LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Copiare i grandi successi americani è sempre stata una prerogativa dei nostri registi “di genere”, ma rifare con quattro lire LO SQUALO sembrava davvero una sfida pazzesca. Invece ecco il prode Enzo G. Castellari confezionare la sua personale versione del successo di Spielberg. I limiti del budget sono evidenti, va detto, e così questo squalo preistorico (megalodon) presenta caratteristiche peculiari: innanzitutto predilige staccare le gambe (il corpo pare secondario), poi si presenta alle future vittime quasi sempre nella stessa posizione: la testa fuori e la bocca spalancata in bella mostra; se è immerso...Leggi tutto spara colpi di coda capaci di proiettare barche e surf in aria per tre metri, inoltre spesso ruggisce come un leone (specie nel finale) e si muove sott'acqua come uno stoccafisso. Detta così L’ULTIMO SQUALO parrebbe sembrare la classica imitazione povera all'italiana e invece no: il film ha incassato cifre inverosimili persino in America (costringendo i produttori dello SQUALO “vero” a denunciare Castellari e soci per plagio) stupendo tutti; e in effetti l'opera di Castellari possiede un fascino inspiegabile, forse proprio dovuto alle notevoli differenze col modello americano. Non ci sono qui le solite grida, le prediche, gli strepiti, le lacrime... è tutto molto più essenziale, quasi più realistico (si fa per dire, è ovvio, visto che il bestione tira sott'acqua persino un elicottero!): James Franciscus e Vic Morrow sono davvero in parte e se si riesce a passare sopra a incongruenze e ingenuità anche macroscopiche ci si può divertire. Ottime le musiche e il tipico giro di note d'atmosfera.
Marcel M.J. Davinotti jr.
Chiudi
TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Puppigallo 22/12/06 10:43 - 4765 commenti

I gusti di Puppigallo

Agosto, Riviera Ligure, cinema all'aperto. E' lì che assieme a un gruppetto di babyamici vidi, entrando nonostante il divieto ai 14, questo film. E mi divertii non poco a seguire le peripezie del megalodon, mega squalo preistorico ruggente lungo 15 metri (esistito veramente, anche se dubito ruggisse) intento a tritare persone e cose. Così esagerato e ingenuo da risultare a tratti godibile, anche se il collage tra squalo meccanico, squali veri e un modellino che morde la rete sott'acqua sa molto di minestrone, spesso non ben amalgamato, ficcato un po' a forza in gola agli spettatori.
MEMORABILE: L'uomo sulla barca sparato in aria come un missile dallo squalo.

Undying 9/09/07 20:39 - 3816 commenti

I gusti di Undying

L'Universal Pictures ebbe il suo bel daffare, tanto da causare una serie di grane legali al bravissimo Castellari: questo film, sceneggiato - a dire di Sacchetti, inizialmente coinvolto nello script - da Mannino e prodotto da Tucci per conto di Amati, ripropone tal quale la vicenda del celebre film di Spielberg, rinforzandola con effetti gore di altissima qualità (a dispetto del budget) e con una splendida colonna sonora. Il successo di pubblico non si fa attendere, garantito dall'ottima regia e dalle convincenti interpretazioni. Vivace.
MEMORABILE: L'uomo dimezzato dallo squalo, mentre pende da una corda affisso ad un elicottero di salvataggio.

Stubby 16/09/07 01:01 - 1147 commenti

I gusti di Stubby

Un pochino lento fino ad arrivare all'ultima mezz'ora, dove finalmente si ha del movimento. All'inizio le riprese sott'acqua durante le fasi thriller non sono neanche sottolineate da musiche (eseguite dai fratelli De Angelis). Che dire: i modellini si vedono così come i manichini, comunque il buon Castellari ce l'ha messa tutta. Mi sento di salvarlo in calcio d'angolo: per lo meno merita una visione. Certo che lo squalo di Spielberg è tutt'altra cosa. Piccola parte per il grande Romano Puppo.

