Kean, genio e sregolatezza

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 28/06/07 DAL BENEMERITO IL GOBBO
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Il Gobbo 28/06/07 22:53 - 3011 commenti

I gusti di Il Gobbo

Da un'opera di Dumas padre, la vita dell'attore Edmund Kean, donnaiolo, squattrinato, guascone, e dei suoi amori e fasti teatrali. Gassman che interpreta un grande istrione? Basta dirlo e già lo si vede. Assistito da uno staff tecnico importante (Rosi, Di Venanzo, Giulio Questi), il Mattatore può trascorrere più tempo davanti alla macchina da presa (habitat naturale) che non dietro. Datatuccio, ma divertente.

Atticus85 29/08/11 10:40 - 107 commenti

I gusti di Atticus85

Sfavillante monumento all'istrionismo senza limiti di Gassman, davvero incontenibile. Il film vuole essere un ritratto accorato del mondo del teatro che in realtà sbraca molto spesso in una trasfigurazione assolutoria del suo protagonista. Piacevole ma accademico, alla lunga può stufare. L'esplosione d'ira sul palco però è un pezzo di recitazione mirabile.

B. Legnani 24/09/11 22:38 - 4893 commenti

I gusti di B. Legnani

Curiosa opera. Film da una piecè teatrale che parla di teatro e che spesso vi è ambientata. Ovviamente Gassman è perfetto nell'interpretazione dell'attore scespiriano che gigioneggia, ma il film ha in questo il suo limite. Quando manca l'istrionismo del protagonista, non si vede l'ora che il tutto acceleri per riportare Gassman in primissima linea. Non convincentissime la Ferrero e la Rossi Drago. La cantante è - non accreditata! - una magnetica Valentina Cortese. C'è il grande Cesco Baseggio.

Anna Maria Ferrero HA RECITATO ANCHE IN...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Curiosità Gugly • 22/01/08 22:33
    Segretario - 4668 interventi
    Gassman per sua stessa ammissione era molto affascinato dal personaggio di Kean, con il quale in parte si identificava; da qui le molte riproposizioni teatrali ( celebre quella al Teatro Tenda di Piazza Mancini a Roma a fine anni 70) nel corso della sua vita.