica in quanto perfettamente ancorata al quotidiano. I due protagonisti aumentano il rilievo del film con la loro bravura e viene trattato l'importante tema dell'analfabetismo.

Martha Plimpton HA RECITATO ANCHE IN...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.