Lovejoy 12/12/07 17:44 - 1824 commenti

I gusti di Lovejoy

Divertente questa simpatica versione nostrana dello Squalo di Spielberg. La confezione è più che accettabile nonostante diverse imprecisioni e gravi errori di logica (tra i primi lo squalo cambia più volte taglia e specie; tra i secondi la telecamera dietro la pinna dello squalo durante la regata) e il ritmo discreto. Franciscus e Morrow sono bravi e spiccano sul resto del cast. Bella la colonna sonora.

Ciavazzaro 7/04/08 14:38 - 4770 commenti

I gusti di Ciavazzaro

Buon film appartenente al filone degli squali assassini inauguarato da Lo Squalo (tra l'altro io non ho trovato il film così copiato da quest'ultimo: anzi, sviluppa in modo più che originale la storia). Memorabile il cronista appeso all'aereo al quale vengono tranciate di netto le gambe. Grande professionalità degli attori, ottime anche le musiche. Da vedere.

Hackett 27/07/08 11:37 - 1818 commenti

I gusti di Hackett

Buon film del bravo Castellari che, tecnicamente dotatissimo, si spinge sempre più verso lo stile degli action americani. La storia non si discosta dal famoso capostipite spilberghiano, ma il regista riesce a confezionare un prodotto gradevole che tiene alta la tensione, senza mai eccedere nell'effetto gore (cosa che Castellari non ama). Grazie ad un pugno di buoni attori, aggiunto a qualche effetto speciale artigianale ma furbo, ci regala una pellicola incalzante e gustosa. Da riscoprire.
MEMORABILE: Lo squalo bianco che trascina con se un elicottero.

Deepred89 2/02/09 22:01 - 3458 commenti

I gusti di Deepred89

Godibile clone italiano del film di Spielberg. Ottima come sempre la regia di Castellari, bravi gli attori e belle le musiche dei fratelli De Angelis (a partire dal tema dei titoli di testa). Un po' casarecci gli effetti speciali, ma il film nel complesso funziona e diverte.

Patrick78 1/02/09 16:46 - 357 commenti

I gusti di Patrick78

Castellari si conferma il più yankee dei registi nostrani e realizza questo gustoso ripoff del famosissimo Jaws. Un film per nulla scontato e sorretto dalla presenza impagabile dell'eterno Vic Morrow, che nel ruolo "fotocopia" avuto da Robert Shaw nel capolavoro di Spielberg, ci regala una delle sue ultime interpretazioni da grandissimo attore quale è stato. Non mancano certe cadute di stile come ad esempio i movimenti sott'acqua un po'imbalsamati dello squalo, però in definitiva il film risulta più che godibile e molto coinvolgente. Promosso.
MEMORABILE: Lo squalo che mangia l'uomo appeso all'elicottero.

Daidae 24/03/09 23:56 - 2891 commenti

I gusti di Daidae

Si tratta di una ovvia scopiazzatura del più famoso squalo hollywoodiano. Ma non aspettatevi un brutto film: l'azione c'è, qualche esagerazione anche (lo squalo che trascina in acqua un elicottero!) ma è divertente e ci sono parecchie scene "forti" (uomini dimezzati...). Solito cast di fedeli di Castellari: Prete, Romano Puppo, Massimo Vanni e Enio Girolami che affiancano Morrow, Sinclair e Franciscus.
MEMORABILE: Il biondo che vola dalla barca; I due dimezzati.

Matalo! 3/06/09 10:06 - 1371 commenti

I gusti di Matalo!

Castellari potrà avere tutto il mestiere che vuole ma siamo in un plagio; e il fatto che la Universal si sia mossa solo perché questo guadagnava di più non toglie che sempre 'na copiatura è. Poi ci si può divertire a vedere questi plagi, per le varianti che offrono rispetto all'originale (talvolta migiori). Ma Castellari, qui, riproduce due cloni di Scheider e Shaw senza troppa fantasia. Lo squalo, causa dei guasti, mostra solo le fauci e ruggisce. Inoltre è un elicotterofago.

James Franciscus HA RECITATO ANCHE IN...

