Invaders

Media utenti
MMJ Davinotti jr
Titolo originale: Invaders from Mars
Anno: 1986
Genere: fantascienza (colore)
Note: remake di "Gli invasori spaziali"
Numero commenti presenti: 17
Papiro: cartaceo

LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Clicca qui per leggere il papiro di Marcel M.J. Davinotti Jr.
TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Undying 16/01/08 22:11 - 3833 commenti

I gusti di Undying

Aggiornamento disastroso d'un piccolo capolavoro del fantastico, quel Gli Invasori Spaziali diretto nel lontano 1953 da William Cameron Menzies. Hooper - forse - è spronato dall'analoga operazione portata a compimento (con ben altri risultati) da John Carpenter (La Cosa, 1982). Ma il risultato finale di "Invaders" (con effetti speciali fallimentari, veri protagonisti del secondo tempo) risente della messa in scena farcita da lacune imperdonabili date dall'assenza d'una vera regia e dal caos che - con buona probabilità - regnava sul set. Infantile.

Dr.schock 23/01/08 09:52 - 83 commenti

I gusti di Dr.schock

Mah, l'hanno massacrato un po' tutti questo remake del classico di William Cameron Menzies, eppure... Per carità, non è certo un capolavoro da tramandare ai posteri ma, se lo si prende per quello che è (un affettuoso omaggio al cinema di fantascienza anni 50), è sufficientemente godibile. I marziani sono carucci e Karen Black la si rivede sempre volentieri.

Enzus79 2/02/10 10:34 - 1961 commenti

I gusti di Enzus79

Remake de Gli invasori spaziali, che pur non avendomi fatto impazzire aveva comunque una sua originalità. Qui sembra tutto scontato e gli attori certamente non danno una mano. Finale troppo lungo. Da uno come Tobe Hooper non ti aspetti un semplice remake ma qualcosa di più...

Rickblaine 2/02/10 11:03 - 635 commenti

I gusti di Rickblaine

Certo Tobe Hooper ha dato di meglio, ma non è del tutto da buttare questa piccola opera di fantascienza ispirata agli invasori spaziali di Menzies. La sceneggiatura tuttavia lascia un po' a desiderare e il finale risulta un po' accellerato e scontato. Karen Black ha prestanza fisica e il giovane se la cava.

Losciamano 2/02/10 11:06 - 112 commenti

I gusti di Losciamano

Abbastanza prevedibile e mediocre horror degli anni ottanta, pur se spesso e volentieri il film regala sfiziosi effetti speciali e colpi di scena davvero notevoli (alla Hooper, non c'é che dire) con tanto di suspence e fantasia. Il peso di vedere un remake di un film di molti anni prima (Invasori spaziali) non si sente proprio, anzi, probabilmente risulta migliore. Bravo l'attore bambino che si è adattato al ruolo senza problemi.

Herrkinski 27/06/11 11:35 - 5644 commenti

I gusti di Herrkinski

Spassoso remake del classico di fantascienza degli anni '50, che non aggiunge molto all'originale se non una buona dose in più di effetti speciali. Tuttavia il film è godibilissimo, specialmente nella prima parte, che offre buoni momenti di tensione; il secondo tempo (da quando interviene l'esercito) risulta più scontato ed è un puro omaggio allo sci-fi anni '50 fatto con i mezzi degli anni '80: coloratissimo e popolato di mostroni di lattice, esplosioni, raggi laser e via dicendo. Buono il cast di facce note, su tutti la sempre brava Black.
MEMORABILE: Il finale.

Kekkomereq 24/12/11 23:20 - 359 commenti

I gusti di Kekkomereq

Remake del classico Gli invasori spaziali, Invaders dopotutto è un B-movie passabile. Tobe Hooper tenta di creare un buon horror, ma gli scarsi effetti visivi non aiutano di certo. Il cast è buono (Karen Black e Louise Fletcher) e io sono sempre d'accordo con l'idea di omaggiare la fantascienza anni '50, ma oramai credo che con questo film Hooper abbia fatto il salto dello squalo.

Puppigallo 26/08/12 10:59 - 4588 commenti

I gusti di Puppigallo

Improponibile remake con attori assolutamente mediocri, bambino sconvolto compreso, a cui verrebbe voglia di tirare il collo dopo una ventina di minuti. E' tutto ultrapuerile (e la spiegazione finale non giustifica), tanto che ci si chiede se, oltre agli adulti, anche i bambini si sentano presi in giro, quasi fossero dei fessi ("Eiaiu!"...Ma per piacere...bisognerebbe spiegare al regista che, anche se hai 10 anni, salvo eccezioni, non sei un pirla). Inutile e irriverente nei confronti del suo decente predecessore. P.S. Velo pietoso sui pupazzosi effetti.
MEMORABILE: La comparsa dei testoni dentuti, assai più ridicoli dei gigantoni dell'originale, che erano comunque più giustificati, vista l'età della pellicola.

