Lauda

MMJ Davinotti jr
Titolo originale: 33 Days
Anno: 2014
Genere: documentario (colore)
Note: Il racconto dei 33 giorni intercorsi tra l'incidente di Niki Lauda del Nürburgring del 1° agosto 1976 e il suo ritorno in pista a Monza. Aka "Lauda: The Untold Story", "33 days - To Hell and back".
Papiro: elettronico
Lo trovi su

LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

A prima vista il documentario dell'austriaco Hannes Michael Schalle (che a un anno di distanza dal successo mondiale del RUSH di Ron Howard ne sfrutta l'onda lunga concentrando l'attenzione sul campione di casa) sembrerebbe occuparsi del periodo che intercorre tra il pauroso incidente al Nürburgring del 1976 e il rientro in pista al Gran Premio d'Italia dopo un mese e poco più (33 DAYS, recita non a caso il titolo originale). In realtà poi il discorso si allarga alle battaglie per la sicurezza in F1 attraverso una lunga intervista a Jackie Stewart, che in tema si attivò moltissimo, e lasciando che a intervenire siano gli allora due piloti della Mercedes,...Leggi tutto Lewis Hamilton e Nico Rosberg, assieme a un buon numero di altri piloti perlopiù inglesi (il Regno Unito coproduce) e tedeschi. La parte più interessante, da un punto di vista documentaristico, è la prima, che mostra rari filmati dell'incidente già sui titoli di testa (si inquadra Lauda appena estratto dall'abitacolo fino al momento in cui viene caricato sull'ambulanza) e ricostruisce piuttosto bene quanto avvenne in ospedale nei giorni immediatamente successivi, quando ancora non si sapeva se il pilota sarebbe riuscito a salvarsi (più per via dei fumi respirati che per le ustioni). Accompagnate dalle caustiche, ironiche interviste d'epoca e attuali a Lauda, ascoltiamo le testimonianze di medici, manager Ferrari (Audetto), colleghi e giornalisti in attesa di capire come abbia potuto verificarsi un ritorno tanto veloce e inatteso alla guida. I retroscena tuttavia non vengono poi troppo approfonditi e ci si attiene agli aspetti più superficiali della vicenda, senza che si riesca a comunicare appieno la straordinarietà del recupero. I risultati sportivi sono riassunti a margine, come fossero secondari, mentre ci si sofferma maggiormente sulla pericolosità (e l'unicità) del vecchio Nürburgring, sui primi passi delle gare automobilistiche fondendo il tutto in un cocktail che non sempre pare sposarsi nel migliore dei modi alla traccia che dovrebbe essere principale e cioè il 1976 di Lauda. Ad ogni modo la rarità di foto e filmati di quei 33 giorni permettono di giustificare l'impostazione focalizzata sul campione, la sua vita e soprattutto il suo modo di pensare, che traspare più qui che nei tanti altri documentari a lui dedicati. C'è spazio per raccontarne la passione per gli aerei (e la conseguente nascita della Lauda air), fugacemente il rapporto con la moglie; meno invece quello con gli altri piloti del circus, intervistati sì ma senza che se ne traggano grandi interviste (se si esclude quella a Stewart, centrata però sul tema sicurezza). Si illustrano la pericolosità e il costante rischio corso da chi guidava in Formula 1 fino ai primi Ottanta mescolando un po' tutto e dando l'impressione che si sia voluto gonfiare in eccesso il materiale di partenza uscendo dal seminato. Un documentario impostato tradizionalmente, montato senza gran fantasia e dalle idee leggermente confuse. In definitiva, e al netto di alcune riprese e foto d'epoca indubbiamente interessanti che ne costuiscono il valore aggiunto, una delle tante produzioni che associando Lauda al tema della sicurezza ripercorrono tappe note senza lasciare granché il segno.
Marcel M.J. Davinotti jr.
Chiudi
TITOLO INSERITO IL GIORNO 21/06/21 DAL DAVINOTTI

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.