Brainiac 8/06/09 09:42 - 1083 commenti

I gusti di Brainiac

È facile immaginare cosa abbiano pensato i produttori italiani dopo aver visto un film di successo in cui "il mostro" (Lo squalo di Spielberg) non si vede per tutto il primo tempo: "Soldi!!!". Se le visioni centellinate dell'originale creavano una tensione insostenibile proprio in virtù della credibilità delle suddette apparizioni (merito degli Fx), lo stesso non si può dire dell'emulo italico. Risultano infatti troppe le discrepanze fra le inquadrature di repertorio, in piscina e quelle con l'imbolsita sagoma. Squalo che ruggisce non morde. (**).

Trivex 16/04/10 23:42 - 1607 commenti

I gusti di Trivex

Premessa: ritengo questo predatore legittimato ad attaccare un uomo che nuota nel suo elemento. Ipocrita, qualunquista, etc. No, solo razionale. Se attaccato l'uomo reagisce e può ucciderlo. Bene, il film è tosto, come uno spaghetti western, qui abbiamo Lo squalo italiano. È più violento, esagerato (il muso del pescecane che emerge dall'acqua, vero.. ma poi urla!). Spacca le reti antisqualo (in realtà questi poveri pesci rimangono intrappolati e muoiono) e minacciosamente si accinge a compiere il misfatto. Non utile ecologicamente parlando, ma.. è solo un film!

Herrkinski 24/10/09 18:56 - 6277 commenti

I gusti di Herrkinski

Castellari ha sicuramente diretto un pugno di pellicole meritevoli di nota. Tra queste si situa pure questo spin-off de Lo Squalo, che vanta un cast poco altisonante ma comunque dignitoso, SPFX caserecci ma funzionali, una buona fotografia e una regia solida. La sceneggiatura è veramente scontata e ridotta all'osso, ma il film è sostenuto da una buona dose di azione, da qualche gradito accenno splatter e da almeno un paio di scene memorabili. Nel complesso non un capolavoro, ma sicuramente fa ancora la sua bella figura nel filone. **1/2
MEMORABILE: Il tizio scaraventato in aria come un birillo; l'altro segato in due davanti agli occhi dei sopravvissuti; l'elicottero trascinato in acqua!

Febriz 19/11/09 11:48 - 23 commenti

I gusti di Febriz

Davvero un buon film, anche se ricalca nel modo più palese Lo squalo di Spielberg... Anche gli attori sono simili! Però il film scorre e nonostante qualche ruggito (?) dello squalo che esce dall'acqua in maniera anomala (dritto e non dal fianco come avviene in realtà) vale la pena di guardare e riguardare...

Galbo 21/11/09 07:51 - 11769 commenti

I gusti di Galbo

Versione italica delle avventure del predatore marino sull'ovvia scia del capolavoro di Steven Spielberg. Naturalmente realizzato con meno mezzi rispetto all'illustre predecessore, il film di Castellari soffre di questa evidente limitazione ma il regista fa quello che può e il film nel suo complesso è discreto.

Nando 4/11/10 00:23 - 3599 commenti

I gusti di Nando

Più che un remake una quasi copia del celeberrimo film di Spielberg, realizzato con budget minore ma professionalmente ed artigianalmente impeccabile. Certo le similitudini sono evidenti, ma la maestria di Castellari è stata quella di inserire qualche efferatezza sanguinolenta (vedi gambe tranciate) che non guasta.

Buiomega71 7/02/11 18:21 - 2528 commenti

I gusti di Buiomega71

Ottimo "shark attack" dello zio Enzo, emozionante e che si beve di un fiato. Più che al modello spielberghiano, ho trovato analogie più con il suo sequel. La scena dell'elicottero, ad esempio, è presa di peso dal film di Szwarc. I mezzi sono quelli che sono, ma nonostante tutto lo squalone fa il suo effetto e gli attacchi sono ben girati, in puro Castellari style. Buone le musiche dei fratelli De Angelis (come sempre). L'attacco alla ragazza, poi, è da antologia. Da solo straccia tutti gli shark movie della Nu Image.
MEMORABILE: Il finale, vedere per credere!

