L'ultimo combattimento di Chen

Media utenti
Titolo originale: Game of Death
Anno: 1978
Genere: arti marziali (colore)
Note: Film uscito postumo nel 1978 che assembla insieme una sequenza originale con Lee, materiale di repertorio da film precedenti e nuovo materiale del '78 diretto da Clouse con altri attori e un attore che prende il posto di Lee. La sola sequenza originale con Bruce Lee di 40 minuti è stata recentemente editata in dvd in America. Ricordiamo che da tale sequenza, opportunamente smembrata, verranno tratti altri numerosi film postumi.
Numero commenti presenti: 20

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 18/06/07 DAL BENEMERITO G.GODARDI
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

G.Godardi 18/06/07 17:44 - 950 commenti

I gusti di G.Godardi

Operazione di sciacallaggio per sfruttare la fama di Bruce Lee. Il film è ottenuto assemblando una sequenza girata da Lee prima di morire (da tale sequenza verranno tratti svariati film postumi) con altro materiale girato successivamente da altri attori, integrando il tutto con scene di repertorio. Orridamente montato (il materiale vecchio si nota smaccatamente, per tacere di assurdi effetti collage) ma tuttavia non privo di un suo fascino perverso e di un appeal tutto anni 70. Clouse cerca di costruire una storia alla 007 salvando il salvabile.
MEMORABILE: I titoli di testa che riecheggiano quelli di 007(con tanto di musica di Barry) e ovviamente il duello Lee-Jabbar, unico vero motivo per vedere il film.

Puppigallo 27/07/07 09:03 - 4523 commenti

I gusti di Puppigallo

Bruce Lee (un mito) è ormai morto, ma il regista cosa fa? Neanche una piega. Sfrutta le poche riprese che lo vedono ancora in azione e completa l’opera con vari collage della sua faccia piazzati dove il suo indegno sostituto combatte (negli spogliatoi, contro i motociclisti…). Peccato che, oltre allo zero rispetto per il defunto, il film perda anche di ogni significato, risultando particolarmente fastidioso. L’unico, vero motivo d’interesse è dato dai combattimenti nella torre, dove c’è ancora Bruce. Il resto è pura, maleodorante spazzatura.
MEMORABILE: Jabbar lascia l'enorme impronta del suo piede sulla tuta di Bruce.

Gugly 2/02/08 22:22 - 1016 commenti

I gusti di Gugly

Film tristissimo che anticipa l'operazione più raffinata in cui sarà il figlio di Bruce, dato che all'epoca certo non esistevano i potenti mezzi elettronici odierni... Detto questo, l'unico motivo per vedere il film è il combattimento finale, che si svolge pressochè come un videogame: dopo aver eliminato un nemico, accedi al piano superiore contro un avversario ancora più forte. Mitico Kareem Abdul Jabbar!

Galbo 5/02/08 07:26 - 11445 commenti

I gusti di Galbo

Ignobile (dal punto di vista morale) speculazione commerciale, assemblata recuperando alcune sequenze girate da Bruce Lee prima di morire e messe insieme alla meglio sullo sfondo di una storia quanto mai improvvisata. Gli amanti delle arti marziali possono apprezzare alcuni combattimenti inseriti nel film, ma tutta l'operazione suona mediocre e raffazzonata, oltre che poco decorosa e indegna del passato della star cinese.

Pol 5/05/08 15:31 - 589 commenti

I gusti di Pol

Finchè un Godfrey Ho si dà al taglia e cuci nei suoi film di ninja la cosa va bene, quando questo principio viene applicato ad un'icona come Bruce Lee fa capolino un senso di tristezza, soprattutto quando il risultato finale è raffazzonato come in questo caso. Bisogna comunque riconoscere che la vena di Lee si stava esaurendo e questo è evidente negli stanchi combattimenti finali, non certo al suo livello. Incarnazione letterale della definizione 'exploitation'.

Hackett 7/05/08 13:45 - 1741 commenti

I gusti di Hackett

Film che per essere apprezzato va visto nel suo contesto. Doveva trattarsi della summa del cinema secondo Bruce Lee, ma vicessitudini di vario genere ne hanno rallentato la produzione e contaminato la stesura finale. Più volte ridistribuito con parti modificate (in quanto postumo) è impossibile vederlo per come era nella mente di Lee, anche se nelle ultime versioni si avvicina di più all'idea del regista. Resta comunque un film con il suo perché, manifesto di una filosofia di vita e di cinema spezzata ma ancora viva.

