La dottoressa di campagna

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 2/06/15 DAL BENEMERITO PANZA
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Panza 22/06/15 17:29 - 1500 commenti

I gusti di Panza

Bah, dare l'erre moscia e un'aria da sciupafemmine a Mark Shannon mi sembra forzato. La parte erotica (hard in altre versioni, ovviamente) è contenuta (anche se c'è una riunione del gineceo femminile rigorosamente in topless). La trama, che ricorda il coevo L'infermiera di campagna, promuove caratteristi come Nino Terzo ed Enzo Andronico a protagonisti. Il film però è abbastanza noioso, con pochissimi spunti dati anche da una trama esile. Almeno i duetti tra Terzo e Andronico sono simpatici e il finale non ve lo toglierete più dalla testa.

Daidae 4/11/15 19:40 - 2743 commenti

I gusti di Daidae

Mi aspettavo l'ennesima bruttura noiosa tutta sesso e battute volgari, invece è un film tutto sommato divertente, con alcuni buoni momenti comici e ovviamente una fortissima carica erotica (trattandosi di una commedia sexy). Nel cast l'ottimo Nino Terzo, il simpatico Garinei e Andronico nella parte del sindaco; bene anche Shannon nella parte di un improbabile nobile con tanto di erre moscia. Tra i film girati da Bianchi è uno dei pochi che ho digerito senza problemi.
MEMORABILE: Lo canzoncina "ci hanno provato tutti a più non posso ma sono finiti dritti dentro al..,"; Le medicine che il farmacista propone alla dottoressa.

Deepred89 2/09/18 21:50 - 3290 commenti

I gusti di Deepred89

Ancor più povero e repellente del già agghiacciante film gemello (L'infermiera di campagna), uno dei punti più bassi toccati dalla commedia italiana di tutti i tempi, susseguirsi di rattoppi di montaggio (e di doppiaggio, con dialoghi tutti da gustare) e parentesi sessuali con Mark Shannon (per una volta quasi credibile come seduttore, vista l'avvenenza del cast femminile), il tutto tra le quattro viuzze di un sobborgo medievale che amplifica il carattere ruspante dell'operazione. I caratteristi soccombono di fronte allo squallore generale.

Alexpi94 9/07/18 20:05 - 186 commenti

I gusti di Alexpi94

Poverissima commedia erotica di Bianchi incentrata sulla figura del nuovo medico condotto (Antinori): una procace dottoressa, pronta a scombussolare gli equilibri di tutti i maschi del tranquillo paesino di campagna. Inutile dire che il tutto è assai mediocre e sarebbe meglio sorvolare sul livello tecnico. Rimangono però la simpatia dei tanti caratteristi presenti nella pellicola, la vicenda che a tratti fa sorridere e le belle nudità delle attrici (a prendere il sole in topless, o a dimenarsi tra le lenzuola con Shannon). Trascurabile.
MEMORABILE: L'agghiacciante finale.

B. Legnani 2/09/18 22:52 - 4743 commenti

I gusti di B. Legnani

Circolante soft, ma di certo nato hard: al di là dei bruschi tagli, c'è una scena erotica con la Teutscher la quale non appare nel resto del film. Girato alla "Buona la prima!" (pure se Nino Terzo ha guardato in macchina), si nota per i passanti incuriositi e per i dialoghi aggiunti al montaggio (Foti in scena fa "no" con la testa, qualunque sia il tema: il perché lo si inventerà, prima o poi), facendo parlare gente non inquadrata, o di nuca, o in campo lunghissimo. Non si sorride neppure per sbaglio. Cast con pornodivi, onesti caratteristi e qualche tizia mai vista, né prima, né dopo. Orrido
MEMORABILE: Andronico, sentitosi chiamare "Sin-da-co! Sin-da-co!", appare al balcone e tiene un discorsetto.

Markus 6/09/18 08:57 - 3305 commenti

I gusti di Markus

L'avvento di una procace dottoressa sconvolge le abitudini di un tranquillo paese di campagna. Ultimo scampolo di commedia sexy all'italiana, con l'aggiunta di una pornografia di pessimo gusto. Due film in uno, ma in entrambi i casi si rimane delusi: da una parte il grottesco tentativo di rendere spassoso il racconto con scenette d'avanspettacolo fuori tempo massimo, dall'altra, immagini provocatorie di stupefacente squallore. Duole vedere grossi caratteristi (Andronico, Garinei, Terzo) ridotti a partecipare a questa terribile farsa.