Werebadger 18/09/11 15:41 - 270 commenti

I gusti di Werebadger

Pur con tutti i suoi difetti resta il clone del cult di Spielberg più riuscito; gli spezzoni documentaristici che rimpiazzano lo squalo finto (cosa che non ho mai potuto sopportare nei film sugli squali), il testone che esce dall'acqua (più simile ad un uovo di Pasqua che ad uno squalo), lo squaletto di gomma e qualche assurdità nella sceneggiatura (la tana dello squalo!) vengono compensati da una buona recitazione, molta suspence ed SFX splatter efficaci. Ottimi i due protagonisti (Franciscus e Morrow, entrambi purtroppo prematuramente scomparsi).
MEMORABILE: Il signor Wells e il cameraman, segati in due come bastoncini Findus; lo squalo che ammucchia le rocce davanti all'entrata della caverna; il finale.

Rambo90 18/10/11 00:15 - 6952 commenti

I gusti di Rambo90

Non è malaccio, anche se pieno dei difetti tipici dei film italiani di genere (squalo spesso palesemente finto, dialoghi ingenui...) e con alcune assurdità che però lo rendono simpatico (il ruggito dello squalo!). Castellari sa indubbiamente come mantenere il ritmo alto confezionando un film vedibile pur senza un budget elevato. Bravi Franciscus e Morrow (il secondo in una parte che ricalca palesemente Shaw nello Squalo), buona la colonna sonora dei De Angelis.
MEMORABILE: La morte di Wells.

Piero68 7/12/11 08:48 - 2851 commenti

I gusti di Piero68

Che ci sia molto mestiere da parte di Castellari nel sopperire con la tecnica alla mancanza di budget in questa copia pedissequa de Lo squalo di Spielberg è innegabile. Ma da qui a innalzarlo a capolavoro da “arrangio” del cinema italiano ne corre. Inoltre le troppe ingenuità (il ruggito dello squalo e le riprese documentaristiche che a volte non riguardano nemmeno un "bianco") e gli evidenti limiti in fatto di effetti lo rendono a tratti ridicolo. Qualche discreta scena splatter e una buona regia ne fanno comunque un film guardabile (ma una sola volta).

Enzo G. Castellari HA DIRETTO ANCHE...

Rigoletto 12/09/12 17:23 - 1697 commenti

I gusti di Rigoletto

Costruito ricalcando la struttura e, parzialmente, la sceneggiatura del capolavoro di Spielberg gode anche del minutaggio giusto da renderlo sopportabile, odorando ancora dei magnifici anni '70. Intendiamoci, niente a che vedere con il capostipite, ma decisamente superiore al terzo e al quarto capitolo ufficiali. Tutto sommato la scelta di attori poco famosi non nuoce alla pellicola, malgrado alcune scene i cui effetti speciali sono platealmente artigianali, ma accettabili in una produzione che non disponeva, forse, di mezzi eclatanti. ***

Disorder 29/09/12 14:49 - 1414 commenti

I gusti di Disorder

Prodotto di genere sicuramente ben girato ma che ho trovato oltremodo noioso. Le gesta di questo gigantesco squalo preistorico, super-aggressivo e dall'appetito insaziabile (verso la fine si mangia pure un pontile di legno) sono troppo prevedibili. C'è poca vera tensione, i continui attacchi vengono presto alla noia. Soprassediamo poi sugli ovvi ripescaggi dagli "squali" ufficiali. Certo, film del genere oggi li fa solo la Asylum con risultati ben peggiori. Sufficiente, non di più.
MEMORABILE: L'attacco dello squalo all'elicottero, per quanto rasenti il trash, è davvero memorabile.

Dusso 1/03/14 11:57 - 1548 commenti

I gusti di Dusso

Castellari riesce bene a rendere l'atmosfera (finto)americana e a creare momenti di tensione (i proposito ottime le musiche dei De Angelis, specie inizialmente). Peccato per le riprese dello squalo prese da altre parti (e molto abusate) e per qualche riconoscibile modellino. Nel complesso un'imitazione che non mi è dispiaciuta, tenendo conto del budget molto ridotto. Bene i protagonisti pricipali, meno i giovani.

Pinhead80 9/05/14 18:50 - 4198 commenti

I gusti di Pinhead80

Provare a fare un film sullo squalo con pochi soldi a disposizione non era cosa semplice, ma Castellari riesce a imbastire un'opera dignitosa e anche abbastanza godibile. La trama è veramente inflazionata, ma è interessante vedere come il regista riesca a districarsi nel rendere al meglio le scene d'azione. Uno degli ultimi guizzi del regista romano.

Homesick 16/01/15 16:28 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

All'interno della piramide ecologica lo squalo compie il suo dovere di superpredatore, ma al cinema viene fatto passare per una sorta di serial killer assetato di sangue che gli uomini devono distruggere... Al di là di questo assunto tutt'altro che animalista, Castellari ricalca la trama del successo di Spielberg e imita il taglio americano, non deludendo tuttavia i propri estimatori, che ne apprezzeranno di nuovo l'italiana artigianalità della regia asciutta, l'assenza di inutile retorica nei dialoghi e l'abile tecnica nelle riprese subacquee.
MEMORABILE: Lo squalo che azzanna la gamba di Stefania Girolami, figlia del regista.

Taxius 23/06/15 21:12 - 1651 commenti

I gusti di Taxius

Praticamente il remake italiano del famosissimo "Squalo" di Spielberg e Castellari con un budget infinitamente inferiore riesce a girare un film più che dignitoso, sicuramente superiore ai vari sequel del film originale. Gli effetti speciali, per quanto riguarda il mostro, sono quelli che sono, filmati di squali veri (sempre diversi e di varie dimensioni) e la testa di un animatronix rotto; le varie amputazioni e distruzioni sono realizzate molto bene. Spielberg a parità di budget non si sarebbe avvicinato a questo livello.
MEMORABILE: L'attacco, molto trash, all'elicottero.

Minitina80 29/08/15 16:31 - 2660 commenti

I gusti di Minitina80

Non brilla per originalità e le similitudini con l’omologo d’oltreoceano sfiorano in alcuni casi il plagio. Gli stessi personaggi sono ricalcati fedelmente, dal politico testardo ai ragazzi che nonostante il rischio si avventurano ingenuamente in mare aperto. Malgrado questo aspetto e qualche dettaglio tra il pacchiano e l’inverosimile, gli amanti del cinema di genere possono trovare un flebile interesse, nel guardarlo.
MEMORABILE: Lo squalo che ruggisce!

Myvincent 7/08/16 09:58 - 3051 commenti

I gusti di Myvincent

Il buono del film è la sua fattura artigianale con lo sforzo di farne un prodotto "internazionale", il peccato veniale è la solita sceneggiatura che fa risaltare la natura rapace dell'essere umano. Fra candidature politiche, gare di windsurf e vecchie Cassandre, si consuma quest'ennesimo minestrone riscaldato che, però, complessivamente, come spesso succede con Castellari, alla fine si lascia guardare.
MEMORABILE: La recitazione degna di Anna Magnani di Micaela Pignatelli...

Anthonyvm 21/03/18 02:12 - 3398 commenti

I gusti di Anthonyvm

Copia in carta carbone del capolavoro di Spielberg, ma realizzato con meno soldi e con quello spirito un po' "alla carlona" tipico dei B-movie italiani. Non si discute, tuttavia, la grande regia di Castellari, che in almeno un paio di sequenze riesce a ottenere un'ottima suspense, forse non degna dell'ispiratore, ma senz'altro superiore a qualsiasi sequel ufficiale dello Squalo. Gli effetti speciali sono poveri, ma c'è di peggio in giro. Il cast internazionale è centrato, specialmente Vic Morrow come clone di Quint. Divertente, dinamico, da vedere.
MEMORABILE: La sequenza iniziale del windsurfer che si ritrova un preoccupante segno di morso sulla sua tavola, poco prima di essere attaccato.

Jurgen77 14/10/16 11:37 - 630 commenti

I gusti di Jurgen77

Ennesima scopiazzatura italica del celebre film di Spielberg. I mezzi, come di consueto in questi film, sono pochi, ma Castellari, vecchio volpone del cinema d'azione, salva il salvabile e il film risulta nel complesso godibile. Livello di tensione buono e anche le riprese acquatiche sono gradevoli. Evidente la povertà del mezzo "animatronico" utilizzato, che si cerca ti tenere nascosto il più possibile..

NELLO STESSO GENERE PUOI TROVARE ANCHE...