Minitina80 28/02/16 10:54 - 2512 commenti

I gusti di Minitina80

Altalenante trasposizione cinematografica della tipica storiella di fantascienza fumettosa in voga negli anni sessanta. Buona la prima parte, che regge bene, mentre nella seconda si scivola pesantemente nel pacchiano. Gli alieni gommosi, poi, quando entrano in scena fanno crollare miseramente il tutto perché ridicoli e in contrasto con l’approccio serioso del film. Evitabile, a meno che non si sia follemente appassionati del genere e del tipo di fantascienza di quel periodo storico.
MEMORABILE: Il laser spaziale in grado di funzionare con un misero penny!

Jena 19/12/16 17:59 - 1281 commenti

I gusti di Jena

Film di Hooper di incredibile bruttezza. Non si capisce cosa aveva in mente lo zio Toby e se l'idea era quella di ricreare le atmosfere di certa fantascienza ingenua anni '50 si è rilevata un fallimento completo. Il ritmo è ultrasoporifero, la trama puerile e scontata, gli effetti speciali inguardabili (gli invasori sono dei ridicoli muppet pelosi che non spaventerebbero un bambino), Karen Black si limita a urlacci e boccacce. Veramente dura arrivare in fondo e a questo punto di Hooper meglio guardarsi roba come Le notti proibite del marchese De Sade!

Tobe Hooper HA DIRETTO ANCHE...

Ciavazzaro 5/06/17 23:32 - 4768 commenti

I gusti di Ciavazzaro

Rispetto all'originale è pessimo, ma anche preso come film a sé stante risulta poco interessante. Il cast invece è fortunatamente ottimo: la mitica Black come al solito offre il meglio di sé e i veterani Karen generale e Fletcher preside odiosa non sono da meno. Sfortunatamente il bambino protagonista è odioso e il finale troppo frettoloso. Anche i mostri non sono gran cosa, nonostante una discreta creatività nel look. Si cerca di creare suspense nella prima parte non mostrando, ma si ottiene il contrario. Insomma.
MEMORABILE: Il mostro che divora; "Povero, piccolo terrestre"; "Non sei venuto alla gita scolastica!"; La rana; L'esplosione.

Darkknight 17/09/17 15:50 - 353 commenti

I gusti di Darkknight

Si capisce che è un film anni '80 perché l'eroe è un ragazzino e che è il remake di un film anni '50 (dove i mostri erano metafora dell'URSS) perché i soldati non ci fanno la figura dei fessi. La trama non presenta sorprese, gli attori recitano così così, ma i mostroni sono fantastici (così come la sgargiante fotografia) e come approccio di un tredicenne all'horror (come l'ho vissuto io la prima volta) è prefetto. Mezzo pallino in più per il valore affettivo.
MEMORABILE: L'orribile e meritata fine dell'odiosa insegnante; Il cervellone marziano (simile a Krang delle Tartarughe Ninja).

Rambo90 21/10/17 17:56 - 6683 commenti

I gusti di Rambo90

Sinceramente gradevole. Una fantascienza in puro stile anni 80, divertente e senza pretese. Hooper dirige con il medesimo stile di Poltergeist: non c'è la crudezza di altri suoi film infatti, ma più un innocuo divertimento fanciullesco. Il ritmo è buono, l'inizio genera una discreta tensione e gli effetti speciali funzionano (tranne che per le creature un po' troppo pupazzose). Brava la Black, simpatico il ragazzino. Buono.

Gabigol 17/02/19 18:53 - 422 commenti

I gusti di Gabigol

Parte benino, con tutti gli stilemi che orbitano attorno al soggetto degli ultracorpi in terra americana. Hooper abbandona l'occhio cinico che scruta lo squallore dei vinti nella periferia, capolavoro di una carriera; qua si limita a girare, con sguardo indulgente, la classica lotta del ragazzino - spalleggiato da una fascinosa Black - contro il mondo adulto soggiogato da improbabili alieni (simpatici per estetica, va ammesso). Guardabile, nulla di più.

