La maschera di cera

Media utenti
MMJ Davinotti jr
Titolo originale: House of wax
Anno: 2005
Genere: horror (colore)
Numero commenti presenti: 33
Papiro: elettronico
Lo trovi su

LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Nonostante il titolo (italiano, perché l'originale è un più anonimo HOUSE OF WAX), LA MASCHERA DI CERA non ha molto a che vedere con i vecchi classici omonimi né col più recente - e brutto - horror prodotto da Dario Argento. Qui il modello è un altro e ha un titolo ben preciso: NON APRITE QUELLA PORTA di Tobe Hooper, filtrato attraverso gli umori modernisti del suo eccellente remake o del molto simile LA CASA DEI 1000 CORPI. La storia è sempre quella del gruppo di giovani...Leggi tutto che incoccia nella solita famigliola di pazzi scatenati dediti agli accoppamenti più truci, ma qui la variante della cera (che trovavamo già nel simile HORROR PUPPET) permette di creare effetti speciali interessanti e un finale sorprendentemente spettacolare. La produzione congiunta di due mostri sacri dell’Hollywood business come Joe Silver e Robert Zemeckis ha provveduto a fornire i mezzi adeguati e per una volta non si è voluto castrare l'impeto selvaggio del regista Jaume Collet-Serra, che ha messo in scena alcune rimarchevoli sequenze splatter caricandole di una violenza e di una spietatezza davvero non comuni. Recitazione nella media, fantasia nella sceneggiatura pari quasi a zero, personaggi buttati lì banalmente, ma la scorrevolezza e la tensione ci sono tutte, e in prodotti simili sono qualità fondamentali. Per un film dal quale ci si aspettava molto poco e che ha raccolto abbondanti critiche negative (certo se si guarda all'originalità della proposta sono anche giustificate), HOUSE OF WAX riserva più di una sorpresa e il finale (titoli di coda compresi) non delude. Ricco di finezze da non sottovalutare.
Marcel M.J. Davinotti jr.
Chiudi
TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Dusso 2/02/07 07:53 - 1548 commenti

I gusti di Dusso

Poco divertente (a parte il buonissimo finale). La prima mezz'ora mette addosso un senso di sgradevolezza (la puzza, gli animali morti, il guidatore con la faccia da maniaco...), ma è interpretato cosi-cosi, la Cuthbert è doppiata male (con voce non adatta) e mi è parsa per niente tagliata per un ruolo di questo genere, avendo un visino delicato acqua e sapone...

Stubby 1/03/07 13:28 - 1147 commenti

I gusti di Stubby

Dotato di un buon ritmo e di alcune scene da far letteralmente "scarnire" (il taglio delle dita), promuovo pienamente questo film che mi ha fatto passare una bella serata all'insegna della tensione. La storia è sempre quella, ormai vista e rivista in tanti horror americani e non, però è molto carina e ben strutturata (e conta pure alcuni ottimi spunti). Buono.

Giapo 3/04/07 17:33 - 237 commenti

I gusti di Giapo

Trama tanto accattivante quanto scontata: un gruppo di odiosi idioti si avventura in un paese non proprio raccomandabile: si assisterà con enorme soddisfazione alle loro inenarrabili sofferenze. La storia è risaputa, tuttavia si sviluppa in maniera sufficientemente intrigante riuscendo a tirare fuori qualche idea morbosamente originale. Horror gradevolissimo grazie a una serie di morti spettacolari e violente, ottimi anche gli effetti speciali. Consigliato.

Lercio 5/04/07 01:00 - 232 commenti

I gusti di Lercio

E' un classico slasher con i classici ragazzi, le classiche ragazze mezze nude... Ma c'è di più: un' ambientazione originale, il fattore cera visto in maniera intrigante e un tasso splatter non indifferente. Tutti gli ingredienti per considerare gradevole un film senza troppe pretese se non quella di essere guardato mangiando pop corn.

Undying 23/04/07 16:37 - 3827 commenti

I gusti di Undying

Remake di remake: eppure questa volta, pur se si tratta dell'ennesima versione portata sullo schermo, c'è qualcosa che resta ben impresso nella memoria (oltre al bel fisichetto della Paris Hilton, of course!): Jaume Collet-Serra ha un buon senso del ritmo e non si trascina indietro dinanzi allo splatter, pur se il prodotto soffre d'impostazione chiaramente soft (leggasi destinata ai maggiori di 14 anni). Il finale ha qualcosa di magnetico, anche se sfuma (meglio si squaglia) nella ridicola conclusione girata in computer grafica. Melting...

