LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 30/10/08 DAL BENEMERITO FAUNO
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Fauno 30/10/08 16:06 - 2036 commenti

I gusti di Fauno

Una Nathalie Delon che fa più bella figura nelle immagini dei ricordi che non in quelle del film in corso. Così bionda è un vero legno. Susan Strasberg ottima come sensibilità e come espressioni di sofferenza intima. Massimo Girotti assorto fra le piante, nel ruolo del classico uomo maturo che ha capito tutto e che si adegua... Giancarlo Giannini che sembra il fratello di Alain Delon e che si sbarba. Per vedere codesto film ho dovuto pedalare in cyclette e fare il conto alla rovescia dal primo minuto...
MEMORABILE: Si salvano la gita nella grotta e il filmino con i quiz e le risposte strane di Girotti.

Il koreano 1/03/10 21:15 - 44 commenti

I gusti di Il koreano

Se i primi dieci minuti possono definirsi la materializzazione di un colpo di genio, non altrettanto si può dire dei rimanenti novantanove: un fotoromanzo dai colori intensi, in cui la psicologia dei quattro personaggi protagonisti va a farsi benedire per lasciar spazio ad una scadente morbosità da libro erotico. Un punto di partenza per il giovane Giannini e un punto d'interruzione per Malenotti, che rimarrà inattivo per circa quindici anni. Notevole, a tratti, il commento musicale di Gaslini.
MEMORABILE: Il viaggio verso la spiaggia associato al brano "End of the World" degli Aphrodite's Child.

Stefania 26/12/10 01:24 - 1600 commenti

I gusti di Stefania

All'inizio, sembra che Malenotti abbia voluto fare un film alla Antonioni, con la bella sequenza al Palazzo dei Congressi; poi, da quando la Delon arriva nella villa di campagna della sorella, il film vellica e titilla, fa presagire una resa dei conti tra due sorelle legate da un morboso segreto. Ma 110 minuti di sguardi obliqui, apologhi zen, dialoghi con sottotesto da decifrare sono troppi, e il finale è da dramma ridicolo. Incolori i personaggi maschili. Bella la fotografia "invernale".
MEMORABILE: Giannini parla con un accento inascoltabile. Se è doppiato, è doppiato malissimo!

Il Gobbo 8/08/12 21:34 - 3013 commenti

I gusti di Il Gobbo

Spalleggiato da Rondi, Malenotti vorrebbe antonioneggiare, se non addirittura bergmaneggiare. Ma non è roba per lui e rimane in superficie. Una superficie pregevole, però, di ottima resa figurativa e con discrete atmosfere, sebbene di quando in quando rovinate da sciocchezzuole (tipo il rasoio elettrico col filo più lungo della storia del cinema). Molto bella la Delon. Passabile.

Homesick 19/09/17 09:21 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

Piattissimo e vacuo, ostentante un'autorialità di facciata appesantita dalle musiche di un Giorgio Gaslini decisamente sottotono. La vicenda delle due sorelle è del tutto priva di scavo psicologico e non ha alcuna propulsione drammatica, neppure nell'atteso tragico epilogo, che giunge grigio e indolore. A livello formale si loda l'elegante fotografia; degli attori, si sanno distinguere Girotti per il suo consueto stile maturo e pacato e la Stasberg per qualche sguardo eloquente e profondo, opposto alla fredda rigidità della Delon.
MEMORABILE: Il bagno della Strasberg.

Massimo Girotti HA RECITATO ANCHE IN...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Musiche Amarcord • 1/10/14 16:19
    Disoccupato - 87 interventi
    Musiche di Giorgio Gaslini.
    La colonna sonora orginale pubblicata su etichetta Cinevox è stata recentemete riedita in CD.
  • Musiche Lucius • 28/02/18 00:08
    Scrivano - 8833 interventi
    Direttamente dalla prestigiosa collezione Lucius, il 45 giri originale:

    Ultima modifica: 28/02/18 07:11 da Zender