La finestra della camera da letto

Media utenti
MMJ Davinotti jr
Titolo originale: The bedroom window
Anno: 1987
Genere: thriller (colore)
Numero commenti presenti: 12
Papiro: cartaceo

LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Clicca qui per leggere il papiro di Marcel M.J. Davinotti Jr.
TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Caesars 13/09/07 14:41 - 2763 commenti

I gusti di Caesars

Ennesimo (e comunque discreto) prodotto che trae ispirazione da La finestra sul cortile di Hitchcock. La storia non è male e Curtis Hanson dirige con mano sicura; purtroppo il film vede il suo interprete principale, Steve Guttenberg, decisamente fuori ruolo e ciò inficia notevolmente la resa finale. Rimane comunque una pellicola vedibile.

B. Legnani 14/09/07 00:55 - 4780 commenti

I gusti di B. Legnani

Esemplare nella sua capacità di omaggiare un maestro (sin dal titolo), senza arrivare al plagio ma senza, nel contempo, rinunciare a narrare a proprio modo. Tale maniera, però, non è eccelsa e porta il film a raggiungere una confezione solo gradevole, che non dà scosse da thriller mozzafiato, pur tenendo desto l’interesse fino in fondo. Discreto.

Galbo 17/03/08 07:24 - 11447 commenti

I gusti di Galbo

Thriller non memorabile, diretto da un Curtis Hanson che omaggia il grande Hitchcock a partire dal titolo e fino a citarne evidentemente alcune atmosfere narrative, ma senza chiaramente possederne il tocco. Il risultato è ai confini del plagio più che della citazione e tutto sa di già visto. Decisamente insufficiente la prova del protagonista, un Guttenberg evidentemente non portato per questo genere di ruolo. Migliori le prove delle protagoniste femminili.

Lovejoy 26/12/08 14:55 - 1824 commenti

I gusti di Lovejoy

Vorrebbe richiamarsi al classico di Hitchcock, ma gli manca un minimo di credibilità e un'idea che sia una. In più, il film soffre di un casting sbagliato. Tolte le due protagoniste femminili e il cattivo di Shenar, lascia perplessi la scelta di affidare al noto protagonista della serie di Scuola di Polizia un cosi importante ruolo serio. E infatti il (uno) dei punti deboli della pellicola è proprio lui. Non brutto ma di sicuro non un capolavoro.

Cotola 12/09/09 20:55 - 7607 commenti

I gusti di Cotola

Sterile ma dignitoso omaggio al grande Hitchcock de La finestra sul cortile di cui viene ripreso lo spunto principale. Hanson non è male come regista ma la sceneggiatura (scritta da lui stesso) non mantiene ciò che promette e si perde in un finale scontato. Inoltre Guttenberg non è all’altezza della situazione e non è in parte per il ruolo.

Lucius 4/02/10 13:37 - 2819 commenti

I gusti di Lucius

Il regista con questo film omaggia solamente Hitchcock; la storia è avvincente e per tutta la durata del film la tensione aleggia perennemente. La sceneggiatura è ovviamente diversa da quella de La finestra sul cortile e Elisabeth McGovern ha dato molto con la sua interpretazione di esca in questo film. L'interesse non cala mai. Decisamente un buon thriller.

Stefania 14/12/10 00:40 - 1600 commenti

I gusti di Stefania

Più che un omaggio a Hithcock, mi pare una sua goffa, demenziale parodia. Gli "eroi per caso" del Maestro sono sempre un tantino sprovveduti, ma questo Terry è veramente un idiota: l'unica vera suspence del film è indovinare quale sarà la prossima... cavolata che riuscirà a combinare. Il trappolone finale, con la McGovern conciata da rimorchio è artificiosa, con tutte le complicazioni giuste studiate a tavolino nel vano tentativo di creare una tensione che, per tutto il film, è mancata, e che certo non si concretizza in quell'ultimo quarto d'ora. Simpatico, ma stupido, come Guttenberg!

Kazanian 14/10/12 15:16 - 48 commenti

I gusti di Kazanian

Molto interessante questo thriller ottantiano. Teso e avvincente quanto basta; protagonisti non male, soprattutto le interpreti femminili, e una colonna sonora affascinante. Steve Guttenberg non ha proprio una faccia da thriller, ma sa cava bene tutto sommato, forse perché interpreta un personaggio un po' sciocco.

Myvincent 28/02/14 07:46 - 2603 commenti

I gusti di Myvincent

Una donna assiste a una aggressione a sfondo sessuale e cede il ruolo di testimone oculare al proprio partner, perché "in veste" di amante. Brian De Palma sembra aver ispirato il regista nel confezionare un giallo patinato, elegante, ma con una sceneggiatura a tratti tiratissima. Ultimi 15 minuti di azione ginnico-ansiogena per niente da disprezzare.

Nicola81 13/12/15 17:30 - 2003 commenti

I gusti di Nicola81

Sottovalutato thriller che ha il merito di omaggiare Hitchcock e De Palma senza rinunciare a una sua dignità personale. Un soggetto apparentemente scarno viene ben sviluppato da una sceneggiatura che offre anche un finale piuttosto teso e un buon approfondimento psicologico dei personaggi (il più carente è l'omicida, le cui motivazioni vengono solo accennate). La goffaggine del suo personaggio consente a Guttenberg di mascherare limiti piuttosto evidenti; molto brave, invece, la McGovern e una Isabelle Huppert che non nasconde il suo lato sexy.
MEMORABILE: La Huppert nuda che assiste all'aggressione dalla finestra; Gli interrogatori della polizia; Al teatro; Il finale.

Pessoa 7/06/17 20:05 - 1222 commenti

I gusti di Pessoa

Bel thriller di Hanson che ci racconta del classico psicopatico assassino e di un comune cittadino che si trova suo malgrado a dargli la caccia, con la polizia che quando non fa danni brancola nel buio. Guttenberg forse non ha la faccia giusta per il ruolo, ma si salva con l'impegno; decisamente meglio la Huppert e la McGovern, che riescono a modulare i toni del loro fascino con bravura. La trama non è eccezionale ma funziona e il cast tecnico fa davvero un egregio lavoro. Qualche passaggio a vuoto nella sceneggiatura, ma nel complesso buono.
MEMORABILE: La trasformazione della McGovern da ragazza della porta accanto a femme fatale con tanto di parrucca e ciglia finte.

Rambo90 31/05/20 22:28 - 6427 commenti

I gusti di Rambo90

Risvolti hitchcockiani per un thriller molto interessante, girato da Hanson con il giusto rigore e una crescita degli eventi ponderata e sempre più tesa. La sceneggiatura riesce a piazzare alcuni colpi di scena e se in alcune scelte è prevedibile in altre è del tutto sorprendente. Guttenberg se la cava pur restando una scelta a dir poco insolita; molto brave invece le interpreti femminili (con una Huppert molto fascinosa). Notevole.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Homevideo Undying • 20/03/09 22:13
    Scrivano - 7630 interventi
    La Universal Pictures ha ben pensato di riportare alla luce questo interessante film datato 1987.
    Il DVD sarà in vendita a partire dall'8 aprile.

    Attenzione alla cover, rimessa a lucido per l'occasione.

  • Curiosità Buiomega71 • 29/04/15 17:18
    Pianificazione e progetti - 22095 interventi
    Direttamente dall'archivio privato di Buiomega71, il flanetto di Tv Sorrisi e Canzoni della Prima Visione Tv (venerdì 12 ottobre 1990) di La finestra della camera da letto: