LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Ciclicamente la mummia fa ritorno sul grande schermo, pronta a trascinarsi dietro i suoi ovvi sequel. Questa nuova incarnazione prevede sì la riproposizione dell'approccio avventuroso e caciarone dei film di Stephen Sommers, ma anche il recupero di quella cupezza che apparentò i primi ormai lontani capitoli all'horror. Eroe simbolo di questo ennesimo reboot è Tom Cruise, in un ruolo a metà tra l'ex combattente e il tombarolo. Un bombardamento proprio lì dove stava fuggendo dalle solite mitragliate selvagge, in Mesopotamia, porta alla luce una tomba egizia che nessuno sa spiegare perché sia posizionata così distante da “casa”. Presto detto: vi fu mummificata viva una principessa (Boutella) che flirtò col dio locale della morte contravvenendo...Leggi tutto ad ogni regola di pacifica convivenza. Cruise e soci le ridanno inopinatamente vita e quella comincia a succhiare chi trova vicino per riacquistare forma umana (una tecnica che chi bazzica l'horror ha già visto utilizzare più volte). Nel frattempo a Londra vengono scoperte tombe di crociati che dall'Egitto portarono in Inghilterra un pugnale dai magici poteri legato alla principessa; ad occuparsi della cosa troviamo un Russel Crowe che, nei panni di tale Henry Jekyll (!), contribuisce a complicare ulteriormente la trama rendendola faticosa da seguire e appesantendola di verbosi dialoghi la cui utilità sfugge (d'altra parte se paghi un divo qualcosa gli devi pur far dire). Se infatti la prima parte del film ricalca con buona resa la formula tipica del blockbuster inventandosi qualche ottima scena d'azione (il bombardamento prima e soprattutto l'aereo che precipita poi), descrivendo decentemente i personaggi ed esibendo un buon make-up zombesco di mummie pronte a schierarsi con la loro padrona nel sottosuolo, la seconda fa perdere presto la bussola e l'interesse. Cruise prova a tenere desta l'attenzione muovendosi da perfetto eroe action, ma la sceneggiatura non gli offre quegli spunti ironici che ne avevano altrove esaltato le qualità. Esibisce una forma invidiabilissima, sfoggiata fieramente nella scena dov'è nudo all'obitorio, ma l'interpretazione generale del cast non lascia il segno (poco incisiva pure Annabelle Wallis sua compagna d'avventure, si salva solo la più dinamica Sofia Boutella col suo look da mummia sui generis, meno malconcia del previsto). Di tanto in tanto - e segnatamente nelle scene più buie - il semiesordiente Alex Kurtzman mostra un bel gusto nell'inquadratura e nella gestione di luci e ombre centrando le atmosfere giuste, poi però si capisce come tutto si sgonfi e si proceda ripetendo una sterile sfida a due, insipida e nemmeno impreziosita da quegli effetti speciali che furono il fiore all'occhiello della poco esaltante saga di Sommers. Crowe si conferma figura superflua, il finale continua a dire poco e manca di quella grandiosità spettacolare che da un film così legittimamente ci si aspetterebbe. Un reboot innocuo, insapore, con qualche buon momento, discreto ritmo e un Cruise piuttosto appannato (ma non per colpa sua).
Marcel M.J. Davinotti jr.
Chiudi
TITOLO INSERITO IL GIORNO 8/06/17 DAL BENEMERITO VON LEPPE POI DAVINOTTATO IL GIORNO 11/06/17
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Von Leppe 8/06/17 19:22 - 1025 commenti

I gusti di Von Leppe

Trama abbastanza scombinata. Alcune soluzioni sono prese da Un lupo mannaro americano a Londra (Tom Cruise che interagisce con il fantasma del suo amico defunto). C'è anche il dottor Jekyll ("La mummia contro il dr. Jekyll" sarebbe stato un titolo interessante, in altri tempi), interpretato da Russell Crowe, ma come personaggio è poco riuscito. Alcuni ingredienti rimandano agli ultimi film sulla mummia (l'azione e l'umorismo in primis). Finale pessimo. Ottimi effetti speciali, scene ben realizzate e discreta fotografia.

Gabigol 12/06/17 13:39 - 413 commenti

I gusti di Gabigol

La novità del Dark Universe - sulla falsariga del progetto Marvel - tradisce un'allarmante carenza di idee: la partenza, cioè il suddetto film, è quanto di più sgangherato e banale ci possa essere. Si raschia il fondo del barile con un canovaccio trito e ritrito; viene sbagliato l'approccio (a metà tra l'horror e l'ironico); e, per concludere, si inserisce goffamente un attore come Crowe in un ruolo che ha poco senso ai fini narrativi. Scarsamente esaltanti anche le fasi d'azione e gli effetti speciali.
MEMORABILE: L'ottimo prologo con la "vivace" Sofia Boutella nei panni della mummia; Il primo contatto fra Cruise e la creatura a suon di flashback nel deserto.

