Justine ovvero le disavventure della virtù

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 25/04/07 DAL BENEMERITO IL GOBBO
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Il Gobbo 25/04/07 11:35 - 3011 commenti

I gusti di Il Gobbo

L'altro grande incontro, dopo Eugenie, fra il Marchese De Sade e lo zio Jess Franco, con mezzi imponenti, un ricco cast di gigioni (alcuni visibilmente alticci) e la presenza stracult di Romina Power. La storia è una sorta di Alice nel paese dei depravati, cui Franco conferisce la consueta atmosfera da fumetto nero, purtroppo molto lenta. Comunque divertente. Incredibili i tagli alla copia trasmessa (di rado) in tv, manca letteralmente mezzo film! Grande Kinski nei panni di Sade.
MEMORABILE: Romina Power marchiata con un ferro rovente, quello che tutti avremmo voluto fare dopo "Il ballo del qua qua".

Undying 3/01/08 10:21 - 3839 commenti

I gusti di Undying

Interessante trovare una giovanissima Romina Power (pre-Albano) che stuzzica il lato sadico dello spettatore: nei panni (obbligatoriamente) discinti della Justine del titolo. Poichè la visione risale ad una copia diffusa su Rete 4 (perciò "spaventosamente" CUT) il giudizio finale sul titolo in questione deve intendersi parziale. Perché è vero che risale al 1968, ma nonostante la scabrosità del tema e l'insolita "ottima" regia di zio Jess, la noia sorprende in più contesti. Necessaria un'operazione di restauro totale (versione integrale).

Cotola 24/03/08 00:17 - 7603 commenti

I gusti di Cotola

Poco erotica e poco de sadiana versione di uno dei romanzi più famosi del Divin Marchese. D'altronde va detto che tutti coloro che si sono confrontati con le opere dello scrittore francese hanno misaramente fallito (eccetto Pasolini). Questo titolo non fa eccezione soprattutto perché banalizza non poco lo spirito dell'opera. Inoltre troppa noia affiora qua e là e la Power, a mio avviso, è un'interprete davvero poco credibile in un ruolo come quello che le è stato affidato.

Daidae 17/05/10 15:38 - 2761 commenti

I gusti di Daidae

Tra i pochi film che "apprezzo" del prolifico regista spagnolo Franco. Romina Power giovane e bella ben si presta a fare da vittima sacrificale per le varie perversioni che la "avvinghieranno", bene anche il resto del cast. Da gustare in versione integrale. Non certo un capolavoro ma direi che ci siamo.

Trivex 6/10/10 21:40 - 1505 commenti

I gusti di Trivex

Questo film di Franco lo colloco nel limbo (va bene anche il primo girone infernale, oltre il significato comune). Incerto, perché vorrebbe dire molto a tutto, ma viene soffocato dal suo tempo, prima che dalla censura televisiva. Comunque, anche visionato nella sua versione intera, ci sono strette evidenti e fanno a pugni con i suoi presupposti. La Romina viene massacrata durante l'intero film: poverina, non ne azzecca una, manco andarsele a cercare col lanternino, le disgrazie. L'anima trasgressiva rende però stupefacenti ed incredibili altri ricordi di lei.

Luchi78 27/07/11 17:55 - 1521 commenti

I gusti di Luchi78

Storiella erotica che prende spunto dalla celebre opera del De Sade ma che non riesce a trasmettere minimamente il senso di torbido e perverso presente nel romanzo, complice anche il goffo tentativo di affidare ad una giovanissima e candida Romina Power il ruolo di protagonista. La regia di Franco è senza spunti, la fotografia è assolutamente fuori luogo, con colori accesi e ambientazioni da luna park (non a caso il parco Guell a Barcelona). Insomma, un trash da incorniciare.

Pinhead80 24/09/11 16:34 - 4002 commenti

I gusti di Pinhead80

In questo Justine manca l'elemento essenziale, ovvero l'erotismo. Non ve ne è praticamente traccia. La storia delle sorelle che decidono di prendere strade diverse (vita viziosa/vita virtuosa) è alla fine alquanto noiosa. Anche la presenza di Kinski nei panni del marchese De Sade è totalmente inutile e sprecata. Ci si accontenta di scoprire un po' delle grazie di Romina Power e poco (pochissimo) altro. La lentezza del girato fa il resto. Evitabile.

Homesick 1/02/15 16:55 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

Ambizioso, luccicante lavoro di Franco, che forte di un elevato budget traspone Sade con notevole cura formale e intercalando toni da commedia scollacciata, tragedia sociale, dramma erotico e - ovviamente - sadismo. La giovanissima Power adempie al dovere di prestare volto e corpo alla liliale e candida Justine, la Rohm alla sua sorella scafata e mondana e un folto gruppo di attori internazionali (Palance, Vernon, McCambridge, Frank, Martin, Tamiroff, Neri) alle varie figure dubbie e/o spregevoli da lei incontrate. Qualche posa per Kinski, che interpreta lo scrittore in carcere.
MEMORABILE: La tortura con gli spilli.