Matalo! 22/02/10 17:09 - 1368 commenti

I gusti di Matalo!

Batti il ferro finch'è caldo... ma qui si tratta di un morto!!! Mr. Chow e la Warner rappezzano un film con scampoli del girato di Clouse e usando per 3/4 un similLee sempre con occhiali fumè per far uscire postuma la non terminata fatica. Il film è penoso e traballa, ovviamente. Oltre il ridicolo; non fosse per la scena del combattimento finale con Jabar, di alto livello. Ma una "pezza" così non basta a salvare questo delirio che comunque ha una sceneggiatura ridicola. Mitica la tuta gialla poi di Kill Bill.
MEMORABILE: Il sosia di Lee si guarda allo specchio e sull'immagine appare un ritaglio posticcio della faccia di Lee; buffonata!!!

Iochisono 23/08/10 23:08 - 133 commenti

I gusti di Iochisono

Film pazzesco di recupero. Lee aveva girato quelle che probabilmente dovevano essere le scene clou di un film da lui diretto e scritto, ma era morto prematuramente. Viene messa in piedi un'operazione di recupero decisamente folle che mischia tale girato con materiale nuovo realizzato da Clouse in cui un "sosia" con occhialoni appare in fugaci inquadrature alternate a recuperi folli dei film usciti di Bruce (e persino a primi piani in cui sulla sua faccia è applicato il ritaglio FISSO di quella del Maestro!). Ottimo per capire come NON girare controcampi e sguardi

124c 23/08/11 17:36 - 2778 commenti

I gusti di 124c

Facciamo finta che per 70 minuti si sia visto un film diverso, con un sosia di Bruce Lee messo lì come sostituto del vero attore. Si, facciamo finta davvero, perché i 10 minuti dove c'è il vero Bruce Lee sono decisamente ottimi, sotto ogni punto di vista. I visi degli attori americani ed il regista (quello de I tre dell'operazione drago), fanno capire che questa è un'operazione cucita in fretta e furia, che utilizza filmati di un film cinese mai completato da Bruce Lee; però non ce la faccio a bocciarla. La musica di John Barry è alla 007.
MEMORABILE: Lo scontro fra Bruce Lee e Kareem Abdul-Jabbar, gigantesco giocatore di basket anni '70, che ho sempre trovato superiore a quello con Chuck Norris.

Markvale 3/09/11 10:18 - 143 commenti

I gusti di Markvale

Vergognosa operazione di sciacallaggio e sfruttamento postumo del mito Bruce Lee attuata dagli stessi produttori americani e hongkonghesi responsabili della realizzazione de I tre dell'operazione drago. L'idea originaria di "Game of death" viene snaturata per allestire una sorta di poliziesco - con tanto di esibizioni di arti marziali - incentrato sulla vendetta. Come se non bastasse il soggetto richiama alla mente la sorte di Lee. Tanto materiale di repertorio e scene estrapolate dalle altre pellicole. Senza sostanza nonostante il mestiere.

Ryo 22/11/11 14:33 - 2169 commenti

I gusti di Ryo

Un film molto particolare. Il vero Bruce Lee è presente solo in 15 minuti di scena finali, per il resto vediamo sue vecchie riprese catturate da precedenti film o scene girate da un sosia (?). Il risultato è una sceneggiatura forzata in maniera pessima, pur offrendo delle sequenze di combattimento carine, fa tristezza vedere il faccione di Lee in primissimo piano e subito dopo la faccia del suo sosia (?) che vestito come lui non è all'altezza della medesima tecnica marziale.
MEMORABILE: La sequenza con il vero Lee, anche se pure lo scontro nello spogliatoio non è male.

Deepred89 25/02/12 15:37 - 3306 commenti

I gusti di Deepred89

Operazione filologicamente incredibile, creata per recuperare i venti minuti di girato di Game of Death, l'inedito film di Bruce Lee. Si parte con immagini di repertorio da L'urlo di Chen (che poi si scopre essere un film nel film) e si passa poi ad un dialogo con un utilizzo pazzesco del campo-controcampo, in cui per i primi piani di Lee si sfruttano immagini di repertorio e addirittura ritagli fissi! Il resto alterna momenti simili ad altri di noia e gli attesissimi venti minuti "originali", situati nel finale, inevitabilmente deludono.
MEMORABILE: I ritagli.