Rambo90 13/06/17 23:42 - 6343 commenti

I gusti di Rambo90

Tanta carne al fuoco, partenza piuttosto fiacca ma nel complesso uno spettacolo divertente. Questo avvio del dark universe della Universal soddisfa il palato, pur non eccellendo in nessun ambito, ma riesce a creare un mix di generi che fa spesso centro tra scene d'azione curate e un'ironia quasi sempre riuscita. Cruise interpreta il suo classico eroe action alla perfezione, la Wallis funziona e Crowe gigioneggia piacevolmente nei panni di Jekyll. Qualche brivido, una seconda parte tesa ed emozionante e una buona fotografia. Buono.

Lucius 14/06/17 01:14 - 2819 commenti

I gusti di Lucius

I mostri della letteratura gotica si animano in un girotondo di morte e resurrezione. Kurtzman punta diritto all'horror con iniezioni di humor a volte del tutto fuori luogo, come nell'incipit. Rivolta prettamente agli estimatori di film in salsa egizia, la pellicola assicura un grande spettacolo grazie a effetti digitali di ultima generazione, una trama non banale e un bel terzetto di attori protagonisti in cui primeggia la Boutella, attrice mozzafiato di grande sex-appeal. Non tutto funziona a dovere, ma non sfigura coi suoi predecessori.
MEMORABILE: Il suono della lingua egizia: così suadente; La Boutella, magnifica...

124c 19/06/17 00:52 - 2770 commenti

I gusti di 124c

Il motivo del reboot è di creare un "Dark Universe" sotto il marchio Universal, in stile Marvel e Dc Comics, con i mostri al posto dei supereroi. Il problema è che si sono rivolti all'attore sbagliato, Tom Cruise, che insiste nel continuare a trasfomare ogni copione che gli capiti a tiro in un surrogato delle sue missioni impossibli. L'idea della bella principessa egizia mummificata che cerca la sua anima gemella per spargere il male nel mondo non sarebbe male, ma Cruise dà il peggio di sé e Russell Crowe in versione Jelyll/Hyde pure.

Puppigallo 20/06/17 21:07 - 4508 commenti

I gusti di Puppigallo

L'unico, vero pregio di questa pellicola è che non dura troppo. Ma nonostante questo, non è facile sopportare i pietosi botta e risposta tra gigione Cruise, l'amico dipartito e l'archeologa. E se poi si aggiunge anche un Dottor J. (Crowe) che sembra uscito da un fumetto mal scritto, ecco che il filmaccio si materializza inevitabilmente, avvilendo lo spettatore. Di tutto questo inutile fantabaraccone si ricorderanno solo un paio di simpatici prosciugamenti umani e la tempesta di sabbia londinese, con faccione copiato da altra Mummia.
MEMORABILE: Il dispositivo di contenzione con canali di mercurio; La giustificazione della mummia per la strage familiare "Erano tempi diversi" (applausi).

Galbo 16/08/17 06:43 - 11379 commenti

I gusti di Galbo

Si arriva a rimpiangere la non fondamentale pellicola di Sommers, assistendo a questa versione "mummiesca" con Tom Cruise. L'inadeguatezza dell'attore al ruolo è palese e fa perdere parecchi punti ad un film che crea un ibrido mal riuscito tra monster movie ed action, con l'immissione del personaggio di Jekyll/Hide affidato ad un sempre più bolso Crowe. Confusionario e inadeguato, con scene d'azione deludenti che rivelano una scarsa attitudine del regista al genere, si riscatta in modo minima parte con due discreti personaggi femminili.

Maxx g 26/06/17 19:34 - 492 commenti

I gusti di Maxx g

Avevo delle riserve su questo film, dopo la mezza delusione del film con Fraser. Invece la tensione è alta e l'attenzione dello spettatore rimane costante per tutto il film. Certo, quando c'è di mezzo Tom Cruise si parla sempre di fughe in stile "Mission Impossible", ma il film è l'ideale per passare una serata da brivido e staccare dallo stress quotidiano. Da segnalare la presenza mefistofelica di Russel Crowe, novello Jekyll/Hyde. Da vedere.
MEMORABILE: La sepoltura, da viva, della ragazza.

Ryo 2/07/17 23:39 - 2169 commenti

I gusti di Ryo

L'idea del Monster Cinematic Universe attirava parecchio, ma se le premesse sono queste spero attuino un radicale cambiamento di rotta. Innanzitutto il titolo di questo film pare inappropriato in quanto la "mummia" (scordatevi il mostruoso zombi bendato dei tempi d'oro) si vede veramente molto poco: "Tom Cruise", come titolo, sarebbe stato molto più azzeccato. La sceneggiatura presenta diverse cadute di stile, l'azione è blanda e i personaggi senza spessore. Peccato perché le potenzialità per spingere il progetto ci sono e tante.

