La pelle a scacchi - Il distacco

Volti del cinema italiano nel cast VOLTI ITALIANI NEL CAST Volti del cinema italiano nel cast

LE LOCATIONLE LOCATION

TITOLO INSERITO IL GIORNO 24/03/09 DAL BENEMERITO FAUNO
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Fauno 24/03/09 15:42 - 2077 commenti

I gusti di Fauno

Indubbiamente anche se lento non annoia, tutt'altro. Fa chiaramente capire che non si salvano né i ribelli, né tantomeno gli eremiti, ma soltanto i mediocri, cioè quelli che non si prendono responsabilità sulla loro pelle, tengono i piedi in due staffe e sanno scappare al momento opportuno... fanno morire in un modo o nell'altro chi ha tentato di volergli bene, solo che in qualsiasi posto vadano, resteranno sempre soli. Come tutti gli opportunisti d'altronde, o chi tira il sasso ma nasconde la manina.
MEMORABILE: Molto toccante la scena del cammello col paraocchi.

Ronax 22/10/12 00:03 - 1065 commenti

I gusti di Ronax

Girato, dopo il censuratissimo La violenza e l'amore, da un outsider dalla molte ambizioni ma dai mezzi men che modesti, il film naufraga nella vaghezza dei temi, nella risibile oscurità delle metafore, nella pretenziosa banalità dei dialoghi e nella totale inespressività degli attori. Non basta avere delle idee (e anche parecchio confuse), bisogna saperle rendere cinematograficamente ed su questo che Sala si mostra inesorabilmente inadempiente. Resta però il fascino vintage di un cinema anarchico e sotterraneo possibile solo in quegli anni.
MEMORABILE: Le numerose scene di violenza sugli animali, inaccettabili per la sensibilità odierna.

Panza 17/12/18 14:07 - 1648 commenti

I gusti di Panza

Incomunicabilità e incertezza vanno a braccetto con il protagonista che infatti si trincera in un penitenziario abbandonato e non sembra avere pace nemmeno dalla fidanzata e dall'amico: lo sguardo sperso del protagonista rende bene questa sensazione ma il copione non ci riesce risultando invece vuoto e pretestuoso centrando solo la metafora del cammello e della ruota. Qualche inquadratura interessante perlomeno dimostra una certa fantasia, che si contrappone all'insulsaggine del resto. Approssimativo il montaggio.

Cotola 25/02/20 20:55 - 8356 commenti

I gusti di Cotola

Tra i tanti bizzarri reperti d'epoca non è dei peggiori. Anzi: ha pure un suo fascino dovuto probabilmente alla location principale. Lo stile, le considerazioni e le chiacchiere contestatarie (ovvio: siamo nel 1969) sono le solite delle pellicole di questo genere che all'epoca pullulavano anche nei nostri cinema, sulla scorta di modelli d'oltralpe ben più riusciti e blasonati. Ma non ci si annoia più di tanto, specie se si è abituati a questo tipo di film, grazie anche ad una durata piuttosto contenuta: 93 minuti. Con un suo perché.

POTRESTI TROVARE INTERESSANTI ANCHE...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Homevideo Dusso • 7/05/14 12:30
    Archivista in seconda - 1678 interventi
    Anche questo come il precedente film di Adimaro Sala(la violenza e l'amore) fu massacrato dalla censura, il master di rete 4 dura appena 66 minuti! e si legge su Italiataglia che è una seconda edizione, quindi personalmente mi passa anche la voglia di vederlo...


    "Il 23/2/95, alle ore 16, si è tenuto la Commissione di Appello, (...) visionato il film, presentato in 2^ edizione, all'unanimità delibera di esprimere parere favorevole al rilascio del nulla osta senza limitazione."
    Ultima modifica: 7/05/14 12:31 da Dusso