LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 24/07/07 DAL BENEMERITO RENATO
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Renato 24/07/07 13:30 - 1648 commenti

I gusti di Renato

Divertente commedia anni '50 con l'irrefrenabile Tina Pica protagonista. Ebbe un discreto successo in sala e generò addirittura un séguito, pure se di minor impatto. Il personaggio della Pica, arcigna vecchietta dal carattere impossibile che soggioga tutti quanti, è indubbiamente quello che rimane più impresso... Ma in generale il film è ben scritto (tratto da un romanzo di Pasquale Festa Campanile, che lo ha anche co-sceneggiato), ben recitato da un cast di ottimo livello e, soprattutto, diverte.

Daniela 11/07/09 10:45 - 10479 commenti

I gusti di Daniela

Commedia strapaesana piuttosto modesta, nata per sfruttare la fama conquistata da Tina Pica come Caramella. Si vede tuttavia volentieri per la pulizia della confezione e soprattutto per la simpatia degli interpreti: la vecchietta terribile dalla voce baritonale, Salvadori non povero ma comunque bello, Koscina radiosa, De Filippo e Palumbo maturi spasimanti, Rascel prete saggio, Stoppa incallito giocatore di carte. A confrontarla con i prodotti "medi" che il cinema nostrano produce oggi, ci fa la sua bella figura. Sarà l'effetto nostalgia...

Galbo 23/12/10 15:14 - 11644 commenti

I gusti di Galbo

Tipica commedia italiana degli anni '50, quando il nostro paese era ancora saldamente ancorato alle radici da borgo; non che questo sia un difetto imperdonabile ma certamente si porta dietro una robusta patina provinciale. Quest'opera di Risi è fortemente ancorata al personaggio interpretato da Tina Pica, assoluta mattatrice della storia. La sceneggiatura non è granchè ma gli interpreti (non solo la Pica) sono simpatici e alla fine l'opera è certamente vedibile pur se non memorabile.

Pigro 21/12/10 08:58 - 8440 commenti

I gusti di Pigro

L'impareggiabile maschera di Tina Pica trova nel carattere della terribile e dispotica nonna Sabella (che prepara o impedisce matrimoni) un personaggio perfetto. È in effetti lei il centro pulsante del film, che però Risi sa dotare di altri centri minori dotati di autonoma luce, sia narrativi (la solita storiella sentimentale dei giovani è meno melensa del solito) che interpretativi (buono l'apporto di Stoppa, De Filippo, Palumbo). Una commedia leggera leggera, ma gustosa e divertente: che è ciò che conta in questi casi.

Luchi78 5/06/11 16:59 - 1521 commenti

I gusti di Luchi78

Grandiosa Tina Pica, trasforma una semplice commedia anni '50 ambientata nella remota provincia del sud in una gustosissima serie di scenette comiche in cui l'attrice napoletana ne è assoluta mattatrice. Impareggiabili le scene del tresette o quella del funerale, dove un umorismo semplice e genuino viene perfettamente messo in scena dagli attori vecchia scuola, come Peppino De Filippo e Renato Salvatori, che non possono far altro che suscitare rimpianto.

Graf 25/09/13 00:18 - 708 commenti

I gusti di Graf

Dopo aver spostata la commedia paesana tra i condomini di Roma con Poveri ma belli, Risi ritorna temporaneamente in provincia dalle parti di Napoli con questa aggraziata farsa goldoniana innervata di realismo psicologico. Esito estremo di un neorealismo rosa che ormai mostra la corda, con una sceneggiatura mingherlina e stretto in un orizzonte provinciale ormai inadeguato alla commedia di costume, il film ci regala vivaci schizzi di personaggi anacronistici presi di peso dalla tradizione dell’opera buffa e della commedia dell’arte. Divertente.
MEMORABILE: Efficace Peppino De Filippo con quell'aria da cornacchia nel ruolo dello spasimante attempato; Il cipiglio di Tina Pica non regge la durata di un film.

Rambo90 6/11/14 23:30 - 6766 commenti

I gusti di Rambo90

Commedia tipica del periodo, molto frizzante e divertente, con classica ambientazione paesana e girandola di situazioni amorose. Esplosiva Tina Pica, vero motore comico del film, affiancata dal sempre impeccabile Peppino, dalla brava Dolores Palumbo e da uno Stoppa sopra le righe (e un Rascel stranamente sotto). Si ride spesso, soprattutto nella seconda parte e alcune situazioni grottesche sono memorabili (il fidanzamento lungo 20 anni). Buona la regia del primo Risi.

Minitina80 24/02/15 00:07 - 2572 commenti

I gusti di Minitina80

Commedia ben realizzata ed equilibrata dove a imperversare è Tina Pica, autentica mattatrice indiscussa, che dà vita alla terribile e dispotica nonna Sabella. Attorno ad essa ruota una storia divertente, dall'umorismo pulito e senza cadute di ritmo. Irresistibile è la coppia di fidanzatini, clandestini e maturotti, che non riesce a convolare a nozze. Un’allegra matassa amorosa ambientata in un'Italia di paese che non esiste più e in grado di strappare qualche risata e mettere di buon umore.

Vitgar 9/07/15 09:49 - 586 commenti

I gusti di Vitgar

Film che sembra di un secolo passato; ma è comunque gradevole e abbstanza divertente, anche se la trama è deboluccia, essendo imperniata sulle angherie della vecchia nonna (magistralmente interpretata da Tina Pica). Buono anche il resto del cast, bellissima la Koscina, Salvatori un po' fuori ruolo col suo ghigno da borgataro.

Gabrius79 10/09/17 23:53 - 1261 commenti

I gusti di Gabrius79

Garbata commedia anni '50 con un cast capitanato da una effervescente Tina Pica all'apice della propria carriera. La coppia Palumbo-De Filippo è tenera e divertente, Stoppa spumeggiante, Rascel in versione parroco è tenuto a briglia corta. Noiosa la storiella fra Salvatori e una bella Koscina. Gustosa ma poco utilizzata la giovane Rossella Como. Pur con qualche sbavatura il film si lascia tranquillamente vedere.

Dolores Palumbo HA RECITATO ANCHE IN...

Bubobubo 19/05/19 22:59 - 1478 commenti

I gusti di Bubobubo

Modesta commedia di costume (tratta da un romanzo di Pasquale Festa Campanile che destò allora moderata curiosità), diretta da un giovane Risi (la cui mano si stenta a riconoscere) e imperniata attorno alla figura istrionica di Tina Pica, vale oggi più come involontario saggio antropologico. È un cinema che non esiste più, che riflette nel dettaglio un paese che non esiste più: strade, luoghi, volti, parole di un mondo perduto per sempre. Col senno di poi, l'Italia che rifletteva su sé stessa, all'alba della rivoluzione tecnologica.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Curiosità Gugly • 11/07/09 11:29
    Segretario - 4667 interventi
    Tina Pica caratterista napoletana arriva alla notorietà relativamente tardi con il ruolo di Caramella in Pane amore e fantasia, ma il suo debutto è stato teatrale, in compagnia con Eduardo de Filippo, con il quale ha recitato svariate commedie, tra cui Miseria e Nobiltà e Natale in Casa Cupiello, per citare le più famose.
  • Homevideo Ciavazzaro • 4/08/09 11:56
    Scrivano - 5622 interventi
    Esce in dvd il 9 settembre per la 01 distribution.