La bambola assassina

Media utenti
Titolo originale: Child's Play
Anno: 2019
Genere: horror (colore)
Note: Remake di "La bambola assassina" (1988). Mark Hamill è la voce di Chucky nella versione originale.
Numero commenti presenti: 14

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 19/06/19 DAL BENEMERITO DIGITAL
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Digital 19/06/19 22:24 - 1122 commenti

I gusti di Digital

Godibilissimo remake. Il mix di commedia nera e horror funziona perfettamente garantendo sicuro intrattenimento: si ride spesso, ma si resta anche piacevolmente colpiti dalla parte prettamente sanguinaria tra coltellate, corpi maciullati da motoseghe e letali tosaerba. Il caro, vecchio Chucky non è più una semplice bambola di pezza ma è stato attualizzato alle recenti tecnologie, il che lo rende moderno, pur se un tantino più ridicolo. Cast funzionale con menzione d’onore per il giovane Bateman; simpatico Henry, pura tappezzeria la Plaza.

Giapo 24/06/19 10:04 - 232 commenti

I gusti di Giapo

Il remake attualizza in maniera brillante il concetto della bambola invasata, ironizzando sulla dipendenza umana da una tecnologia che a volte dimentichiamo essere non intelligente. Il film nella prima parte, dove un sottile humor nero offre spunti di divertimento più che di paura, è godibile. Verso il finale però scade parecchio, affidandosi ai soliti cliché di genere e diventando poco credibile (le imprese della bambola sfidano letteralmente le leggi fisiche). Peccato. Nel complesso comunque apprezzabile.

Gestarsh99 2/07/19 16:50 - 1335 commenti

I gusti di Gestarsh99

Il lentigginoso bambolotto fulvocrinìto nato dal breviario vuduista di Don Mancini si robotizza asimovianamente, mettendosi al passo coi tempi del wi-fi e dell'intelligenza artificiale avanzata. In tutta franchezza, il nuovo piccoletto ha una personalità molto meno compatta e delineata di quella del vecchio fratellino meccanico, tentennante fra semplice emulazione comportamentale, captatio benevolentiae difensivo-aggressiva e proterva insurrezione omicida, ma la forte componente ironizzante e cinefila acclusa all'horror sanguigrondante fa da bevanda gassata perfetta alla spanciata di Pringles.
MEMORABILE: Il pacco regalo "artigianale" col viso scuoiato alla Leatherface-maniera...

Cotola 4/07/19 13:02 - 7622 commenti

I gusti di Cotola

Buon remake del film di Holland: ovviamente a trent'anni di distanza dal prototipo bisognava innovare e lo script ci riesce abbastanza bene regalando allo spettatore un Chucky 2.0 abbastanza riuscito e scatenato. Narrativamente parlando non ci sono grandi novità: l'andamento e gli snodi narrativi sono quelli che, più o meno, ci si aspetta da un film del genere. Il ritmo è buono, i momenti divertenti non mancano e c'è anche tanto gustoso, abbondante e "sano" splatter. Un piacevole pop-corn movie.

Herrkinski 12/09/19 03:36 - 5292 commenti

I gusti di Herrkinski

Un reboot riuscito che rimodella il bambolotto assassino (con l'aiuto della CGI) e modernizza il plot facendolo ruotare attorno alle nuove tecnologie; l'escamotage è ben studiato e - a patto di sospendere l'incredulità - risulta efficace e fornisce alcune soluzioni innovative, specialmente nella spassosa parte finale. Anche sul versante splatter non ci si lamenta e il tentativo di dare più sfaccettature a Chucky (all'inizio avrebbe tutto sommato buone intenzioni) suscita qualche emozione nello spettatore; diverso dall'originale ma ben fatto.

Anthonyvm 7/07/19 00:10 - 2131 commenti

I gusti di Anthonyvm

Simpatica variazione sul tema, esattamente ciò che ci si aspetta da un reboot: soggetto simile, modernizzazione di tutto il contesto. In questo caso abbiamo la (non originalissima) rivolta di un'intelligenza artificiale di cui Chucky è il guscio. Il sovrannaturale è bandito, ma il plot resta risaputo. Comunque è da lodare la scelta di scansare toni cupi e seriosi, abbandonandosi a un succulento gusto camp che richiama l'horror anni '80 (citazioni comprese). Non spaventa, ma con un po' di gore e di battutine sa divertire. Azzeccato il finale.
MEMORABILE: La canzone di Buddi, dannatamente orecchiabile; La "vendetta" del tecnico vietnamita; L'omicidio in giardino; La sega circolare; Il finale al negozio.

Ryo 19/07/19 00:41 - 2169 commenti

I gusti di Ryo

Remake/reboot che mantiene il soggetto del film originale ma lo rende contemporaneo e tecnologico. Sebbene possa far sorridere ai giorni nostri una trama come questa (non che l'originale avesse sul serio terrorizzato, all'epoca), i messaggi e le critiche che sono celati dietro a una sceneggiatura apparentemente superficiale. La critica feroce al consumismo tecnologico (smartphone che hanno sostituito i giocattoli dei bambini) è palese. Così come il messaggio che la cattiveria non è un'indole ma la conseguenza di insegnamenti sbagliati.