Herrkinski 22/07/08 19:06 - 5859 commenti

I gusti di Herrkinski

Slasher-movie da drive-in che non avrebbe sfigurato negli anni '80. E con le porcherie che infestano il cinema horror dal '95 in poi, non è poco. Infatti per una volta ho dovuto recitare il "mea culpa" e ammettere che questo film è veramente gradevole, ben fatto, divertente e non privo di parecchie sequenze splatter davvero trucide. Certo, gli interpreti giovani sono insopportabili (che goduria quando sfondano il cranio a Paris Hilton!), la trama è risaputa e i colpi di scena telefonati, ma in questo caso si può soprassedere. Finale notevole!
MEMORABILE: Il finalone con squagliamento!

Ciavazzaro 24/07/08 12:41 - 4769 commenti

I gusti di Ciavazzaro

Tra le poche cose divertenti la morte dell'insopportabile Paris Hilton, per il resto neanche da fare il confronto con l'originale dal quale è molto vagamente ispirato. Il cast è abbastanza composto da cani, vi sono discreti effetti speciali, ma comunque è una pellicola di poco conto.

Matalo! 1/08/08 11:30 - 1370 commenti

I gusti di Matalo!

Vedere morire ragazzi americani in età post puberale è sempre un piacere. Detto ciò questo blockbuster riserva qualche brivido ed è un filo meglio della media, forse per la bravura con cui son realizzate le figure in cera e per la casa che si scioglie nel finale. Se Vincent è sfigurato però non è obbligato a ruggire come una bestia. Paris Hilton è semplicemente decorativa però la fan morire, ma la piccola protagonista non è niente di che in quanto a carisma. Qualche sgradevolezza in più della media che migliora il tono nel mondo degli slasher per ragazzotti.
MEMORABILE: Il trapassamento del cranio della Hilton (tanto è vuoto...)

Rebis 1/08/08 16:50 - 2133 commenti

I gusti di Rebis

Magari non proprio come Dio comanda, ma almeno un horror soddisfacente, carnale e materico, capace di andare a fondo nella mattanza con soluzioni impreviste che stuzzicano sadicamente il nervo scoperto. Figurativamente ricco e un tantino ridondante nella simbologia del doppio, lancia suggestioni non peregrine sulla macchina cinema che riproduce e mantiene in illusoria vita corpi già morti. Non tanto un remake quanto un effervescente caleidoscopio citazionista che sfoga in un finale memorabile e lussureggiante. Consigliato.
MEMORABILE: Al cinema con Baby Jane; la vecchia dietro la tenda; la casa che cola...

Capannelle 16/03/09 15:29 - 3884 commenti

I gusti di Capannelle

Il plot ricalca senza pudore quello di Non aprite quella porta, innestandoci l'elemento cera. Poca originalità quindi ma una discreta fattura e tensione oltre la sufficienza. Da apprezzare le scene del prologo e nel museo delle cere. Finale faraonico senza che ce ne fosse bisogno. La Hilton sarà anche scadente ma, cosa ancor più triste, non c'è molta differenza con gli altri giovani virgulti che popolano queste pellicole. Due pallini.
MEMORABILE: Nel prologo datato 1974 si vedono dei seggioloni da bambino che sembrano oggetti di tortura.

Elisha Cuthbert HA RECITATO ANCHE IN...

Brainiac 18/08/09 08:42 - 1083 commenti

I gusti di Brainiac

Mio cugino che ha sedici anni, un giorno mi fa: "Bella zio! (è solo mio cugino, l'ho detto, ma quanto pare questo è il saluto che impazza fra i giovani), ho visto La maschera di cera: è da paura!". L'ho guardato dall'alto dei miei trent'anni orrorifici e l'ho snobbato. Sbagliavo però, perché M.D.C. è davvero un buon film. I dialoghi sono brillanti, così come l'atmosfera, che non è quella torbida dei miei Cult ma da "parco giochi degli orrori", piuttosto. Colonna sonora inaspettata (Deftones, Prodigy), ritmo intenso, omicidi ricercati. Giovanilista, ma con sostanza.
MEMORABILE: "Senti, ma chi è il barbiere che ti fa questi tagli alla He-man?".

