Inseminoid - Un tempo nel futuro

Media utenti
MMJ Davinotti jr
Titolo originale: Inseminoid
Anno: 1981
Genere: fantascienza (colore)
Note: (aka "Horror planet")
Numero commenti presenti: 14
Papiro: elettronico

LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

L'incipit non è privo di un certo fascino: pur dichiaratamente costruito sulla scia di ALIEN (il pianeta abbandonato che nasconde un'insidia pronta a scoppiare in faccia a uno degli esploratori), evidenzia subito una ricca messa in scena che ben occupa il formato panoramico. Una bella fotografia, caverne aliene progressivamente svelate dai fasci di luce degli astronauti… Sembrerebbe insomma di capire che anche in Inghilterra, se debitamente assistiti da un rispettoso budget, si possa fare della buona fantascienza. Poi però, col trascorrere dei minuti, ci si accorge che tutto confluisce nel solito fanta-horror di maniera: ci sono le prime avvisaglie di contagio, i...Leggi tutto primi sintomi di malessere nell'equipaggio finché il virus si concentra sulla donna che pare destinata a diventare la nemica numero uno (Judy Geeson). Lunghi inseguimenti tra i corridoi dell'astronave, grida continue, un po’ di sangue e tutti in attesa di quello che dovrebbe essere l'effetto speciale più importante, quello che giustifica il titolo e quel briciolo di fama che il film si è conquistato negli anni. Ma anche durante il parto dell'alieno le cose non migliorano di molto e tutto viene presto riassorbito nel grigiore generale. Peccato, perché l'approccio serioso e scientifico prometteva bene, le musiche di John Scott commentavano con gusto le immagini e nel complesso sembravano nascondersi delle discrete potenzialità, nella regia di Norman J. Warren. Invece niente, tanto fumo e proprio niente arrosto: il film s’accartoccia su se stesso dopo la prima mezz'ora.
Marcel M.J. Davinotti jr.
Chiudi
TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Undying 20/08/07 18:45 - 3840 commenti

I gusti di Undying

L'inglese Norman J. Warren è regista piuttosto noto ai cultori del cinema di genere: e questo è - inspiegabilmente - uno di quei titoli che ha indissolubilmente legato al suo nome. Inseminoid sembra una versione povera di Spazio 1999: per via di scenografie e costumi che rimandano a Terrore nello spazio (Mario Bava) e per una trama che a tratti sfiora il gore, ma in maniera inefficace. Imitazione povera di Alien, pur recitata con convinzione dagli attori, che riesce solo a generare noia, tanto da fare apparire Terror (1978) il capolavoro di Warren.

El topo 16/10/08 14:25 - 6 commenti

I gusti di El topo

Il culto sviluppatosi intorno al film è dovuto sicuramente più alle suggestioni del titolo che all'opera in sé, tuttavia non è del tutto sottovalutabile quell'effetto nostalgico nutrito da un poverismo e da un'exploitation duri e puri mirati al mero intrattenimento senza sovrainvestimenti semantici. La base spaziale con progenie aliena dentro è quanto di più rimasticato si possa proporre, ma l'atmosfera malsanamente vintage e le urla agghiaccianti di Judy Geeson si sedimentano nell'immaginario.

Aal 16/08/09 13:28 - 322 commenti

I gusti di Aal

Imitazione con variazioni di Alien ma con effetti speciali ridicoli ed un budget evidentemente ridotto all'osso. Gli attori sono convincenti ma devono sottostare ad una trama abbozzata ed una sceneggiatura ripetitiva e schematica. Le scene di avvicinamento al pianeta sono del tutto ridicole. Per cultori della fantascienza di serie B. Non male certe atmosfere gelide, però.
MEMORABILE: Il momento delle fecondazione della protagonista (Judy Geeson) da parte dell'alieno.

Rebis 22/02/10 16:41 - 2088 commenti

I gusti di Rebis

Si può scrivere una sceneggiatura convincente anche senza il becco di un quattrino: gli autori di Inseminoid invece non soddisfano nemmeno i nessi logici basilari, per cui i personaggi agiscono nell’insensatezza. Warren non ha cognizione dello spazio, usa le luci come in una dance hall, monta scene d’azione degne di un saloon e si prende pure sul serio. La sequenza da cui il titolo però è bellissima e il film, a suo modo, resta impresso. Più che come palese rifacimento di Alien, il film incuriosisce per le analogie con – udite udite – Il Signore del Male del quale sembra la remota ispirazione…
MEMORABILE: L'inseminazione.