Taxius 7/11/19 11:58 - 1651 commenti

I gusti di Taxius

Ottimo remake di Lars Kievberg che aggiorna e rinnova completamente la figura della bambola assassina più famosa del cinema. Il nuovo Chucky è una bambola digitale che si connette con le app del telefono e che nulla ha a che fare con anime reincarnate o il sovrannaturale. La cosa che si apprezza di più del film è proprio questa nuova rilettura, che va oltre il semplice remake. La regia è ottima in quanto riesce a mescolare scene molto inquietanti ad altre splatter e, come se non bastasse, il film è farcito di un divertentissimo humor nero.

Pumpkh75 25/03/20 13:22 - 1336 commenti

I gusti di Pumpkh75

Il vecchio Chucky non si batte (a questo nuovo, che ricorda un po' i Thunderbirds, ci si abitua con affettuosa difficoltà), eppure l’opposizione frontale tra questa trista epoca vituperata da intelligenze (?) artificiali e interconnessioni esasperate e l’aria eighties mutata in nuovo gotico lascia quasi stupefatti, corroborata da eccessi sanguinolenti certamente graditi e impennate di talento che spesso non accompagni alla parola remake. Gli attori non lasciano traccia, quella che invece percorre impavido il bravo Klevberg. Rigenerato.

Gugly 28/02/20 10:07 - 1016 commenti

I gusti di Gugly

Il reboot della celebre saga postula un assioma quasi filosofico, ovvero un robot programmato (per vendetta, forse non a caso da un orientale) per prendere sul serio ogni affermazione con esiti imprevedibili (siamo quasi dalle parti di Pirandello); detto questo, al netto della sospensione dell'incredulità per tutto quello che la bambola sa fare, i momenti splatter sono gustosi (si tifa contro il vicino guardone) ed è azzeccata la descrizione delle app che guidano autonomamente l'auto ma non ti salvano dalla solitudine.
MEMORABILE: L'incredibile manfrina del "pacco regalo" finito alla vicina...

Daniela 5/02/20 00:48 - 9642 commenti

I gusti di Daniela

E' sempre molto brutto, tanto che non si comprende chi mai potrebbe acquistare un simile mostro, però questa volta non si tratta della reincarnazione di un criminale bastardo: il povero Chucky si comporta male per una manomissione del suo software che, privandolo dei freni inibitori, l'ha reso disponibile a mettere in atto i cattivi propositi del suo amichetto umano. Reboot "giustificazionalista" di discreta fattura pervaso da una salutare vena ironica ma anche con troppi stereotipi mutuati dall'imperversante format dell'horror adolescenziale, nonché con troppe incongruenze.

Piero68 9/03/20 14:29 - 2781 commenti

I gusti di Piero68

Remake del famoso horror degli anni 80. E a dire il vero sostituire la possessione demoniaca con la tecnologia sembra essere una scelta vincente. Poi però, se si riflette un paio di minuti, si capisce che sceneggiatore e regista forzano la mano. E di parecchio pure. Se nell'originale la forza di Chucky era giustificabile con la possessione, qui risulta difficile credere che un bambolotto di plastica possa avere la forza per fare quello che fa. A parte questo, però. bisogna riconoscere la buona fattura e l'ottima fotografia a supporto. Da vedere.

Jdelarge 20/03/20 16:44 - 886 commenti

I gusti di Jdelarge

Buon film diretto da Lars Klevberg, il quale rende attuale la diabolica bambola assassina immergendola nella dimensione tecnologica odierna, fatta di dispositivi in grado di controllare la vita umana in molti, troppi, aspetti. Il film è ben realizzato e si avvale di una fotografia di alto livello che con i suoi colori strizza l'occhio all'horror tipico degli anni ottanta. Un po' raffazzonato in alcuni punti, ma intrattiene egregiamente.

Puppigallo 18/05/20 14:10 - 4525 commenti

I gusti di Puppigallo

La tecnologia viene in soccorso di Bimbobello (Buddy) e, soprattutto, di questo remake aggiornato, che altrimenti non avrebbe un perché. Ed è proprio la nuova tecnoversione non posseduta di Chucky (che prende tutto ciò che sente “leggermente” troppo alla lettera) a permettere alla pellicola di prendere almeno strade diverse nella seconda parte, per quanto riguarda i metodi di uccisione. Gli attori sono potabili e i dialoghi persino sopportabili. Ma alla fine ci si rende conto che non va comunque al di là del vedibile.
MEMORABILE: “E’ ora di aprirti, vediamo che c’è lì dentro”; “Se non ci lascian giocare, tutti dovrò eliminare”; Parrucchino al volo per nano da giardino.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.