La verità, vi spiego, sull'amore

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 3/04/17 DAL BENEMERITO MARKUS
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Markus 3/04/17 13:00 - 3251 commenti

I gusti di Markus

Il difficile compito di mamma, oggi. Ambra alle prese con un personaggio che pare calzarle a pennello, in quanto molte donne potranno provare empatia con le paturnie della moderna madre quarantenne (alla prese, tra l'altro, con un marito che suo malgrado la lascia). Il racconto scorre via veloce, d'altro canto Croci si è limitato a fare la trasposizione da un racconto (e relativo blog) di successo; ma la messinscena, ahimè, perde molta della sua verve in una fiacca seconda parte. La pellicola risulta in definitiva incompiuta.

Parsifal68 9/04/17 20:06 - 607 commenti

I gusti di Parsifal68

Commedia non pretenziosa ma simpatica e con attori che recitano nella giusta armonia. Anche il non sottovalutabile spunto sociologico è tenuto a freno da una trama giustamente frizzante che potrebbe non trovare molti riscontri nella vita vera ma che perlomeno fa sorridere. La Angiolini è una bella conferma e recita con disinvoltura, specialmente quando si rivolge alla cosiddetta "quarta parete", ma sono soprattutto le due nonne e il "tato" a divertire.

Gabrius79 7/04/17 14:19 - 1185 commenti

I gusti di Gabrius79

Un film senza infamia e senza lode che si barcamena tra le vicissitudini di mamma e (ex) moglie attraverso una buona prova di Ambra Angiolini. Ma le vere sorprese in ruoli azzeccatissimi sono le nonne, gustosamente interpretate da Giuliana De Sio e Pia Engleberth. Bravo anche Edoardo Pesce stralunato baby sitter. Gradevole la fotografia. Peccato per il film, che poteva essere decisamente migliore.

Sircharles 6/04/17 12:27 - 85 commenti

I gusti di Sircharles

Ci si muove in precario equilibrio sul confine fra commedia ironica e film sociologico-introspettivo. C'è una brillante Ambra in versione "desperate mother", alle prese con le nevrosi e i molteplici impegni nella gestione di due figli durante un matrimonio in crisi. La leggerezza con cui il tema viene inizialmente trattato scolora, alla lunga, nella pesantezza del declino di un rapporto di coppia, persino con ambizioni di educazione sentimentale che rimangono però nel vago. Il ruolo di Arisa, se sviluppato meglio, avrebbe portato più brio.

Ira72 25/06/17 13:44 - 917 commenti

I gusti di Ira72

Buono il cast. Ottima la scelta delle due nonne: una stralunata, l'altra ironica e mangia uomini. Utopistico ma divertente il tato e a suo agio Ambra Angiolini in un ruolo che le calza a pennello. Decisamente inutile la parte della Crescentini, che comunque non disdegno come attrice. La commedia scorre piacevolmente, sebbene si vada a impelagare in caricature esasperate e surreali, o in cliché già un visti, talvolta un po' troppo sciocchini e buonisti. Nel complesso non male, per ridere anche di se stessi.

Capannelle 20/07/17 23:26 - 3700 commenti

I gusti di Capannelle

Un film realizzato secondo i canoni moderni: anticonformista nei limiti, stile brillante con qualche riflessione, attori ben assortiti, musica energica. Peccato che dopo mezz'ora la sensazione di brio cali sensibilmente e che, a parte gli intermezzi tra le due amabili nonne, non proponga spunti degni di nota e non riesca a esprimere quella coralità che ci si aspetta dalle commedie brillanti. Angiolini sempre valida ma non è certo il suo miglior pezzo.

Galbo 12/08/17 00:27 - 11343 commenti

I gusti di Galbo

Una riflessione sulle difficoltà a concludere le storie d'amore. Ambra Angiolini interpreta (bene) una donna lasciata dal suo compagno ma non rassegnata alla perdita. I dialoghi e i monologhi affidati al suo personaggio funzionano bene. Attorno a lei si muovono caratteri a volte ben definiti (le due nonne), altre più abbozzati. Il regista dirige con il giusto ritmo e l'impressione è che con una sceneggiatura più "solida" ne sarebbe venuta fuori una commedia davvero buona. Così è solo discreta.

Domino86 20/09/18 09:55 - 535 commenti

I gusti di Domino86

Commedia leggera che si lascia seguire con piacere senza impegnare lo spettatore e regalandogli diversi momenti spassosi, scaturiti grazie soprattutto al ruolo delle due nonne. Ambra Angiolini si dimostra disinvolta sul grande schermo e regge il ruolo di mattatrice per l'intero svolgimento della pellicola. Unica nota negativa il frequente parlare direttamente in camera.

Zoltan 10/07/20 12:18 - 121 commenti

I gusti di Zoltan

Il tema (importante e interessante) della madre divorziata viene banalizzato e per certi versi martoriato dal pressappochismo. Si inizia col solito montaggio ad alto ritmo tipico delle regie "pop" di questi tempi, che porta però a un senso di caotico peggiorato dall'uso fastidioso e ossessivo della voce fuori campo e da personaggi e situazioni troppo caricaturali senza essere realmente divertenti. Poi il ritmo si placa e il film si spegne in un sentimentalismo di maniera che non riesce a interessare. Si salva solo Ambra, che ci crede, è in parte e supera i suoi standard.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Panza • 8/11/18 17:45
    Contratto a progetto - 4944 interventi
    É mancato il regista Max Croci.