La banda J. & S. - Cronaca criminale del far west

Media utenti
MMJ Davinotti jr
Anno: 1972
Genere: spaghetti western (colore)
Note: Aka "La banda di J & S" o "La banda J and S" o "La banda J & S" o "La banda J e S Storia criminale del far west"
Numero commenti presenti: 9
Papiro: cartaceo

LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Clicca qui per leggere il papiro di Marcel M.J. Davinotti Jr.
PAPIRO DAVINOTTICO INSERITO IL GIORNO 27/03/07
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Homesick 14/04/07 18:46 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

Parodistico e inutile, infarcito di battute e situazioni di cattivo gusto che nemmeno divertono. Restano un dato di fatto la bravura e la versatilità di Milian, che aggiunge un'ulteriore caratterizzazione alla lunga lista di personaggi da lui interpretati.

Matalo! 17/10/09 10:57 - 1368 commenti

I gusti di Matalo!

Peccato: Corbucci in quanto a regia e decor degli spags non era secondo a nessuno ma questo J&S è asfittico. Non tanto perché si rifà a successi dell'epoca (Bonnie & Clyde e I Compari) ma per l'esilità della storia che non tiene l'ora e mezza. Savalas sprecato e marginale, Milian parla in romanesco in un western ma si tollera solo fino ad un certo punto, poi si gioca facile e ciò irrita. Morricone, nel periodo spags-al-tramonto, ironico e beffardo, con fagotti, banjo e voci, si ripete. Susan George adatta ma monocromatica.
MEMORABILE: Milian impreca in romanesco con la mitraglia; di lì a poco arriverà Monnezza.

Enzus79 27/10/11 15:33 - 1845 commenti

I gusti di Enzus79

Tutto sommato è un western che mi ha divertito, seppur con tutti i suoi difetti e un Tomas Milian non in perfetta forma (non doppiato da altri). I novanta minuti alla fine sembrano addirittura troppi. I veri western di Sergio Corbucci comunque sono altri...

Manowar79 28/03/11 18:57 - 309 commenti

I gusti di Manowar79

Lo specialista Corbucci apre così la sua seconda fase, scanzonata e leggera, dopo aver diretto alcuni tra i più competitivi, seriosi ed autoreferenziali western italiani. Tomas Milian, gira e rigira, tiene in piedi la baracca da solo e senza particolari sforzi: c'è già un po' di Monnezza nel suo stravagante personaggio, dall'alterazione dialettale romanesca al modo di fare trucido e barrocciaio che dà luogo ad alcune simpatiche gag. Uno spaghetti confinante con il road-movie, tutto sommato gradevole e divertente. Buone la regia e la fotografia.
MEMORABILE: "Aspettami! Li mortacci tua!"

Rambo90 26/06/13 22:58 - 6425 commenti

I gusti di Rambo90

Un western atipico, fin dai paesaggi e dai costumi, che sembrano più adatti a pastori abruzzesi che a banditi e sceriffi del vecchio west. Purtroppo Corbucci non riesce a dare molto ritmo e la storia, già non troppo brillante, diventa noiosa nella seconda parte, quando alla caccia all'uomo si sostituiscono i battibecchi fra marito e moglie. Milian anticipa un po' quello che sarà Nico Giraldi (soprattutto nel look), la George è insopportabile e Savalas è decisamente sprecato. Sempre buone però le musiche di Morricone.

Vitgar 3/06/15 09:42 - 586 commenti

I gusti di Vitgar

Non ci siamo proprio: Corbucci con questo film scende di livello. Tomas Milian con una improbabile coppola, che parla mezzo romanesco, dà la mazzata finale a un western che sembra irriverente verso la produzione italiana di genere. Battute scialbe e volgari, ambientazioni scarsamente credibili. Savalas poco ispirato, la protagonista femminile è insulsa e francamente antipatica.

Pessoa 9/09/17 21:12 - 1220 commenti

I gusti di Pessoa

Mentre lo spaghetti western comincia ad agonizzare, il prode Corbucci pensa bene di riciclare la storia di Bonnie e Clyde fra cavalli e cinturoni. La sceneggiatura non curatissima, che alterna momenti felici a volgarità gratuite, sembra scritta per Milian che ha modo di liberare tutta la sua forza espressiva, trascinandosi dietro anche la George. La vicenda si lascia seguire per un'ora, poi la mancanza di idee prende il sopravvento. Il livello complessivo non è eccelso, ma alcune peculiarità potrebbero rendere interessante la visione agli appassionati.
MEMORABILE: Il matrimonio; Il ricevimento.

Lythops 23/11/17 18:09 - 975 commenti

I gusti di Lythops

Er monnezza nel vecchio (?) West. Tipico prodotto Anni '70 diretto dall'allora iperprolifico Corbucci che cerca di rivitalizzare un genere ormai al tramonto. Nient'altro si rileva salvo lo sfruttamento di un attore come Savalas, che aveva conosciuto tempi e film sicuramente migliori. Tra noia e luoghi comuni a non finire si salvano le musiche di Morricone, come sempre.

Puppigallo 10/10/18 19:46 - 4523 commenti

I gusti di Puppigallo

Unico motivo di interesse di questa pellicola, decisamente mediocre, è dato da Milian e dalla sua capacità di tirar fuori qualcosa di attoricamente buono persino da un simile personaggio. Il resto è poco più di una farsa piuttosto volgare, zeppa di personaggi abbastanza insignificanti; e con una partner del protagonista, che si limita ad appoggiarsi a lui, limitandosi a tacere, sbraitare, o pendere dalle sue labbra; cosa dovuta anche a un copione, che certo non l'agevola.
MEMORABILE: La metress, interessata alla ragazza, che però considera troppo poco prosperosa "Ma sì, ho un cliente a cui piacciono le ossa".
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Homevideo Patrick78 • 29/05/09 10:49
    Magazziniere - 546 interventi
    Disponibile in DVD sul mercato FRANCESE con audio in italiano in mono 2.0.Non moltissimi gli extra ma è già tanto l'uscita sul mercato...Titolo francese:FAR WEST STORY.
  • Discussione Matalo! • 17/10/09 19:10
    Call center Davinotti - 620 interventi
    http://www.youtube.com/watch?v=Hbu43mx83Vg


    trailer ammerrecano

    http://www.youtube.com/watch?v=8sZsn4wrq-0


    titoli (in ammerrecano)
    Ultima modifica: 17/10/09 19:11 da Matalo!
  • Discussione Zender • 18/10/09 10:39
    Consigliere - 43741 interventi
    Inseriti in scheda, grazie Matalo!
  • Homevideo Mirrrko • 10/06/12 14:38
    Galoppino - 145 interventi
    DVD distribuito nelle edicole dalla HOBBY & WORK nel 2008.
    Ma io non l'ho visto, dal sito "Videoarcheologia":
    Formato: 1.85:1
    Extra: nessuno
    durata: 93'40"
    in copertina sono riportati 95'


    Ho invece il dvd della francese WILD SIDE, uscito nel 2009, in versione restaurata.
    Formato: 2.35:1
    Lingue: italiano e francese
    Extra: Presentazione del Film, ritratto di Sergio Corbucci e galleria fotografica
    Durata: 93'34"
  • Musiche Lucius • 3/04/17 10:16
    Scrivano - 8308 interventi
    Direttamente dalla prestigiosa collezione Lucius, il 45 giri originale:

    Ultima modifica: 3/04/17 14:00 da Zender