Gabigol 12/03/17 09:02 - 459 commenti

I gusti di Gabigol

Se Spielberg con Lo squalo poteva vantare un budget di tutto rispetto, Castellari segue il detto "fare di necessità virtù" e gira con quello che ha a disposizione. La pellicola si priva di ogni spunto di critica e pigia l'acceleratore su un apprezzabile ritmo e tanta buona volontà nell'offrire la violenza richiesta. Alcune sequenze, come quella dell'elicottero, sono indovinate; altre scene tradiscono l'immobilità totale dello squalo e, di riflesso, la mancanza di mezzi. Visione poco originale e comunque gradevole nella sua semplicità.
MEMORABILE: Lo squalo che seppellisce i sommozzatori nella caverna prendendo a testate la parete rocciosa per far cadere i massi.

Cotola 2/08/18 22:47 - 8190 commenti

I gusti di Cotola

Versione povera del capolavoro spielberghiano. La dimostrazione che anche senza soldi, con mestiere ed un po' di ingegno è possibile fare dei film più che dignitosi: una volta eravamo maestri in questo. La discreta riuscita del film è dovuta alla bravura di Castellari che sa cavare il meglio dal poco che ha. Buona anche la colonna sonora dei f.lli De Angelis. Poi ovviamente le differenze ci sono (gli effetti speciali e lo squalo fanno spesso tenerezza), ma non è il caso di fare confronti impossibili.

Pessoa 10/02/19 23:16 - 1879 commenti

I gusti di Pessoa

Benché la sua genesi lo accomuni giocoforza al film di Spielberg, tanto da indurre la Universal a fargli causa per plagio (e a vincerla), il film di Castellari mantiene una sua personalità in cui si riconosce il valore del nostro cinema di genere. La storia tiene e il ritmo non cala quasi mai, grazie anche a una buona performance del cast. Discorso a parte per la sceneggiatura, punto dolente di tanto cinema B di casa nostra, che bada più alla forma che alla sostanza, lasciando i personaggi in balia di loro stessi. Guardabile, ma niente di che.

Markus 20/08/20 12:31 - 3467 commenti

I gusti di Markus

La versione italica del capolavoro spielberghiano è indubbiamente tra le più riuscite. Con pochi soldi e mestiere Castellari confeziona un cinema bis di discreta fattura che ricalca, almeno sul fronte commerciale della questione, le fattezze de Lo squalo (vista la componente giovanilistica, strizzando più l'occhio al secondo capitolo). Buon ritmo, bei volti d'antan, doppiaggio perfetto e qualche scena allora di buon effetto riescono a portare a casa un lavoro ben fatto. Un B-movie che in fondo ci piace.

Nick franc 1/10/21 23:09 - 204 commenti

I gusti di Nick franc

Divertente film nato sulla scia del capolavoro di Spielberg. La storia non è niente di originale, i personaggi stereotipati ma Castellari dirige con il consueto senso del ritmo e l'abituale perizia tecnica; le scene d'azione sono ben girate, nonostante l'abuso del ralenti. Lo squalo, il cui modello è molto bello ma praticamente immobile, dimostra una intelligenza e una forza fuori dal comune (ostruisce ingressi di grotte, distrugge moli con irrisoria facilità e trascina elicotteri in mare). Belle musiche dei De Angelis. Onesto cinema d'intrattenimento che mantiene ciò che promette.
MEMORABILE: Sinclair appeso all'elicottero mangiato al volo dallo squalo; Il gruppo di persone assediato sul molo alla deriva.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Piero68 • 7/12/11 09:19
    Compilatore d’emergenza - 237 interventi
    Zender ebbe a dire:
    Non mettevo certo in dubbio le parole di Sacchetti, però mi piacerebbe sapere in base a cosa si può intentare una causa simile. Voglio dire: ci sono miliardi di film molto più derivativi di questo squalo rispetto al loro modello e nessuno ha mai fatto niente. Cos'è che apparenta tanto i due film? Il fatto che in entrambi ci sia uno squalo? O un cacciatore di squali? Ripeto, lo squalo 2 avrebbe molto più da pretendere, rispetto al prototipo spielberghiano. Mah.

