Le bambole

Media utenti
Anno: 1965
Genere: commedia (bianco e nero)
Note: Titoli degli episodi: "La telefonata" (Lisi, Manfredi), "Il trattato di eugenetica" (Sommer, Arena), "La minestra" (Vitti, Orlando), "Monsignor Cupido" (Lollobrigida, Sorel).
Numero commenti presenti: 11

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 3/09/08 DAL BENEMERITO CIAVAZZARO
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Ciavazzaro 3/09/08 10:29 - 4766 commenti

I gusti di Ciavazzaro

Ottimo film ad episodi su furbizie e vizi delle donne (appunto le bambole). Si comincia con una stupenda Virna Lisi che per evitare il tradimento del marito dovrebbe fare meno telefonate alle amiche, poi un episodio da vedere solo per la bellezza della Sommer (il famoso La Minestra), con la Vitti che vuole trovare un killer per far fuori il marito (il migliore, molto divertente) e si chiude con la Lollobrigida furba albergatrice. Passò guai censori all'epoca.

Stefania 7/01/11 02:54 - 1600 commenti

I gusti di Stefania

Quattro registi e, soprattutto, quattro primedonne: un poker di "bambole", ciascuna con le sue ingenuità e con le sue furbizie. "La telefonata" è un piccolo cult, indimenticabile nella sua folgorante semplicità. "La minestra" è un noir all'amatriciana, (stornellate romane di contorno!), con la Vitti dark lady sprovveduta, divertenti e macabre le continue riapparizioni dell'odiato marito, che si ostina a non morire! Banalotto l'episodio diretto da Comencini, garbatamente piccante quello di Bolognini, dove persino Sorel convince. Discreto.
MEMORABILE: Orazio Orlando ne "La minestra", goffo amante diabolico di Monica Vitti. Lo zio prelato veneto di "Monsignor Cupido".

Skinner 2/03/11 16:22 - 592 commenti

I gusti di Skinner

Buon film ad episodi, dominato dall'umorismo nero dell'episodio della Vitti (***!), sicuramente il migliore del lotto per scrittura, ritmo e florilegio di caratteristi. Ottimi anche l'episodio La telefonata (***!), tutto giocato sul contrasto tra la logorrea della Lisi e la recitazione muta di Manfredi e l'episodio della Sommer e Arena (**!), spassoso nonostante le premesse ingenue. Decisamente brutto l'episodio della Lollo (*!), troppo lungo e sciocco e sicuramente poco nelle corde di Bolognini.
MEMORABILE: Il doppiaggio di Arena; il coro greco in forma di stornelli nell'episodio della Vitti.

Il Gobbo 23/07/11 17:48 - 3011 commenti

I gusti di Il Gobbo

Deludentissimo, malgrado il notevole cast muliebre. Si parte benino (Risi) con la provocantissima ma distratta Virna Lisi che legge Gadda e chiacchiera con la mamma mentre l'allupato Manfredi si consola con la vicina, poi si affonda pian piano nella noia (Comencini, Franco Rossi) malgrado qualche caratterista amato (c'è anche Spoletini). Una Lollo ancora bellissima non basta a salvare il finale (Bolognini). Dimenticabile.

Nando 28/03/13 14:59 - 3495 commenti

I gusti di Nando

Quattro episodi con altrettante fascinose interpreti femminili alle prese con situazioni piccanti. Manfredi, Lisi e Brandet regalano un episodio sorprendente e piacevole. La Sommer con Arena e Focaccia partono lentamente per poi regalare qualche situazione accattivante. La Vitti regala un'interpretazione intensa da popolana vessata dal rude marito. L'episodio della Lollo, seducente dark lady, appare quello più stanco, anche se mostra situazioni da prurito sessuale. Simpatico, nel complesso.

Alex1988 11/02/15 19:07 - 665 commenti

I gusti di Alex1988

Si tratta di uno dei primi film italiani a episodi ad affrontare l'argomento "sessualità" agli albori del Sessantotto. Simpatico il primo episodio con Manfredi, affiancato dalla stupenda Virna Lisi; un po' vacuo il secondo, di Comencini; nel terzo la Vitti dimostra già prima de La ragazza con la pistola di possedere una verve brillante; l'ultimo, di Bolognini, ci mostra una Lollobrigida inusulamente procace. Tirando le somme, un film discreto.