Belfagor 12/03/18 21:14 - 2623 commenti

I gusti di Belfagor

Primo capitolo di una potenziale serie (fermata sul nascere, pare) dedicata ai mostri classici della Universal. Cruise non innesca la stessa simpatia di Fraser e la trama si trascina in più di un punto ma le scenografie sontuose, gli effetti speciali e qualche tocco di inventiva (il sistema a mercurio, a esempio) garantiscono un buon intrattenimento. Nel cast, da menzionare la Boutella, seducente cortigiana e non-morta e Crowe, che sarebbe interessante vedere in un film incentrato sul dottor Jekyll.
MEMORABILE: La trasformazione di Jekyll in Hyde, con pochi effetti speciali e l'ottima recitazione di Crowe.

Daniela 11/08/17 21:21 - 9369 commenti

I gusti di Daniela

Mentre se ne sta a rubacchiare reperti archeologici in medio oriente, il fratello gemello di Ethan Hunt si trova coinvolto nel risveglio della mummia di una principessa egizia malvagia... Centone di personaggi Universal assortiti che dovrebbe inaugurare un filone "mostruoso", come l'epilogo lascia chiaramente intendere: un collage di sequenze che rinviano a film più riusciti, tenuto assieme da una trama debole infarcita di battutine moleste. Cruise fa il Cruise, Wallis è antipatica, Crowe ai minimi storici, il film fa rivalutare quello del 1999. Carente anche sotto il profilo spettacolare.
MEMORABILE: I balzi all'interno dell'aereo in caduta libera; Le mummie/zombi subacquee

Redeyes 21/08/17 10:01 - 2141 commenti

I gusti di Redeyes

Un guascone "Tom"barolo risveglia la Mummia finendo per ammantare di quasi meraviglia il suo più recente predecessore e già questo basterebbe. L’Universal si lancia nel mondo dei mostri e supereroi ma sbaglia completamente interpreti, con un bolsissimo Crowe/Jekyll e un Cruise che sembra caduto per sbaglio in questa pellicola. Di pari passo si arranca anche sulla sceneggiatura, spesso stiracchiata e quindi poco incisiva e con effetti speciali così come l’action pura assolutamente insufficienti. Si fa fatica a digerire questa scelta.

Mco 21/08/17 21:58 - 2148 commenti

I gusti di Mco

Un soldato d'avventura in terra irachena si trova per occasione a sbattere il naso sul sarcofago di Ahmanet. La bella principessa egiziana ha così modo di conoscere anche il nostro Mondo. E per primo un Cruise che ben si comporta sfidando le insidie di un territorio che è tanto caro agli estimatori della vecchia Universal, quello dei mostri-icona. La nuova mummia è lontana anni luce da quella mostruosa dietro le cui bende si celava Karloff ma, soprattutto nella prima parte, ben impressiona. Poi ci si assesta su un luna park da blockbuster...
MEMORABILE: Tutta la sequenza del ritrovamento della tomba di Ahmanet.

Ira72 27/08/17 08:16 - 935 commenti

I gusti di Ira72

Innanzitutto un film furbo che accontenta tutti i palati leggeri: amanti del dark, dell'horror, dell'action e dell'humor spiccio. Un fritto misto (non particolarmente riuscito, in realtà) rivolto a una platea di adolescenti e non. Molte le sequenze banali, forzate e straviste in un riciclo di trame e personaggi: faraoni, principesse, divinità, zombi, Jekyll e Hyde (non mi avrebbe stupito un'incursione di Joker!). Ma. Scorre bene, non annoia e non è male per una serata di puro intrattenimento in famiglia, senza troppe aspettative. Francamente pensavo peggio.

Marione 13/09/17 23:25 - 103 commenti

I gusti di Marione

Se il film del 1999 soffriva di un cast da budget medio-basso, questo reboot patisce l'opposto: grandi nomi per parti non adatte. Tom Cruise non ha né faccia né tantomeno pose da salvatore del mondo, Russel Crowe (sovrappeso) più che spaventare fa quasi sorridere e la Boutella, bellissima, non ha sufficiente carisma per apparire malvagia. Lo spettacolo comunque non manca, tra zombi, magie e combattimenti, anche se l'inserimento di Jekyll/Hyde sembra totalmente fuori luogo. Il finale aperto è purtroppo veramente banale e poco curato.
MEMORABILE: La tomba-prigone; L'amico zombificato; Il mercurio nelle vene; "Perché hai assassinato la tua famiglia?" la mummia risponde: "Erano tempi diversi...".

