LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Il tributo alle carte da gioco si esplicita già nelle primissime scene, in cui alcuni elicotteri ne trasportano delle riproduzioni giganti che rappresentano ognuna una diversa miss in concorso per il ruolo di annunciatrice di Telemondo. La più sexy è la californiana Jane Glasser (una Gaia Germani in abiti attillatissimi da urlo), che vediamo mettersi d'accordo con uno degli organizzatori dell'evento (Maestosi) per organizzare un suo finto sequestro e dare visibilità alla cerimonia. Accade però che invece, nel bailamme generale di una festa in grande stile, ad essere sequestrata (e realmente!) sia la Donna di Picche ovvero la miss spagnola Consuelo Manero (Cuadra). Il tutto sotto gli occhi di Sheridan...Leggi tutto (Lay), convenuto alla villa sede dell'evento dopo che qualcuno l'ha avvisato tramite lettera anonima della presenza lì di un noto pregiudicato (Erpichini); quest'ultimo aveva effettivamente un ruolo preciso nella seconda parte del piano iniziale, che prevedeva già di trasformare il sequestro fasullo in uno quasi-vero. La terza opzione giunge invece a sorpresa e spiazza tutti, con la povera Consuelo che finisce in mano a sequestratori senza volto. A indagare insieme a Sheridan - al quale successivamente si unirà pure un inutilissimo ispettore dell'Interpol (Bologna, senza baffi!) - c'è un suo caro vecchio amico, Sandy Sebastian (Pistilli), investigatore privato alle dipendenze della Helicopter World Tourism, l'azienda che ha organizzato il concorso e nella cui villa si svolge la cerimonia. Già dalle prime battute, insomma, il caso non si fa apprezzare per la chiarezza, con i riassunti d'inizio puntata (ad opera di Franco Nebbia nella parte di se stesso!) che arrivano in soccorso per mettere un po' d'ordine. Il centro della storia è il sequestro della miss spagnola, con un riscatto che verrà chiesto a chi non ha nessun vero motivo per pagarlo, ovvero la stessa azienda di elicotteri. Ci sarà chi si farà venire in mente qualcosa per risolvere l'impasse, con un alone di ambiguità che come prevedibile accomunerà la gran parte dei personaggi coinvolti. Qualche piccolo colpo di genio c'è, negli sviluppi, ma la sensazione è che la soluzione sia stata ideata senza un vero criterio nella scelta del colpevole, semplicemente prendendone uno a caso e cucendogli addosso una vicenda il più contorta possibile che coinvolga una serie di sorprese e doppi giochi. L'ultima parte, tutta ambientata in Spagna a Jerez de la Frontera, sfrutta bene l'ambientazione inedita per chiudere poi drammaticamente, ma manca di quel cambio di passo che l'ultima puntata della serie solitamente garantiva. Ottime invece le parentesi sul lago per il pagamento del riscatto, testimonianza di un'attenzione non comune ai luoghi, e meglio del solito la colonna sonora, che contribuisce spesso a restituire la giusta tensione alle scene. Impeccabile il cast, col protagonista piuttosto in palla pur se talvolta un po' spento e un Pistilli che si ritrova a meraviglia in un ruolo suo da sempre. La vera "donna di Sheridan" si conferma però essere Antonella Della Porta, presente in tutte e quattro le sortite "femminili" del tenente (qui è la sorella di Consuelo).
Marcel M.J. Davinotti jr.
Chiudi
TITOLO INSERITO IL GIORNO 13/01/12 DAL BENEMERITO FAUNO POI DAVINOTTATO IL GIORNO 17/04/21
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Fauno 24/01/12 09:51 - 1986 commenti

I gusti di Fauno

E al quarto tentativo partì un vero e proprio missile... Questo è stupendo! Soprattutto lancinante e lacerante, tanto che alla fine qualcuno rischia anche di commuoversi. Affrontata magnificamente la realtà dei concorsi di bellezza con tutti i retroscena pubblicitari nonché i fortissimi interessi economici e le prevaricazioni che ne derivano. Ma qui il fattore umano è esacerbato all'ennesima potenza e oltre a Sheridan ci sono almeno altri tre attori che si calano magnificamente nei loro personaggi. Finale molto amaro.
MEMORABILE: La premiazione a Jerez; Le rimostranze della giornalista per il suo lavoro inutile; La confessione del piano.