Herrkinski 30/04/11 00:40 - 5125 commenti

I gusti di Herrkinski

Warren ha diretto qualche interessante horror britannico a cavallo tra i '70 e gli '80 (su tutti Delirium House); con questo film tenta la strada del fanta-horror, dando vita ad uno dei primi spin-off di Alien. In realtà il film non è completamente debitore al film di Scott se non per alcune atmosfere e nel tema del contagio extraterrestre; c'è pure qualche idea interessante e alcune scene sono di un certo impatto. Warren è bravo nell'uso delle luci e dirige il cast con polso fermo, ma purtroppo il film manca di ritmo e cala dopo la prima metà.

Puppigallo 6/07/12 18:29 - 4508 commenti

I gusti di Puppigallo

La confezione non è da buttare, ma il contenuto è ben poca cosa; e oggi come oggi un film del genere non riesce neanche a suscitare curiosità, visto che l'unico scopo di tutto il baraccone alieno-terrestri non è la nascita di chissà cosa, ma la serie di morti violente provocate prima dell'epilogo. Gli attori sono tra il passabile e il mediocre, mentre gli effetti non passeranno certo alla storia. A parte una certa aria perversa che si può respirare durante la fecondazione, il resto è robetta con zero suspence e "intelligentoni" giustamente eliminati. Evitabile.
MEMORABILE: La gravida si scatena (non viene fermata neanche dall'assenza di ossigeno; e si diverte, dopo averlo ferito, ad aprire il casco del collega).

Furetto60 19/03/13 08:52 - 1129 commenti

I gusti di Furetto60

Divertente fantahorror low cost: la location è una miniera e staremo sempre lì, gli arredi che manco da Ikea, i macchinari scatole di cartone colorato: uno spasso. Il cast femminile ostenta magliette attillate e un sano disprezzo della biancheria intima; ci si lecca i baffi, macchè: solo la futura mammina ci concede qualcosa nello stupro alieno da brividi, dopo di che scapoccia, urla e fa la bocca larga: ma che l’alieno era Hulk? Il film avvince e fa paura. Il dvd ha in più la scena finale in inglese con equipaggio che ignora l'11° comandamento.
MEMORABILE: Adesso basta, l’ammazzo: l’ultimo uomo superstite (svegliate) prende bombe ridicole ma perde il detonatore, la mammina (ex marine?) non perde l'attimo.

Modo 24/03/13 22:27 - 823 commenti

I gusti di Modo

Budget veramente modesto e film che dopo un inizio assai noioso riesce a far smettere in parte di sbadigliare. Certe battute, specie nel finale, sono tragicomiche e veramente di poco spessore, ma simpatiche. Musica con sintetizzatori a gogò e urla da incubo danno credito a uno spruzzo di fanta-horror. Sicuramente si sa a cosa si va incontro, guardandolo, ma dopotutto non è così male e non delude le aspettative.

Fabbiu 18/04/13 23:13 - 1933 commenti

I gusti di Fabbiu

Modesto fantahorror a basso budget; chiaramente ispirato ad Alien, pur non male per resa delle atmosfere, è piuttosto noioso nello sviluppo; una sola scena, dal risvolto erotico e interessante, caratterizza tutto il film e giustamente si prende locandine e trailer, ma per il resto è tutto un susseguirsi di inseguimenti e grida, con dialoghi a basso contenuto e alcune scene di morte non del tutto emozionanti.

Taxius 29/03/15 19:53 - 1643 commenti

I gusti di Taxius

Può essere considerato come la versione a bassissimo costo di Alien. La storia, anche se semplice, è molto interessante e ben strutturata. Il pregio maggiore è sicuramente la recitazione della protagonista, davvero molto convincente. Purtroppo però il film presenta anche diversi difetti: innanzitutto la scenografia è squallidissima, troppo semplice, così come gli effetti speciali, tanto da far sembrare il tutto girato negli anni 60.

Rufus68 30/10/17 07:53 - 3081 commenti

I gusti di Rufus68

Si è visto ben di peggio in tema di ambientazione, costumi ed effetti speciali, ma un film scombiccherato come questo è difficile da trovare: eventi, esplosioni e quant'altro si susseguono ex abrupto e anche l'incipit si rivela senza preamboli. Alla fine ciò che si capisce è che un gruppo di astronauti viene gradatamente fatto fuori da una loro collega ingravidata per vie interstellari: ed è tutto. Curioso l'accenno alle motoseghe: cosa se ne faranno lassù nell'iperuranio lo sa il Cielo...

Daidae 24/11/18 22:59 - 2738 commenti

I gusti di Daidae

Niente di che. La trama è interessante, il cast non è malvagio, le musiche mediocri. Il piatto forte del film sono le scene splatter, molto ben realizzate se si considera che siamo solo nei primi anni Ottanta. Il punto debole è che il film non risulta avvincente, è banale e si sa già come andrà a finire dalle prime scene. Piacerà agli appassionati del genere.