Taxius 26/10/17 18:49 - 1643 commenti

I gusti di Taxius

Tom Cruise è ancora simpatico e divertente ma ormai fa sempre la stessa parte: sembra infatti di vedere un Mission Impossible con mummie al posto dei terroristi. Il film sfiora il trash ma è comunque è divertente, godibile e non noioso. Stona moltissimo Sofia Boutella nella parte della malvagia mummia, tanto da apparire veramente poco credibile e pure il personaggio di Russel Crowe è poco riuscito; diciamo che alla fine, nel cast, si salva solo il vecchio Tom. Sono riusciti a far rimpiangere i film con Brendan Fraser...

Rigoletto 17/10/17 18:56 - 1554 commenti

I gusti di Rigoletto

Film che non tocca le corde e, nel confronto con il film di Sommers, perde la battaglia. Inizialmente mi ha ricordato L'esorcista - La genesi, con un'incredibile scoperta iniziale in entrambi i casi; poi però il risultato seguente è un fumettone rumoroso nel quale, fatte salve le interpreti femminili, troviamo un Cruise accettabile finché gigioneggia e un Crowe assolutamente inguardabile, la cui presenza risulta dannosa per lui e per l'economia della pellicola.

Flazich 26/10/17 01:11 - 658 commenti

I gusti di Flazich

Film dalla trama sconclusionata. Scene al limite del ridicolo e fotografia anonima, colonna sonora non pervenuta. Per non parlare della regia, davvero scialba. Veramente erano anni che non si incappava in un simile scempio, al punto che si rischia di rimpiangere le mummie con Brendan Fraser. Insomma un film da vedere quando proprio non si ha alcuna alternativa.

Jena 4/11/17 19:03 - 1187 commenti

I gusti di Jena

Rispetto alle gigionate con Brendan Fraser, qui si cerca di recuperare più il lato dark, con risultati buoni ma non eccezionali. La grancassa action rimane, con scene al limite del ridicolo (su tutte le mummie subacquee) alternate a momenti più riusciti. La mummia versione femmina è una discreta idea ma non del tutto sfruttata. Cruise è decisamente troppo vecchio per questi ruoli (anche se fa mostra del fisico palestrato) e sembra un po' l'ultimo Jackie Chan; molto meglio Crowe, sempre più in carne ma ironico il giusto. Ci si aspettava di più.
MEMORABILE: Le grandiose scenografie in terra egiziana e mesopotamica (ma il male viene sempre dall'Iraq, nei film americani?).

Piero68 4/06/18 12:30 - 2755 commenti

I gusti di Piero68

Non solo inferiore alla pellicola di Sommers ma persino a quella di Fisher del '59 con Christopher Lee e Peter Cushing. Insomma la peggiore di tutto il ciclo. La sceneggiatura non sa dove vuole andare a parare: non è un horror, non è un film d'avventura e nemmeno un action-comedy, anche se le battute sono più numerose delle scene action, le quali vivono solo in funzione della CG. Un Cruise molto al di sotto dei suoi standard e un Crowe abbastanza inconsistente. Reparto femminile anche peggiore. Da salcvare solo la fotografia.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Digital • 9/06/17 09:23
    Segretario - 3035 interventi
    Condivido pienamente il giudizio di Von Leppe. Come buttare via milioni di dollari per una pagliacciata inenarrabile. Scansatelo, se potete!
  • Discussione Digital • 10/06/17 13:01
    Segretario - 3035 interventi
    Da segnalare che questo è il primo film della Dark Universe, che vuol dar vita all'universo condiviso dei mostri di questa majors (Dracula, Mummia, Uomo lupo). Che dire, se si mantengono su questi livelli qualitativi ne vedremo delle...brutte!
    Ultima modifica: 10/06/17 14:01 da Digital
  • Discussione Lucius • 11/06/17 22:43
    Scrivano - 8326 interventi
    Quasi due ore d'intenso spettacolo nonostante un'incipit "americano" e una scena centrale (la mummia che quasi fa petting con Tom Cruise) discutibile.Il prefinale e il finale invece li ho trovati alquanto indicati. Da certi film non mi aspetto opere d'arte audiovisive. Non avendo alte aspettative non ne sono rimasto deluso. Chi ama i film in salsa egizia non può perderselo di sicuro. L'attrice scelta per incarnare la principessa egizia è a dir poco bellissima.
    Ultima modifica: 22/06/17 18:54 da Lucius
  • Discussione Raremirko • 23/11/19 01:22
    Addetto riparazione hardware - 3474 interventi
    Mi aspettavo di più, ma anche così è perlomeno valido; comunque Buio ha ragione, i due film di Sommers son meglio di quello che si possa credere, e son pure meglio di questo.

    Cast buono ma non in formissima, stile serioso che un pò appesantisce, buona atmosfera.

    L'originalità c'è, vuoi trash (che c'entran Jekyll e Hyde?), vuoi buona (le riprese in assenza di gravità).

    Vedibile.