Fauno 9/04/12 17:02 - 1933 commenti

I gusti di Fauno

Indipendentemente da tutto questo film l'ho sempre amato e lo amo ancora; anzi, è anche divertente vedere un personaggio un po' più vulnerabile e meno bionico dell'unico e inarrivanbile Bruce. Fra l'altro il sarcastico O'Brien e il taciturno Novak sono eccezionali e anche il nonnino Jagger non è niente male. La storia del sindacato "molto soggettivo" ha coinvolto e rovinato chissà quanti artisti. Se proprio ci si vuole attaccare al fatto che è postumo, ricordiamoci che noi di revival viviamo quasi...
MEMORABILE: L'ennesima vendetta contro Bob Wall (nella realtà suo grande amico!)

Edecubo 21/07/14 23:50 - 49 commenti

I gusti di Edecubo

Gli appassionati del "Piccolo Drago" lo guarderanno con occhi storti poiché il loro beniamino compare solo in poche sequenze, tra l'altro prese da lavori postumi (L'urlo di chen terrorizza anche l'occidente, Dalla cina con furore). Il pasticcio è fatto: non si salva niente a parte la trama, che all'inizio incattivisce non poco: qui il protagonista è un attore di arti marziali famoso... Non vi ricorda qualcosa? Comunque la visione è consigliata solo ai fan di Bruce Lee. Da evitare.

Tojo72 25/08/16 17:55 - 53 commenti

I gusti di Tojo72

Davvero difficile dare un giudizio di questo film. Volendo immaginare che sia stato girato "correttamente" si tratta di una discreta pellicola di arti marziali, con un buon ritmo e splendide scene di lotta (anche quelle non girate da Bruce Lee). Se invece dobbiamo considerare il prodotto così com'è, non possiamo non evidenziare campi e controcampi che non coincidono, l'esterno notte che diventa interno giorno, un edificio in muratura esterno che diventa l'interno di una pagoda... Se si fosse usata più cura poteva raggiungere la sufficienza.
MEMORABILE: Bruce Lee letteralmente incollato sullo specchio.

Buiomega71 13/05/16 21:11 - 2296 commenti

I gusti di Buiomega71

Clouse raffazzona di taglia e cuci e il lavoraccio non gli esce nemmeno malaccio. Dal combattimento, negli spogliatoi, con Bob Wall, alle lotte coi motociclisti nel magazzino, sino a un finale dai sapori quasi horror (il manichino con le vene tagliate del carognoso Dean Jagger). Sorvolando sulle patetiche e dilettantesche mascherature per far "resuscitare" Lee, si arriva allo sbalorditivo girato di Lee nella torre pagoda che azzera tutto il resto, regalando bagliori di straordinario cinema d'azione (lo scontro/incubo con Kareem Abdul-Jabbar). Referenziale.
MEMORABILE: Gli straordinari titoli di testa alla 007 con il bellissimo e incalzante score di John Barry; "Cagna maledetta"; Danny Innosanto con nunchaku.

Jdelarge 11/04/17 00:21 - 886 commenti

I gusti di Jdelarge

Difficile giudicare un film del genere, cult per il finale (in cui è praticamente sempre presente Bruce Lee), ma per il resto troppo impegnato a mascherare quella che è la controfigura della vera star. Metacinematografico, può offrire una riflessione sul mondo dei divi, delle icone e del cinema come mezzo di comunicazione che va oltre la realtà stessa, quasi facendosene beffa. Fantastico l'outfit giallo nel finale che sembra diventare la seconda pelle di Lee.

Faggi 7/06/18 15:16 - 1508 commenti

I gusti di Faggi

Se la stranezza può essere una qualità o una categoria estetica allora l'oggetto è interessante; si tratta di un'operazione tra lo sfruttamento commerciale, l'apologia e la magia nera: Bruce Lee resuscita o appare come fantasma (da attore e da regista); e dilaga, comunque, come icona. La qualità del girato dei segmenti recuperati da un film mai completato è indiscutibile (la mano di Lee è lesta e precisa, la sua carnalità marziale è incisiva); il resto, che è la maggior parte, è arte (discutibile) del collage, con qualche caduta di gusto.

Bullseye2 22/12/19 01:52 - 92 commenti

I gusti di Bullseye2

Folle, controversa e allucinante operazione tra la speculazione bassa e il tributo, tra il cinema bondiano di serie A e la bruceploitation più trucida: a parte le straordinarie (vere) sequenze inedite di Bruce Lee, il resto - terrificanti svarioni di montaggio a parte - non è per niente male: godibili villain, bei combattimenti e splendide location fanno il loro dovere alla grande. Più che un film "di" Lee, è un film "su" Lee, con risvolti oltremodo inquietanti e profetici sui "sindacati" all'interno dell'industria dello spettacolo.
MEMORABILE: Nel bene: le sequenze inedite di Lee, la bellezza della Camp, la colonna sonora di Barry; Nel male: il volto di Lee incollato alla sua controfigura.