Urraghe 12/03/20 23:14 - 67 commenti

I gusti di Urraghe

Una bella astronauta, prima posseduta poi ingravidata da un alieno, decide di sterminare i suoi compagni di viaggio. Trama che vorrebbe richiamare l'Alien di Scott e, in qualche punto, Solaris di Tarkovskij ma per la sceneggiatura a livelli bassissimi, gli effetti speciali imbarazzanti e le interpretazioni fuori dalle righe non si può non ridere di tutto l’insieme. Un film di fantascienza Anni ‘80 da vedere con leggerezza, un horror fantascientifico buffo.
MEMORABILE: Tutte le morti dei membri dell'equipaggio; La scena finale che strappa una sonora affermazione.

Pesten 24/05/20 09:28 - 638 commenti

I gusti di Pesten

Z-movie fatto con qualche moneta, sembra voler emulare Alien ma in realtà punta a un qualcosa di più opprimente e violento. Il titolo è fuorviante, nel senso che l'inseminazione tra razze avviene ma risulta quasi secondaria: principalmente assistiamo all'escalation di pericolo, ansia e violenza crescenti all'interno di una base su un non meglio specificato pianeta. I protagonisti cadranno uno a uno (ma considerata la recitazione non si sentirà la loro mancanza) fino all'inevitabile (?) finale. Qualche spunto interessante e un po' di violenza.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Homevideo Rebis • 22/02/10 17:11
    Comunicazione esterna - 4283 interventi
    Il DVD della Mosaico si segnala come una delle edizioni qualitativamente migliori proposte fin'ora dalla label. Il formato è corretto (2.35:1 Widescreen); le immagini pulite; il comparto audio offre sia la traccia italiana che inglese, entrambe 2.0 ma chiare e definite. Il film è integrale, con tanto di delirante postfazione tagliata all'epoca nella versione italiana (e qui opportunamente e automaticamente sottotitolata). Gli irriducibili del fantahorror si facciano pure avanti... e poi, scusate, un titolo così non può certo mancare nella nostra videoteca... ;)
  • Homevideo Noir • 22/02/10 21:15
    Galoppino - 575 interventi
    Esiste anche un'edizione Stormvideo

    sempre integrale e di ottima qualità video.
    L'unico contenuto extra è il trailer.
  • Discussione Herrkinski • 28/02/14 02:42
    Scrivano - 2294 interventi
    E' stato trasmesso integrale qualche tempo fa su Retecapri di Domenica pomeriggio nella fascia 17:30-19, roba da non credere.. Per un momento mi ha riportato ai tempi d'oro delle programmazioni selvagge sulle TV private..
  • Discussione Buiomega71 • 28/02/14 09:58
    Pianificazione e progetti - 21890 interventi
    Herrkinski ebbe a dire:
    E' stato trasmesso integrale qualche tempo fa su Retecapri di Domenica pomeriggio nella fascia 17:30-19, roba da non credere.. Per un momento mi ha riportato ai tempi d'oro delle programmazioni selvagge sulle TV private..

    Io ho una registrazione da Fantasy (in originale con sub italiani)

    E la versione originale, leggermente differente da quella italiana...
    Ultima modifica: 28/02/14 09:59 da Buiomega71
  • Discussione Herrkinski • 28/02/14 15:19
    Scrivano - 2294 interventi
    Anch'io ho visto sia la versione originale che quella italiana..
    Tra l'altro rivendendolo quel giorno su Retecapri non me lo ricordavo così truce.. aveva un suo perchè..
  • Discussione Schramm • 28/02/14 15:38
    Risorse umane - 6710 interventi
    ricordo anni a dargli la caccia e una gran delusione a end-credits ultimati. peraltro, ingannevole memoria vuole che l'abbia commentato. paramnesia amica mia!
    Ultima modifica: 28/02/14 15:39 da Schramm
  • Discussione Buiomega71 • 28/02/14 16:26
    Pianificazione e progetti - 21890 interventi
    Herrkinski ebbe a dire:
    Anch'io ho visto sia la versione originale che quella italiana..
    Tra l'altro rivendendolo quel giorno su Retecapri non me lo ricordavo così truce.. aveva un suo perchè..


    Concordo...Resta un mio piccolo cult movie
  • Curiosità Buiomega71 • 4/06/14 10:57
    Pianificazione e progetti - 21890 interventi
    Direttamente dall'archivio privato di Buiomega71, il flanetto di Tv Sorrisi e Canzoni della Prima Visione Tv (27 marzo 1987, come da ricerche di Didda) di Inseminoid-Un tempo nel futuro