Nicola81 5/11/12 11:55 - 2108 commenti

I gusti di Nicola81

La saga del tenente Sheridan termina nel migliore dei modi (ma forse dovrei dire nel peggiore, visto l'amarissimo e inatteso finale). Il ritmo è piuttosto spedito e la trama originale e ancora molto attuale nell'affrontare l'ipocrisia e gli interessi economici che si celano dietro i concorsi di bellezza. Lay sempre bravissimo, ma stavolta la parte del leone la fanno Pistilli, la Lazzarini e la spagnola Maria Cuadra. Franco Nebbia presenta le puntate, mentre Maria Scicolone canta "Non finisce mai" sui titoli di coda.
MEMORABILE: Le battute polemiche della Lazzarini; Il finale.

Dusso 25/02/14 13:53 - 1548 commenti

I gusti di Dusso

Ambientazione originale (un concorso internazionale di modelle televisive), ma l'ultima avventura del mitico Sheridan (che appare piuttosto stanco) non convince appieno anche se come al solito si risolve con un inaspettato e buon finale (meno di quello delle altre donne, a dire il vero). La sceneggiatura tutta basata su un rapimento è meno solida delle altre volte non convincendo troppo, in alcuni passaggi. Per quel che (forse) poco conta anche le sigle di apertura e chiusura sono abbastanza deludenti. Molto buone come al solito le interpretazioni.
MEMORABILE: Il racconto del ritrovamento dell'elicottero e il successivo colpo di scena.

Trivex 13/10/14 10:52 - 1553 commenti

I gusti di Trivex

Veramente un bel viaggio nella tv mitica degli anni 70. Una vicenda intricata e appassionante, inesplicabile fino a un certo punto; poi un particolare comincia a illuminare la via. La recitazione teatrale appare anacronistica, ma in quel contesto affascina e collabora al piacere di guardare la grande serietà di ottimi professionisti che fanno il loro bel mestiere. Il tenente gioca una partita da protagonista, ma la sua parte non risulta ingombrante; anzi, a volte resta in disparte, in attesa di passi falsi del nemico. Grande "noir" di Luigi Pistilli.
MEMORABILE: Il finale è molto amaro: "Le lacrime e forse la consapevolezza di aver sbagliato tutto..."

Leonardo Cortese HA DIRETTO ANCHE...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Dusso • 1/03/14 09:25
    Segretario - 1633 interventi
    B. Legnani ebbe a dire:
    Fauno, sbaglio o una di queste "Donne" sarebbe un dipinto di El Greco?

    Una di queste donne appunto "La donna di quadri" è basato su un dipinto ma il dipinto di EL Greco che intendi tu fa parte invece dell' episodio "Paso doble" con Valentina Fortunato e Sergio Fantoni del 1967 della durata di 60 minuti per il ciclo "Sheridan, squadra omicidi"
  • Discussione B. Legnani • 1/03/14 12:22
    Consigliere - 14196 interventi
    Dusso ebbe a dire:
    B. Legnani ebbe a dire:
    Fauno, sbaglio o una di queste "Donne" sarebbe un dipinto di El Greco?

    Una di queste donne appunto "La donna di quadri" è basato su un dipinto ma il dipinto di EL Greco che intendi tu fa parte invece dell' episodio "Paso doble" con Valentina Fortunato e Sergio Fantoni del 1967 della durata di 60 minuti per il ciclo "Sheridan, squadra omicidi"


    Comincia con un'asta in cui si vende tale quadro di El Greco?
  • Discussione Dusso • 1/03/14 12:50
    Segretario - 1633 interventi
    B. Legnani ebbe a dire:
    Dusso ebbe a dire:
    B. Legnani ebbe a dire:
    Fauno, sbaglio o una di queste "Donne" sarebbe un dipinto di El Greco?