Cotola 28/10/18 18:46 - 7546 commenti

I gusti di Cotola

Film di raro squallore che nonostante la breve durata è pieno di scene inutili (vedi il "montaggio alternato" tra una scena di sesso e dei vecchi che raccolgono dei pinoli da una balla di fieno...mah!) e riempitivi di ogni tipo: ci sono pure noiose e ripetitive scene "hard" ma purgate. Tecnicamente incommentabile: girato come peggio non si potrebbe, non fa ridere nemmeno una volta, nemmeno per sbaglio. La colonna sonora ad un certo punto scimmiotta-copia lo score della Pantera rosa. Desolante vedere coinvolti caratteristi e comprimari di buon nome in un filmaccio insalvabile.
MEMORABILE: Quella ha lo charme...Sì ed io ho le golia.

Gestarsh99 16/04/19 18:23 - 1329 commenti

I gusti di Gestarsh99

Cripto-hard e comicità burina limonano controvoglia su un copione in bianco. Stella scadente di questo sfacelo, la cupa Antinori, più veterinaria che dottoressa, dato il lombrosario zoomorfo che le pascola attorno dappertutto, nel continuo mulinare di insistiti catcallings e grevissimi apprezzamenti anatomici non richiesti. A Bianchi jr tuttavia un piccolo grazie lessicologico lo si deve: è in casi come questo che l'aggettivo "pecoreccio" si rimpossessa filologicamente dell'etimo originario, vuoi per la bassa ruralità del contesto pastorale, vuoi per un cast femminile in assidua postura ovina.
MEMORABILE: I due vecchi mangiatori di pinoli insertati durante la copula tra Cersosimo e la Filzi; Il "double-coming-out" in chiusura...
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Homevideo Ruber • 26/10/13 02:25
    Compilatore d’emergenza - 9000 interventi
    Peccato che in dvd non sia mai uscito, lo si trova solo in vhs a prezzi intorno ai 25-30 euro o più dipende dove lo si prende.

    Chissà se la stessa casa che ha tirato fuori l'altro film di Bianchi dal titolo quasi uguale, faccia riemergere il film anche perchè nella scheda viene detto che questo film sia stato fatto per il mercato hard, e poi ricostruito tagliando alcune scene presuppongo in maniera più soft.

    Vorrei capire la vhs che versione è?
  • Homevideo Buiomega71 • 26/10/13 09:56
    Pianificazione e progetti - 21985 interventi
    Ruber ebbe a dire:
    Peccato che in dvd non sia mai uscito, lo si trova solo in vhs a prezzi intorno ai 25-30 euro o più dipende dove lo si prende.

    Chissà se la stessa casa che ha tirato fuori l'altro film di Bianchi dal titolo quasi uguale, faccia riemergere il film anche perchè nella scheda viene detto che questo film sia stato fatto per il mercato hard, e poi ricostruito tagliando alcune scene presuppongo in maniera più soft.

    Vorrei capire la vhs che versione è?


    Sicuramente le tre edizioni che uscirono in vhs (una della Video Paradise-in pratica l'Avo Film-e l'altra della Broadcast-una costola della Multivision- e quella della Avo Film) sono RIGOROSAMENTE soft
    Ultima modifica: 26/10/13 10:30 da Buiomega71
  • Homevideo Ruber • 26/10/13 15:14
    Compilatore d’emergenza - 9000 interventi
    Buiomega71 ebbe a dire:
    Ruber ebbe a dire:
    Peccato che in dvd non sia mai uscito, lo si trova solo in vhs a prezzi intorno ai 25-30 euro o più dipende dove lo si prende.

    Chissà se la stessa casa che ha tirato fuori l'altro film di Bianchi dal titolo quasi uguale, faccia riemergere il film anche perchè nella scheda viene detto che questo film sia stato fatto per il mercato hard, e poi ricostruito tagliando alcune scene presuppongo in maniera più soft.

    Vorrei capire la vhs che versione è?


    Sicuramente le tre edizioni che uscirono in vhs (una della Video Paradise-in pratica l'Avo Film-e l'altra della Broadcast-una costola della Multivision- e quella della Avo Film) sono RIGOROSAMENTE soft


    e la cosidetta versione hard quale sarebbe a sto punto?
  • Homevideo Buiomega71 • 26/10/13 15:25
    Pianificazione e progetti - 21985 interventi
    Ruber ebbe a dire:
    Buiomega71 ebbe a dire:
    Ruber ebbe a dire:
    Peccato che in dvd non sia mai uscito, lo si trova solo in vhs a prezzi intorno ai 25-30 euro o più dipende dove lo si prende.

