LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 5/01/10 DAL BENEMERITO FAUNO
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Fauno 5/01/10 11:36 - 1935 commenti

I gusti di Fauno

Ambientato a Reggio Emilia, dimostra da un lato i miracoli dell'amore, ma dall'altro l'assenza totale di umanità nei manicomi, a quel tempo usati dai magnati anche per nascondere certe vergogne... Brava la Michelangeli (come sempre), inconsueto Macchia nel ruolo di marito apprensivo. Vale la pena di vederlo, ma non arricchisce più di tanto, anche perché non si fa progresso né tantomeno rivoluzioni fumando, bevendo, facendo le bagasce e dilapidando patrimoni...
MEMORABILE: Memorabile la scena finale.

Dusso 14/05/11 16:13 - 1539 commenti

I gusti di Dusso

Non male. Rende molto bene le idee e il malessere di queste due donne che vengono ricoverate in manicomio. Ottimamente interpretato dalle due protagoniste (la Michelangeli soprattutto e la Levi), purtroppo soffre di un pessimo montaggio e di altre scelte registiche molto discutibili.

Pol 28/01/12 11:53 - 589 commenti

I gusti di Pol

Il mio giudizio non può prescindere dalla qualità della copia visionata, una registrazione tv che moltiplica la vena psichedelica di Tosini con cromatismi allucinanti tali da rendere l'intera visione un trip in acido. Detto questo siamo di fronte a un film di denuncia sulle condizioni dei manicomi che dopo un'ora di ridicole discussioni post-68, amplessi orrendi, montaggio fuori di testa e filtri colorati come se piovesse ci regala un quarto d'ora finale dantesco, disperato e feroce. Un classico weird all'italiana: non per tutti.

Herrkinski 11/01/14 02:29 - 5287 commenti

I gusti di Herrkinski

Difficile dire cosa volesse trasmettere Tosini; forse una critica al sistema sanitario e alle bestiali condizioni dei vecchi manicomi? In tal senso qualche sprazzo riuscito s'intravede e alcune sequenze possono dirsi pregne di un certo disagio; ma nel complesso lo svolgimento è approssimativo, i rapporti tra i personaggi confusi, il montaggio piuttosto grezzo. Discreta la prova dei protagonisti e non male alcune atmosfere; ma ritmo soporifero, tanto che nonostante la breve durata ho dovuto vederlo in tre tranche causa abbiocco killer...

Myvincent 19/10/20 16:17 - 2603 commenti

I gusti di Myvincent

Un film-testimonianza sulla condizione dei manicomi prima della legge Basaglia; mostra i soprusi e la violenza perpetrata ai danni dei poveri "alienati". La storia è quella di due ragazze disagiate per le quali solo l'amore si rivelerà risolutore e solo per una delle due. Rozza nella sua espressione filmica e nel montaggio, la pellicola rivela comunque non pochi momenti di veridicità grazie all'interpretazione convincente delle protagoniste.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.