    Una di queste donne appunto "La donna di quadri" è basato su un dipinto ma il dipinto di EL Greco che intendi tu fa parte invece dell' episodio "Paso doble" con Valentina Fortunato e Sergio Fantoni del 1967 della durata di 60 minuti per il ciclo "Sheridan, squadra omicidi"


    Comincia con un'asta in cui si vende tale quadro di El Greco?


    Si proprio cosi, l'ho iniziato a vedere proprio ieri notte visto che ero tornato prima del solito e mi sono ricordato della tua domanda qui
  • Discussione B. Legnani • 1/03/14 13:06
    Consigliere - 14196 interventi
    Dusso ebbe a dire:
    B. Legnani ebbe a dire:
    Dusso ebbe a dire:
    B. Legnani ebbe a dire:
    Fauno, sbaglio o una di queste "Donne" sarebbe un dipinto di El Greco?

    Una di queste donne appunto "La donna di quadri" è basato su un dipinto ma il dipinto di EL Greco che intendi tu fa parte invece dell' episodio "Paso doble" con Valentina Fortunato e Sergio Fantoni del 1967 della durata di 60 minuti per il ciclo "Sheridan, squadra omicidi"


    Comincia con un'asta in cui si vende tale quadro di El Greco?


    Si proprio cosi, l'ho iniziato a vedere proprio ieri notte visto che ero tornato prima del solito e mi sono ricordato della tua domanda qui


    Mamma mia. Dopo oltre 45 anni...
  • Discussione Dusso • 1/03/14 13:21
    Segretario - 1633 interventi
    Sicuro magari di non averlo visto in qualche replica degli anni 70 oppure 80? comunque ti invidio per la tua memoria...
  • Discussione B. Legnani • 1/03/14 14:17
    Consigliere - 14196 interventi
    Dusso ebbe a dire:
    Sicuro magari di non averlo visto in qualche replica degli anni 70 oppure 80? comunque ti invidio per la tua memoria...

    Sicuro sì
  • Discussione B. Legnani • 1/03/14 14:18
    Consigliere - 14196 interventi
    Dusso ebbe a dire:
    Sicuro magari di non averlo visto in qualche replica degli anni 70 oppure 80? comunque ti invidio per la tua memoria...

    E' uno dei miei pochi pregi.

    Grandi vantaggi e grandi svantaggi. Quando avrai la mia età, per quanto io mi senta giovane, capirai.
  • Discussione Dusso • 25/03/14 20:24
    Segretario - 1633 interventi
    SPOILER


    Nel finale il tenente Sheridan viene colpito da dei colpi di pistola da parte dell'assassino e portato via in ambulanza. Nella finzione televisiva possiamo dire con certezza che non viene colpito a morte poichè nello sceneggiato del 1984 "Indagine sui sentimenti" dove il protagonista è per l'ultima volta il tenente Sheridan(un Ubaldo Lay ormai con i capelli bianchi e che morirà poco tempo dopo)si viene a sapere che 12 anni dopo l'incidente in Spagna e dopo che lui stesso ci dice che non vuole ricordare tutto quel tempo passato nella clinica Spagnola è uscito dalla polizia e si è messo in proprio
    Ultima modifica: 13/10/14 11:02 da Dusso
  • Discussione Trivex • 13/10/14 09:30
    Segretario - 1303 interventi
    Terminata la visione..notevolissimo!

    Un grande Luigi Pistilli, a mio parere in una delle sue migliori interpretazioni.
  • Curiosità B. Legnani • 30/10/16 17:44
    Consigliere - 14196 interventi
    La sequenza temporale della serie (Fiori, Quadri, Cuori, Picche) non è casuale. E' l'ordine di importanza dei semi nel gioco del bridge.