Galbo 5/12/10 14:58 - 11639 commenti

I gusti di Galbo

Remake che dal punto di vista narrativo ha pochissimo da spartire con i film che lo hanno preceduto; si tratta della solita vicenda dell'arrivo di un gruppo di giovani in un luogo che si rivelerà per loro letale. Qualche buona scena (complice i riusciti effetti speciali) ma nel complesso non si esce dal solito schema già visto in pellicole del genere. Per chi si accontenta...

Greymouser 25/05/11 10:40 - 1458 commenti

I gusti di Greymouser

Ovviamente non ci si può aspettare originalità da uno spunto notissimo dell'horror cinematografico come la storia della "maschera di cera". Tuttavia questo film si lascia apprezzare per l'atmosfera macabra che il regista riesce a costruire, e per qualche effettaccio di grande incisività. Non è molto, ma è qualcosa: secondo me, la carta vincente di Collet-Serra è stata quella di non puntare su un remake vero e proprio, ma su una liberissima reinterpretazione. Non male.

Nando 28/05/11 09:47 - 3564 commenti

I gusti di Nando

Pellicola che presenta una trama vista e rivista con la variante della cera e dei suoi sorprendenti effetti speciali, per lo più digitali. La tensione splatter è dignitosa ed alcune situazioni gradevoli, tuttavia il cast è carente, la Hilton ammicca sculettante e suscita applausi la sue efferata fine e tutto rasenta l'inverosimile.

Buiomega71 15/06/11 22:03 - 2418 commenti

I gusti di Buiomega71

Sembra un remake di Horror puppet a tutti gli effetti. Uno degli horror più feroci e visionari degli ultimi anni, insieme a Cabin fever. Sembra uscito direttamente dai zozzi e cattivissimi anni 70. L'inizio è tradizionale, poi si trasforma in un viaggio da incubo, tra inquietanti manichini (sotto la cera, la carne viva), un paesino che sembra uscito dall'inferno, cinema che proiettano Che fine ha fatto baby Jane?, la Hilton splatterosamente infilzata mica male. Il finale tra le fiamme inchioda e regala schegge visionarie non comuni. Adorabile.
MEMORABILE: Il prologo con i due gemellini; le carcasse degli animali; il dito tagliato; la "lavorazione" delle "statue" di cera; il gemellone stile Leatherface.

Cotola 20/06/11 00:14 - 7930 commenti

I gusti di Cotola

Parte male, come se fosse un qualsiasi film per teen, con tanti ragazzotti antipatici che non si vede l'ora facciano una brutta fine. Migliora col passare dei minuti, riuscendo a creare una buona atmosfera, nonchè una discreta attenzione, per diventare poi sempre più interessante. Non manca qualche spavento e soprattutto una robusta dose di splatter che lo rende estremamente godibile e divertente. Buona la parte finale, con la sorpresina prima dell'epilogo abbastanza telefonata. Non aspettatevi un gran film e ne rimarrete soddisfatti.
MEMORABILE: Il cranio trapassato della Hilton. Le statue di cera e la loro sorte.

Myvincent 10/07/11 23:08 - 2871 commenti

I gusti di Myvincent

Una cittadina sperduta completamente di cera (case, persone, oggetti, ecc.) dove capita, per caso, un'allegra e vivace scorribanda di ragazzi. Film dal target giovanile, non privo di trovate spettacolari (raggruppate negli ultimi 20') e di effettacci da macelleria, ben fatti. Un po' Psycho e un po' Non aprite quella porta, comunque divertente. Debutto per Paris Hilton, premiata come peggior attrice non protagonista ai Razzie Awards. Ma abbiamo visto di peggio francamente.

Luchi78 17/08/11 14:54 - 1521 commenti

I gusti di Luchi78

Effettivamente non è male, ma stonano alcune incongruenze nella scrittura (cioè le solite da film horror, visto che fanno continuare a vivere i protagonisti anche dopo averli infilzati in tutti i modi) e un finale inverosimile quanto fantascientifico. Protagonisti tutti bellocci per aggradare le esigenze di produzione (in particolare la Hilton utilizzata come traino pubblicitario, ma anche protagonista di un'ottima scena splatter). Comunque vedibile e piuttosto godibile.