Faggi 3/02/16 16:02 - 1508 commenti

I gusti di Faggi

Leggerezza, garbo narrativo e buonumore per quattro episodi con cast in ottima forma e regie che fanno il loro dovere. Non manca un'audacia erotica non da poco per l'epoca (con la Democrazia Cristiana al potere). Il primo e l'ultimo episodio sono da proto-commedia sexy all'italiana anni '70. Il secondo e il terzo strizzano elegantemente l'occhio al grottesco. Fanno centro la Lisi e la Lollo nei loro négligé, la Vitti è di una naturalezza interpretativa unica.

Ronax 28/11/17 01:06 - 920 commenti

I gusti di Ronax

Al centro di un celebre processo per oscenità, che vedeva sul banco degli imputati anche gli attori, è la solita commedia a episodi, tutti diretti da autori di buon nome ma con palese malavoglia. Sopportabile, grazie anche alla provvidenziale brevità, quello di Risi con una smagliante Virna Lisi e un arrapatissimo Manfredi. Noiosetti, anche perché troppo tirati per le lunghe, quelli di Comencini, Rossi e Bolognini, nonostante le grazie della Sommer, la bravura della Vitti e una Lollobrigida alle soglie della quarantina ma ancora sensualissima.
MEMORABILE: I trucchi della Lollobrigida per sedurre il nipotino del monsignore.

Rufus68 13/07/18 22:24 - 3147 commenti

I gusti di Rufus68

Nonostante i grandi nomi coinvolti la sensazione è quella dello scherzo di lusso, con la sola eccezione dell'episodio con la Vitti. Se tutti gli altri segmenti testimoniano d'una commedia facile e un po' imborghesita (l'italiano e le nordiche, nientemeno), Rossi ha il merito di congegnare una ballata borgatara popolata di personaggi bislacchi (Orlando à la Brando) e implausibilmente divertenti (il marito indistruttibile) insaporita da un bel pezzo folk cantato da Boncompagni. Notevoli tutte le bambole del titolo (menzione speciale per la Lisi).

Cotola 10/11/19 19:46 - 7607 commenti

I gusti di Cotola

Film a episodi dai risultati poco rilevanti, soprattutto visti i nomi coinvolti sia come registi che come attori. Il migliore (**!) è forse proprio quello d'apertura con una splendida Virna Lisi. Noioso il secondo (*!) ; banale (*!) il quarto ma la Lollobrigida è bellissima. Con un suo perché (**) quello con la Vitti che fornisce una buona prova attoriale. Oggi appaiono francamente ridicole le accuse di oscenità che all'epoca furono rivolte alla pellicola.

Pinhead80 29/02/20 13:23 - 4002 commenti

I gusti di Pinhead80

Quattro episodi che vedono come protagoniste quattro bellissime donne che hanno esigenze completamente diverse. Tutte le storie sono bizzarre e interessanti e variano dal grottesco al boccaccesco. Nella prima Manfredi è fantastico nei panni del marito frustrato dalla telefonata della suocera alla moglie. La seconda è quella più noiosa anche se la Sommer è una bellezza tutta da gustare. La terza è divertentissima ed è quella riuscita meglio (grazie a Monica Vitti). Dall'ultimo episodio di Bolognini era invece lecito aspettarsi di più.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione B. Legnani • 12/03/13 10:31
    Consigliere - 13980 interventi
    Mmmmmh. Potrebbe, ma non ne sono convinto.
    Ultima modifica: 12/03/13 10:32 da B. Legnani
  • Discussione Edo • 30/03/13 15:14
    Galoppino - 680 interventi
    B. Legnani ebbe a dire:
    Mmmmmh. Potrebbe, ma non ne sono convinto.