Buiomega71 18/08/19 11:53 - 2375 commenti

I gusti di Buiomega71

Gustosissimo remake nettamente superiore all'originale, diretto da un divertito zio Toby in vacanza, che tra reminiscenze poltergeistiane (il nucleo familiare in circostanze soprannaturali) e pazzesche scenografie aliene che ricordano l'antro grottesco di Non aprite quella porta 2, omaggia con squisitezza la SF anni 50, con l'occhio rivolto a Joe Dante. Fantastici mostroni creati da sua maestà Stan Winston (il cervellone alieno, "i cani da guardia" simil critters vitaminizzati). Scade un po' nella tamarrata quando interviene l'esercisto, ma resta un delizioso piccolo cult.
MEMORABILE: La fuorisucista alla Goldrake del cervellone; Louise Fletcher ingurgita schifosamente rane; Gli interni parafelliniani dell'astronave "organica".

Vito 3/11/20 20:37 - 686 commenti

I gusti di Vito

Remake di un vecchio cult di fantascienza anni Cinquanta che Hooper porta sullo schermo aggiornandolo agli anni Ottanta. Il regista però sembra indeciso tra il prendere la strada dell'orrore e della violenza come al suo solito o buttarsi in una visione più spielberghiana delle avventure per ragazzi. Comunque gli effetti speciali sono buoni e il cast, con in testa la grande Karen Black, aiuta. Passabile.

Sir gawain 3/03/21 10:06 - 23 commenti

I gusti di Sir gawain

Una delle pellicole più odiate e maltrattate di Hooper è invece uno spassosissimo film di fantascienza a tinte horror. Notevole la parte iniziale con scenografie affascinanti al massimo, poi il film si perde un po' tra dialoghi inutili e il ritmo cala. Ma ciò che sfugge è che il film non si prende sul serio e la sua ironia funziona alla grande; i mostri alieni sono poi abbastanza inquietanti anche se sono iper plasticosi e la trama alla fin fine mira a un pubblico di adolescenti ma anche di bambini; inutile quindi etichettare il film come infantile in modo negativo.
MEMORABILE: La maestra che mangia la rana.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Curiosità Buiomega71 • 22/10/14 16:59
    Pianificazione e progetti - 22571 interventi
    Direttamente dall'archivio privato di Buiomega71, il flanetto di Tv Sorrisi e Canzoni della Prima Visione Tv (anno 1989) di Invaders

  • Discussione Caveman • 12/12/18 18:52
    Magazziniere - 359 interventi
    Un Hooper minore e purtroppo sottovalutato a mio modesto avviso, ormai finito nel dimenticatoio ed è un peccato dato che trasuda anni’80 in ogni singolo passaggio.
  • Discussione Buiomega71 • 12/12/18 19:31
    Pianificazione e progetti - 22571 interventi
    Caveman ebbe a dire:
    Un Hooper minore e purtroppo sottovalutato a mio modesto avviso, ormai finito nel dimenticatoio ed è un peccato dato che trasuda anni’80 in ogni singolo passaggio.

    Concordo, io ci sono affezionato. Molto più hooperiano di Space Vampires (ma meno delirante e folle), dove salta fuori la passione viscerale dello zio Toby per la SF anni 50 (a cui avrebbe voluto dedicare più spazio alla sua filmografia).

    Lo stesso Toby lo ama, e lo giudica il suo film più incompreso

    Incantevoli i mostroni cheappissimi creati dal sua maestà Stan Winston, e da brividi la Fletcher che ingoia rane

    Sì, decisamente sottostimato.
    Ultima modifica: 18/08/19 11:55 da Buiomega71
  • Discussione Caveman • 12/12/18 19:39
    Magazziniere - 359 interventi
    Buiomega71 ebbe a dire:
    Caveman ebbe a dire:
    Un Hooper minore e purtroppo sottovalutato a mio modesto avviso, ormai finito nel dimenticatoio ed è un peccato dato che trasuda anni’80 in ogni singolo passaggio.

    Concordo, io ci sono affezionato. Molto più hooperiano di Space Vampires (ma meno delirante e folle), dove salta fuori la passione viscerale dello zio Toby per la SF anni 50 (a cui avrebbe voluto dedicare più spazio alla sua filmografia).

    Lo stesso Toby lo ama, e lo giudica il suo film più incompreso

    Incantevoli i mostroni cheappissimi creati dal sua maestà Stan Winston, e da brividi la Fletcher che ingoia rettili

    Sì, decisamente sottostimato.


    Stan Winston ha un posto speciale nel mio cuore di appassionato.