Giacomovie 4/11/11 14:55 - 1364 commenti

I gusti di Giacomovie

Non si presenta nel modo migliore, inizia con semplici scenette di teenager che cercano diversivi. Un horror che si rispetti non dovrebbe far attendere 47 minuti su 107 per iniziare a mettere suspence. Dopo però si assiste a tutt’altro film, che diventa una perfetta pellicola di genere. La tensione comincia ad accumularsi, lo splatter viene fuori con modalità fantasiose e non mancano squartamenti d'ogni tipo. Magnifica la caratterizzazione del museo delle cere. Anche la scelta di Paris Hilton non è casuale: è proprio un’attrice di... cera. ***!

Rambo90 21/01/12 02:03 - 6761 commenti

I gusti di Rambo90

Slasher fra i migliori degli anni duemila: la storia è originale (anche se il fratello sfigurato richiama Non aprite quella porta), il ritmo alto e le morti sono ben realizzate, anche grazie a buoni effetti speciali. L'unica pecca sta nel cast, composto da giovani attori non troppo esaltanti, se si esclude la brava Cuthbert (la Hilton invece non si può proprio vedere). Ottimo lo scontro finale.

Jaume Collet-Serra HA DIRETTO ANCHE...

Kekkomereq 22/01/12 22:33 - 359 commenti

I gusti di Kekkomereq

L'attrazione principale del film è lei, Paris Hilton che debutta al cinema con un buon horror per teenager. La storia è buona, ma il film funziona grazie anche agli ottimi effetti speciali e alla regia, che riesce a creare qualche momento di tensione. A me personalmente ha colpito l'intera celebre sequenza finale.

Von Leppe 3/02/12 18:40 - 1098 commenti

I gusti di Von Leppe

Film salvabile per qualche trovata originale e per lo splatter ben fatto; altrimenti, specie nella prima parte, sarebbe il solito slasher con adolescenti. La trama, oltre a quella della "maschera di cera", ricorda quella di Non aprite quella porta. La bella sorpresa è all'arrivo nel paesino abbandonato dove c'è il museo delle cere, ispirato a certa architettura italiana degli anni 30 (ciò può ricordare il film del 1933). Le scenografie anche negli interni sono ben curate. Ottima tutta la parte finale.

Werebadger 16/08/12 13:33 - 270 commenti

I gusti di Werebadger

Horror non originalissimo, ma divertente, visionario e truculento, che mescola l'idea di base (il film del '53 con Vincent Price, qui omaggiato nel nome del villain) con il concetto dell'ormai celebre cult di Hooper. Serra, ottimo regista emergente (suo è l'ancor migliore Orphan) dimostra già da questo esordio di sapere il fatto suo. Peccato per la presenza dell'insopportabile Paris Hilton che, con la sua incapacità, penalizza non poco la pellicola (per fortuna verrà fatta fuori abbastanza in fretta).
MEMORABILE: Uno dei protagonisti, nel tentativo di liberare l'amico convertito in una statua di cera ma ancora vivo, gli scortica mezza faccia!

Ruber 18/08/12 00:47 - 673 commenti

I gusti di Ruber

Non mi è per niente dispiaciuto questo remake (togliendo la Hilton che il regista avrebbe dovuto utilizzare come statua di cera, almeno non parlava)! Hilton a parte, il resto del cast e la sceneggiatura in sè - aggiunti a ottimi effetti speciali - mi sono veramente piaciuti e hanno una dose di suspence mica male. Per essere un remake, tra il tanto pattume che gira questo si discosta parecchio; magari solo la prima parte è un po' troppo lenta e superficiale. Molta action nella seconda parte e adrenalina a buoni livelli.
MEMORABILE: Il museo delle cere che si scioglie avvolto dalle fiamme.

Ale nkf 19/10/12 09:14 - 803 commenti

I gusti di Ale nkf

Davvero un buon horror ambientato in un angosciante paesino di montagna. All'inizio potrebbe sembrare solo un film per teenager, ma l'apparenza inganna (infatti la pellicola riesce subito ad ingranare la marcia giusta e a far suscitare un certo interesse nello spettatore). I momenti di tensione non mancano e grazie anche a dei notevoli effetti speciali, la resa visiva è soddisfacente nonostante un cast non all'altezza del film.
MEMORABILE: La visita al museo con le persone vive ricoperte di cera bollente.