Samdalmas 28/09/16 12:20 - 302 commenti

I gusti di Samdalmas

Romina Power prima dei musicarelli con Al Bano fu protagonista nientemeno per Jess Franco in un film tratto dal Marchese De Sade. Nel ricco cast c'è anche Jack Palance, in una strana congrega dedita ai piaceri della vita e Kinski nelle vesti dello scrittore. Il regista di Un caldo corpo di femmina dirige senza molta enfasi e il ritmo latita.
MEMORABILE: Romina e Rosalba Neri.

Von Leppe 12/10/16 23:00 - 1045 commenti

I gusti di Von Leppe

Franco in questo film riesce a creare l'atmosfera settecentesca e surreale dei romanzi del marchese De Sade, utilizzando tra le scenografie anche le architetture di Antoni Gaudí. Certo la trama è edulcorata rispetto all'opera scritta (specie nel finale, totalmente diverso), ma il risultato non è male. Buona l'idea di mostrare De Sade in prigione che scrive la storia, interpretato da Klaus Kinski. Notevole pure il resto del cast (la giovane Romina Power non è bravissima ma va bene nella parte).

Il Dandi 22/04/19 13:00 - 1842 commenti

I gusti di Il Dandi

Celebre soprattutto per l'utilizzo in chiave explotation di Romina Power in panni (o meglio senza) diversi da quelli per cui la conosciamo, comunque perfetta nel ruolo infantile di preda ideale delle più basse crudeltà. Certo il sadismo è ridotto alla sua dimensione più fumettistica (Kinski che presta il volto al marchese narratore), che è poi l'habitat in cui Franco sa muoversi al meglio facendo davvero di sventura virtù (il parco Gaudì spacciato per Francia settecentesca). Prolisso ma tecnicamente affascinante, se inteso come commedia nera.
MEMORABILE: Kinski in carcere; I seni minuti di Romina e le sue smorfie di dolore.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Homevideo Ciavazzaro • 3/01/10 11:26
    Scrivano - 5606 interventi
    La Another World fa uscire in dvd anche questo film di Franco,con un documentario di 20 minuti a quanto pare.
  • Homevideo Zender • 3/01/10 12:11
    Consigliere - 43741 interventi
    Saran contenti soprattutto i fan della bella Romina!
  • Discussione Panza • 2/04/13 12:39
    Contratto a progetto - 4960 interventi
    Giunge oggi la notizia della morte di Jesus Franco. A suo modo un personaggio importante della scena cinematografica, fra l'altro uno dei registi più prolifici al mondo.
  • Discussione Buiomega71 • 2/04/13 13:07
    Pianificazione e progetti - 22093 interventi
    Che dire, se ne và uno dei mie "cattivi maestri", pronto a raggiungere l'amata Lina Romay (scomparsa l'anno scorso)

    Per me cantore di un cinema viscerale e estremo, ipnotico e seducente, tra vampire nude, dottori pazzi, sesso, bondage e l'amato jazz sempre in sottofondo.

    Difficile dire quali dei suoi film (densi di una filmografia a dir poco infinita) amo di più(proprio ieri, su HorrorChannel ho registrato Confessioni proibite di una monaca adolescente-raggiungendo quota 30 dei suoi film nella mia videoteca), forse direi Las Vampiras in primis, ma anche La contessa Perversa, Le Demone e Exorcism, nonchè la sua versione di Jack Lo squartatore e il bellissimo Sinfonia Erotica, ma anche la scarna versione del Conte Dracula.


    Nel più alto dei cieli, insieme a Soledad Miranda e Lina Romay...

    Ciao tio Jess, che le disavventure delle virtù ti siano leggiadre, magari seduto su un trono di fuoco, contorniato dalle tue splendide muse.
    Ultima modifica: 2/04/13 14:06 da Buiomega71
  • Discussione Trivex • 2/04/13 14:32
    Segretario - 1299 interventi
    Acc!
    Non sapevo nemmeno di Lina...

    Il mio preferito rimane Miss muerte

    Cavoli...Lina Romay è morta a soli 57 anni..:(
    Ultima modifica: 2/04/13 14:37 da Trivex
  • Discussione Ciavazzaro • 2/04/13 15:30
    Scrivano - 5606 interventi
    Terribile.
    Addio maestro,unico.
  • Discussione Daniela • 2/04/13 16:50
    Consigliere massimo - 5285 interventi
    Non mi ero accorta che era stata già data la notizia della morte di Franco, io l'avevo postata nella scheda di un altro film...
  • Discussione Zender • 2/04/13 16:53
    Consigliere - 43741 interventi
    Altra morte eccellente. Che giornate...
  • Homevideo Xtron • 23/07/13 10:38
    Servizio caffè - 1833 interventi
    Il dvd DNA:

    Audio italiano (in alcune scene viene sostituito dal francese) - inglese 2.0
    Sottotitoli in italiano
    Formato video 1.66:1 anamorfico
    Durata 1h58m38s
    Nessun extra

    Un'immagine dal dvd (si trova al min. 66:40)

    Ultima modifica: 23/07/13 10:56 da Zender