    Semplicemente lo squalo 2 è prodotto dagli stessi de Lo squalo di Spielberg ergo avevano tutte le autorizzazioni per farne il seguito. Compreso lo sfruttamento intellettuale del soggetto e/o dell'idea. Insomma è tutta una questione di diritti: se li paghi ok se no ti fanno causa per plagio. Perchè non contro altri?? Semplice! Perchè gli altri non hanno avuto il successo de L'Ultimo squalo.
    Bisogna considerare che dagli anni 50 e fino agli anni 80 ed in parte 90 il cinema Italiano era l'unico controaltare (o concorrenza se vogliamo) allo strapotere Hollywoodiano. Batteva persino le produzioni British e Francesi. Cinecittà, che oggi per molti è solo un quartiere di Roma, negli anni d'oro era il cuore del cinema europeo. E' ovvio che gli americani temessero più noi e facessero di tutto per mettere i bastoni tra le ruote
  • Discussione Zender • 7/12/11 18:46
    Consigliere - 45275 interventi
    Non intendevo quello che hai scritto, Piero, mi sono spiegato male. Intendevo dire che L'ultimo squalo assomiglia secondo me molto di più allo Squalo 2 che allo Squalo 1. La parentela è molto più immediata. Si legge ovunque che l'ultimo squalo è una copia dello squalo spielberghiano, mentre per me è molto più simile al sequel (che con la sua gara di surf ha fatto da apripista a centinaia di imitazioni)... Il plagio non mi parrebbe più evidente che in altre occasioni comunque. Dove starebbe tutto sto plagio? Mah. Quanto agli incassi non saprei, anche in 3 giorni puoi incassare un bel po', se parti alla grande (ammesso che la notizia dei tre giorni sia vera).
  • Discussione Buiomega71 • 8/12/11 02:13
    Pianificazione e progetti - 23507 interventi
    Sono d'accordo Zender(una volta tanto), anche per me L'ultimo squalo e molto più somigliante allo Squalo 2 che non al capostipite spielberghiano.

    Anche se, con le gare di barche a vela, ci è arrivato prima Tentacoli.
  • Homevideo Xtron • 9/05/12 20:27
    Servizio caffè - 1937 interventi
    Il dvd Nextvideo ha una durata di 1h23m44s

    Ultima modifica: 10/05/12 08:35 da Zender
  • Curiosità Schramm • 21/07/12 01:48
    Controllo di gestione - 7091 interventi
    nelle sale di Milano, agli spettatori dell'ultimo spettacolo venivano offerti doni della WINDITALIA, la ditta che mise a disposizione i windsurf del film

    (fonte: flano d'epoca del Corriere della Sera)
  • Curiosità Zender • 13/04/13 18:25
    Consigliere - 45275 interventi
    Dalla collezione "Sorprese d'epoca Zender" il flano del film:

  • Curiosità Buiomega71 • 14/06/14 10:14
    Pianificazione e progetti - 23507 interventi
    Direttamente dall'archivio privato di Buiomega71, il flanetto di Tv Sorrisi e Canzoni (Ciclo: "Animals", Maggio 1988) di
    L'ultimo Squalo

  • Curiosità Pessoa • 10/02/19 23:26
    Segretario - 304 interventi
    Per le riprese dello squalo Castellari aveva pensato di usare un animatronic, che però si ruppe all'inizio delle riprese.

    A quel punto il regista optò per usare la parte anteriore del pupazzo meccanico per le scene fuori dall'acqua (infatti nel film si vede sempre e solo il muso dell'animale) mentre per le figure intere si girarono in un secondo momento scene con squali veri che furono poi insertate ad arte al materiale girato per il film.

    Fonte: https://it.wikipedia.org/wiki/L%27ultimo_squalo
  • Curiosità Lucius • 16/06/19 11:55
    Scrivano - 8833 interventi
    Direttamente dall'archivio cartaceo Lucius, un altro flano originale del film:

  • Discussione Nick franc • 1/10/21 23:17
    Pulizia ai piani - 110 interventi
    Lo storico stuntman Romano Puppo interpreta Briely, il cacciatore di squali con il cappello da texano.