Simdek 15/12/14 19:19 - 93 commenti

I gusti di Simdek

Horror con buoni picchi di paura e diversi momenti sanguinolenti mai fini a se stessi. La trama è abbastanza originale, anche se trattasi di un remake (non visto), pur con la consueta compagnia di soliti ragazzi che si perdono nel solito paese disabitato. Sulle interpretazioni degli attori meglio sorvolare, ma l'impianto è ben saldo e con una trama che si rivela interessante e ad alta tensione. Alcune scene rimangono impresse nella mente anche dopo alcuni giorni e, per me, è sintomo che la pellicola ha funzionato. Buono.
MEMORABILE: L'infilzata alla Hilton (anche io mi sono scansato...); La vecchia alla finestra; La colla per chiudere la bocca; Il dito tranciato.

Jena 8/10/17 10:15 - 1312 commenti

I gusti di Jena

Forti contaminazioni con Non aprite quella porta. La prima mezz'ora sembra uno dei tanti cloni del classico di Hooper coi soliti giovanotti antipatici (tra cui l'antipaticissima Paris Hilton) in marcia nel solito ambiente degradato campagnolo con freaks psicopatici in agguato (quello che butta le carogne di animali nella discarica...), poi però i cattivoni non si limitano ad accoppare ma appunto trasformano le vittime in statue di cera viventi e l'interesse aumenta. Buon ritmo, discreti effetti speciali, attori scadenti, passabile.

Ira72 5/03/18 13:38 - 1066 commenti

I gusti di Ira72

Non male dopotutto: la Hilton aveva azzerato le mie aspettative. Eppure. Con un cast migliore e qualche banalità in meno (come i vani e farseschi tentativi di fuga delle vittime) avrebbe potuto diventare un buon film. La trama è interessante e gli effetti speciali discreti. Il motivo per cui si persista sull'idea del campeggio tra ragazzi che si sballano, al fine di innescare la mattanza, resta un mistero. Ma tant'è. Dopo la prima mezzora insulsa il film decolla e tiene incollati allo schermo con un buon ritmo incalzante. Finale suggestivo.

Daniela 30/03/18 16:23 - 10461 commenti

I gusti di Daniela

Ispirato molto alla lontana ai due precedenti horror classici con lo stesso titolo, l'esordio nel lungometraggio di Collet-Serra è un horror senza infamia e senza lode: noiosa la prima parte con il solito gruppo misto di femmine che se la tirano e maschietti ormonali poco vispi, poi inizia il macello e le cose migliorano per merito di effetti speciali splatterosi che fanno onestamente il loro sporco lavoro. Quanto al cast, sbertucciare la Hilton è come sparare sulla croce rossa, mentre gli altri si assestano sugli standard del genere, a parte Murray, non molto simpatico ma bello.
MEMORABILE: Uno dei ragazzi, legato ad una sedia, è stato ricoperto di cera, quando arriva l'amico più imbranato e tenta di "scerarlo" con risultati disastrosi

Piero68 20/09/18 16:49 - 2836 commenti

I gusti di Piero68

Il solito gruppo di amici, con la solita marcata tendenza alla stupidità, si imbattono in un villaggio misterioso in cui spadroneggiano due fratelli "disturbati". Classico slasher senza infamia e senza lode, figlio del filone Non aprite quella porta. Impreziosito (si fa per dire) dalla presenza della Hilton e con un Collet-Serra alla regia che faceva sperare in qualcosa in più. Le scene splatter e qualche buon ammazzamento non mancano di certo, ma nel complesso poteva ambire sicuramente a qualcosa in più.

NELLO STESSO GENERE PUOI TROVARE ANCHE...

Lupus73 28/01/20 10:46 - 951 commenti

I gusti di Lupus73

Alcuni ragazzi in campeggio cercano aiuto per l'auto in panne, ma il paesotto vicino (con tanto di museo delle cere) è piuttosto strano. Uno slasher con veste gotica e riferimenti ai vecchi predecessori "di cera". Oltre al soggetto canonico con giovani tra divertimento, sesso e affettamenti, c'è la particolarità dei fratelli freak (alla Non aprite quella porta) con manie di scultura in necro-cera che rende il film più inquietante. Ottima suspense e SFX, splatter medio, poco approfondita la scoperta dell'antefatto, gradevole la Cuthbert. Guardabile.
MEMORABILE: Il particolare parallelismo tra i gemelli protagonisti e quelli antagonisti; Gli SFX con la cera e l'incendio finale.