Leandrino 9/09/20 22:16 - 50 commenti

I gusti di Leandrino

L'unica cosa veramente da salvare è il montaggio inedito di quel che doveva essere il vero film di Bruce Lee: in tutto, una decina di (incredibili) minuti. Il resto sono una serie di sequenze d'azione scarne, messe insieme con una esemplare scarsezza di idee, dove perfino gli attori suonano stucchevoli. Dai titoli di testa a quelli di coda si assiste a una fastidiosa profanazione, incapace di reggere anche solo un secondo rispetto alle immagini del "vero" film di Bruce Lee.
MEMORABILE: La scena finale della pagoda (trasformata in un ristorante cinese).
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Homevideo Xtron • 14/02/12 17:27
    Servizio caffè - 1833 interventi
    DVD DALL'ANGELO
    1h36m26s


    DVD DVDSTORM
    1h36m07s
  • Curiosità Buiomega71 • 31/07/15 13:52
    Pianificazione e progetti - 22088 interventi
    Direttamente dall'archivio privato di Buiomega71, il flanetto di Tv Sorrisi e Canzoni della Prima Visione Tv, (Ciclo:"Bruce Lee 4 film una leggenda", venerdì 10 maggio 1985) di L'ultimo combattimento di Chen:

  • Discussione Blutarsky • 16/05/16 20:44
    Servizio caffè - 327 interventi
    tra i registi c'è segnalato Sammo Hung, ma non risulta da nessuna parte, probabile la confusione con il "seguito" Game of Death 2 in italiano "l'ultima sfida di Bruce Lee" in cui IMDB da il corpulento Sammo come regista non accreditato
  • Discussione Buiomega71 • 16/05/16 20:48
    Pianificazione e progetti - 22088 interventi
    Blutarsky ebbe a dire:
    tra i registi c'è segnalato Sammo Hung, ma non risulta da nessuna parte, probabile la confusione con il "seguito" Game of Death 2 in italiano "l'ultima sfida di Bruce Lee" in cui IMDB da il corpulento Sammo come regista non accreditato

    Infatti, Bluto, è parso strano anche a me che fosse accreditato Hung alla regia

    Che io sappia solo Clouse e Lee (nei combattimenti nella torre pagoda-Danny Innosanto e Kareem Abdul-Jabbar-)
  • Discussione Zender • 16/05/16 20:53
    Consigliere - 43734 interventi
    Il punto è che si tratta di un film che assembla materiale (anche) di altri film. Siamo sicuri che uno di questi spezzoni non sia diretto appunto da Hung?
  • Discussione Blutarsky • 16/05/16 22:48
    Servizio caffè - 327 interventi
    gli spezzoni di altri film sono primi piani di Bruce Lee usati per giustificare tutto il nuovo girato (di Clouse).Hung era stato ingaggiato come coreografo delle scene d'azione per non sfigurare con il girato di Lee, se abbia girato qualcosa non è dato sapere.
  • Discussione Zender • 17/05/16 07:37
    Consigliere - 43734 interventi
    Vedo che Godardi scriveva nelle note: Film uscito postumo nel 1978 che assembla insieme una sequenza originale con Lee, materiale di repertorio da film precedenti e nuovo materiale del '78 diretto da Clouse con altri attori e un attore che prende il posto di Lee. La sola sequenza originale con Bruce Lee di 40 minuti è stata recentemente editata in dvd in America. Ricordiamo che da tale sequenza, opportunamente smembrata, verranno tratti altri numerosi film postumi.

    Quindi se fosse vero sarebbe una scena di 40 minuti. Dici che di questi 40 minuti han preso solo qualche primo piano e basta?
  • Discussione Blutarsky • 17/05/16 13:37
    Servizio caffè - 327 interventi
    no la sequenza originale è quella dei combattimenti con Karim Abdul Jabbar & co, io intendevo il materiale di repertorio da film precedenti.
  • Discussione Zender • 17/05/16 15:33
    Consigliere - 43734 interventi
    Ok, che non si sa bene da dove vengano in realtà. Comunque ok, lasciamo i soli titolari della regia che ci sono in Imdb.