    Chissà se la stessa casa che ha tirato fuori l'altro film di Bianchi dal titolo quasi uguale, faccia riemergere il film anche perchè nella scheda viene detto che questo film sia stato fatto per il mercato hard, e poi ricostruito tagliando alcune scene presuppongo in maniera più soft.

    Vorrei capire la vhs che versione è?


    Sicuramente le tre edizioni che uscirono in vhs (una della Video Paradise-in pratica l'Avo Film-e l'altra della Broadcast-una costola della Multivision- e quella della Avo Film) sono RIGOROSAMENTE soft


    e la cosidetta versione hard quale sarebbe a sto punto?


    In queste vhs no di sicuro. Se esiste dovresti cercare nelle label che distribuivano film hard (tipo la Videottanta, la U.Mida, la Blue Movie o la AD Distribution, per dire)
  • Homevideo Undying • 10/07/14 20:12
    Scrivano - 7630 interventi
    Buiomega71 ebbe a dire:

    Sicuramente le tre edizioni che uscirono in vhs (una della Video Paradise-in pratica l'Avo Film-e l'altra della Broadcast-una costola della Multivision- e quella della Avo Film) sono RIGOROSAMENTE soft


    L'edizione Avo film (soft) è di qualità a dir poco penosa. Non solo sul versante video, ma con audio a volte mancante...
    Ultima modifica: 10/07/14 20:13 da Undying
  • Homevideo B. Legnani • 25/12/14 17:40
    Consigliere - 13883 interventi
    Si parla della versione hard su Nocturno Dicembre 2014.
  • Musiche Panza • 26/06/18 13:42
    Contratto a progetto - 4957 interventi
    Il brano (seq. 2) dei titoli di testa composto da Ubaldo Continiello proviene da Voglia di donna (1978).

    Nei titoli di coda invece viene usato un brano che richiama molto Call the revenger sempre di Continiello e presente in Il giustiziere di mezzogiorno (1975).
  • Discussione B. Legnani • 3/09/18 18:15
    Consigliere - 13883 interventi
    Film che spiega magnificamente che è possibile filmare senza sapere cosa diranno poi gli interpreti. Luciano Foti, quando è in scena, fa sempre cenno di "no" con la testa, qualunque sia il tema: il perché lo si inventerà, forse, al doppiaggio...
    Capolavoro assoluto del non-film.
    Ultima modifica: 3/09/18 18:45 da B. Legnani
  • Discussione Funesto • 3/09/18 21:00
    Call center Davinotti - 1419 interventi
    In generale una delle cose più divertenti di questo sito è leggere i commenti di Legnani (che è indubbiamente uno dei davinottiani più severi e dal palato fine) quando scrive di un film che giudica impresentabile. Vedere come resta raccapricciato e sconvolto cercando di trasmettere tutto il suo essere allibito in poche righe e mancandogli quasi le parole per esprimere l'esperienza mistica che il film gli ha provocato.
    Ci sto sottissimo, spesso me li vado cercando apposta.
    Disse di un film (mi pare Terror! Il Castello delle Donne Maledette) "un solo aggettivo per il finale: è inaggettivabile.". Ecco, quell'inaggettivabile mi è entrato nel lessico di prepotenza.
    Muoio.
  • Discussione B. Legnani • 7/09/18 17:38
    Consigliere - 13883 interventi
    Funesto ebbe a dire:
    In generale una delle cose più divertenti di questo sito è leggere i commenti di Legnani (che è indubbiamente uno dei davinottiani più severi e dal palato fine) quando scrive di un film che giudica impresentabile. Vedere come resta raccapricciato e sconvolto cercando di trasmettere tutto il suo essere allibito in poche righe e mancandogli quasi le parole per esprimere l'esperienza mistica che il film gli ha provocato.
    Ci sto sottissimo, spesso me li vado cercando apposta.
    Disse di un film (mi pare Terror! Il Castello delle Donne Maledette) "un solo aggettivo per il finale: è inaggettivabile.". Ecco, quell'inaggettivabile mi è entrato nel lessico di prepotenza.
    Muoio.


    Troppo gentile.
    Ma questo film va al di là del possibile, come hanno scritto anche Markus e Deepred.
    Rispetto il parere di tutti, ovvio, ma in questo caso vedo valutazioni in pallini francamente sbalorditive (secondo la mia opinione).