Siska80 18/07/20 17:14 - 1387 commenti

I gusti di Siska80

Purtroppo, a parte la brava Cuthbert, il resto del cast lascia a desiderare (c'è persino la Hilton!) e il finale è abbastanza prevedibile (cosa che abbassa di mezzo pallino il voto); tuttavia il film è pieno d'azione, le morti cruente, la suspense costante, l'idea di base e il modo in cui viene realizzata macabra. L'atmosfera ammorbante è però la cosa più riuscita e rimane un vero colpo di genio la scena in cui Carly entra in sala durante la proiezione di Che fine ha fatto baby Jane?

Fedeerra 18/06/21 04:42 - 677 commenti

I gusti di Fedeerra

Tra Horror puppet e Non aprite quella porta, il film di Serra (che si riconfermerà con Orphan) è un horror commerciale come non se ne vedevano da tempo: non si sottrae al grand guignol dello splatter, non ha la pretesa di raccontare persone ma personaggi e possiede un comparto tecnico davvero notevole. Paris Hilton, tanto criticata, fa esattamente quello che le viene chiesto, ovvero  se stessa. Finale fremente tra le fiamme.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Homevideo Rebis • 1/08/08 17:04
    Contatti col mondo - 4315 interventi
    Eccellente il DVD Warner che presenta il film con tutto quel che serve:

    formato
    1,85:1
    audio 5.1 ita, eng, fra
    subbi ita eng fra olan arab / non udenti ita eng
    extra dietro le quinte/ effetti speciali/ le gag/ i commenti del cast/ Joel Silver promuove il film/ trailer.

    idem la versione per il noleggio.
  • Curiosità Undying • 8/04/09 22:20
    Scrivano - 7616 interventi
    Il film in proiezione nella cittadina, del quale s'intravede anche una scena, è Che fine ha fatto Baby Jane? (grazie a Siska80 per il fotogramma)

    [img size=424] https://www.davinotti.com/images/fbfiles/images53/babos.jpg [/img]
  • Musiche Brainiac • 18/08/09 11:45
    Call center Davinotti - 1469 interventi
    Interessantissima la colonna sonora,questa la tracklist che mescola Deftones, Joy Division, Prodigy e Stooges:

    • Spitfire - Prodigy

    • I Never Told You What I Do for a Living - My Chemical Romance

    • Minerva - Deftones

    • Gun in Hand - Stutterfly

    • Prayer - Disturbed

    • Path to Prevail - Bloodsimple

    • Dried Up, Tied and Dead to the World - Marilyn Manson

    • Dirt - Stooges

    • Not That Social - Von Bondies

    • Cut Me Up - Har Mar Superstar

    • New Dawn Fades - Joy Division

    • Taking Me Alive - Dark New Day
    Ultima modifica: 19/07/20 08:25 da Zender
  • Curiosità Lucius • 1/11/10 16:57
    Scrivano - 8605 interventi
    Paris Hilton fu ingaggiata senza audizione ancor prima che venisse buttato giù il cast, dal momento che il regista aveva avuto lei in mente per quel ruolo fin dall'inizio. Il resto del cast fu "costruito" intorno a lei.

    La Warner Bros le diede il permesso di vendere magliette che riportavano la scritta "On May 6th, Watch Paris Die" (Il 6 maggio, guarda Paris morire), in modo da promuovere il film prima della sua uscita.

    Fonte: Filmtv
  • Discussione Ruber • 17/08/12 19:37
    Contratto a progetto - 9064 interventi
    Visto eiri sera non mi è per niente dispiaciuto anzi. Togliendo la Hilton che il regista avrebbe dovuto mettere come statua di cera almeno non parlava, il resto del cast e la sceneggiatura in se con ottimi effetti speciali mi sono veramente piaciute e hanno una dose di suspence mica male. Per essere un remake tra il tanto pattume che gira questo si discosta parecchio, magari solo la prima parte è un tantino lenta e superficiale.
    Ultima modifica: 17/08/12 19:38 da Ruber