    Dopo attenta e accurata ricerca bibliografica, posso confermare che l'attore che interpreta il ruolo del segretario nell'episodio Monsignor Cupido è effettivamente Camillo Milli.
  • Discussione B. Legnani • 30/03/13 22:13
    Consigliere - 13980 interventi
    Edo ebbe a dire:
    B. Legnani ebbe a dire:
    Mmmmmh. Potrebbe, ma non ne sono convinto.

    Dopo attenta e accurata ricerca bibliografica, posso confermare che l'attore che interpreta il ruolo del segretario nell'episodio Monsignor Cupido è effettivamente Camillo Milli.


    Bene.
  • Discussione Zender • 1/04/15 07:38
    Consigliere - 43730 interventi
    Roger ebbe a dire:
    N.B. Zender, ho ricaricato google maps e FORSE ora arriva anche a voi la vecchia versione. Mi dai solo conferma, grazie

    Niente da fare Roger, ma ormai temo di non aver più speranze. Google ha deciso di privilegiare quella schifezza del nuovo google maps e più avanti si andrà peggio sarà. I link di Mauro per dire quando li apro si vedon sempre col vecchio. Chiedo a Mauro come si fa...
    Ultima modifica: 1/04/15 07:41 da Zender
  • Discussione Mauro • 1/04/15 08:04
    Disoccupato - 9593 interventi
    Qui sul davinotti non ho mai avuto problemi di questo tipo.
    Anche se uno mette i link del nuovo sw a me si apre quello vecchio. L'unica differenza è la mappa che mi appare dall'alto e non ravvicinata, come al solito.
  • Discussione Roger • 1/04/15 13:05
    Call center Davinotti - 2822 interventi
    Peccato, pensavo fosse risolto, anche perchè ora vedo ogni link col vecchio google maps...un bel mistero. Facciamo solo una prova: il link di oggi di L'anno del terrore lo vedo col vecchio maps. Qui ho copiato il link

    dalla barra dell'indirizzo

    https://maps.google.it/maps?ll=41.898496,12.482338&spn=0.001044,0.001497&t=h&z=19&layer=c&cbll=41.898476,12.482241&panoid=e3G0sW4j-XYaVBq2kyJYjQ&cbp=12,237.3,,0,-0.74&output=classic&dg=oo

    dalla "catena"

    https://maps.google.it/maps?ll=41.898376,12.482499&spn=0.001948,0.00284&t=h&layer=c&cbll=41.898476,12.482241&panoid=e3G0sW4j-XYaVBq2kyJYjQ&cbp=12,237.3,,0,-0.74&z=19

    come si aprono da voi ?
  • Discussione Mauro • 1/04/15 13:59
    Disoccupato - 9593 interventi
    Io li vedo tutte e due con il vecchio sw e il vecchio maps
  • Discussione Fedemelis • 1/04/15 14:08
    Fotocopista - 1793 interventi
    Ho risolto la questione.

    Il problema non è di chi mette il link, ma di chi lo apre, cioè se si è impostato il nuovo maps questo si aprirà anche mettendo il vecchio link.

    Per impostare il vecchio maps bisogna seguire questa sequenza:


    L'importante è il numero 4. Una volta che appare il vecchio maps, cliccando il "Sì", la scelta sarà predefinita.

    Una volta impostato quello vecchio come predefinito si aprirà la versione vecchia anche se il link è di quello nuovo. Il nuovo maps si aprirà se con qualsiasi link se si è impostato quello come predefinito.

    Quindi Zender devi impostare nel tuo pc la versione vecchio a prescindere da quelle degli utenti, certo meglio se tutti lasciamo la versione vecchia.

    Logicamente questo bisogna farlo anche per ogni Browser nel proprio pc.
    Ultima modifica: 1/04/15 14:16 da Fedemelis
  • Discussione Zender • 1/04/15 14:44
    Consigliere - 43730 interventi
    Purtroppo non è così semplice... Questo processo l'ho fatto mille volte, ma non basta... Comunque il passo 2 non mi è mai comparso se ricordo bene.
  • Musiche Lucius • 30/05/18 13:59
    Scrivano - 8308 interventi
    Direttamente dalla prestigiosa collezione Lucius, il 45 giri originale italiano:

    Ultima modifica: 30/05/18 14:04 da Zender